E l’ex vice presidente della Provincia di Crotone, Gianluca Bruno, minaccia di denunciare Rosario Rizzuto dopo uno scambio di battute su Facebook

Mi sveglio e in evidenza sulla mia home Facebook Gianluca Bruno, ex vice presidente della derelitta Provincia di Crotone scrive:

#juve non solo col passamontagna…in campo sembravano Alì Babà e i 40ladroni!Non avete perso il vizio di #rubare. #Milan Milan forever.

 ·  ·  · @Gianlucabrunokr on Twitt · 20 minuti fa tramite Twitter ·

Rispondo e segue uno scambio di battute dal quale si evince che Gianluca Bruno domani mattina VUOLE DENUNCIRMI!!!

MA PER COSA?

    • Rosario ByRos Rizzuto Ci vuole coraggio a parlare di rubare col presidente che vi trovate e dopo quello che avete fatto alla Provincia! MA PER FAVORE. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA…

      18 minuti fa · 
    • Gianluca Bruno Se hai elementi per ciò che abbiamo fatto in provincia vai a denunciare. Altrimenti vergognati x ciò che affermi!

      16 minuti fa · 
    • Rosario ByRos Rizzuto Beh gli elementi sono davanti gli occhi di tutti.IO NO HO NULLA DI CUI VERGOGNARMI VOI DOVRESTE MASCHERARVI LA FACCIA E NON USCIRE PIU’!!! POVERI NOI!!!!

      14 minuti fa · 
    • Gianluca Bruno Te lo ripeto ancora,visto che lunedì andrò io a sporgere denuncia contro di te. Se hai elementi vai a denunciare, agli occhi di tutti ci sono parole vuote.

      13 minuti fa · 
    • Rosario ByRos Rizzuto oddio eper cosa?

      12 minuti fa · 
    • Rosario ByRos Rizzuto Ma vergognati. Credi di spaventarmi. Ma va curcati che è tardi va…

      11 minuti fa · 
    • Gianluca Bruno Io a spaventare te?…ti sto solo dicendo di supportare le tue parole con i fatti verso le autorità competenti. Altrimenti non permetterti a giudicare le persone, solo x il semplice piacere di denigrare.

      9 minuti fa · 
    • Rosario ByRos Rizzuto Ma secondo voi dopo quello che il tuo presidente, e mi riferisco a Berlusconi, è stato in grado di fare in Italia, dopo la NON GIUSTIZIA CHE è riuscito ad impostare potendo fare tutto e di tutto, secondo te ascoltano me. Sarà il popolo a denunciarvi e giudicarvi. Siete alla frutta. VERGOGNATEVI, avete messo in ginocchio una provincia. MA CHE FATE IN QUELLI UFFICI???!!! COSA AVETE FATTO IN QUEI MESI? Abbiate almeno la compiacenza di chiedere scusa

      Loro non chiederanno mai scusa sono fatti così, sono una famiglia, danno incarichi agli amici, anche a  quelli che non li meritano, vedi per esempio quello dato al nostro ex sindaco Fabio Brescia (amico di Gianluca Bruno [più di una volta il Bruno veniva a Scandale a chiedere o a portare consigli] che ha sempre fallito alle elezioni portando sempre pochi voti alla causa del suo partito ma premiato lo stesso con un incarico da più migliaia di euro al mese) mantenuto al suo posto anche dopo che alle ultime elezioni comunali ha fatto vincere la sinistra di Vasovino-Barberio con il suo appoggio. Inciuci  e noi paghiamo.
      Gianlù ma secondo te Rosario Rizzuto, dopo aver sfidato tutto e tutti può avere paura della denuncia di un ex vice presidente di una provincia che avete portato alla soglia del fallimento?!
      VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA…

      Per la cronaca questo è Gianluca Bruno in un suo comunicato stampa di circa un anno fa (Fonte: Cn24): In relazione all’azzeramento della Giunta provinciale di cui ho fatto parte per 18 mesi nel ruolo di vice presidente con delega su Turismo, Marketing territoriale, Società partecipate, Innovazione tecnologica, Politiche giovanili e trasporti, intendo intervenire. Mi corre l’obbligo, innanzitutto da esponente politico del Pdl, di manifestare sentimenti di ringraziamento, al presidente della Giunta Stano Zurlo per la fiducia che mi ha accordato riconoscendomi l’importante incarico di suo vice. In questi mesi ho avuto l’onore di affiancarlo quotidianamente per affrontare e risolvere tutta una serie di problematiche che il nostro territorio vive. Mi piace ricordare, alcuni degli aspetti più salienti che hanno caratterizzato la mia attività amministrativa a supporto dell’azione di governo al fianco del presidente Zurlo e dei colleghi assessori. L’impegno profuso per il settore turismo che si è concretizzato con la proposizione di 2 edizioni della “Btk”, Borsa Turistica della Krotoniatide, che hanno richiamato l’interesse degli operatori di settore permettendo di mettere allo stesso tavolo, operativamente, l’Amministrazione provinciale, gli Enti locali, gli imprenditori turistici ed i tour operators nazionali ed internazionali. Queste iniziative hanno consentito di creare occasioni di incontro fra quanti nel turismo operano, dalle piccole alle grandi realtà del territorio. Tutto ciò ha prodotto economia, quindi sviluppo. Mi piace ricordare che l’Amministrazione provinciale, per la prima volta da quando esiste, ha regolamentato il settore, attivandosi per il rilascio dell’abilitazione all’esercizio di “Direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo”. Ci siamo attivati per 3 annualità nell’erogazione di contributi agli operatori di Bed & Breakfast, erogando oltre 200.000,00 euro di finanziamenti. Nel settore della promozione mi corre l’obbligo di sottolineare il lavoro svolto per la partecipazione alle più importanti fiere di settore tra le quali Bit 2010 e 2011, TTG di Rimini, Paestum, Londra, Lugano, Bolzano; il riconoscimento del “Sistema Turistico Locale Krotoniate”; l’implementazione del portale “CrotoneTurismo”; nonché il lavoro svolto dell’Osservatorio turistico provinciale che ad oggi ci ha consentito di fornire i dati sulle presenze e sui flussi di arrivo; il concreto supporto per le reti IAT. Ricordo anche l’impegno profuso per l’ottenimento di un finanziamento di oltre un milione di euro nell’ambito dei progetti strategici nei settori di commercio e turismo. Con tale iniziativa i Comuni di Crotone, Isola Capo Rizzuto e Rocca di Neto, saranno beneficiari di queste risorse per la creazione, a breve, di centri di servizi al turismo. Per la prima volta ci siamo fatti promotori nella realizzazione di una “Guida dell’ospitalità” al cui interno sono presenti tutte le realtà, dai B&B alle grandi strutture ricettive, con i relativi prezzi. Settore trasporti. E’ stato creato uno sportello front-office dedicato all’assistenza per i servizi amministrativi in merito al trasporto (conto proprio e conto terzi). Con tale attivazione è stato eliminato il pesante arretrato esistente sulle pratiche presentate dai cittadini. Abbiamo consentito, con bando pubblico, l’apertura di 35 studi di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto. Per la prima volta, rispetto ai 15 anni precedenti, abbiamo approvato il regolamento per lo svolgimento degli esami per il conseguimento dell’idoneità professionale per l’autotrasporto di merci e viaggiatori. Così facendo oggi è possibile sostenere gli esami presso le sedi della Provincia di Crotone e non più di Catanzaro. Innovazione tecnologica. Abbiamo mappato il territorio provinciale rispetto alla qualità del segnale televisivo in prospettiva dell’imminente passaggio dall’analogico al digitale terrestre. Abbiamo predisposto un nuovo piano per le utenze fisse e mobili dell’Ente che ha consentito un notevole risparmio della spesa. Con la delega sulle Società partecipate si è costantemente monitorato l’andamento delle varie Società cercando di mettere ordine e ponendo le basi, di volta in volta, per l’ottimizzazione di costi e servizi. Con soddisfazione intendo soffermarmi sul rilancio dello scalo aeroportuale. La nostra amministrazione, anche in presenza di una serie di significativi tagli nei trasferimenti, ha sempre saputo sostenere ed implementare, con fatti concreti, il funzionamento ed il miglioramento dell’Aeroporto di Crotone. Oggi, infatti, è una realtà concreta per il territorio della provincia ed oltre, rappresentando un sicuro volano per lo sviluppo e l’economia. Di queste cose mi sono occupato in questi 18 mesi di attività. L’ho fatto grazie anche alla collaborazione, senza sosta, di professionisti che hanno fatto parte del mio staff. Una squadra giovane che mi ha sempre supportato e, consentitemi, “sopportato”; a loro dico grazie. Un ringraziamento ai dirigenti ed ai dipendenti dell’Ente intermedio. Considero la mia esperienza di amministratore pubblico esaltante. Ritengo che questa fase, caratterizzata dalla revoca, sia un’esigenza del presidente Zurlo. Da dirigente di partito, da persona che ha portato, assieme a tanti altri, il PDL a raggiungere risultati storici nel nostro territorio e, da eletto nel Consiglio provinciale con un consenso popolare notevole, ritengo che questa fase possa considerarsi un semplice “pit-stop” in attesa che ritorni la Politica, anche per portare avanti e completare le tante progettualità messe in cantiere durante il mio operato e per non mortificare i tanti elettori che nel giugno del 2009 hanno riposto in me la loro fiducia. Resterò comunque, in attesa che ciò accada, al servizio dei cittadini e continuerò a portare avanti le loro istanze anche attraverso i tre rappresentanti di Isola Capo Rizzuto che legittimamente siedono in Consiglio provinciale.

      OI MAMMICE!!!

      A dx Gianluca Bruno, ex vice presidente della Provincia di Crotone con il suo ex collega Gianluca Marino (indagato per voto di scambio) e, al centro, il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo. Foto dalla rete
      A dx Gianluca Bruno, ex vice presidente della Provincia di Crotone con il suo ex collega Gianluca Marino (indagato per voto di scambio) e, al centro, il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo. Foto dalla rete

One Response to “E l’ex vice presidente della Provincia di Crotone, Gianluca Bruno, minaccia di denunciare Rosario Rizzuto dopo uno scambio di battute su Facebook”

  1. Carmine scrive:

    Ma quanto ci costa mantenere la provincia? Non troveranno mai i soldi per aggiustare le strade. Aboliamo le province,quella di Crotone in primis.

Leave a Reply