Posts Tagged ‘altilia’

Nonostante tutto… domenica si gioca! Lo Scandale ospita lo Sporting Crotone. Fermato Santoro per un turno

E’ naturale che a furia di tirare la corda prima o poi si spezza, è normale che a furia di minacciare gli arbitri, come avviene regolarmente su alcuni campi della nostra Provincia, senza che questi (per paura, per quieto vivere ecc…) prendano i dovuti provvedimenti, nei giocatori si insinua la certezza dell’impunità, si convincono di poter fare qualsiasi cosa e passarla liscia.

Ma non deve essere stato dello stesso avviso l’arbitro Asteriti di Crotone che domenica, per sua sfortuna, si è trovato ad arbitrare la gara tra Cirò e Nuova Torre Melissa e che, a quanto dicono gli atti ufficiali, è stato aggredito, schiaffeggiato, minacciato.

Asteriti, nonostante il violento schiaffo subito, che poi lo costringerà a rivolgersi ai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Crotone, ha portato a termine la gara Pro Forma, come si dice in questi casi, e poi ha avuto il coraggio di mettere nero su bianco, nel proprio referto sulla gara.

E così il giudice sportivo ha emesso la sua sentenza che prevede la sconfitta del Cirò per 3 a 0 (sul campo era finita 1 a 1), due punti di penalizzazione alla squadra del presidente Sculco e ben 350 euro di multa alla società jonica “per mancata assistenza nei confronti dell’arbitro”.

Il calciatore Aldo Marincola “che a fine partita rivolgendosi all’arbitro con parole gravemente offensive e minacciose, rivendicava la paternità dell’atto di violenza commesso” è stato squalificato per oltre 2 anni ossia fino al 30 marzo 2011. Se la cavano invece con 4 giornate di squalifica: Giuseppe Capalbo e Leonardo Nicastri. “per comportamento gravemente offensivo e minaccioso nei confronti del direttore di gara”.

ClassificaTerza Categoria. Clicca x ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto.

Il Cirò inoltre ha avuto squalificato Ottavio Marincola per due giornate in quanto espulso nel recupero contro lo Sporting Crotone mentre in questa gara Leonardo Nicastri ha raggiunto la diffida per settima ammonizione ed Aldo Marincola per la terza.

Invece per le gare di domenica 22, Orlando Bernardi dello Sporting Rocca ha avuto 6 gare di squalifica “per atto di protesta di modesta violenza nei confronti dell’arbitro; due gare a Giuseppe Stillitano (Sant’Anna) e una a Giuseppe Santoro (Scandale) in quanto espulsi dal campo.

Una gara di fermo per somma di ammonizione per Aldo Marincola del Cirò (che però dovrà stare fermo per oltre due anni per quanto detto in precedenza) e per Giuseppe Vrenna dello Sporting Crotone. Entrano in diffida per terza ammonizione: Diego Micalizzi (Altilia) e Roberto Pignanelli (Nuova Siberene).

Ma, al di là di questo bollettino di guerra, c’è anche un calcio giocato che dopo, i due punti tolti al Cirò (che scende a 30 punti) vede il Sant’Anna (36 punti) aumentare a 4 punti il proprio vantaggio sulla più immediata inseguitrice che ora è il Belvedere Spinello (32) e il Sant’Anna mercoledì 4 marzo deve recuperare anche la gara contro la Nuova Torre Melissa (28).

Una formazione del Sant'Anna che sta prendendo il volo. Clicca x ingrandire. La foto quasi gemella di questa, sempre mia anche se non c'è scritto, è stata pubblicata bella grande sul Crotonese n°. 15 del 24-26 Febbraio 2009. Foto Rosario Rizzuto

Intanto domenica 01 marzo la capolista sarà ospite dell’Altilia (28) e, in caso di risultato positivo, potrebbe davvero prendere il volo. Infatti il Belvedere torna da domenica sul proprio terreno di gioco ed ospita il Casabona (21) e non sarà facile.

Il Cirò, senza tutti i calciatori squalificati, sarà impegnato nell’anticipo di sabato a Roccabernarda contro lo Sporting (1) e deve tornare a far punti se non vuole rinunciare anche al secondo posto.

In questa giornata in cui riposa la Nuova Torre Melissa, chiudono il turno le gare tra Scandale (18) – Sporting Crotone (11) e tra Camellino (9) – Nuova Siberene (9).

ROSARIO RIZZUTO

Il Cirò vince il recupero e si avvicina al Sant'Anna. Domenica lo Scandale a Santa Severina

Clamoroso a Tufolo: il solito arbitro Francesco Palmieri di Crotone ne deve aver combinate di tutti i colori per costringere mister Villaverde, tutti i calciatori e la dirigenza della Nuova Siberene ad abbandonare la partita, sul risultato di 2 a 0 per l’Altilia, per protesta anche consapevoli delle conseguenze.

Infatti giovedì 19 febbraio le sanzioni non sono tardate ad arrivare e la Nuova Siberene ha avuta la gara persa per 3 a 0, un punto di penalizzazione in classifica e 130 Euro di multa.

Mister Villaverde è stato, infine, inibito fino al 25 febbraio “per proteste nei confronti dell’arbitro”.

Finisce sempre così gli arbitri ne possono combinare di tutti i colori ma alla fine a pagare sono sempre le società e i dirigenti: W la giustizia!

Quando senti di certe notizie e dopo aver letto un lungo e amaro sfogo inviatomi dalla Polisportiva Nuova Siberene, ti passa anche la voglia di parlare di calcio giocato, ma non saranno certo dei personaggi presuntuosi, che si ergono ad arbitri più per la diaria a partita che per amore dello sport, a fermare il calcio.

E così c’è da dire che nella scorsa strana domenica salta anche il big match tra Nuova Torre Melissa e Sant’Anna che non si è giocato per mancanza dell’arbitro e che sarà recuperato mercoledì 4 marzo alle 15,00.

Giocato regolarmente invece, mercoledì 18, il recupero tra Cirò e Sporting Crotone finito con la vittoria della squadra del presidente Sculco per 3 a 1, grazie alla quale la formazione jonica si avvicina al Sant’Anna anche se con una gara in più.

Domenica quindi si sono giocate solo tre gare: il Belvedere ha espugnato il campo del Camellino e si era momentaneamente posizionato al secondo posto da solo ma ora è stato raggiunto dal Sant’Anna. Ma la squadra del presidente Chiaranza ha una gara in più rispetto al Cirò e due in più rispetto al Sant’Anna.

Classifica Girone D Terza Categoria Calabrese. Elaborazione Rosario Rizzuto

Lo Scandale di mister Rizzuto annienta il Casabona con una bella doppietta del giovanissimo Antonio Artese ed una rete del solito Marazzita e lo raggiunge al sesto posto in classifica ma ormai i play off appaiono lontani e sembra tutto già definito anche se nel calcio non si può mai dire.

Infine lo Sporting Crotone ha la meglio e supera lo Sporting Rocca.

La quinta giornata di ritorno comincia con la gara ballerina (prevista da calendario per sabato 21, poi spostata a domenica ed ora ritornata a sabato 21) tra Sporting Crotone ed Altilia, un derby che dovrebbe avere come squadra favorita l’Altilia ma che vedrà la formazione di mister Gambino mettercela tutta.

Una domenica che dovrebbe essere senza affanni per la capolista Sant’Anna che ospita il fanalino Sporting Rocca; qualche patema in più per il Cirò che aspetta la visita della Nuova Torre Melissa, i ragazzi di mister Pugliese non possono permettersi più passi falsi!

Il Belvedere Spinello osserverà il proprio turno di riposo.

Lo Scandale renderà visita alla Nuova Siberene (che scende a 6 punti in classifica) di certo affranta per quanto successo domenica e anche per le decisioni del giudice sportivo che a volte dovrebbe lasciar perdere i regolamenti e cercare di capire cosa è successo, perchè una squadra decide di interrompere ed abbandonare una gara: ma non c’è spazio in questo mondo per i sognatori!

Chiude la giornata la gara tra Casabona e Camellino.

Solo due gli squalificati per le gare di domenica più il recupero dello Scandale col Camellino: Francesco Villirillo (Casabona) e Giuseppe Angotti (Camellino).

Entrano in diffida: Lorenzo Trocino (Camellino) e Nicola Ieriti (Sporting Rocca).

