Archive for June 2nd, 2012

Da 31 anni senza Rino Gaetano. Stamane i fans lo ricordano al Verano di Roma

E sono 31.
Da 31 anni non c’è più Rino Gaetano, andato via dalla terra ma presente nel cuore e nella mente di tantissimi fans che anche oggi, 2 giugno 2012, come avviene ormai da tanti anni, lo ricorderanno a Roma in occasione di questo anniversario e dopo i grandi festeggiamenti dello scorso anno per il trentennale.

Un tatuaggio di una fans. Foto Rosario Rizzuto
Il ricordo di Rino inizierà stamane, sabato 2 giugno, presso il cimitero monumentale del Verano di Roma dove Rino Gaetano riposa.
I fans, provenienti da tutta Italia e che con l’avvento di Facebook stanno ancora più vicini e si “incontrano” su vari gruppi e siti, guidati dal mitico Elio Scarola (calabrese trapiantato a Milano) che non salta un solo appuntamto di Rino, si ritroveranno presso il piano terra del riquadro 119, cappella V loculo 10, davanti alla lapide del loro mito.

L’affetto verso Rino è dimostrato dai tanti messaggi che si leggono in rete e da quelli che giornalmente vengono lasciati sui quaderni che la sorella di Rino, Anna Gaetano, lascia sempre su un tavolino di fronte la tomba.
La gente passa da Rino per salutarlo, ma anche per chiedergli aiuto per un esame o magari va da lui se si sente triste o depressa e che poi queste persone siano andati bene agli esami o magari sono anche “guariti” è storia e lo testimoniano anche i messaggi di ringraziamento.

Qualche giorno fa Mariella su Facebook, su un messaggio in merito alla polemica della parata militare del 2 giugno, ha avuto l’infelice idea di definire l’arte di Rino Gaetano ‘canzonette’.
Apriti cielo: molti fans di Rino si sono scatenati: Ramona ha dimostrato subito la sua disapprovazione, poi, il già citato Elio, ha scritto: “Definire l’arte di Rino Gaetano a “canzonette” siamo alle solite provocazioni”, mentre Claretta, quasi a confermare quello che abbiamo scritto prima, ha aggiunto: “ Rino per me è un grande Artista mi offende nel sentire dire  canzonette. Rino aiuta tantissimo le persone che lo amano”. Giovanna è stata chiara: “Sul grande Rino non si discute”.

Fans davanti la tomba di Rino Gaetano il 02 giugno 2011. Foto Rosario Rizzuto
Già Rino non si discute, poi c’è chi lo ama alla follia e chi (ma anche Gesù diceva: ‘Chi ha orecchi per ascoltare, ascolti’ e che non a tutti è dato di capire; e si vede che i pochi che non amano Rino non ce l’hanno tali orecchi pr ascoltare e non sono in grado di capire) considera la sua musica ancora alla stregua di canzonette.
Ma a questo punto non si capirebbe perché a distanza di tanti anni, bambini di 10 anni ed anche più piccoli cantano le canzoni di Rino che praticamente è morto quando, in molti casi, i loro genitori erano piccoli.
Miracoli di Rino Gaetano…

Dopo il raduno al Verano nella serata del 2 giugno, a partire dalle 22,00, sempre a Roma (ma altre inizative si svolgeranno in altre città con concerti e manifestazioni in onore di Rino) per ricordare il mitico Rino Gaetano si terrà una mega festa al Lanificio 159 in Via di Pietralata 159/a.
Un grande raduno con la Rino Gaetano Band, la cover band ufficiale di Rino Gaetano portata avanti dalla sorella di Rino, Anna, e nella quale cantano il nipote Alessandro e Marco Morandi figlio di Gianni.

La tomba di Rino Gaetano. Foto Rosario Rizzuto
Oltre a loro due la Rino Gaetano Band è composta da: Yuri Carapacchi, Menotti Minervini, Andrea Ravoni, Federico D’angeli, Giorgio Amendolara, Ivan Almadori.
Insomma un 2 giugno, anniversario della Repubblica, che i fans di Rino non dedicheranno certo ai festeggiamenti e alla parata così criticata in questi giorni – visto che praticamente tutta Italia avrebbe voluto dirottare i soldi che si spendono per realizzarla ai terremotati dell’Emilia Romagn – per loro non c’è parata che tenga (solitamente ogni anno mentre loro cantano e pregano sulla tomba di Rino, sul Verano passano gli aerei militari, per l’esibizione durante la parata che, per fortuna, pare che quest’anno, in questa ottica del risparmio, non ci saranno!), loro saranno lì, davanti la tomba di Rino, con Dario che sicuramente anche quest’anno porterà e suonerà la sua chitarra e gli altri dietro di lui a cantare ed intonare le più belle canzoni di Rino tra lo stupore e la meraviglia di chi si trovasse a passare da lì per la prima volta in questa giornata speciale.

