Archive for August, 2011

Foto e video dell'Arcobaleno dei Talenti di Scandale!

Davvero una serata azzeccata quella denominata "Arcobaleno dei Talenti", tenutasi l'8 agosto in Piazza Condoleo a Scandale, organizzata dall'Associazione "Musica x Sempre" e vinta dalla squadra Azzurra, i cui componenti vedete nella foto ad esclusione di Florindo Tallarico che era dovuto andar via e Dino Marino.
La squadra vincitrice, quella Azzurra, senza Florindo Franco. Foto Rosario Rizzuto
In attesa del mio articolo vi propongo anche qui, per chi ancora non li ha visti su Facebook e su YouTube, le mie foto ed i miei video realizzati l'altra sera!
Le due squadre prima della gara. Foto Rosario Rizzuto
Gallery 1,

Gallery 2.
 

Discoteca e beneficenza: stasera tutti al Tortuga del Lido degli Scogli. L'incasso all'Airc

Ho letto di questo evento alcune settimane fa su una locandina affissa al bar vicino la mia scuola, subito mi sono detto che vi avrei partecipato e questa notte cercherò di non mancare; invito tutti i miei e-lettori, quelli che possono, a recarsi stasera presso il Tortuga Disco Club (che si trova presso il Lido degli Scogli) per una bella serata di discoteca ma, allo stesso, tempo, per fare un gesto di beneficenza per la lotta contro il cancro, male che, in un modo o in altro, ha di certo toccato tutti noi.

Allora, ci vediamo al Tortuga stasera?!

MARTEDI 9 AGOSTO 2011
TORTUGA DISCO CLUB – CROTONE – ITALY
KREATE OPENING PARTY A.I.R.C. NIGHT

SPECIAL GUEST
RICKY MONTANARI_echoes riccione

DJ SET
RAFFAELE CHINAGLIA
DOUBLE PJ
RAZ HORACIO

PREVENDITA 8 EURO
ALL'INGRESSO 10 EURO

L'INCASSO SARA' DEVOLUTO PER LA RICERCA CONTRO IL CANCRO

INFO & PREVENDITA

CARLOS 349-3947786
PIERO 329-3111213
U-NITE 328-6541152


LA RICERCA COSTA !! LA VITA NON HA PREZZO
CONTRIBUISCI ANCHE TU A SCONFIGGERE IL CANCRO

Festa della Madonna del Condoleo a Scandale senza festeggiamenti civili. Poche le offerte raccolte!

SCANDALE – Solo la banda! Nella festa della Madonna del Condoleo di Scandale (dove la prima domenica di agosto si festeggiano, ad anni alterni, le Madonne del Condoleo e della Difesa) l’unico segno di momento civile (ma sarebbe stato patetico eliminare anche esso) è stata la presenza della banda musicale “Gaudiosi di Maria”, diretta dal maestro Franco Pignataro, che precede il quadro della Vergine del Condoleo.

 Una fedele bacia il quadro della Madonna del Condoleo di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

In questo 2011 il parroco, Don Antonio Buccarelli, e il comitato festa hanno deciso, al fine di evitare spese e per destinate le offerte dei fedeli per la sistemazione delle chiese, di dar vita ad una festa esclusivamente religiosa:  novena, messe, processioni.
Nessun momento culturale o di festa né di contorno: niente luminarie per le vie del paese, ad esclusione di due pannelli luminosi attaccati alla Chiesa del Condoleo, niente fuochi d’arficio, men che meno cantanti o gruppi musicali! Nada!
Se da una parte è giusto evitare gli sprechi non si comprende perché anche il minimo non sia stato fatto anche perché, lo scandalese, già restio di suo a mettere soldi per la Madonna, senza festa ne mette ancora di meno o per nulla.
 Il quadro della Vergine Maria all'uscita dalla Chiesa dell'Addolorata. Foto Rosario RizzutoInfatti, ci hanno detto, prima dell’ultima processione la somma raccolta era stata di circa 4.800 euro con una previsione di raggiungere circa i 6.000 euro. L’hanno scorso invece (quando si diede vita anche a momenti civili di festa curati dalle associazioni) ci hanno riferito che sono stati raccolti poco meno di 20.000 euro.
Va bene il risparmio e l’abbattimento degli sprechi  ma, dopo la scomparsa di Don Renato Cosentini, questa tradizione secolare di Scandale della festa dedicata alla Madonna sta andando man mano scemando, mentre, per fortuna, prima che succeda l’irreparabile c’è già qualcuno che propone di costituire un comitato feste “serio” già a partire da gennaio 2012 in vista della festa della Madonna della Difesa di agosto 2012.
Ma intanto quest’anno è andata così!
 Una suggestiva immagine del quadro della Madonna del Condoleo di Scandale in Via G. Di Vittorio. Foto Rosario RizzutoLa novena ha coinvolto i più fedeli scandalesi, soprattuto donne, fino a venerdì 5 agosto quando il quadro è uscito dal santuario del Condoleo per recarsi alla Chiesa dell’Addolorata. Don Antonio Buccarelli si è fatto notare anche in questa prima uscita facendo partire la processione con oltre mezz’ora di anticipo e spiazzando così molti fedeli.
Domenica sera, dopo che il quadro era stato portato in processione per le vie di Scandale anche nella giornata di sabato, processione di rientro con la sacra effige che è stata accompagnata da un gruppo di fedeli dalla Chiesa dell’Addolorata alla chiesa del Condoleo percorrendo alcune vie interne della cittadina collinare crotonese con immagini, tra le viuzze, in alcuni tratti, davvero suggestive.
Preghiere e la musica della banda hanno accompagnato la processione intervallati dalle grida di “Evviva la Madonna” lanciati dal sempre presente Antonello Voce mentre, lungo il corteo, qualche fedele si rivolgeva ai rappresentanti del comitato festa per consegnare la proprio offerta e ricevere in cambio delle immagini della Vergine.
 Il quadro della Madonna del Condoleo all'arrivo presso la Chiesa del Condoleo. Foto Rosario RizzutoPoco dopo le 21,00 il quadro è giunto presso la Chiesa del Condoleo ed è stato adagiato al suo interno; i fedeli quindi si sono recati davanti ad esso per baciarlo sorvegliati a vista da suor Giuseppina che ha pregato i fedeli di non toccare la tela ma di appore il proprio bacio sulla cornice.
Niente fuochi d’artificio e quindi festa che si conclude nel silenzio o, meglio, con la musica della Banda di Scandale del presidente Gino Pingitore nella quale abbiamo visto inseriti dei bambini molto piccoli, come Francesco Marino (trombettista da sette generazioni o giù di lì), nel proseguio di una tradizione bandistica di eccellezza per Scandale.
 La Banda Gaudisi di Maria di Scandale che ha accompagnato la processione della Madonna del Condoleo. Foto Rosario RizzutoDa segnalare, infine, la presenza di alcuni volontari della Prociv (gli unici in divisa. In altri paesi questo tipo di manifestazioni si svolgono alla presenza del sindaco, con la fascia tricolore, degli organi civili e militari presenti in paese e non, ma Scandale, ormai, fa sempre storia a sé!!!) che hanno garantito il servizio d’ordine durante la processione.
La speranza ora è che prenda vita questa idea di creare un nuovo comitato feste e che dall’anno prossimo, così come succede in (quasi) tutti i paese del circondario si possa tornare a donare a Scandale ed ai suoi emigrati, che nel perido di agosto rientrano in paese, una festa degna di questo nome.
Anche perché le manifestazioni civili sono momenti pure di aggregazione e socializzazione, non solo soldi buttati al vento!
 

[Rosario Rizzuto]

Mi sono accorto che…

Mi sono accorto che avevo la necessità di scrivere e mettendomi all’opera mi sono anche accorto che……

Mi sono accorto che non so se è meglio scrivere che vivere: so che scrivo perchè forse non so vivere.

Mi sono accorto che all’aurora mi alzo con una forza sovrumana.

Mi sono accorto che le lacrime sono compagne di solitari conforti.

Mi sono accorto che la virtù marcisce senza avversario.

Mi sono accorto che “Ma il cielo è sempre più blu” è la colonna sonora della mia vita.

Mi sono accorto che sono riuscito a fare un occhio nero con una matita blu.

Mi sono accorto che leggere Sant’Agostino o Feuerbach non mi ha comunque aiutato a capire se credo in Dio oppure no.

Mi sono accorto che non mi dispiace affatto di essere nato con i geni bisbetici.

Mi  sono accorto che leggere Rino Gaetano è una di quelle cose che mi emozionano.

Mi sono accorto che Giulio Cesare Giacobbe e “Come diventare Bella, Ricca e Stronza” sono serviti a riaccendermi la fantasia.

Mi sono accorto che non voglio più fornire prove di eccessiva docilità.

Mi sono accorto che in questo schifo di mondo niente vale un centesimo se non abbiamo qualcuno con cui condividerlo.

Mi sono accorto che non posso sapere sempre tutto: ciò che non so devo impararlo e godermelo strada facendo.

Mi sono accorto che tutti parlano sempre di un futuro migliore. Forse si riferiscono al Paradiso.

Mi sono accorto che quando c’è la classe, la velocità è secondaria.

Mi sono accorto che perfino le peggiori notizie sono un sollievo quando non fanno altro che confermare ciò che si sa già senza volerlo sapere.

Mi sono accorto che la gente che non ama e non si lascia amare mi fa drizzare i capelli in testa.

Mi sono accorto che è pazzesco come alcune persone sbaglino sempre i tempi senza nemmeno saperlo.

Mi sono accorto che, a volte, vivo nelle nuvole, ma che ci sono dei giorni in cui oltrepasso l’atmosfera.

Mi sono accorto che sono in grado di amare, e pure tanto.

Mi sono accorto che chi non sa dov’è diretto non arriva da nessuna parte.

Mi sono accorto che la verità non si trova, ma è lei che trova noi.

Mi sono accorto che non so ancora se è più facile amare che non amare.

Mi sono accorto che parlare con le mie Stelle Antonio ed Alessandro mi farà sempre sentire al sicuro.

Mi sono accorto che se non avessi perdonato mi sarei persa un sacco di cose.

Mi sono accorto che Piera mi ha insegnato ad essere più coraggioso.

Mi sono accorto che le mie Stelle Antonio ed Alessandro, e solo loro, crederanno sempre in me.

Mi sono accorto che ho bisogno di avere Te accanto.

Mi sono accorto che penso di non capire quando capisco di non pensare.

Mi sono accorto che le canzoni di Rino Gaetano mi metteranno sempre di buon umore.

Mi sono accorto che anche un cuore infranto può essere salvato se vi è qualcuno che possiede destrezza nel ricostruire puzzle.

Mi sono accorto che a volte è meglio agire subito, altre volte è meglio aspettare.

Mi sono accorto che sono una e plurima.

Mi sono accorto che innamorarsi è una droga, amare è una medicina.

Mi sono accorto che parlando con alcune persone mi mancano i vocaboli, perché spesso i miei sinonimi sono i loro contrari.

Mi sono accorto che nella mia vita c’è sempre un sottofondo musicale. Ogni momento della mia vita è legato ad una canzone e ogni volta che la sento parte il mio videoclip personale.

Mi sono accorto che ho vissuto storie in cui si è ridimensionato tutto: come un libro con una bella introduzione mentre il resto lo butteresti nel cesso.

Mi sono accorto che ho paura degli abbandoni.

Mi sono accorto che spesso ci si innamora più del gioco che del giocatore.

Mi sono accorto che i problemi sono come gli scarafaggi: se li porti alla luce si spaventano e scappano.

Mi sono accorto che basta anche un solo elemento per rovinare tutto il pittoresco.

Mi sono accorto che la modestia non è che indifferenza per l’opinione degli altri e qualche volta un modo indiretto per vantarsi.

Mi sono accorto che qualsiasi cosa simile all’astuzia e all’inganno è deplorevole.

Mi sono accorto che è difficile che alcune speranze vengano appagate.

Mi sono accorto che sono sempre pronto a farmi piacere tutti, non vedo difetti in nessuno e ai miei occhi è tutto buono e caro.

Mi sono accorto che sono, con tutto il mio buon senso, così candidamente cieco di fronte alla stupidità e alle follie degli altri.

Mi sono accorto che sono ingenuo senza ostentazioni e senza secondi fini.

Mi sono accorto che prendere gli aspetti positivi di ciascuno e renderli ancora migliori sorvolando su quelli negativi è prerogativa solo mia.

Mi sono accorto che a volte ho problemi di dislessia con il mondo e mi sento un marziano.

Mi sono accorto che se una rondine non fa primavera figuriamoci se uno stronzo fa categoria.

Mi sono accorto che colgo la sensazione del vivere nello stesso momento in cui la percepisco.

Mi sono accorto che ascoltare le ranocchie, quando sono  con le gambe accovacciate sul balcone della mia stanza, mi rilassa.

Mi sono accorto che la giustizia è una convenzione.

Mi sono accorto che non sempre la prima regola è: “Non cadere”.

Mi sono accorto che però i benefici del vero Amore o li ho letti, o li ho visti in altrui casi.

Mi sono accorto che l’amore spirituale così ben visto è solo un manto dell’amore fisico: anche l’amore spirituale, il più puro, ha come padre l’amore fisico. Togliete l’amore fisico e tutto cadrà.

Mi sono accorto che l’amore provoca graffi cruenti nel fondo del cuore.

Mi sono accorto che non ho ancora capito se è il mio cuore diabolico o se sono le frecce guaste.

Mi sono accorto che ho appena interrogato il mio pensiero e dialogato con esso.

Nonostante i miei “mi sono accorto che”,

Mi sono accorto che eppure vivo, eppure sento e peno, eppure, eppure nell'avversità sorrido.

(Visto, e poi modificato, sulla bacheca Facebook di Rosita Bitta Trivieri)

Altri 30 giorni di stop ai lavori per la discarica di Santa Marina, Scandale respira ma poi?

I rappresentanti dell'associazione Scandale nel Cuore. Foto Rosario Rizzuto

Di fronte ad alcune comunicazioni da parte di associazioni e comitati di cittadini che annunciavano l'intenzione di rioccupare oggi il sito di Santa Marina di Scandale (Crotone)  e la strada statale 107, il sindaco Vasovino, considerata la scadenza della precedenza ordinanza, si è visto costretto ad emanare una nuova ordinanza di sospensione dei lavori per la costruzione della discarica di amianto alla ditta Ecolsystema per 30 giorni, a tutela della pubblica incolumità.

Intanto la protesta dei cittadini contro la discarica di Santa Marina si è spostata davanti al Comune con una manifestazione pacifica che, da una parte, significa sostegno al sindaco che si è assunto la responsabilità di emanare due ordinanze consecutive di sospensione dei lavori, e, dall'altra, un messaggio e una sollecitazione alla Regione affinché non perda altro tempo per emettere il decreto di revoca della sua autorizzazione alla ditta Ecolsystema.
Anche con il braccio rotto per manifestare contro la discarica di Santa Marina. Foto Rosario Rizzuto
I cittadini, il comitato, le associazioni, che hanno preso a cuore il problema, sono schierati a fianco del primo cittadino che ha fatto fino in fondo il proprio dovere per garantire un clima sereno a tutela dell'ordine pubblico, considerata la tensione crescente intorno a questa vicenda.

In questo momento di incertezza e di accesa animosità ha pensato bene il sindaco di scongiurare e prevenire qualsivoglia pericolo per i cittadini attraverso questa sospensione che dovrebbe un po' placare gli animi più esagitati ed evitare che vengano prese iniziative radicali, come il blocco di una strada importante come la statale 107, che creerebbe notevoli problemi e disagi agli automobilisti in transito.
Manifestanti a bordo strada sulla statale 107 lo scorso 1 agosto. Foto Rosario Rizzuto
La palla, ora, è nelle mani del dipartimento per le politiche dell'Ambiente della Regione, che, preso atto di un'apposita delibera regionale approvata all'unanimità nell'ultima seduta della massima assemblea calabrese, dovrà esprimersi attraverso un proprio provvedimento, che i cittadini sperano di revoca del precedente decreto autorizzativo. In questa attesa, i cittadini di Scandale non vogliono abbassare la guardia ed anzi vogliono continuare a tenere alta l'attenzione.

[Carmelo Colosimo]
(Fonte: Arealocale.com)

Un'appartamento a Cosenza: rivolgersi a Francesco Squillace!

E' sempre un piacere per me poter condividere qualcosa di bello, una notizia utile o essere di ausilio ad un amico.
 

Da quando a Roma ad un ristorante, da piccolo, venni servito da un cameriere che studiava medicina (chissà che fa ora!!!?) ho sempre ammirato quelle persone che studiano e nel contempo lavorano quindi sono stato piacevolmente sorpreso nello scoprire che il nostro Francesco Squillace oltre a studiare collabora con un agenzia immobiliare.

Quello che segue è il volantino della sua ditta con i numeri telefonici di riferimento e a lui auguro di vendere tanti ma tanti appartamenti:
 

La locandina dell'agenzia immobiliare dove lavora Francesco Squillace.

Il servizio sulla Sagra del Covatello di Scandale su CalabriaUno Tva

Ho sempre creduto nella pluralità dell'informazione che può portare solo vantaggi; in alcuni eventi, infatti, ci sono più televisioni e giornalisti altri vengono trascurati.
 

Alla Sagra del Covatello organizzata dalla Pro Loco di Scandale, si è presentata la Tv ancora non conosciutissima (la trovate sul canale 68 UHF oppure su internet cliccando qui) CalabriaUno Tva che ha realizzato un bel servizio che potete trovare, per ora in home page, qui.
 

Per le connessioni lente c'è bisogno di qualche minuto perchè si carichi il video ma ne vale la pena: poco più di sei minuti di bellissime immagini e l'intervista della presidentessa della Pro Loco di Scandale Teresa De Paola da gustare tutti d'un fiato.

Complimenti a Piero De Santo e alla sua collaboratrice.

20.500 euro per Scandale sotto le Stelle: la prima Estate Scandalese targata Vasovino!

Mi avevano detto che l'Estate Scandalese 2011, nota con il nome di "Scandale sotto le Stelle" fosse costata 15.000 euro e già mi era sembrato tanto. Scopro ora, da una delibera pubblicata sull'albo pretorio on line del Comune, che la somma messa a bilancio è invece di 20.500 euro, praticamente più di quanto ho speso io lo scorso anno anche se c'è da dire che, nella mia "R… Estate a Scandale", la Sagra del Fico d'India era finanziata a parte.


Ma avete letto le manifestazioni di questo 2011?

Io credevo che sarebbe stata un estate al risparmio anche perchè il sindaco Vasovino ha detto che non ci sono soldi e appena visto il programma mi ero convinto di questo, invece sono riusciti a spendere di più con manifestazioni più modeste almeno per me.

Ai posteri l'ardua sentenza!!!

Quel buio in Via Nazionale nonostante gente ancora in giro!!!

Mi sono affacciato su Via Nazionale, dopo un riposino sul divano, attirato da voci giovanili.

Sono le 00,20 e c'è ancora gente in giro anche di giovane età. Ma l'impianto di illuminazione, per via delle impostazioni a risparmio energetico, intorno a mezzanotte spegne una lampione in modo alternato lasciando tratti di semibuio.

Non sarebbe il caso, fino al 27 agosto, di spostare questo meccanismo all'01,00?!

Presentato stamane l'abbraccio di sette chilometri per Rino Gaetano. Ne parliamo con Luigi Saporito

E' stata presentata stamane, nei locali della Lega Navale di Crotone, la manifestazione che si terrà il 12 agosto sulla spiaggia di Crotone alle ore 18,00 e alla quale è stato dato il nome di "Rino Gaetano day on the beach – Un abbraccio lungo 7 chilometri".
Il tavolo dei lavori della presentazione del 'Rino Gaetano day on the beach'. Foto Rosario RizzutoSi tratterà, infatti, di un'infinita catena umana, di un abbraccio lungo, appunto, sette chilometri sulla spiaggia di Crotone, da quella vicino la casa dove Rino Gaetano è nato e cresciuto fino all'età di circa 10 anni, fino al lido Atlantis, per ricordare il cantautore crotonese Rino Gaetano del quale quest'anno ricorre il trentennale dalla morte.

A seguire la presentazione di questo bellissima idea, da parte dell'ideatore, il giornalista Luigi Saporito, mentre qui le foto della conferenza stampa di stamane:

Successo della Sagra del Covatello a Scandale. Ecco il programma di 'Scandale sotto le Stelle'

Non ne sbagliano una! Anche martedì 2 agosto è stato un successone l’ennesima iniziativa della Pro Loco di Scandale presieduta da Teresa De Paola che, nell’ambito dell’Estate Scandalese 2011, che quest’anno ha avuto il nome di “Scandale sotto le Stelle”, ha proposto in piazza Oberdan, la Sagra del Covatello.
 La gente affolla Piazza Oberdan a Scandale. Foto Rosario RizzutoUn modo per accogliere gli emigrati di Scandale, molti dei quali già arrivati in paese.
Il tutto si è svolto con la proposta dei vecchi, ma sempre molto graditi, giochi popolari, con la degustazione gratuita di un bel piatto di covatelli al sugo con carne (le volontarie della Pro Loco ne hanno preparato oltre un quintale andato a ruba in pochissimo tempo!) e l’esibizione del gruppo folkloristico “Folk Kroton”.
 