Una multa di 25 euro, invece, per lo Scandale “per inadeguata sistemazione dello spogliatoio arbitrale”. Invece di capire gli sforzi che fanno le società per giocare una partita, gli arbitri se la godono a dispensare multe: l’arbitro di Scandale – Casabona si sarà bagnato un po’ i piedini a causa di una perdita d’acqua: poverino! e si è vendicato così!

ROSARIO RIZZUTO

Clamoroso a Tufolo: l'arbitro Francesco Palmieri allontana Villaverde e il mister ritira la squadra!!!

L’arbitro Francesco Palmieri ne combina un’altra delle sue: allontana dal campo l’allenatore della Nuova Siberene, Luigi Villaverde, senza motivo e mister Villaverde, insieme coi suoi ragazzi decidono di abbandonare la gara.

Un gesto che ha del clamoroso e che certamente farà discutere e forse farà aprire gli occhi a chi si ostina a tenerli chiusi!!! 

A Sant'Anna cominciano a sognare ma domenica il Cirò tifa per la Nuova Torre Melissa. A Scandale arriva il Casabona

Il Sant’Anna vince lo scontro diretto, infligge la prima sconfitta al Cirò ed ipoteca il primo posto in classifica.

A parità di partite giocate (il Cirò riposa domenica ma deve recuperare mercoledì 18 la gara con lo Sporting Kr) quattro punti di vantaggio degli isolani sulla squadra di mister Pugliese sembrano tanti visto lo score delle due battistrada che difficilmente hanno lasciato punti per strada.

Ma nel calcio non si può mai sapere, infatti già domenica il Sant’Anna non avrà vita facile a Torre Melissa (dove sono attesi tanti tifosi del Cirò per tifare contro la rivale) e se dovesse succedere quello che non ti aspetti, mercoledì 18, vincendo il recupero, il Cirò potrebbe portarsi ad un punto e riaprire i giochi. Vedremo!

Classifica Terza Categoria dopo il recupero di Scandale - Camellino. Clicca x ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto

Ma la quarta giornata di ritorno (con gare che cominceranno alle 15,00) inizia già sabato 14 con due anticipi: a Pagliarelle col Camellino (sconfitto nel recupero di mercoledì dallo Scandale) sarà di scena l’altra seconda della classe (anche se con una gara in più), il Belvedere Spinello mentre a Roccabernarda si sfidano i due Sporting: Rocca contro Crotone.

Domenica, oltre alla gara della capolista, a Tufolo si affrontano Altilia e Nuova Siberene, partita che potrebbe non essere dal risultato scontato, mentre si gioca la prima gara di giorno (dopo il recupero in notturna col Camellino) al nuovo “Luigi Demme” tra Scandale e Casabona.

Per Lucanto e compagni serve la vittoria con un orecchio teso a Tufolo, sperando in un favore del loro ex mister Villaverde.

L'Us Scandale in campo col Camellino. Clicca per ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Queste le decisioni del giudice sportivo: ammenda di € 40,00 al Sant’Anna “per comportamento minaccioso nei confronti dell’arbitro da parte dei sostenitori”.

Squalifica fino al 15 aprile 2009 (stagione finita) per Oliverio Vincenzo (Sporting Crotone) “per doppia ammonizione, ripetuto comportamento gravemente offensivo e minaccioso e tentativo di aggressione nei confronti dell’arbitro dopo l’espulsione”.

Squalifica per una gara effettiva a Calizzi Salvatore (Casabona).

Squalifica per una gara effettiva per recidività in ammonizione (IV infrazione) a:

Montalcini Vincenzo (Altilia), Aiello Giuseppe (Belvedere Spinello) e Garrubba Giuseppe (Nuova Torre Melissa). Ammonizione con diffida (III infrazione) per: Cosentino Gennaro (Cirò) e Vulcano Cataldo (Nuova Torre Melissa).

Buon campionato a tutti!

ROSARIO RIZZUTO

Il big match al Sant'Anna, primo punto e grande festa per lo Sporting Rocca

Niente da fare per il Cirò che viene sconfitto nella fortezza di Sant’Anna per 3 a 2 e dà quasi un lascia passare agli isolani per la promozione.
Non abbiamo notizie sulla gara ma speriamo sia stata corretta e il risultato giusto.
La seconda notizia della giornata arriva da Santa Severina dove lo Sporting Rocca conquista il primo punto della stagione pareggiando 2 a 2 con la Nuova Siberene che all’andata avevo vinto a Roccabernarda.
Vince 3 a 2 la Nuova Torre Melissa a Tufolo contro lo Sporting Crotone mentre, se non ricordo male, si dividono la posta Casabona e Altilia: dovrebbe essere finita 2 a 2.
Infine, come ormai tutti sapete, Belvedere Spinello – Scandale 6 a 0, giocata ieri e Camellino a riposo.
Un grazie per i risultati all’amico Max Franco di Calabria Ora.

Terza di ritorno: suggestiva Belvedere Spinello – Scandale stasera 7 febbraio sul sintetico di Isola Capo Rizzuto

Giornata dimezzata dal maltempo, la seconda di ritorno del girone D di terza categoria calabrese.

A causa del maltempo, infatti, saltano le gare tra Scandale e Camellino e tra Cirò e Sporting Crotone e il Sant’Anna rimane solo in vetta nonostante il riposo.

E così, a parte l’anticipo di sabato che ha visto il Casabona avere la meglio sullo Sporting Rocca dopo essere andata sotto di una rete, nella bruttissima, dal punto di vista atmosferico, domenica riescono andare in campo solo l’Altilia e il Belvedere Spinello su un campo oltre il limite della praticabilità e Nuova Torre Melissa e Nuova Siberene.

Il Belvedere del presidente Chiaranza si ricorda di essere grande e torna alla vittoria, per giunta in trasferta, su un campo difficile e di una diretta avversaria.

Di contro l’Altilia perde la gara della vita e da provabile terza da sola si ritrova addirittura quinta in quanto viene anche scavalcata dalla Nuova Torre Melissa.

Gli ionici infatti hanno vinto con la squadra di Santa Severina una gara difficile (il 3 a 1 è arrivato solo al 93’) e il risultato non mette in evidenza a per nulla la bella gara giocata dai ragazzi di mister Villaverde.

Insomma una giornata spezzettata che si completerà mercoledì 18 febbraio quando saranno recuperare, in base a quanto stabilito dalla Figc di Crotone, le due gare non disputate.

Ma prima di allora ben altri due turni (salvo per le squadre che riposano) dovranno affrontare le 11 formazioni di terza categoria.

Si torna così in campo sabato 7 febbraio con la suggestiva Belvedere Spinello – Scandale giocata in "notturna" alle 18,00 (dopo un accordo tra le due società – la gara era in programma per le 14,30 sempre del sabato) sul neutro di Isola Capo Rizzuto.

Classifica 13^ giornata Girone D Terza Categoria Calabrese. Clicca x ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto

La gara tra Sporting Crotone e Nuova Torre Melissa, in programma da calendario per sabato 7 febbraio è stata posticipata alla domenica.

Match di non facile lettura in cui gli ospiti devono dimostrare di valere le prime posizioni in classifica.

Ma l’incontro più importante della giornata e lo scontro al vertice tra Sant’Anna e Cirò che da molti punti di vista vale una stagione: i padroni di casa (che attualmente sono la difesa meno battuta del girone con soli 8 reti subite in 11 gare) arrivano al big match con un ruolino di marcia casalingo di tutto rispetto: 5 vittorie su 5 gare, 13 gol fatti e 4 subiti; il Cirò risponde in trasferta con 5 vittorie e un pareggio su 6 gare, 17 reti fatte e 6 subite: insomma una gara vietata ai deboli di cuore per la quale la prima speranza è che sia scelto un arbitro all’altezza della situazione, possibilmente non di Crotone (e non stiamo qui a spiegare i motivi di questa nostra richiesta esterofila) e soprattutto che ci siano correttezza e sportività da ambo le parti!

A pochi chilometri da Sant’Anna, sabato 7 intanto, sul campo neutro di Isola Capo Rizzuto, il Belvedere Spinello avrà già ospitato lo Scandale che al momento è la squadra che ha giocato meno di tutte (solo 10 gare contro le 12 giocate da alcune formazioni) e non sappiamo se questo riposo ha giovato ai ragazzi di mister Mario Rizzuto.

La formazione scandalese dopo il disastroso debutto del giovane portiere Liberti (6 gol subiti contro l’Altilia) è ri-ricorsa ai ripari tesserando un portiere esperto come Carmine Lucia di San Mauro Marchesato: e quanto manca Maurizio Mollura!

Il Belvedere, rilanciato dalla vittoria con l’Altilia, non dovrebbe avere difficoltà con l’inesperta formazione del presidente Amedeo Augenti.

Incontro difficile anche quello tra Casabona ed Altilia, con i ragazzi del dirigente Novello che hanno la possibilità di riaprire il discorso play off ed avvicinare quelli che ora sono i propri diretti rivali per gli spareggi di fine stagione.

La terza giornata di ritorno è chiusa dalla gara tra Nuova Siberene e Sporting Rocca. All’andata i santaseverinesi fecero una grande partita a Roccabernarda incamerando tre dei propri attuali 6 punti. Più che il gioco ai ragazzi della dirigente Daniela Galasso, in molte gare, sta mancando quel pizzico di fortuna che nel calcio non guasta mai e soprattutto manca l’esperienza, ma di certo la Nuova Siberene non è squadra da 6 punti dopo 12 giornate!
Riposa il Camellino.

E passiamo alle decisioni del giudice sportivo.

Luigi Brittelli dello Sporting Rocca si becca tre giornate di squalifiche “per atto di violenza nei confronti di un avversario”.

Una gara ciascuno per Luigi Ruggiero (Belvedere Spinello) e Giuseppe Panucci (Nuova Torre Melissa).

Squalificati sempre per un turno ma per recidività in ammonizione: Orlando Bernardi (Sporting Rocca) e Nicola Federico (Nuova Torre Melissa).

Entrano in diffida: Roberto Parisi (Altilia), Francesco Tricoli (Belvedere Spinello), Salvatore Calizzi (Casabona), Francesco Liotta (Nuova Siberene) e Giuseppe Garrubba (Nuova Torre Melissa).

Infine inibito fino al 18 febbraio 2009 Giuseppe Zito della Nuova Torre Melissa reo di proteste e comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro mentre era assistente dell’arbitro!

ROSARIO RIZZUTO

Primo set all'Altilia…

SCANDALE 4
ALTILIA 6

Marcatori
: 10’ Giuseppe Squillace, 46’, 55’ e 86’ Facente, 59’ Siciliani, 64’ Micalizzi, 66’, 76’ e 83’ Riolo, 89’ Coriale.

L'11 di partenza delo Scandale sconfitto 6 a 4 dall'Altilia a Rocca di Neto. Foto Rosario Rizzuto

Scandale: Liberti, Coriale, Iuliano (46’ Franco), Claudio Scalise (50’ Riolo), Noce, Elia (73’ Lucia), Sgarriglia (81’ Lepori), Antonio Squillace (63’ Carmine Scalise), Artese, Marazzita, Donato. Allenatore: Mario Rizzuto.

Altilia: Marino II, Messina (62’ F. Durante), Parisi (70’ Manica), Micolizzi, Fumia, Giaquinta, Giuseppe Squillace, Sorrentino, Ambrosio (53’ Siciliani), Facente, Marino I (56’ Ambrosio). A disposizione: Savasta, Sansone, Muscarà. Allenatore: Giuseppe Durante.

L'Altilia che ha battuto lo Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Arbitro: Salvatore Perri di Mirto.

ROCCA DI NETOLa gara che non ti aspetti tra Scandale e Altilia, con tanti reti dovute in parte ai tanti errori visti domenica sul campo di Rocca di Neto.

Infatti la società dello Scandale non ce l’ha fatta a farsi consegnare il proprio terreno di gioco ed ha dovuto cercare ospitalità anche in questa domenica.

Ospitalità trovata, visto che il campo di San Mauro era occupato, a Rocca di Neto grazie alla disponibilità del sindaco Alfonso Dattolo.

Lo Scandale senza il portiere Mollura ne prende sei ma non sarebbe onesto dare le colpe della sconfitta al giovane Liberti che ha fatto la sua onesta gara.

L’Altilia ha vinto meritando di vincere, forse la prima squadra a sconfiggere lo Scandale non solo nel risultato.

La vittoria degli ospiti va anche oltre il 6 a 4, visto che i crotonesi portatisi sul 5 a 0 hanno un po’ mollato facendo giocare gran parte della panchina e sciupando tante altre reti già fatte.

Di contro mister Rizzuto forse ha preso un po’ sottogamba la gara tenendo in panchina nel primo tempo Franco e Riolo (poi autore di una tripletta) anche se il primo tempo era finito con l’Altilia in vantaggio di una sola rete.

Le squadre con l'arbitro Perri prima di entrare in campo. Foto Rosario Rizzuto

La gara inizia con una supremazia territoriale dei ragazzi di mister Durante che mettono subito le cose in chiaro e che al 10′ passano: la palla arriva sulla sinistra a Giuseppe Squillace che da fuori area lascia partire un fendente che supera l’inesperto Liberti.

Il primo tempo è povero di vere emozioni e l’unica azione pericolosa dei locali arriva al 24′ quando un difensore dell’Altilia per poco rischia l’autorete di testa, dopo una bella azione di Artese, Alessandro Marino si salva in tuffo in angolo.

L’Altilia si rifà viva nei due minuti di recupero ma non riesce a raddoppiare.

Dopo tale primo tempo, nessuno si aspetterebbe un secondo tempo così tambureggiante.

I giocatori dello Scandale e dell'Altilia in un abbraccio prima della gara. Foto Rosario Rizzuto

Si inizia subito: dopo 19 secondi Ambrosio si mangia incredibilmente il raddoppio e per fortuna che Facente trova il varco giusto subito dopo: punizione dalla sinistra palla in area, libera Noce di testa ma proprio sui piedi di Facente che al volo fa 0 a 2.

Dopo Franco nello Scandale entra anche Riolo e al 54′ c’è una bella azione di Artese sulla sinistra, cross sul primo palo ed inserimento di Riolo che tocca a lato.

Intorno al 55′ Liberti fa vedere che c’è respingendo un tiro di Siciliani ma, quasi subito, su un ulteriore cross in area, Noce tocca col braccio e Perri concede il rigore che Facente trasforma.

Al 58′ si fa vivo lo Scandale con Marazzita su punizione che costringe l’estremo ospite alla parata a mano aperta in angolo.

Così al 59′ arriva la quarta rete degli ospiti: Siciliani entra in area e con un bel tiro fa carambolare la palla sul palo e gonfia la rete. Altri 5 minuti è l’Altilia fa la cinquina: questa volta è Micalizzi che si trova davanti a Liberti che para il primo tiro ma nulla può sul secondo.

Partita virtualmente chiusa e non avendo nulla da perdere lo Scandale comincia a giocare meglio.

Da sx Ferdinando Verardi (Altilia) e Domenico Marazzita (Scandale). Foto Rosario Rizzuto

Al 66′ ci vuole però un’invenzione di Artese per andare a rete, infatti il giovane attaccante scandalese recupera la palla e da grande giocatore come è, vede e serve a centro area Riolo che insacca.

Si arriva alla mezz’ora con l’Altilia che potrebbe dilagare: Facente s’invola dalla propria metà campo, eludendo il fuorigioco, ma si fa ipnotizzare da Liberti e tira fuori.

Gol fallito, gol subito e così un minuto dopo è Marazzita a servire in area Riolo che in semirovesciata batte Marino.

Al 78′ ancora Facente solissimo fa fare bella figura all’estremo locale che si salva in angolo mentre all’81′ Siciliani direttamente dalla bandierina dell’angolo colpisce il palo più lontano.

E così ne approfitta lo Scandale che ancora con Riolo in mischia si porta sul 3 a 5.

All’85′ è Lepori a salvare lo Scandale respingendo la palla prima che oltrepassi la linea bianca e sull’angolo ancora pericolo per i locali che soccombono all’86′: questa volta Facente in penetrazione non fallisce.

Alessandro Marino blocca una punizione di Domencio Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

C’è spazio per la quarta rete della squadra del presidente Augenti, tornato a seguire i suoi ragazzi dopo una lunga assenza: all’89′, addirittura in contropiede, c’è un bel lancio di Marazzita per Coriale che entra in area e batte Marino.

Finisce 4 a 6 e tra le pretendenti alla promozione c’è anche l’Altilia.

ROSARIO RIZZUTO

Tra sabato e domenica l'ultima giornata d'andata del girone D di Terza Categoria

Lo scontro al vertice tra Cirò, Sant’Anna e Belvedere Spinello corre sul filo degli ultimi minuti nella penultima giornata d’andata giocata domenica scorsa.

All’85′ stanno vincendo sia il Cirò contro il Belvedere Spinello che il Sant’Anna contro il Casabona.

Ma all’86′, a Cirò Marina, pareggia il Belvedere col fantasista Dozzi e così il Sant’Anna vola in testa ma non per molto perchè al 91′ pareggia anche il Casabona, che comincia a credere nell’impresa, e così il Cirò torna in vetta.

Ma la gioia del presidente Sculco dura poco perchè in pieno recupero al 93′ Rodio regala la quinta vittoria casalinga su 5 gare alla formazione del presidente Maiolo e così la matricola terribile del Sant’Anna conquista il top della classifica da sola e ha buone possibilità, domenica prossima, di laurearsi campione d’inverno.

Davvero una bella sorpresa la squadra di mister Leone che è riuscita in un’impresa in cui, supponiamo, davvero in pochi credevano.

Gongola il Sant’Anna e rallentano Cirò e Belvedere Spinello. E dietro?

L’Altilia era di riposo ma domenica hanno riposato in modo forzato anche Nuova Torre Melissa e Camellino per le cattive condizioni del terreno di Torre Melissa, gara che sarà recuperata mercoledì 28 gennaio alle 14,30.

In tutto questo ne approfitta lo Scandale che, orfano di mister Rizzuto, assente per lavoro, viene affidato a capitan Domenico Marazzita che imposta una gara tatticamente perfetta al San Vito di Roccabernarda dove, dopo mezz’ora, è già sul 3 a 0.

Artese e compagni hanno dimostrato che ci sono e, anche se l’avvicinamento alla zona play off è solo virtuale (considerato che la Nuova Torre Melissa non ha giocato), che potranno dire la loro fino alla fine del campionato.

Marazzita, nel secondo tempo, ha dato fiducia a Carmine Scalise che, nei minuti che è stato in campo, ha disputato un’ottima gara.

Ma c’è anche una brutta notizia per lo Scandale che perde Maurizio Mollura che si trova già a Genova per lavoro, un mistero per ora chi domenica giocherà in porta nello Scandale!

La classifica del girone D di Terza Categoria dopo 10 giornate. Elaborazione Rosario Rizzuto

Infine lo Sporting Crotone ha la meglio su un’irriconoscibile Nuova Siberene e la scavalca in classifica.

L’ultima giornata di andata inizierà sabato 17 gennaio con l’anticipo tra poveri tra Camellino e Sporting Rocca, al momento le ultime due in classifica.

Il giorno seguente la capolista Sant’Anna, in cerca del titolo di campione d’inverno, sarà ospite della Nuova Siberene; mister Villaverde cercherà di realizzare l’impresa coi suoi ragazzi.

Dopo il Sant’Anna, il Casabona si ritrova a sfidare l’ex capolista Cirò, ora seconda, in una gara dal risultato molto incerto.

Il Belvedere Spinello, voglioso di ritornare ad una vittoria che manca ormai da un po’ dopo uno spumeggiante inizio, ospita (sul terreno di Isola Capo Rizzuto?) la Nuova Torre Melissa,.

Chiude la giornata, in cui riposa lo Sporting Crotone, la gara dello Scandale con l’Altilia.

La società dello Scandale non ha fatto richiesta di spostamento della gara a San Mauro Marchesato, perchè in settimana doveva essere consegnato dalla Provincia di Crotone lo stadio “Luigi Demme” con il nuovo terreno in erbetta naturale. Mentre scriviamo ancora la società del presidente Augenti non ha la certezza che potrà giocare sul proprio terreno ma alla fine dovrebbe essere così!

Chi, invece, di certo non giocherà nel prossimo turno sono i calciatori squalificati e cioè: Salvatore Pellizzi del Casabona squalificato per sei gare effettive “per tentativo di aggressione e comportamento gravemente offensivo e minaccioso nei confronti dell’arbitro”; Ugo Picari del Casabona (due gare), e Salvatore Macrì del Belvedere Spinello per una gara in quanto espulsi dal campo.

Sono stati squalificati, invece, per una gara effettiva per recidività in ammonizione (4^ infrazione): Luigi Ruggiero (Belvedere Spinello) , Giuseppe Capalbo (Cirò), Guido Girasole e Carmine Leone (Sant’Anna).

Entrano in diffida (III infrazione): Davide Lazzari (Belvedere Spinello), Vincenzo Mancuso e Luigi Teodoro (Casabona), Martino Coriale e Maurizio Mollura (Scandale), Giuseppe Vrenna (Sporting Crotone).

Squalificato infine fino al 28 gennaio 2009 l’allenatore del Casabona Saverio Oliverio “per comportamento gravemente offensivo nei confronti dell’arbitro”.

ROSARIO RIZZUTO

Scandale – Altilia a Rocca di Neto. Tesserato il nuovo portiere dallo Scandale

Niente da fare. Nonostante mi sia fatto in 15, non sono riuscito ad avere la disponibilità dello stadio "Luigi Demme" di Scandale per la gara di dopodomani contro l’Altilia.

Un piccolo assessore aveva poco da fare contro un consigliere provinciale, Antonio Barberio, e contro un sindaco, Fabio Brescia.

Su questo campo "nun s’adda giocà" era il ritornello comune stamane sul bel terreno del "Luigi Demme" tutto (o quasi) verde e che aveva assorbito quasi alla perfezione la pioggia dei giorni scorsi.

Così mi dovevo prodigare per trovare un altro campo.
Sfumata la possibilità di San Mauro Marchesato, visto che la squadra locale gioca in casa, provavo a chiedere ospitalità al sindaco Alfonso Dattolo di Rocca di Neto (fresco di nomina come segretario provinciale dell’Udc, AUGURI!!!) il quale a titolo di amicizia autorizzava l’uso dello stadio di Rocca di Neto.

Cosicchè potevo avvertire Figc di Crotone, Altilia e Carabinieri di Rocca di Neto e soprattutto soddisfare la richiesta del consigliere Barberio che nella mattinata mi aveva detto di fare pure io OGNI TANTO QUALCOSA VISTO CHE NORMALMENTE FA TUTTO LUI!!!!

Così la gara tra Scandale è Altilia si giocherà normalmente domenica 18 gennaio 2009 ma allo stadio comunale di Rocca di Neto.

Luciano Liberti neo portiere dell'Us Scandale.Intanto l’Us Scandale ha ufficializzato il tesseramento del nuovo portiere: si tratta di Luciano Liberti, classe 1991, che dovrebbe essere già schierato domenica contro l’Altilia e che, si spera, non faccia rimpiangere Maurizio Mollura.

Non sarà facile ma crediamo che il giovane portiere ce la metterà tutta!

Al Cirò la palma di migliore squadra del 2008 in Terza Categoria

Una formazione del Cirò. Foto Rosario Rizzuto

E’ il Cirò del presidente Mario Sculco e di Mister Pugliese la migliore squadra del girone crotonese di Terza Categoria in questo 2008 che sta per finire.

Dopo essere stata la rivelazione dello scorso campionato (chiuso al quarto posto con 36 punti che significarono la conquista dei play off dai quali fu eliminata dal Real Fondo Gesù) i giallorossi cirotani a questo punto della stagione, dopo che sono state giocate nove giornate (anche se tutte le squadre, tranne Altilia e Sporting Kr, di gare ne hanno giocate otto per via della giornata di riposo) sono da soli in vetta alla classifica quasi a punteggio pieno infatti hanno 22 punti frutto di sette vittorie, un solo pareggio e nessuna sconfitta.

Rispetto alla passata stagione, con addirittura una gara in meno giocata, Cidone e compagni hanno ben nove punti in più.

Il Cirò, inoltre, è l’unica squadra del girone a non aver mai perso; ha il secondo migliore attacco con 22 reti (solo il Belvedere ha fatto meglio andando in gol ben 33 volte) e la seconda miglior difesa perforata solo sei volte, una volta in più di quella del Sant’Anna.

Insomma un anno pieno di soddisfazioni per la dirigenza cirotana che da due stagioni per di più si sobbarca il fatto di dover giocare, in un certo senso, tutte le gare in trasferta visto che le partite casalinga sono giocate, in attesa dello stadio cirotano, sul campo neutro di Cirò Marina.

Al secondo posto in classifica, invece, troviamo la rivelazione di questa stagione, una squadra nata questa estate e che disputa per la prima volta il campionato di Terza Categoria, il Sant’Anna del presidente Maiolo e di mister Leone.

Milone e compagni, dopo aver battuto nell’ultimo turno il Belvedere Spinello, sono ad una sola lunghezza dalla capolista grazie a sette vittorie ed una sconfitta; 17 le reti realizzate e, come già detto, solo cinque quelle subite.

Da sottolineare che sia il Cirò che il Sant’Anna al momento hanno più punti del Savelli, che lo scorso anno, a questo punto della stagione, aveva 20 punti.

Una formazione del Sant'Anna. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Il Belvedere Spinello, dato per favorito all’inizio della stagione, al momento è solo terzo con 19 punti (due in più della scorsa stagione) ma se sabato 20 dicembre, nell’ultima gara prima della pausa, avesse vinto con il Sant’Anna ora staremo facendo tutti altri discorsi quindi è troppo presto per dare giudizi ad una squadra che ha fatto molto bene in queste prime gare segnando gol a grappoli e mantenendo, in gran parte, le aspettative della vigilia grazie anche ad una rosa di tutto rispetto per giunta rafforzatasi con il mercato di dicembre.

Chiudono, al momento, la zona play off, l’Altilia (17 punti, 11 punti in più rispetto allo scorso anno) e la Nuova Torre Melissa (14 punti, 8 punti in più dello scorso anno) che però ha un solo punto di vantaggio sul Casabona.

Non del tutto fuori dai giochi per gli spareggi promozione lo Scandale di mister Rizzuto che chiude il 2008 a nove punti, un punto in più rispetto alla passata stagione targata mister Villaverde, la matricola Nuova Siberene (6) guidata dall’appena citato mister crotonese e il Camellino arrivato a 6 punti quando di questi tempi, un anno fa, era ancora fermo a zero.

Di contro appare parecchio deludente il campionato dello Sporting Crotone, che retrocesso dalla seconda Categoria e forte di un mister e di un presidente esperti come Gambino e Faga, poteva dare l’impressione, prima di iniziare il campionato, di poter dire la sua.

Non classificabile la stagione dello Sporting Rocca che iscrittasi all’ultimo minuto testimonia come, anche in Terza Categoria c’è bisogno di un minimo di organizzazione e di programmazione, per di più Toscano e compagni sono la terza squadra di un paese che per quanto possa essere appassionato di calcio, ci appare troppo piccolo per poter dare vita a tre squadre competitive nei rispettivi campionati.

Quasi tutte le undici squadre del girone si sono rafforzate durante il mercato di dicembre e quindi a partire da sabato 10 gennaio 2009, quando torneranno in campo negli anticipi Sporting Kr, Nuova Siberene, Sporting Rocca e Scandale ci potrebbero essere delle sorprese con forze in campo variate a vantaggio di una stagione più movimentata.

Anche la prossima domenica il campionato riposa quindi avremo modo di parlare del prossimo turno, penultima giornata di andata, nel prossimo numero del giornale; da parte nostra i migliori auguri a tutte le società calcistiche, agli arbitri, agli organi federali, ma in generale a tutti i lettori del Crotonese, per un fantastico 2009 pieno di sport e di sportività!

Questa la classifica attuale:

La classifica attuale. Clicca x ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto.

ROSARIO RIZZUTO

Ultimo turno del 2008: il Belvedere ospita il Sant'Anna. Domenica a San Mauro lo Scandale aspetta la Nuova Torre Melissa

Vincono le prime tre della classe, Belvedere Spinello, Cirò e Sant’Anna e le distanze in classifica tra le prime rimangono invariate.

Ma, a differenza di altre gare, tutte e tre le vittorie sono state un po’ stentate (un gol di scarto in tutte e tre le gare) sintomo, forse, che le altre squadre stanno prendendo le misure o che il mercato di dicembre è forse servito a riequilibrare le forze in campo.

Il Belvedere spreca tanto nell’anticipo di sabato a Crotone e deve ringraziare il proprio portiere che salva la vittoria in pieno recupero con una grande parata.

A Cirò, lo Scandale fa la sua onesta partita: orfano dei papaniciari (De Pasquale, Mancuso e Lumastro), trasferitisi a Roccabernarda, in Seconda Categoria, alla corte della presidentessa Ivana Righetti, ma con la presenza dei sanmauresi (Donato, Iuliano e Squillace), tesserati in questi giorni, rende la vita difficile alla capolista, anche se il fatto che il migliore in campo dello Scandale sia stato il portiere Mollura la dice tutta sull’andamento della gara.

Pessima la direzione arbitrale del figlio d’arte e giovane Palmieri che fa ancora in tempo a cambiare hobby: gli arbitri devono essere persone umili e comprensive! E lui è molto lontano dall’esserlo!

Anche il Sant’Anna soffre contro un gran Camellino che dà filo da torcere agli isolani che conquistano i tre punti solo nel finale.

Termina in parità lo scontro tra inseguitrici, Nuova Torre Melissa e Altilia; anche a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco, finiscono per accontentarsi e non farsi del male.

La formazione dello Scandale sconfitta a Cirò Marina dal Cirò. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Importante vittoria del Casabona a Santa Severina, vittoria che permette ai ragazzi del dirigente Novello di stare a due punti dalla zona play off.

Sabato e domenica prossima si giocano le ultime gare del 2008.

Spicca il big match tra Belvedere Spinello e Sant’Anna che sarà giocato in anticipo sul campo neutro di Rocca di Neto sabato 20 a partire dalle 14,30. Se il Sant’Anna riuscisse a far sua anche questa gara allora, se ancora ci sono dei dubbi, non sarà più una sorpresa ma una bella realtà.

Il Cirò sarà impegnato sul nuovo campo, inaugurato di recente, di Pagliarelle contro il Camellino; la presenza del nuovo campo ha permesso il ritorno di questa gara, in calendario prevista per sabato 20, al normale orario domenicale. Una gara dal risultato incerto perchè non sarà facile per la capolista di mister Pugliese andare a vincere con un Camellino che non ha in classifica i punti che merita.

La Nuova Torre Melissa si recherà a San Mauro per affrontare uno Scandale col dente sempre più avvelenato: nonostante delle belle prestazioni i punti non arrivano ma con la Nuova Torre Melissa Marazzita e compagni non si possono permettere passi falsi: o si vince o svaniscono anche i sogni play off!

L’Altilia ospita lo Sporting Rocca che spera di far fruttare i nuovi acquisti e conquistare i primi punti della stagione.

Nel turno in cui riposa la Nuova Siberene, chiude la giornata la gara tra Casabona e Sporting Crotone: riusciranno i ragazzi del presidente Faga e di mister Gambino a far punti?

A Natale si è già più buoni di suo, quindi ci sembra quasi inutile ricordare che il calcio è un gioco e come tale deve essere affrontato, ci sembra invece più necessario invitare gli arbitri ad una maggiore attenzione: non è difficile arbitrare un gara se lo si fa con coraggio e senza condizionamenti: come direbbe qualcuno: “Basta poco che ce vò”!

ROSARIO RIZZUTO

Domenica big match tra Altilia e Cirò. Lo Scandale aspetta il Sant'Anna

Si continua a vincere nel girone D di Terza Categoria.

Anche tra sabato e domenica scorsi ci sono state 5 vittorie di cui due in trasferta.

E l’intreccio di risultati ha portato in testa, insieme all’Altilia (13 punti), Cirò (13) e Belvedere Spinello (13), anche se c’è da dire che l’Altilia deve ancora riposare quindi ha una gara in più.

Alle loro spalle si fa sotto la matricola terribile del Sant’Anna (12) che domenica ha battuto la capolista Altilia.

Anche se da Sant’Anna arrivano notizie sconfortanti di una gara troppo dura e di presunte minacce subite dai giocatori di mister Durante.

La speranza è che non sia così perchè a calcio bisogna vincere giocando la palla e non i piedi e si spera, se davvero è successo qualcosa, che si sia trattato di un episodio.

Si fanno sotto anche Scandale (6) e Nuova Siberene (6) (che deve ancora riposare) alla loro seconda vittoria anche se ancora distanti dalle posizioni che contano.

Profondo nero per lo Sporting Rocca (0) alla sesta sconfitta consecutiva.

Ma da domenica prossima le squadre, grazie ai trasferimenti, che si sono aperti il primo dicembre, subiranno dei cambiamenti, con l’arrivo di nuovi calciatori, ed anche a Roccabernarda ne aspettano, provenienti dalle altre squadre del paese.

Quindi già da sabato ci potrebbero essere delle sorprese e le forze in campo viste finora, potrebbero essere state stravolte.

Da sabato perchè anche in questa giornata sono previsti due anticipi: si inizia con Camellino – Sporting Crotone e Sporting Rocca – Nuova Torre Melissa.

Nella prima di queste, con le squadre entrambe a 3 punti, si potrà vedere chi ancora ci crede e vuole andare avanti e dire la sua in questa stagione mentre la Nuova Torre Melissa, che magari dopo il riposo si aspettava 3 punti facili, dovrà fare in conti con una squadra, se in settimana sono state sbrigate le pratiche amministrative, rinforzata e così il San Vito di Roccabernarda potrebbe non essere più terreno facile e di conquista.

Mentre in questa settima giornata il riposo tocca al Casabona, domenica si giocano le altre tre gare: scontro al vertice tra Altilia e Cirò, una gara che si prospetta bellissima e aperta a qualsiasi risultato con l’Altilia che deve cercare di far sua la partita per non perdere terreno anche in considerazione che deve ancora riposare.

L’altra capolista, il Belvedere Spinello, aspetta la visita della Nuova Siberene; l’ex Villaverde cercherà di fare uno sgambetto alla sua ex squadra ma il Belvedere sta andando davvero forte e non casualmente ha il migliore attacca con 25 reti realizzate in cinque gare: una media di 5 reti fatte a partita!

Chiude le gare della giornata l’incerta partita tra Scandale e Sant’Anna. Si giocherà, a Scandale sperano per l’ultima volta, a San Mauro Marchesato.

Lo Scandale viene da due vittorie consecutive e vuole centrare la terza, per giunta da via Nazionale arrivano notizie di nuovi arrivi provenienti dal San Mauro Marchesato e dalla Nuova Torre Melissa  ma anche a Sant’Anna (che finora fuori casa ha conquistato una vittoria ed una sconfitta) si saranno dati da fare in questo inizio di mercato autunnale.

L’unico augurio è che a San Mauro (ma anche a Crotone, Belvedere Spinello, Foresta di Petilia, e Roccabernarda) si giochi a calcio e che sia una bella partita, una di quelle da ricordare.

Buon campionato a tutti!

Nel file che segue risultati, classifica e prossimo turno:

Sesta Giornata Classifica III Categoria Risultati e Pt

ROSARIO RIZZUTO 

Domani alle 14,30 lo Scandale impegnato a Tufolo contro lo Sporting Crotone

L’Altilia (13 punti) approfitta del riposo del Belvedere Spinello (10) e, sconfiggendo lo Sporting Crotone (3), si porta da sola al vertice della classifica.

La squadra di mister Durante va che è una meraviglia anche se bisogna considerare che le inseguitrici Belvedere Spinello e Cirò (10) hanno già effettuato il loro turno di riposo.

Di fatto ancora non è uscita una squadra su tutte e questo potrebbe fare la fortuna del torneo che, se sarà equilibrato, sarà ancora più appassionante.

Nel big match della quinta giornata, il Cirò riesce ad impattare la gara contro la Nuova Torre Melissa (10) solo in zona cesarini ed evita una dolorosissima sconfitta.

Si tratta del secondo pareggio dall’inizio della stagione in 25 partite!

Arrivano i primi tre punti per un ottimo Scandale (3): davvero in palla la squadra di mister Rizzuto che, di fatto, ha iniziato domenica contro la Nuova Siberene (3) il proprio campionato.
Antonio Artese, giovanissimo attaccante dello Scandale: di lui si sentirà sicuramente parlare. Foto Rosario Rizzuto
Concludono i risultati dell’ultimo turno due vittorie in trasferta: il Casabona (9) vince col Camellino (3) e il Sant’Anna (9) a Roccabernarda (0) che, in attesa dei rinforzi di dicembre, sta facendo davvero una brutta figura!

Dopo metà girone d’andata diamo qualche numero: il miglior attacco è quello del Belvedere Spinello che ha all’attivo 19 reti, la migliore difesa invece è del Cirò che ha subito solo due marcature. Tutti dello Sporting Rocca i record negativi con zero punti, cinque sconfitte, un solo gol fatto e ben 20 subiti!

Sono Altilia, Belvedere Spinello e Cirò le squadre ancora imbattute e queste tre più la Nuova Torre Melissa le uniche ad aver pareggiato una gara, come dire che il pareggio staziona solo nei vertici alti della classifica.

E siamo già nell’atmosfera della sesta giornata, domani, sabato 29, ci sarà l’unico anticipo tra Sporting Crotone e Scandale, con ospiti galvanizzati dalla vittoria e Sporting desideroso di conquistare la seconda vittoria della stagione.

Domenica resterà a guardare la Nuova Torre Melissa che osserverà il proprio turno di riposo mentre il big match della giornata è quello tra il Sant’Anna e la capolista Altilia: davvero una bella gara che promette spettacolo e che potrà dire se davvero l’Altilia potrà andare lontano infatti finora la squadra di mister Leone sul nuovo stadio di Sant’Anna ha ottenuto due vittorie su due gare.

Il Belvedere Spinello torna in campo, dopo il turno di riposo, a Casabona anche essa imbattuta in casa, mentre la squadra di Castagnino finora in trasferta ha sempre vinto: insomma non può che nascere una spumeggiante partita.

Il Cirò del presidente Sculco non dovrebbe avere problemi, anche senza l’ancora squalificato bomber Pugliese, contro il fanalino di cosa dello Sporting Rocca, mentre mister Villaverde spera di tornare alla vittoria contro il Camellino: anche a Santa Severina si potrebbe vedere un buon calcio tra due formazioni che giocano bene nonostante i risultati tardino ad arrivare.
Domenco Sgarriglia, ottime le sue prestazion finorai. Foto Rosario Rizzuto
Un solo provvedimento di rilievo da parte del giudice sportivo che in settimana ha squalificato Salvatore Andreoli dello Sporting Rocca fino al 26 maggio 2009 “
per comportamento offensivo e lancio di sputo nei confronti dell’arbitro che veniva colpito ad una gamba”; entra in diffida Leonardo Nicatri del Cirò dopo la terza ammonizione mentre sono state multate di 60 euro l’Altilia (per un non specificato motivo) e lo Sporting Crotone “per lancio di bottiglietta d’acqua all’indirizzo dell’arbitro che veniva colpito ad una gamba”.

Insomma nonostante gli appelli, le riunione ecc.., si continua a delinquere su tanti campi di calcio perciò non ci stancheremo mai di ripetere che ogni domenica deve vincere lo sport e che chi si comporta male (arbitri compresi) deve essere allontanato.

Si parte da questa situazione:

Classifica dopo 5 giornate. Clicca per ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto

ROSARIO RIZZUTO

In testa, da sola, l'Altilia di mister Giuseppe Durante

Ecco i risultati, la classifica aggiornata e il prossimo turno, del girone E di Terza Categoria Calabrese, dopo la quinta giornata di oggi:Quinta Giornata Classifica III Categoria Risultati e Pt

Belvedere ed Altilia in vetta e domenica lo Scandale sfida l'ex Villaverde

Il Cirò si ferma per il riposo e ne approfittano subito Belvedere ed Altilia che vincendo le loro gare (rispettivamente con Camellino e Nuova Siberene) guadagnano la testa della classifica.

Comincia ad entrare nel vivo il girone E del campionato di Terza Categoria calabrese.

