Posts Tagged ‘alfonso dattolo’

Oggi alle 17,00 presentazione del nuovo Sindaco di Crotone Dorina Bianchi

Il titolo più che altro è un augurio così a pelle, d'altra parte, in certe occasioni, bisogna scegliere il/la meno peggio e tra Dorina Bianchi, Peppino Vallone, Pasquale Senatore e Giusy Regalino non è che c'è da fare salti di gioia!

La candidata a Sindaco di Crotone nonchè Senatrice, Dorina Bianchi. Foto dalla rete.Non ho visto programmi, non ho parlato con alcuno è solo una sensazione… prima che qualcuno continui a spartirsi anche Crotone…

Intanto oggi per la presentazioni di Dorina Bianchi ci saranno: gli Onorevoli Alfonso Dattolo e Giuseppe Scopelliti e il Presidente della Provincia di Crotone Stano Zurlo.
Ospite d'onore il leader nazionale dell'Udc Pier Ferdinando Casini.

L'appuntamento è alle 17,00 presso il Teatro Apollo di Crotone.

Il manifesto per la presentazione della candidata a Sindaco di Crotone, Dorina Bianchi.

Riprendiamo coi dati anzi no!!! Wow entra Alfonso Dattolo al Consiglio regionale vince Emma ad Amici che superara Loredana!!!

Lasciati al lunedì le pene con quella che non mi ascolta, riprendiamo il nuovo giorno, regalatomi dal Signore, per come sarebbe dovuto procedere una volta rientrato a casa, a parte la seratina romantica che ormai è andata a farsi strabenedire a meno che qualcuna delle mie e-lettrici non mi chiami…

Dicevo riprendiamo… anche se quasi quasi me ne andrei al Brigante a mangiare qualcosa visto che sono pure digiuno.

Anzi ci vado proprio… i dati possono aspettare (00.06).

04,32. Mannaggia al sonno: ho dormito un paio d'ore sul divano dopo essere rientrato!
Ma quale Brigante: ieri era lunedì e quindi 'U Briganti era chiuso per turno; mi sono fermato la Bar di Anna, al Blue Moon, e ho mangiucchiato una busta di patatine e una Brasilena bevuto ho.

Niente politica al bar ma l'ultima puntata di Amici.

E l'attenzione di Ernesto e di un gruppo di ragazzi per Loredana contro Emma mi ha fatto appassionare agli ultimi minuti della finalissima di un programma mai visto.
Mi sono emozionato per la vittoria di Emma nonostante tutti i ragazzi presenti più Anna, tranne Luigi, tifassero per Loredana; ha vinto Emma tra in dissenzi di Ernesto e gli altri.

A casa non ricordo come e perchè, dopo che ho rivisto ancora quella brutta faccia di Bondi, mi sono addormentato ed ora eccomi qua!
 

Il sonno è stato più forte anche dei nuovi dati in mio possesso avuti intorno all'01,00 prima da Antonello Voce, beccato in giro per Scandale e poi confermatimi da Sara Grilletta della redazione de Il Crotonese, dati non del tutto ufficiali ma che  mi hanno reso felice.
Infatti, tra i 4 Consiglieri che sono toccati al Crotonese, è entrato il mio amico Alfonso Dattolo di Rocca di Neto, un brivido ha percorso il mio corpo.


Oltre a lui sarebbero entrati: Pugliano e Pacenza per il Pdl e Sulla del Pd.
Pare che, se dovesse scattare il quinto consigliere per il Crotonese, tocchi a Curcio, cognato di Agazio Loiero, di Autonomia e Diritti che, sempre pare, nel Crotonese abbia avuto più voti di Totò Barberio.

Mentre si fa mattina, rimangono ancora i dati di Scandale definitivi da darvi:

eccoli!


Filippo Callipo voti:         106
Agazio Loiero voti:           709
Giuseppe Scopelliti voti:  880.

Preferenze:
Barberio: 600,
Curcio        44,
Rizza        158,
Pugliano     95,
Lorecchio   31
Graziani    102,
Barbaro     180.

Rimangono a casa i due candidati scandalesi, almeno così pare, mentre, se saranno confermati i dati, ben due cosiglieri regionali (e a questo punto chissà forse anche un Assessore?!) vanno a Rocca di Neto che riesce a piazzare tra gli scranni dell'Assemblea Regionale, ad Alfonso Dattolo con l'Udc e a Pugliano (a Scandale portato dal Consigliere Lino Trivieri ed altri) con la lista Scopelliti Presidente (che è stata il primo partito nel Crotonese col 22,4%), che riesce a superare Rizza arrivando alla Regione.

Auguri a tutti, con la speranza che facciano davvero qualcosa, per il Crotonese, per la Calabria tutta!!!

Stamane alle 08,00 inizia lo spoglio per le comunali di Rocca di Neto e Santa Severina!