Dopo tanti anni, finalmente, si è avuto l’onore di avere un sindaco, Carmine Vasovino, e vari componenti dell’amministrazione comunale presenti ad una manifestazione: tutti sanno come il precedente sindaco, Fabio Brescia, e quasi tutti i vecchi amministratori fossero allergichi al programma di fatto da loro stessi proposto! Un piccolo cambiamento che non può che fare piacere!
Per quasi tutti i giochi popolari i bambini, i ragazzi ma anche adulti hanno fatto a gara per parteciparvi. Sul palco, installato in piazza Oberdan, e con la conduzione di Michele Lettieri, si è iniziato con il gioco della farina vinto, dopo che una serie quasi infinita di bambini non era ruscita a recuperare con la bocca la moneta da un euro nascosta nella farina, da Adriana Scaramuzzino che ha tenuto a precisare che i 10 euro di vincita previste saranno devolute alla Casa Famiglia di Villa Condoleo.
 Volontari Pro Loco a lavoro nel pomeriggio per preparare i giochi popolari. Foto Rosario RizzutoDalla farina all’anguria: un quarto di auguria ciascuno per i quattro partecipanti che ha visto prevalere Pino Sellaro che ha avuto la meglio anche sul vincitore dello scorso anno Vittorio Raimondo.
Il vicino ristorante l’Anfora ha, quindi, servito la pasta piccantissima per il gioco, appunto, della pasta, al quale ha partecipato anche il parroco del paese, Don Antonio Buccarelli. Ma per lui non c’è stato nulla da fare visto e considerato che quando praticamente doveva ancora iniziare, Maurizio Mollura aveva già finito ed incassato i 20 euro previsti per questo gioco.
Si è scesi, quindi, dal palco, e si è dato vita alla gara dei sacchi, vinta, dopo due manche e la finale, da Raffaello Messina. Spazio quindi, con la discesa in campo degli uomini più forzuti di Scandale, al gioco della corda: dopo varie manche alla fine l’ha spunta la squadra di Pino Sellaro che ha offerto da bere anche agli avversari.
 Bimbi impegnati nel gioco dell'uovo. Foto Rosario RizzutoSpazio quindi ai più piccoli con la gara dell’uovo: la prima manche veniva vinta da Giosuè Mirabello, la seconda da Alessandro Rizzuto, per accontentare un po’ tutti si faceva anche una terza manche, ma nella finale a tre, gli altri due concorrenti facevano cadere l’uovo tenuto con un cucchiano in bocca e quindi si aggiudicava la vittoria Giosuè Mirabello.
Gioco finale quello delle pignate sistemate nel pomeriggio in piazza dai volontari della Pro Loco: infatti dietro questa bella serata ci sta un lavoro non da poco per la preparazione tanto dei giochi, quanto dei covatelli e per l’organizzazione varia. Alcuni cittadini partecipavano per rompere le pignate: i più fortunati hanno trovato soldi o una cintura altri solo acqua o farina ma tutti si sono divertiti.
Lo dimostra anche il fatto che la gente continuava a divertirsi e non ne volevano sapere di smettere di giocare tanto che l’esibizione del gruppo “Folk Kroton” è stata tardata di un po’. Ma alla fine dei giochi è arrivato il momento degli artisti crotonesi in abito tipico che, già sul palco da un po’, si sono esibiti con i loro balli e le loro canzoni divertendo la gente di Scandale ma anche gli ospiti arrivati dai paesi vicini compresi alcuni venuti da Crotone.
 I concorrenti del gioco dell'anguria. Foto Rosario RizzutoComplimenti quindi a Teresa De Paola, al suo vice Giovanni Scalise e a tutti i volontari impegnati in questa manifestazione!
Inoltre, sempre martedì, con la distribuzione nei locali di Scandale, dei volantini del programma di “Scandale sotto le Stelle”, sono state, di fatto, ufficializzate, le manifestazioni dell’Estate Scandalese.
L’1 agosto era partita con il torneo di calcetto “Memorial Pino Coriale”, e, dopo la sagra di martedì, proseguirà (per via dei festeggiamenti religiosi (?!) della festa della Madonna del Condoleo) lunedì 8 agosto alle 21,00 in Piazza Condoleo con la prima edizione  de “L’Arcobaleno dei Talenti”, un concorso a squadre per nuovi talenti dello spettacolo ideato e proposto dll’Associazione “Musica x Sempre” di Gianni Carvelli.
 Il parroco di Scandale, Don Antonio Buccarelli alle prese con il gioco della pasta. Foto Rosario RizzutoIl 9 alle 20,00 al campo sportivo “Luigi Demme” ci sarà, in collaborazione con l’Us Scandale, il torneo di calcio “Memorial Soci Fondatori”. Mercoledì 10 agosto alle 21,00 presso la Chiesa della Difesa: Serata sotto le stelle: Il Planetario, una serata con esperti che spiegheranno i segreti del cielo stellato (sperando che il tempo sia clemente!).
Giovedì 11 alle 21,00 torna in campo la Pro Loco con Polvere di Stelle, un evento culturale in cui si fonderanno la commedia teatrale “A famigghia difittusa”, curata dai ragazzi della Scuola Media locale, con la declamazione di poesie di autori locali e la prima edizione del premio Leonia che sarà consegnato ad un cittadino che ha dato lustro a Scandale.
Il 12 alle 21,00 tocca alla frazione Corazzo con una serata di intrattenimento canoro e ricreativo in collaborazione con l’Associazione Sviluppo Corazzo.
 
Sabato 13 alle 19,00 calcio in piazza, torneo rionale dedicato ai bambini in collaborazione con la Polisportiva di Scandale e, fuori programma, dovrebbe esserci una crustulata offerta dalla Pro Loco di Scandale.
Torna in campo, domenica 14 alle 21,00, l’Associazione “Musica x sempre” con l’ottava edizione di Gaudiophonia che quest’anno propone una rassegna musicale dal tema “Bands storiche italiane”.
Dopo la pausa di Ferragosto, martedì 16 alle 21,00 in piazza Condoleo “Cremissa” spettacolo di teatro e cabaret mentre il 17 al vecchio campo da tennis di via Resistenza torneo di beach volley organizzato dall’Us Scandale.
 Preparazione dei covatelli. Foto Rosario RizzutoGiovedì 18 in piazza San Francesco alle 21,00 Kalafrobrasil, serata di musica e cultura ritmica afro-brasiliana con l’esibizione dei fratelli Pingitore.
Il 19 si torna in piazza Condoleo, sempre alle 21,00, quando andrà in scena la compagnia teatrale “Il Sorriso” di Isola Capo Rizzuto con una serata all’insegna della commedia musicale italiana. Il 20 agosto alle 21,00 in piazza San Francesco ci sarà l’esibizione della Banda Musicale “Gaudiosi di Maria” mentre domenica 21 alle 10,00 sfilata di auto d’epoca per le vie del paese in collaborazione con Auto Moto Storiche Kroton.
 I vincitori della gara del tiro alla fune. Foto Rosario RizzutoSi salta praticamente una settimana per arrivare al 27 agosto, giorno in cui alle 17,00, presso l’auditoriun della Scuola Primaria “Fratelli Bandiera”, si terrà un convegno dal titolo: “Fico d’India: dalle risorse potenziali alle risorse reali per lo sviluppo locale” mentre alle 20,00, in Piazza San Francesco, ci sarà la tanto attesa ottava Sagra del Fico d’India organizzata, come sempre, dalla Pro Loco locale.
 Un gruppo di amici provenienti da Crotone che hanno partecipato alla Sagra del Covatello di Scandale. Foto Rosario RizzutoUltimo appuntamento, anche per dare l’idea che l’Estate Scandalese arrivi fino a settembre, sabato 3  a Corazzo ci sarà “Sapori e Suoni Rurali” in collaborazione con Rural Service.
Il programma delle manifestazioni di 'Scandale sotto le Stelle'. Scannerizzazione di Rosario RizzutoOltre all’invito alla partecipazione e gli auguri per una serena e piacevole estate, nel programma si scrive che ci potrebbero essere delle variazioni che saranno tempestivamente comunicate ma quello che fa sorridere è lo specificare che le manifestazioni sono state patrocinate dalla “Nuova Amministrazione Comunale”, onestamente quel “nuova” ci appare superfluo oltre che molto ridicolo ed un affronto all’intelligenza degli scandalesi che, diamine, sapranno pure chi ci sta al Comune in questo momento e, di conseguenza, organizza le varie cose!

Le mie foto della manifestazione:
Gallery 1,
Gallery 2
.
 [Rosario Rizzuto]

Ragazza bionda riccioluta

Eccola lì, carina come sempre,
ma sempre maleducata, con quel senso di superiorità
che le avranno inculcato.

Sono mesi che non la vedo, forse anni
ma, come in altre occasioni, fa finta di non vedermi;
va dritta per la sua strada,
con attenzione evita il mio cercarla.

Ma chisenefrega, non è mica un problema!

Il fatto è che mi sento circondato da persone
che definire strane è a dir poco.

Ma sopravviverò lo stesso, ci mancherebbe!!!
chi cazzo se ne frega del saluto senza senso
di una viziata riccioluta bionda ragazza!

Scandale protesta: No alla discarica. Oggi incontro in Provincia

Due giorni di sospensione dei lavori per la costruzione della discarica per rifiuti non pericolosi contenenti amianto di località Santa Marina di Scandale che sarebbero dovuti iniziare ieri, lunedì 1 agosto. Sono riusciti ad ottenere questo i manifestanti che lunedì mattina 1 agosto prima hanno manifestato, pacificamente ai bordi della statale 107 Crotone-Cosenza, all’altezza del bivio Carpentieri, per poi, esasperati, bloccare la stessa statale costrigendo le forze dell’ordine e l’Anas a deviare il traffico su strade secondarie.

 

 

Uno striscione alla manifestazione contro la discarica di amianto di Santa Marina. Foto Rosario Rizzuto

L’ordinanza di sospensione dei lavori è stata firmata, con senso di responsabilità visto che senza ottenere nulla i manifestanti (o almeno lo zoccolo duro di essi) non si sarebbe mosso dalla strada, dal sindaco di Scandale Carmine Antonio Vasovino considerato che il Prefetto di Crotone, Vincenzo Panìco (dal quale si è recata una delegazione, formatasi presso il presidio e composta dal sindaco Vasovino, dal consigliere provinciale Barberio, dal sindaco di Cutro, Migale, da quello di Roccabernarda, Pugliese e dall’assessore del Comune di Crotone, Liotti, ai quali poi si erano aggiunti il presidente della Provincia di Crotone, Zurlo, e il Deputato Oliverio passati prima ad ascoltare i manifestanti), non si era preso la responsabilità di fermare lui i lavori.

 
Infatti la ditta Ecolsystema srl ha dalla sua un’ordinanza del Tar che la autorizza ad iniziare i lavori per la costruzione di questa discarica che è diventato un incubo per i cittadini di Scandale, soprattutto di quelli residenti nella frazione Corazzo che dista un tiro di schioppo da dove dovrebbero sorgere gli invasi che in pochi anni potrebbero “ospitare” qualcosa come 450.000 metri cubi di rifiuti contenti amianto e con possibilità che questa quantità sia, poi, raddoppiata o, addirittura, triplicata come denuncia sempre nei suoi interventi il consigliere provinciale Antonio Barberio.
 
Una tabella a bordo strada indica che Crotone dista appena sei chilometri e ducento metri dal bivio Carpentieri, la discarica dovrebbe sorgere all’interno a pochi centinai di metri, di fatto essa è più vicina a Crotone che a Scandale ma dalla città capoluogo arrivano a manifestare, in supporto dei cittadini di Scandale (in realtà nemmeno loro tanto numerosi), poche decine di persone legate ad alcune associazioni tra cui l’Arci, questi ci sono e si fanno sentire soprattutto il presidente Filippo Sestito sempre vicino ai manifestanti e fautore del principio “senza sospensione dei lavori da qui non ce ne andiamo”. Anche da Rocca di Neto, città degli onorevoli regionali Pugliano e Dattolo, non si vede alcuno ed anche essa dista pochi chilometri dalla futura (e qui tutti sono autorizzati a fare gli scongiuri del caso) discarica. 

 

I manifestanti di Scandale sulla statale 107 Crotone-Cosenza. Foto Rosario Rizzuto

Su un cartellone si legge: “Vice presidente Stasi, assessore Pugliano, consiglieri Dattolo e Pacenza questa terra e nostra quanto vostra, noi siamo qui voi dove siete?”; ce ne sono altri due di cartelloni: “La ditta Ecolsystema srl per il risarcimento dei danni è pregata di rivolgersi all’ex sindaco Fabio Brescia” e “Santa Marina terra di allevatori. Dall’amianto non nasce niente dal letame nascono i fior! (F. De Andrè)”.

 
Primo agosto è giornata da dedicare al mare avrà pensato qualcuno lasciando, come sempre, agli altri, l’ingrato compito di manifestare sotto una calurale infernale: per fortuna  a più riprese arrivano bottiglie d’acqua, a mezzogiorno arriveranno anche i panini mentre l’idea geniale della giornata, in chiave ristorazione, è di Luigi Carvelli che rinfresca tutti i presenti con le sue ottime angurie.
La giornata inizia presto per alcuni cittadini di Corazzo che già alle 4 di mattina bloccano con un trattore la stradina che dà l’accesso al luogo dove dovrebbe sorgere la discarica. A Scandale l’appuntamento è alle 7 con tanto di pullman; all’inizio non c’è tanta gente, anche perché in molti preferiscono andare con le proprie macchine, ma poi il pullman si riempirà.
 
Il primo incontro è nei pressi del trattore che blocca la strada, è lì che cominciano a radunarsi i primi manifestanti, l’atmosfera è serena ma volano parole grosse, anche se si tratta di una persona isolata, quando, proprio in mezzo ai manifestanti passa una macchina con una rappresentante della famiglia Trivieri proprietaria della ditta Ecolsystema. Per fortuna si tratta solo di qualche mala parola e la macchina si allontana. 

 

I rappresentanti dell'associazione Scandale nel Cuore. Foto Rosario Rizzuto

I manifestanti, poi, in corteo, si recano verso la statale 107: ci sono donne ma anche bambini, persone che hanno rinunciato ad una giornata di mare (e ci mancherebbe altro!) ma anche chi ha preso una giornata (o delle ore) di permesso a lavoro. C’è l’associazione Scandale nel Cuore con il suo presidente Gino Pingitore, Concetta Masi ed altri, ci sono i cittadini di Corazzo con la loro associazione, c’è la Pro Loco di Scandale con la Presidentessa Teresa De Pola, il suo vice, Giovanni Scalise, ed alcuni tesserati con le loro magliette bianche con slogan, c’è il Partito Democratico e la Giovane Italia di Antonello Voce e i rappresentanti politici già citati, poi, quando il corteo raggiungerà il bivio sulla statale 107 si fonderà con altri manifestanti presenti lì tra i quali l’Arci di Crotone e l’Associazioone Rete per la Difesa del territorio “Franco Nisticò” con la responsabile Maria Cirillo.

 
Durante il percorso il corteo si imbatte in un camion della ditta che deve realizzare i lavori, “Proviamo a passare” ci dicono, ma devono intervenire i rappresentanti delle associazioni per permettere al camion di tornare indietro ed evitare scontri; gli operai sono di Scandale, ma loro che colpa hanno?! Ma poi, imprenditorialmente parlando, è una colpa voler realizzare un progetto industriale benchè di questo tipo?
La risposta c’è la dà la gente che è lì, che crede in quel che fa e grida “No alla discarica di Santa Marina” e sta composta a bordo strada.
Non mancano, però, alcuni più esagitati, soprattutto tra i cittadini di Corazzo, i più colpiti (dirà una donna di Corazzo ai microfoni di una tv: “Ho lavorato anni in Germania per farmi una casa a Corazzo ed ora cosa vogliono? Che mi faccia le valigie per emigrare di nuovo?!”) e così alle 09,10 c’è la prima invasione della strada, ma Gino Pingitore e Luigi Albo riescono a convincere i manifestanti a retrocedere a bordo strada, poi ce ne sarà una seconda (9,25) e infine quella definitiva alle 9,40 che terrà la statale 107 bloccata fino a quasi le 13,00, quando la certenzza della sospensione dei lavori, anche se per poco, con l’ordinanza del sindaco Vasovino farà desistere anche i più agitati. 

 

Il corteo si reca sulla statale 107. Foto Rosario Rizzuto

La gente comincia a smobilitare ma rimane ferma nelle proprie convinzioni, la discarica di Santa Marina non si deve fare. Bisogna mettere in chiaro un concetto: nessuno ce l’ha con la famiglia Trivieri e con la ditta Ecolsystema, la gente pensa alla propria salute e la parola amianto, benchè il progetto della discarica prevede tutte le garanzie possibili ed immaginabili, non si può certo avvicinare al concetto di salute. Racconta una donna: “In un luogo dove si lavorava l’amianto è morto anche il barbiere dove andavano gli operai con le tute sporche”. Alla gente arrivano le notizie che fanno rumore, inutile tentare conciliazioni ed accorti: a Scandale l’amianto non lo vogliono, praticamente non lo vuole alcuno. Nessuno vuole che Scandale diventi la pattumeria d’Italia dell’amianto visto che la quantità che potrebbe contenere la discarica di Santa Marina basterebbe per abbancare l’amianto di mezza Italia se non tutta.

 
Dopo la giornata di lunedì passa in secondo piano il Consiglio Comunale Straordinario ed aperto che si è tenuto venerdì 29 luglio fino a tarda sera nel piazzale della Scuola Primaria. Anche qui tante parole, tanti discorsi, non molta gente (circa 200 persone non possono considerarsi molti!!!) con la sinistra a farla da padrona e la destra praticamente assente. Tanti impegni presi come quello di aprire una discussione in Regione, forse l’unico ente che può davvero dare una soluzione a questa problematica. Scandale aspetta e la rabbia aumenta, lunedì saranno state un po’ meno di 300 persone ma la prossima volta potrebbero essere di più. Di certo c’è chi ha giurato che lì la discarica non si farà a costo di stare notte e giorno a presidiare la zona e finachè ad accamparsi sul luogo destinato alla discarica.
 

 

 

Il piazzale della Scuola Primaria durante il Consiglio Comunale Aperto del 29 Luglio 2011. Foto Rosario Rizzuto

I prossimi giorni diranno come si evolverà la cosa, già oggi, martedì 2 agosto, i ventisette sindaci della provincia di Crotone (ma quanti parteciperanno?!), con il Presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo, ed i consiglieri regionali del territorio, si riuniranno per richiedere alla giunta regionale di emettere immediatamente il decreto di revoca dell’inizio dei lavori di realizzazione della discarica di amianto.
 
Ma possibile che non si possa giungere ad un compromesso?
La gente attende buone nuove, altrimenti sarà un’estate calda, molto calda a Santa Marina!

Le foto della manifestazione in tre gallery:
Gallery 1
Gallery 2
Gallery 3
 
[Rosario Rizzuto]

Nottatando… tra canzoni e discariche. Buon agosto!

Ho risonno ma non credo tornerò a letto.
Cazzegio, nonostante la marea di cose che avrei da fare, tra vecchie foto, video e canzoni su YouTube: Maledette malelingue, Minchia signor tenente, Pensa

Da poche ore è iniziato il mese delle vacanze per antonomasia e tra poche ore Scandale è attesa da una nuova prova: c'è da impedire l'inizio dei lavori della discarica di amianto di Santa Marina.

Ieri, tornato a Scandale dopo due giorni di Marinella, negli ultimi attimi di lucidità prima di crollare, ho sentito anche il bando buttato da un'auto dall'inconfondibile voce di Antonello Voce che annunciava per stamane la presenza di un pullman per recarsi a Corazzo sui luoghi dove dovrebbe sorgere la discarica.

Speriamo che la ditta abbia deciso di desistere: non mi sembra una scelta opportuna iniziare questo progetto il primo agosto e con la maggior parte della popolazione contraria.


Tra una cosa e l'altra guardo le repliche dei tg o dei settimanali di Rti e Telediogene: quante notizie, quanto fermento in giro negli altri paesi della provincia mentre l'albo pretorio on line del Comune di Scandale langue e si fa notare per l'assegnazione dei lavori di pulizia del comune fino al 30 settembre alla ditta di Luca Rizzuto per circa 1.700 euro e per la sistemazione di alcuni tavoli comunali assegnati all'ebanista Giuseppe De Biase per 200 euro.

Non so se tra sabato e domenica sia stata presentata l'Estate Scandalese ma non credo ma c'è ancora tempo benchè domani ci sia il primo appuntamento ossia la Sagra del Covatello organizzata dalla Pro Loco.

Toh ora su Telediogene, Gaetano Megna è con Carmine Vasovino, il nostro sindaco, pochi minuti prima che iniziasse il Consiglio Comunale aperto venerdì scorso.

Logicamente Vasovino scarica le colpe su Fabio Brescia anche se non lo nomina.

Povero Fabio (anche se c'è da dire che contro di lui sono state dette anche bugie perdipiù da persone che dicendole sapevano di mentire!!! e questo, diciamolo, non è bello!!! e nessuno dei presenti al tavolo del consiglio si è presa la briga di contestare qualche forestiero che stava sparando cazzate; e questione di vento come dirò a breve) ormai preso ed assorbito dal suo lavoro di direttore della società dei servizi della Provincia.
Sapete io non lo vedo (cazzo sono stato un suo assessore fino a qualche settimana fa mentre so che con altri ex assessori si vede e questa la dice lunga…) dal lunedì delle elezioni, quindi da oltre due mesi, quando l'ho incontrato casualmente dopo che lui aveva espresso il suo voto: erano le 07,14 di mattina!!!

Ora le consigliere Salerno ed Artese su Telediogene dicono no alla discarica. E' sempre la stessa storia: vuoi un calcio in culo. Stanne certo che il 98% direbbe no (il 2% che resta sono i masochisti!!!).

Ma chissà perchè io ho avuto modo di parlare con alcune persone che invece la vogliono la discarica ma che si guardano bene da manifestarlo in pubblico anche perchè, loro, sono certe, che, prima o poi, si farà visto che il progetto è impeccabile.

A scanso di equivoci, nonostante io tempo fa abbia lodato il progetto della ditta Trivieri, faccio presente che fondamentalmente anche io sono contrario alla discarica, a questa come a qualsiasi altra.
Credo che il crotonese abbia già dato tanto in termini di munnezza che ora sia giusto che anche qualche altra provincia, leggi Cosenza, si prenda le proprie responsabilità.
Il piazzale della Scuola primaria di Scandale durante il Consiglio Comunale aperto. Foto Rosario RizzutoRivedere il piazzale durante il Consiglio Comunale di venerdì scorso e la gente presente, però, mi porta ad una riflessione: dove erano gli scandalesi venerdì? Ci saranno state un po' meno di 200 persone tra le quali alcuni emigrati e alcune persone provenienti da fuori praticamente quasi lo stesso numero di persone che qualche giorno fa hanno partecipato al gioco Il Cervellone al Tropical Ice. Non mi sembra una manifestazione di interesse dei cittadini!!!
Parla ora quella specie di politico che risponde al nome di Francesco Sulla, non lo digerisco a pelle. Da anni nei posti che contano e, di fatto, ha solo aumentato i propri conti e allargato le proprie cerchie di amicizia come tanti altri politici che conosciamo… anche a noi vicini. 

Ecco ora Megna intervista Antonio Barberio, quello che dice sempre che sarà breve e poi parla parla parla parla…
Lui se ne intende di spazzatura, di rifiuti, di discariche, di centrali ma ormai gli anni d'oro sono passati e mi sembra giusto cavalcare la nuova onda ambientalista sennò si rischia di restare fuori, anche perchè, prima o poi, ci sarà un'altra elezione, o no?!
Antonio Barberio. Foto Rosario Rizzuto
In sottofondo si sente la voce di Gino Pingitore, alla fine, dopo tutto quello che sento e vedo, forse l'unico, che può vantare una certa onestà intellettuale, è lui.

Sono le 04,12, meno di tre ore per l'appuntamento al municipio con il pullman (ma chi lo paga?! e perchè?!) per quella che non sarà una scampagnata.

In tutto questo la mia sola speranza è che spero vincano SCANDALE e gli scandalesi, ma, cari concittadini miei, non fatevi abbindolare dai politichicchi di turno che cambiano posizione in base al vento, ragionate con la vostra testa che è di certo superiore alla loro!!!

Buona settimana e, soprattutto, un sereno AGOSTO che ce n'è proprio bisogno!!!

NO CAZZO LA VOCE DI VITO BARRESI SU VIDEO CALABRIA NOOOOOOOOOOOOO!!! Mi viene l'orticaria!!! MA LO FA DA SOLO IL TELEGIORNALE?! BASTAAAAAAAAA!!!

Le mie foto del Consiglio Comunale Aperto. Buona visione!