Il pensiero di Antonietta Intenza alla madre nel giorno del proprio compleanno!

Ieri è stato il compleanno di Antonietta Intenza, il primo senza l'amata e cara mamma alla quale Antonietta, sul proprio profilo Facebook, ha voluto dedicare queste toccanti parole:

Mamma cara,
cosa hai provato nel mettermi al mondo quarantanove anni fa?
Oggi festeggio il mio compleanno eppure credo che sia tua la festa! Perchè quel giorno che mi hai donato la vita ti sei fatta il regalo più grande che una donna possa desiderare… un figlio.
Cara mamma ti scrivo ancora perchè senza di te oggi non riesco ad essere completamente felice, è il mio primo compleanno, il primo della mia vita senza i tuoi occhi, la tua voce, i tuoi auguri alle sette del mattino e non sai quanto mi mancano!
Quale regalo migliore era quello di averti con me? Di averti come mamma, di avermi fatta nascere e crescere con i tuoi insegnamenti.
Auguri mamma! Auguri a te da me oggi che festeggio il mio triste compleanno.
Auguri per ringraziarti di avermi donato la vita e perchè ti sento ancora viva in me, nella mia anima, nel mio cuore e nella mia mente.
So che ci sei anche in questo momento che stò scrivendo di te.
Il telefono da stamattina continua a suonare e decine di messaggi mi portano i loro auguri… ma l'augurio più bello l'ho sentito appena sveglia, era solo un sussurro che mi diceva: "Buon compleanno gioia…..
come sempre, come ogni anno da quel lontano trentuno ottobre 1961, quel giorno in cui mi regalasti la vita! Ciao mamma…. la tua Tonina….

Un bel pensiero che merita di essere proposto anche sul mio blog.

11 Responses to “Il pensiero di Antonietta Intenza alla madre nel giorno del proprio compleanno!”

  1. anonimo scrive:

    mi sono commossa … ..un abbraccio Giusy

  2. anonimo scrive:

    complimenti tonì

  3. anonimo scrive:

    Nel leggere le poche righe scritte da Tonina mi sono veramente emozionato. Il regalo più bello se lo è fatto da sola: il pensiero della di lei amata mamma.
    Complimenti Tonina.
    Dimenticavo! Tantissimi auguri di buon compleanno.
    Salvatore Coniglio

  4. anonimo scrive:

    mamma  ,quanto è grande questa parola cosi piccola.Quanto amore racchiude questa parola. Quanto amore da (o dovrebbe dare) questa piccola parola.MAMMA ,che cosa è una MAMMA? Io non lo so  , penso possa essere un abbraccio, penso possa essere un sorriso , penso possa essere una telefonata , una domanda, come stai? hai mangiato?non ti stancare troppo,riposati………..e poi quel ti volio bene che una MAMMA infila dappertutto CHE A VOLTE TI IMBARAZZA  ma che io non ho mai sentito
    quando ne avevo bisogno.MAMMA quanto è insignificante per me questa parola……………però quanto ho pianto leggendo il tuo dolore. un abbraccio forte……………auguri

    .

  5. anonimo scrive:

    Io non so' chi tu sia, ma ho capito che non hai la mamma. Ti ringrazio per aver commentato il mio pensiero….posso dirti che da quando l'ho persa non vivo piu'….Tra me e mia mamma c'era un rapporto simbiotico e non mi pento di aver rinunciato ad un mio futuro per starle vicino, non mi pento di essermi sacrificata per tutti i suoi bisogni…era il minimo che potevo fare per ricambiare il suo amore….tutte le mamme vanno amate, se ognuno capisse il senso della vita che ci hanno dato di sicuro non basterebbe una vita per ringraziarli…..Mamma mi manca da morire, come manca a tutto il paese che l'ha vista crescere intere generazioni, purtroppo devo accettare la realtà per quella che è: l'ho persa per sempre!!!! Io voglio vivere il mio dolore con dignità e nel profondo del cuore, il dolore e' personale ed e solo mio, nessuno puo' farti niente per riempire questo vuoto…..una parte di noi va via per sempre insieme con loro….purtroppo ho perso entrambi i genitori.Giorni fa ho compiuto il mio cinquantesimo compleanno, e sono sicura che mamma dal cielo ha asciugato per tutta la giornata le mie lacrime sono pensando a lei. Cara amica, siamo accumunati dallo stesso dolore, percio' ti capisco e ti sono vicina con tutto l'affetto. Alla tua mamma, chiamala….invocala…cercala…..di sicuro con la voce del cuore la vedrai!!! Ciao.

  6. anonimo scrive:

    Ciao Rosario, grazie per aver pubblicato il mio pensiero…nel giorno del mio cinquantesimo compleanno ho ricordato ancora una volta una donna meravigliosa che era la mia MAMMA!!!! Ti ringrazio di cuore…Tonina Intenza 

  7. anonimo scrive:

    Grazie a tutti per i commenti. Ciao da Tonina Intenza.

  8. byros scrive:

    Grazie a te Tonina per i bei pensieri che hai scritto e scrivi…

  9. anonimo scrive:

    cara tonina , come vorrei che fosse vero quello che tu hai pensato cioè che io una mamma non c'è l'ho più ,purtroppo è vero il contrario colei che mi ha partorito è viva e vegeta ma
    di MAMMA credimi non ha mai avuto la minima parvenza.PREFERIREI STRUGGERMI AL DOLORE DELLA SUA PERDITA  ma invece mi strazio ogni giorno per la sua assenza per i suoi silenzi per il suo menefreghismo un tempo l'ho odiata ora però che sono mamma capisco ancora di più quanto mi abbia segnato la sua mancanza .
    Di sicuro credo che mi abbia insegnato cosa una mamma non deve mai fare verso un figlio, in questo è stata brava . mi sono commossa  leggendo il tuo commento perchè mio malgrado se qualcuno mai mi chiedesse cosa non sono riuscita ad avere nella mia
    vita la mia risposta sarebbe UNA MAMMA un abbraccio ,un sorriso ,una telefonata………………………….

     

  10. anonimo scrive:

    Per il commento 9
    Che strana la vita,non trovi? Se penso a tutto l'affetto che non hai avuto mi viene da piangere.Mi dispiace se nel leggere il mio pensiero per mamma ti ho creato una sofferenza…leggendo il tuo sfogo, ho potuto constatare la tua mancanza di " piccoli attenzioni " che ti sono state negate proprio da chi ti ha dato la vita. Credimi che mi hai turbata parecchio! Quando ho letto il tuo commento ho rivissuto tutti gli attimi trascorsi con mamma….i suoi baci, le sue carezze, le sue premure fino ad un'ora prima di lasciarmi per sempre…per lei ero sempre la sua bambina! Essere amati dalla propria mamma è la sicurezza che ti fa vivere serenamente….Di sicuro hai sofferto molto,ma ora che sei mamma anche tu, devi fare in modo che quelle sofferenze non condizionano la tua vita. Sicuramente, tua madre che ti ha negato il suo affetto, procurandoti delle cicatrici nel cuore, avrà dei problemi… ad esternare i suoi sentimenti.io non sò…ma ti auguro di non portare mai rancore…perchè la mamma è una sola…e chissà che un giorno recupererete un bel rapporto.Un abbraccio, Tonina Intenza.

  11. byros scrive:

    Le mamme sono coloro che ti crescono e ti danno Amore!
    A partorire sono tutte brave!!!

    Chi non ti segue nel tuo percorso di vita non è degno di chiamarsi mamma che è una parola SANTA!!!

Leave a Reply