Caro Alfonso Dattolo Ti scrivo…

Lettera aperta

al candidato al Consiglio Regionale con l’Udc
Alfonso Dattolo

 Alfonso Dattolo di Rocca di Neto, candidato al Consiglio Regionale della Calabria con l'Udc. Foto archivio Rosario Rizzuto

Ciao Alfonso (mentre Ti scrivo Tu stai chiudendo la Tua campagna elettorale nel tuo paese a Rocca di Neto) sai bene la stima che ho per Te, avrei tanto voluto darTi questo voto per le regionali della Calabria, un voto ad una persona in gamba, sempre, o quasi sempre, disponibile un po’ come il nostro Tonino Coriale, il nostro vice sindaco.
Vorrei tanto darTi il mio voto e farTi dare quello delle persone a me care.

Ma, per esempio mia mamma mi ha detto che preferirebbe morire piuttosto che dare un suo voto a Silvio Berlusconi, io sto cercando di pensarci ma quando penso che il mio voto alla fine, dopo essere passato per Te e per Scopelliti che stimo, arriverà a lui mi viene l’orticaria… non credo io possa farcela.

Avevo già trovato la situazione grazie al voto disgiunto: Presidente Pippo Callipo e Consigliere Tu ma più sento e vedo il tuo rappresentante nazionale e più mi viene il volta stomaco.
Caro Alfonso se voi dell’Udc aveste corso da soli o ancora meglio con Pippo Callipo (ma voi correte sempre con i cavalli vincenti e sia chiaro meglio Scopelliti che quel traditore infame di Loiero) il mio voto sarebbe stato al 1000 per 1000 per Te…
Ma ora, perdonami, ma non posso.
Tu da grande signore manco ti sei fatto sentire direttamente, chissà, forse sentendoTi…
Ma no no… poi mi sarebbe venuto in mente lo sguardo allucinato dello psiconano… non avrei potuto.
Ma so che ci sono tante persone che Ti stimano come me, so che ce la puoi fare…
Spero con gioia tra qualche giorno di vederTi tra i banchi del Consiglio Regionale, il Crotonese ha bisogno di gente come Te…
Con grande stima Rosario Rizzuto…

Il ballo dei politici e non solo. Tre miei brevi video alla Sagra della Castagna di Savelli

Non solo foto, a Savelli, durante la Sagra della Castagna della scorsa domenica, la tentazione di immortalare l’assessore (nonchè Sindaco di Rocca di Neto) Alfonso Dattolo, il Vice Presidente della Giunta Provinciale Gianluca Bruno, il Presidente del Consiglio Provinciale, Benedetto Proto, mentre ballano con la presentatrice Paola Emanuele o di registrare due vecchietti che si dimenano alla grande sempre con Paola ed una ballerina di Savelli sul palchetto di Savelli, è stata troppo forte, eccovi quindi tre brevi video su quanto appena detto:

Un fiume di gente alla manifestazione di Amantea: basta veleni, vogliamo una Calabria pulita

AMANTEA – “Basta veleni, riprendiamoci la vita, vogliamo una Calabria pulita” è stato questo il motto che ha fatto da sfondo alla grande manifestazione nazionale contro ogni forma di inquinamento, organizzata dal comitato civico “Natale De Grazia” e tenutasi sabato 24 ottobre ad Amantea, sulla costa tirrenica calabrese.
Le Pro Loco calabresi con il loro presidente Demo Martino alla manifestazione di Amantea. Foto Rosario Rizzuto

Tantissime le persone accorse nella cittadina cosentina, gli organizzatori hanno parlato di circa 35.000 presenze, forse esagerando un po’, ma era davvero tanta la gente che si stendeva lungo il percorso che portava al palco.
Così tanta che quando gli organizzatori hanno iniziato gli interventi c’era ancora gente ferma in autostrada!
Alla manifestazione, infatti, hanno aderito qualcosa come 370 associazioni, dalla Calabria ma anche da altre parti d’Italia.

Il Meetup di Beppe Grillo di Catanzaro alla manifestazione di Amantea. Foto Rosario Rizzuto


Presente anche Crotone con alcuni pullman: quello messo a disposizione dal Comune di Crotone è stato interamente “occupato” dai ragazzi del Liceo Scientifico “Filolao” di Crotone mentre quello offerto dalla Provincia di Crotone è partito con solo quattro persone: ma la colpa non è certo dell’ente intermedio!
Di contro c’è stato qualche pullman pagato dai manifestanti: un po’ di coordinamento per le future occasioni non guasterebbe!
In un pullman anche i rappresentanti dell’Arci di Crotone e i rappresentanti del Comitato genitori della Scuola di San Francesco e dell’Itc “Lucifero”.
Solo la testa della marea di gente presente ad Amantea. Foto Rosario Rizzuto
Presenti anche altre associazioni crotonesi come Lega Ambiente mentre abbiamo notato i sindaci, Girasole e Migale, e i gonfaloni dei Comuni di Isola Capo Rizzuto e Cutro.
La presenza del territorio crotonese c’è stata anche nei concerti (Calabria in concerto) con band calabresi esibitisi gratuitamente che si è tenuto nel pomeriggio che ha visto salire sul palco tra gli altri il cantastorie Danilo Montenegro (non proprio crotonese ma da sempre vicino alla nostra Provincia: e poi sul suo sito scrive di essere nato in Calabria!) e il suo batterista Fedele Pingitore di Scandale nonchè il medico-cantante Cataldo Perri di Cariati.