Certo ancora non c’è nulla di definito e dopo 4 giornate e presto per fare bilanci, ma le forze in campo cominciano a delinearsi.

L’ultima giornata è stata caratterizzata da altre 5 vittorie, davvero raro il pareggio in questo girone uscito finora una sola volta in 4 giornate nella gara tra le due attuali capoliste Belvedere ed Altilia.
Antonio Artese attaccante dell'Us Scandale.Foto Rosario Rizzuto
Vince il Casabona contro lo Scandale e la squadra del presidente Augenti comincia a vedere i fantasmi, ferma come è a zero punti insieme solo allo Sporting Rocca.

La terza squadra di Roccabernarda è tornata sconfitta anche da Crotone ridando vigore ai ragazzi del presidente Faga.

Rinviata domenica a causa di un lutto che ha colpito la società del Sant’Anna, la gara tra la squadra isolana e l’ormai ex capolista Nuova Torre Melissa è stata recuperata già mercoledì ed ha visto la formazione di mister Leone primeggiare per 3 a 0 dimostrando di aver già superato lo scotto di squadra debuttante e di poter dire davvero la sua in questo campionato. Che faccia come il Cirò dello scorso campionato?

Tra sabato e domenica si gioca la quinta giornata.

I primi a scendere in campo saranno Camellino contro il Casabona e Sporting Rocca che sfiderà il Sant’Anna.

Domenica poi sarà la volta delle altre 3 gare.

Riposando il Belvedere Spinello, l’Altilia ha la possibilità di continuare da sola in testa alla classifica: a Tufolo ci sarà i derby di Crotone contro lo Sporting di Faga, che, ringalluzzito dalla vittoria contro lo Sporting Rocca, cercherà di fare uno sgambetto ai cugini.

Il big match della giornata invece, si gioca a Torre Melissa dove arriverà l’ex capolista Cirò (ancora imbattuta) defenestrata solo a causa del turno di riposo.

L’ultima gara della giornata è quella tra Scandale e Nuova Siberene che si giocherà, per l’indisponibilità del “Luigi Demme”, al comunale di San Mauro Marchesato.

A Scandale torna da avversario mister Villaverde che cercherà di far pentire la società di via Nazionale per non averlo riconfermato.
Ferdinando (Fermnando) Elia, difensore dello Scandale.Foto Rosario Rizzuto
Lo Scandale, dal suo canto, non può assolutamente perdere altri punti e quindi dovrebbe uscirne una bella e combattuta partita che avrebbe meritato il nuovo manto erboso del “Luigi Demme” ma la pioggia degli ultimi giorni non ha consentito all’erbetta di attecchire al meglio e il debutto al Demme è stato rinviato al 21 dicembre.

Non ci sono provvedimenti disciplinare in seguito alle gare di domenica, solo il fiscalissimo arbitro Lorenzo Patea ha fatto comminare una multa di 30 euro ciascuno alle società di Casabona e Scandale per ritardata presentazione della distinta di gara.

Ma lo sanno in federazione e all’Aia che non è facile predisporre il tutto per iniziare a giocare alle 14,30 e poi a Casabona la gare è iniziata alle 14,34, non ci sembra un così grande ritardo. Non sarà che qualcuno abbia pensato ad un modo semplice per far cassa?!

Buon campionato a tutti!

Sul file che segue risultati, classifica e prossimo turno:

Nuovo Quarta Giornata Classifica III Categoria Risultati e Pt


ROSARIO RIZZUTO

La Nuova Torre Melissa ottiene tre punti a tavolino e raggiunge il Cirò in vetta. Lo Scandale domenica a Casabona.

Classifica Terza Categoria Girone D. Elaborazione Rosario Rizzuto.
Dopo tre vittorie consecutive l’unica cosa che poteva fermare il Cirò era… il turno di riposo, che arriva appunto per domenica prossima per i ragazzi di mister Pugliese.

Ma la gara contro il Sant’Anna lascia un brutto strascico sul Cirò: infatti il bomber Vincenzo Pugliese è stato squalificato dal Giudice Sportivo, Antonio Manica, per sette giornate per, si legge nel Comunicato Ufficiale della Figc “atto di protesta di modesta violenza, comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dell’arbitro dopo l’espulsione”.

Di certo la società presenterà ricorso!

Inibito fino al 19 novembre anche il presidente della squadra cirotana, Mario Sculco “per entrata non autorizzata nel terreno di gioco”.

Ma le brutte notizie, in questa che si potrebbe definire come la settimana nera per il Cirò, nonostante le tre vittorie consecutive ed il primato in classifica, non finiscono qui: infatti il Giudice Sportivo Territoriale ha dato vinta alla Nuova Torre Melissa per 3 a 0 la gara, della seconda giornata, disputata a Santa Severina contro la Nuova Siberene e persa, sul campo, per 2 a 1.

Secondo quanto rilevato dal Giudice, la squadra del presidente-allenatore Luigi Villaverde ha schierato in campo il giocatore Stefano Tigano che però, agli atti della Figc, risultata tesserato con altra società (il San Mauro Marchesato n.d.a.).

In attesa del contro ricorso della Nuova Siberene, la Nuova Torre Melissa incamera i tre punti contro la Nuova Siberene e con quelli guadagnati alla prima giornata e quelli di domenica scorsa (vittoria per 1 a 0 sullo Sporting Crotone) affianca in vetta proprio il Cirò a punteggio pieno.

Alle spalle delle due battistrada si pongono l’Altilia e il Belvedere Spinello, la prima ha avuto la meglio sul Casabona mentre la squadra del presidente Chiaranza ha superato per 6 a 3 (e non 5 a 3 come riporta il comunicato ufficiale: ma si vede che l’arbitro Basile dopo i danni fatti in campo non è riuscito a ricordare nemmeno il punteggio finale della partita).

La Nuova Siberene, persa a tavolino la gara vinta contro la Nuova Torre Melissa, per ora si deve accontentare dei tre punti conquistati domenica scorsa a Roccabernarda, ma se i ragazzi della dirigente Daniela Galasso giocano come sabato scorso saranno dolori per tutti.

A tre punti anche Camellino (reduce dal proprio turno di riposo), il Sant’Anna e il Casabona.

Chiudono la classifica Scandale, Sporting Rocca e Sporting Crotone ancora fermi al palo, ma lo Scandale, così come Sant’Anna e il Camellino, hanno già osservato il proprio turno di fermo.

La quarta giornata inizia sabato con l’anticipo tra Sporting Kr e Sporting Rocca: una delle due finalmente si libererà dello score “0” per quanto riguarda i punti e i pitagorici appaiano favoriti.

Domenica, tra le due capoliste scende il campo solo la Nuova Torre Melissa impegnata a Sant’Anna contro la squadra locale che domenica scorsa stava quasi per fermare il Cirò (solo nel finale è arrivata la rete della vittoria).

Il Belvedere Spinello ospiterà sul neutro di Isola Capo Rizzuto il Camellino che deve confermare quanto fatto vedere contro lo Scandale prima del riposo mentre l’Altilia sarà ospite della Nuova Siberene in quello che è un derby solo come nome. Infatti, benchè il nome è rimasto Altilia, la squadra è di Crotone e non della frazione di Santa Severina.

L’ultima gara in programma è quella tra Casabona e Scandale. Nella passata stagione lo Scandale espugnò il comunale di Casabona: che la cosa sia di buon auspicio anche per quest’anno?

Dopo tanta sfortuna a Scandale sperano che la ruota incominci a girare!

A parte le decisioni del Giudice già elencate ce ne sono state altre: 35 euro di multa al Cirò “per presenza di persone estranee nel campo” e 30 euro allo Sporting Crotone “per ritardata presentazione della distinta di gara”.

Inibito il dirigente Antonio Cilurso dello Us Scandale fino al 26.11.2008 “per entrata abusiva nel rettangolo di gioco e comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro” mentre faceva l’assistente arbitrale.

Se non possono nemmeno entrare in campo che ci stanno a fare gli assistenti arbitrali di parte? Perchè non li eliminano del tutto?

Squalificato per tre gare Giuseppe Garrubba della Nuova Torre Melissa “per atto di violenza nei confronti in un giocatore avversario” e per due giornate Claudio Scalise (Scandale), Luca Alfì (Sporting Crotone) e Vincenzo Oliverio (Sporting Crotone), tutti e tre “per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro”.

