Teresa De Paola lascia la presidenza della Pro Loco di Scandale

Quel punto all’ordine del giorno, benchè atteso, ha raggelato i soci della Pro Loco di Scandale, chiamati a riuniursi per la serata di martedì 13 dicembre per discutere delle dimissioni della presidentessa Teresa De Paola.
 
Motivi personali inderogabili.
Ma in molti, già prima dell’assemblea dei soci, hanno cercato di far tornare Teresa sui suoi passi, hanno manifestato attestati di stima, anche pubblicamente tramite Facebook, alla presidentessa insediatasi sabato 22 agosto 2009.
 
Teresa De Paola aveva preso il posto di Franco Demme (che insieme ad un gruppo di amici nel 2004 aveva dato vita all’associazione che ha lo scopo di lavorare per il paese, per la comunità locale), dando, con il suo gruppo, nuovo slancio all’associazione dopo un periodo di buio e scarso impegno della vecchia gestione.
Poco più di due anni, dunque, di presidenza, costellati da tanti successi ed iniziative.
 
Come non ricordare le tre sagre del fico d’india tenutesi sotto la presidenza De Paola o i due Natali, con le foto nelle scuole con Babbo Natale, i regali consegnati da Babbo Natale per le case di Scandale e tante altre manifestazioni che hanno portato Scandale alla ribalta provinciale e regionale con la ciliegina sulla torta della tanta visibilità data a Scandale, grazie alla Pro Loco, tramite il programma televisivo di Paolo Marra, “Si giri ccu mia… ti sciali chi via”, e ben due passaggi (senza considerare le repliche) sul network regionale 8 Video Calabria.
Iniziative che già mancano in paese, in questo Natale 2011 orfano anche dell’amminsitrazione comunale che di fatto non ha nemmeno illuminato il paese (quattro luci contate sulle chiese, la casa comunale e un paio di pini non posso fare Natale!!!), facendo tornare la comunità del centro collinare crotonese nel buio più totale, e non solo in senso metaforico, tipico degli anni che hanno preceduto l’amministrazione Brescia. Allora in sindaco era Antonio Barberio ora è Carmine Vasovino, ma cambiando gli addendi il risultato non cambia: buio più totale!!! 

Teresa De Poala e Gianni Scalise. Foto Rosario Rizzuto

Anche durante l’assemblea dei soci del 13 dicembre, dopo che Teresa ha spiegato a grandi linee i motivi per cui non può e non vuole più continuare, più di uno tra i presenti, in tutti i modi possibili, ha cercato di far desistere la bella e brava presidentessa (“Prenditi qualche mese di aspettattiva e poi torna”, ha detto con dolcezza, tra la tangibile emozione generale, qualcuna, a testimonianza del gran rispetto e del gran bene che tutti i soci Pro Loco hanno voluto e vogliono alla loro insostituibile presidentessa), ma non c’è stato nulla da fare.
Teresa lascia la presidenza ma non lascia la Pro Loco: ora ha necessità di farsi da parte e di pensare, giustamente, ad altro.
 
Nella stessa assemblea nessuno dei presenti se l’è sentita di candidarsi a prendere il posto della De Paola e di conseguenza con le dimissioni del presidente, da statuto, è decaduto tutto il consiglio di amministrazione.
Le redini della Pro Loco, per la definizioni delle pratiche amministrative più urgenti (si è ancora in attesa dei fondi comunali spettanti per le iniziative tenutesi questa estate), passano in mano al vice presidente Gianni Scalise (che dovrà risolvere anche la grana della sede Pro Loco visto che quella attuale dovrà essere lasciata a giorni) dopodichè la palla dovrebbe tornare in mano ai soci fondatori (alcuni dei quali non si fanno vivi da anni, anzi, più di uno, dopo averla fondata la Pro Loco di Scandale, è sparito dalla sua organizzazione fin da subito!) ad inizio del 2012 per l’avvio di un nuovo tesseramento e l’indizioni di nuove elezioni per evitare che, quanto fatto di buono in questi 7 anni, vada del tutto perso.
 
Nonostante le dimissioni, Teresa ci ha tenuto ad incoraggiare i soci a stare uniti ed organizzarsi sul da farsi chiedendo di essere presenti in questo fine settimana all’ultima iniziativa della sua Pro Loco già in cantiere prima che maturasse la sua decisione di lasciare, ossia la raccolta fondi per Telethon che si terrà oggi, sabato 17 dicembre e domani, domenica 18.
Un’ultima iniziativa nella quale cercare di superare il risultato dello scorso anno quando la Pro Loco di Scandale fu la seconda migliore Pro Loco del Crotonese ha raccogliere più fondi.
 
Scandale e la Pro Loco perdono una grande presidentessa, ma, siamo certi che, tra qualche mese, quando Teresa avrà, ne siamo sicuri, superato i problemi che le hanno fatto maturare questa decisione, tornerà in ballo con nuove iniziative e di certo sentiremo ancora parlare di lei.
Chi nasce tondo non può diventare quadrato e tutti siamo consci dell’amore di Teresa per il suo paese.
La speranza, per tanti motivi, che sia stato solo un arrivederci e non un addio, era viva in tutti.
Alla prossima Terry!!!
 
[Rosario Rizzuto]

One Response to “Teresa De Paola lascia la presidenza della Pro Loco di Scandale”

  1. anonimo scrive:

    Mi dispiace tantissimo delle dimissioni di Teresa, anche se distanti tutti noi Scandalesi avevamo apprezzato da tempo della grande personalità e capacità di Teresa.
    L'organizzazione grandi eventi come il fico d'india è stato un grande esempio di volontà e di organizzazione che risalta la capacità e l'intrapendenza dei giovani Calabresi "nonostante la carenza di infrastrutture e mezzi logistici, spesso assenti".

    Auguro a Teresa di rientrare al più presto per realizzare il sogno di tutti noi, lasciare alle nuove generazioni una Calabria più laboriosa e ricca di idee.   

    Massimo
     

Leave a Reply