Archive for October 15th, 2012

Scandale prima dell’alba…

Il solito imprevisto mattiniero, succede sempre quando non faccio come l’istinto mi suggerisce.

Meglio uscire va, meglio andare via, meglio scappare (“voglio correre voglio andare via questa non è casa mia voglio correre voglio andarmene oltre questa galleria”. Franco Simone).

Non sono ancora le sei, quando sono in macchina. Finalmente, dopo aver fatto sistemare pompe ed iniettori, non ho più la paura che la mia Focus non parti e già questo è uno stress in meno. Dovrei stare lontano dallo stress, forse giocare a Pes…
Parte al primo giro: che bella sensazione dopo mesi di guerra con la chiave ed una vergogna bestiale…

Scandale ancora dorme: è buio, al bivio una signora “nel nero del lutto di sempre” (Rino Gaetano) forse aspetta già il pullman, che arriverà solo di lì a quasi un’ora. Il tabacchino è chiuso.

In Piazza Oberdan, la piazza dei comizi (quante battaglie in questa piazza, quante parole inutili, quante vane promesse, quante bugie…) due signori forse aspettano che apri questo tabacchino, scendo ancora.
Martina è aperta, la sua pasticceria è illuminata a giorno, ma non ho voglio di dolci, vado a girare in Piazza San Francesco.

Buca in Piazza San Francesco a Scandale il 15.10.2012. Foto Rosario Rizzuto con l'iPad.

Il giro della mia macchina, però è ostacolato da un “cratere” in piena piazza. Mi fermo, scendo, faccio una foto alla buca alla mattonella saltata, riprendo il mio giro.

E’ sempre buio mentre Scandale comincia a svegliarsi, il primo tabacchino sta per aprire ed i fumatori saranno felici.

Che spreco di energie e risorse fumare: FUMARE E’ CONTRO DIO E CONTRO TE STESSO, una tra le cose più idiote che l’uomo possa fare.

Incontro qualche macchina, a Condoleo un contadino aspetta lo stesso pullman ma mancano ancora almeno 35 minuti: c’è gente che proprio non ci riesce a stare a letto, già come me… 

Ma ci vuole un motivo per rimanere a letto svegli ed io questo motivo non ce l’ho, preferisco la mia musica, le notizie della mattina.

Fa scalpore, e non dovrebbe farlo, che Walter Veltroni ha detto ieri sera da Fabio Fazio (a proposito stasera mia sorella Maria sarà nel pubblico della puntata del lunedì di “Che tempo che fa”) che non si ricandiderà al Parlamento. Ora spetto che la stessa affermazione la facciano D’Alema, e tutte le altre faccie da culo che siedono su quei preziosi scanni da oltre 10 anni.

Quando Rtl 120,5 mette musica straniera io cambio, metto il mio cd, che non è manco mio poi questo, da più giorni nella mia macchina gira Marraches: “Adesso finalmente sanno il mio nome In radio gira sempre una mia canzone  Chissà dov’era tutto questo amore Quando soffrivo Quand’ero vivo Adesso finalmente sanno il mio nome Bruciare il santo e fare la processione A cosa serve tutto questo onore Se non ero un mito Quand’ero vivo…”.

Come un presentimento… ma onestamente se non fosse per Lei sarebbe più logico essere lì dalla mia Valentina, dal mio Rino… .