Alcuni dei manifestanti provenienti da Crotone. Foto Rosario Rizzuto


I primi interventi sono stati quelli delle associazioni ambientaliste, ma quando (intanto si era messo anche a piovere) è stato annunciato l’intervento del presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, sono iniziati i fischi da parte di alcune associazioni “No Ponte” “No Tav” che hanno anche cercato di caricare il cordone di sicurezza e l’intervento di Mario Oliverio non c’è stato, anche se l’ufficio stampa del presidente ha smentito affermando che lui non si è mai avvicinato al palco.
Davvero emozionante e toccante in chiusura l’intervento di Padre Alex Zanotelli che, tra le altre cose, ha esortato i calabresi a riprendersi l’acqua e di non lasciarla in mano alle multinazionali.

L'intervento di Padre Alex Zanotelli alla manifestazione di Amantea. Foto Rosario Rizzuto con zoom digitale


Nella pausa tra la fine degli interventi e l’inizio dei mini concerti si è, invece, rischiata la rissa tra la troupe di Rai 3 regionale e alcuni manifestanti tra i quali alcuni crotonesi.
Davvero battagliera la signora Maria Itria del Comitato famiglie che, come altri, non ha gradito che nel collegamento con Tg regionale a parlare fossero stati i soliti politici.
La tensione è stata forte e solo grazie alla mediazione di alcune persone è tornata la calma grazie anche al fatto che è stato consentito alla stessa Maria Itria e ad un ragazzo di Cosenza, Ciccio Noto, di intervenire in diretta per alcuni minuti nella trasmissione di Rai 3 nazionale “Ambiente Italia”.

La rabbia del giornalista di Rai 3 Andrea Musumeci. Foto Rosario Rizzuto


Il coraggio e la forza d’animo della signora Maria è stato notato anche da un giornalista della trasmissione Annozero che ha chiesto informazioni a lei e agli altri crotonesi della situazione di Crotone promettendo interessamento.
Valentina Gerace studentessa del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone alla manifestazione di Amantea. Foto Rosario Rizzuto Christian Scervo del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone in una foto d'archivio. Foto Rosario Rizzuto
Infine dicono la loro, anche a nome dei compagni, Christian Scervo e Valentina Gerace, studenti del Liceo Scientifico “Filolao” di Crotone: “In qualità di studenti e adolescenti calabresi, riteniamo essere un punto importante quello del problema ambientale, ed è per questo che ci stiamo impegnando molto, insieme ad altri ragazzi come noi, per sensibilizzare la popolazione crotonese e quella studentesca in particolare.
Abbiamo seguito la situazione fin dalla prima manifestazione del 3 ottobre a Crotone e abbiamo tentato di instaurare un dialogo con gli studenti, per renderli consapevoli dell’evoluzione della situazione viste anche le loro preoccupazioni riguardo la chiusura dell’Istituto "Lucifero" e i controlli da effettuare sulle scuole adiacenti.

Il sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole, presente alla manifestazione di Amantea. Foto Rosario Rizzuto

E’ stato un piccolo traguardo prendere parte a questa manifestazione nazionale: si è creato un unico coro di voci da tutta la Calabria e siamo finalmente riusciti ad ottenere quel riscontro mediatico che cercavamo da una ventina di giorni a questa parte.
Il corteo di sabato 24 ad Amantea ha finalmente unito noi tutti coinvolti in queste situazioni di inquinamento ambientale: indipendentemente dalle bandiere politiche, dalle città di provenienza e dall’età, tutti quanti cantavamo gli stessi cori. E’ stato questo profondo desiderio di miglioramento ad unirci tutti.

Un momento dello spettacolo che si è svolto nel pomeriggio. Foto Rosario Rizzuto

Va anche però sottolineata la disorganizzazione di alcune di quelle persone le quali avevano ricevuto la responsabilità della gestione dei pullman.
Noi studenti avevamo raccolto le adesioni di 150 ragazzi solo all’interno del Liceo Scientifico "Filolao".
Ci è stato poi detto di avere un unico pullman a nostra disposizione ed è stato veramente un dispiacere negare a 90 ragazzi di poter partecipare al corteo, quando poi abbiamo visto partire un pullman con sole 4 persone.

I Sabatum Quarter durante il loro mini concerto. Foto Rosario Rizzuto

L’esperienza è stata comunque significativa ed indimenticabile, e, speriamo, anche utile a dare un segnale forte alle istituzioni tutte. Ci è stata fatta presente la possibilità di continuare il nostro manifestare in un sit-in a Roma nei prossimi giorni e aspettiamo notizie certe, convinti della nostra presenza, per un futuro in una città degna di ospitare le nuove generazioni.
Sempre presenti: Christian, Valentina, Giacomo, il “Filolao” e gli studenti tutti”.

Alcuni dei ragazzi del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone. Foto Rosario Rizzuto

ROSARIO RIZZUTO


Tre brevi video realizzati ad Amantea: