Due promesse del nuoto: Francesco e Maria Rota di Scandale

Se tutti i post che mi passano per la mente li scrivessi sul blog, sarebbe il blog più prolifico del Mondo, a volte arrivano e vanno via altre dimentico di scriverli.

In questi giorni più di una volta ho dimenticato di segnalare i successi dei fratelli del nuoto scandalesi, Francesco e Maria Rota di Scandale, tesserati con una società di Crotone.

Grande potenza in vasca ed un futuro di sicuro successo nel nuoto e non solo.

Finalmente l'agenda del cellulare ha fatto il suo dovere ed eccomi qua a raccontare di questi nuotatori scandalesi di cui certamnete sentiremo parlare in un futuro molto prossimo.

In alcuni video, presenti su YouTube, potete vedere le gesta sia di Maria che di Francesco, ve li posto:
 

6 Responses to “Due promesse del nuoto: Francesco e Maria Rota di Scandale”

  1. anonimo scrive:

    Secondo me quei due ragazzi sono le promesse del nuoto.
    Sono semplicemente meravigliosi, sembrano due delfini.
    Complimenti, sono veramente felice per loro ed orgoglioso, almeno per una volta, di essere scandalese.
    Forza ragazzi.
    Salvatore Coniglio.-

  2. anonimo scrive:

    Scusate ma purtroppo mancando da troppo tempo da Scandale non so chi siano i genitori dei ragazzi….potreste aiutarmi? I ragazzi sono da elogiare aldilà dei risultati……il nuoto come tutti gli sport individuali costa fatica e abnegazione….. già solo per questo è un gran risultato!
    Complimenti.

    Nando Spina – Reggio Emilia

  3. byros scrive:

    Sono i figli di Salvatorino Rota e Filomena Simbari.

  4. anonimo scrive:

    Mi perdoneranno Salvatore e Mena se non ho associato i ragazzi che addirittura sono alla lontana miei parenti ma come detto faccio fatica a collegare alle proprie famiglie ragazzi di quell'età!
    Cmq complimenti ancora.
    Nando Spina

  5. anonimo scrive:

    e sempre bello vedere bambini o ragazzi che si mettono in evidenza nello sport in generale, sopratutto se si conoscono…………mando i miei migliori auguri e di non mollare mai !! un grosso abbraccio a Francesco e Maria !!
    Attilio Riolo

  6. anonimo scrive:

    Conoscersi è una parola grossa…
    Quando due anime s'incontrano intuitivamente si riconoscono..ma è tutt'altra cosa rispetto alla conoscenza che intendi tu…
    Però si, la sensazione che si prova, pur non essendosi frequentati giammai è quella di conoscersi da sempre..
    mi chiedevo se sia così l'incontro dell'anima gemella?
    Non saprei…e dunque intuitivamente direi di si..
    Ma è induttivo il procedimento dunque il margine di probabilità ch'io mi possa sbagliare è decisamente alto..
    Vedremo!

Leave a Reply