D’altra parte Lui, Rino Gaetano, anche questo aveva previsto: “C’è qualcuno che vuole mettermi il bavaglio! Io non li temo! Non ci riusciranno! Sento che, in futuro, le mie canzoni saranno cantate dalle prossime generazioni! Che, grazie alla comunicazione di massa, capiranno cosa voglio dire questa sera! Capiranno e apriranno gli occhi, anziché averli pieni di sale! E si chiederanno cosa succedeva sulla spiaggia di Capocotta”.
Ciao Rino…

 


[Rosario Rizzuto]

Francesco Toscano di Rocca di Neto ai provini di X Factor

Sul suo profilo Facebook ha tenuto il conto alla rovescia: meno cinque, quattro, tre… fino al fatidico giorno.

 X Factor. Foto Francesco Toscano.

Giorno che puntualmente è arrivato e così Francesco Toscano una settimana fa è partito alla volta di Roma con il suo babbo per il primo provino per la nota trasmissione musicale X Factor che dopo aver fatto le fortuna della Rai ora è nelle programmazioni di Sky.

Francesco, un ragazzo molto buono e un po’ sognatore, è di Rocca di Neto ed ha 16 anni essendo nato a Crotone il 15 Febbraio del 1996.

 

La musica ce l’ha nel sangue e ha deciso di approfondirla, seguirla, viverla e per questo che ne ha fatto anche una scelta di vita visto che frequenta il liceo musicale “Gravina” di Crotone.

Lui è  molto appassionato di canto ed ama tanti generi musicali.

 

I bene informati ci raccontano che Francesco ha una voce bella forte tanto da permettergli di cantare le canzoni di Claudio Villa ed altre non facili canzoni del panorama musicale italiano.

Francesco Toscano di Rocca di Neto fresco di provino ad X Factor. Foto Francesca PuglianoE così Francesco, che gli amici chiamano Kekko Divo, ha tanti sogni e dopo l’esperienza romana si è un po’ rafforzata in lui la convinzione di potercela fare e di fare del suo sogno ancora di più la sua ragione di vita.

 

Infatti, anche se ancora non gli hanno detto nulla di ufficiale, gli hanno fatto capire che la sua avventura a Roma non è terminata domenica e che molto probabilmente sarà richiamto per essere riascoltato.

Solo un po’ di pazienza dunque per il cantante di Rocca di Neto con la musica nel sangue che vuole trasformare il 2012 nel suo anno.

D’altra parte il provino ad X Factor è stata solo una prima esperienza e questa estate, appena terminerà la scuola, Francesco ha intenzione di fare molta pratica e di mettersi alla prova nelle varie competizioni che si svolgono nella nostra zona.

 

Quasi certamente ad agosto parteciperà alla 35^ edizione del CantaScandale, il noto concorso musicale organizzato nella cittadina collinare crotonese dall’Associazione ‘Musica x Sempre’ di Gianni Carvelli e che è collegato al Festival di Castrocaro e si sta informando sugli altri concorsi che si terranno da qui a breve.

A seguire più da vicino i progressi del suo Francesco ed a fare il tifo per lui, oltre al fratello universitario e alla sorellina, c’è la sua graziosa mamma, Francesca Pugliano, anche lei appassionata di canto e che, forse, ha trasmesso la sua passione al figlio.

 Subito dopo il provino Francesca ha scritto sulla propria pagina Facebook: “Primo provino di Francesco effettuato: è andata molto bene… a giorni il risultato” e sul suo post sono arrivati tanti “mi piace” e complimenti di amici e parenti.

E allora, per ora, non ci resta che aspettare il responso dei giurati di X Factor e magari cominciare a seguire Francesco nei vari concorsi e manifestazioni dove si esibirà.

 [Rosario Rizzuto]