Due giornate anche al giocatore dello Scandale, Giuseppe Garofalo, allontanato dall’arbitro Basile per comportamento offensivo mentre ricopriva la carica di assistente arbitrale di parte.

Da tutto ciò si evince che non è cambiato nulla, che gli arbitri continuano a farla da padrone (vedi gare dello Scandale e del Cirò per esempio) e che quindi risultano inutili e senza senso tutte le riunione che si fanno prima della stagione.

Aspettiamo una risposta e relativi provvedimenti dal delegato provinciale della Figc Giuseppe Talarico.

ROSARIO RIZZUTO

Terza Categoria: oggi due anticipi

I Fratelli Franco e Salvatore Lazzaro contro il Camellino. Foto Rosario Rizzuto
Bum bum Cirò: due partite, due vittorie e primo posto solitario nella classifica del girone D di Terza Categoria.

I ragazzi di mister Pugliese, nell’anticipo di sabato, umiliano lo Sporting Crotone per 6 a 1 e, in considerazione degli altri risultati poi arrivati domenica, rimangono da soli a punteggio pieno.

Certo è presto ma se il buongiorno si vede dal mattino ci sono tutte le possibilità per la squadra del presidente Sculco per far bene e meglio dello scorso anno.

Nella scia della capolista rimangono Belvedere Spinello e Altilia con 4 punti, le due squadre si sono affrontate domenica sul neutro in erba sintetica di Isola Capo Rizzuto e se del Belvedere si sapeva l’Altilia ha dimostrato di essere più squadra dello scorso anno e soprattutto, che nemmeno nel calcio guasta, più fortunata.

Villaverde, con la Nuova Siberene, ottiene la sua prima vittoria contro la Nuova Torre Melissa (anche se la Nuova Torre Melissa ha presentato un ricorso in quanto la squadra di Villaverde avrebbe schierato un calcitore tesserato con un’altra squadra) e dà forza al suo progetto mentre il Casabona ne fa altri 3 allo Sporting Rocca che in due partite ha subito 8 reti senza segnarne una.

Sfortunato invece lo Scandale che a Foresta di Petilia Policastro gioca una discreta partita con supremazia territoriale evidente per gran parte del match, crea le sue buone occasioni per andare in rete non sfruttate da Franco Lazzaro ed altri e soccombe con una rete evitabilissima.

Pessimo in questa gara l’arbitraggio della giovane polacca e dalle notizie che arrivano anche da altri campi, gli arbitri stanno disattendendo le indicazioni date dal presidente Figc Giuseppe Talarico e si continua a ragionare a senso unico con loro che hanno ragione e le squadre sempre torto.

Nel finale infatti la signorina dal nome impronunciabile ha negato un evidente rigore allo Scandale (il giocatore, Franco Carmine, che ha effettuato il tiro respinto a mo’ di portiere da un difensore è pronto a giurarlo sulla madre) e per paura (di chi e di cosa?) non ha fatto finire di disputare alcuni minuti di recupero: si consiglia il ritorno all’uncinetto!!!

Ma è già tempo per mettere le polemiche dietro le spalle perchè domenica (e oggi) si ricomincia.
Mistre Rizzuto osserva i suoi ragazzi. Foto Rosario Rizzuto
Lo Scandale
ha la possibilità subito di dimostrare di che pasta è fatto ospitando domenica, sul neutro di San Mauro Marchesato, una delle pretendenti alla promozione ossia il Belvedere Spinello: nonostante la gara difficile e la conclamata evidenza che lo stadio di San Mauro porti male agli scandalesi (vedesi le gare dello scorso anno) i ragazzi del presidente Augenti devono solo pensare a vincere e dovrebbe vedersi qualche volto nuovo rispetto a Foresta.

La capolista Cirò in uno dei due anticipi di  oggi, sabato 8 novembre, affronterà il Sant’Anna reduce dal proprio turno di riposo.

Il Cirò attende gli isolani con uno score da far paura: 11 reti fatte e solo 1 subita ma il Sant’Anna non si farà intimidire, d’altra parte se domenica non avesse riposato a quest’ora potrebbe essere lì in vetta insieme con il Cirò!

L’altro anticipo di oggi vede di fronte uno Sporting Rocca alla ricerca del primo gol e del primo punto contro una pimpante Nuova Siberene, un derby, vista la vicinanza tra Santa Severina e Roccabernarda, che potrà spiegare se i locali saranno la squadra materasso del girone e se la Nuova Siberene potrà dire la sua già in questa stagione.

Domani si chiude la giornata con le altre due gare: l’Altilia ospita il Casabona, lo scorso anno, più o meno di questi tempi, il Casabona espugnò il terreno di gioco di Tufolo vincendo per 2 a 1, ma, siamo certi, quest’anno è un altro Altilia.

Infine a Torre Melissa arriverà la squadra del presidente Faga ancorata a zero punti: davvero un’indecenza per la formazione che lo scorso anno era in Seconda Categoria e per lo Sporting Crotone non sarà facile fare punti nemmeno nella cittadina jonica.

Ricordando che in questa giornata riposerà il Camellino il nostro invito rimane quello della correttezza, ma da parte di tutti, arbitri in primis, vero presidente Talarico?!

ROSARIO RIZZUTO

Pareggia il Belvedere Spinello; a punteggio pieno, dopo la vittoria di ieri, solo il Cirò!

By.Ros ha lavorato per voi ed eccovi, ad un’ora dal termine delle gare, (ma chi sono!!!) tutti i risultati della seconda giornata del giorne D calabrese di Terza Categoria.

Alla fine non è andata malissimo per lo Scandale visto il pareggio del Belvedere Spinello fermato dall’Altilia.

A punteggio pieno dopo due giornate solo il Cirò del presidente Sculco e di mister Pugliese.

Risultati, classifica e prossimo turno Girone D Terza Categoria Calabrese. Clicca x ingrandire. Elaborazione Rosario Rizzuto

Tra sabato e domenica secondo turno di terza categoria: questa volta lo Scandale c'è!

Normal
0
14

18 reti in cinque vittorie di cui una in trasferta. E con questo score, realizzato appunto in 5 gare (con lo Scandale che ha riposato), che riparte il Girone D del campionato di Terza Categoria calabrese.

Spiccano certamente i due 5 a 0 realizzati dal Cirò sulla Nuova Siberene e dal Belvedere Spinello addirittura in trasferta a Roccabernarda nell’anticipo di sabato.

Guarda un po’ entrambe le formazioni che nella scorsa stagione raggiungessero i play off per poi restare al palo quasi a voler confermare che loro ci sono.

La vera sorpresa della stagione, invece, potrebbe essere la vittoria del Sant’Anna contro lo Sporting Crotone, un 3 a 0 che non ammette repliche subito da una formazione proveniente dalla Seconda Categoria, dalla quale ci si aspettava qualcosa di più, contro una matricola assoluta del girone.

Vince la Nuova Torre Melissa contro il Casabona e l’Altilia contro il Camellino ma da Crotone arrivano notizie che la squadra di Petilia non è la squadra materasso della scorsa stagione e che, quindi, potrebbe dare del filo da torcere a tutti.

Tra sabato e domenica prossimi, ponte di Tutti i Santi, si gioca la seconda giornata.

Il sabato alle 14,30 saranno in scena Camellino – Scandale e Sporting Crotone – Cirò.

Due belle gare in cui nella prima si affronteranno la voglia di rivalsa della squadra di capitan Garofalo contro la fame di gioco dello Scandale alla sua prima stagionale.

La squadra dei neo mister Rizzuto e presidente Augenti vuole dimostrare subito di che pasta è fatta dopo una preparazione attenta e severa agli ordini del simpatico fornaio di Scandale che di una cosa è certo: “Farò meglio di mister Villaverde nella passata stagione”. Non è difficile migliorare il terzultimo posto dello Scandale nella passata stagione, ma non è solo colpa dell’allenatore crotonese tutto quello che successe alla formazione dell’allora presidente Coriale.

Il gruppo è solido ed in allenamento abbiamo visto fare a Marazzita e compagni cose eccelse che tutti i tifosi di Scandale sperano si ripetano in partita. Anche quest’anno dovrebbe essere garantito un autobus per spostarsi in trasferta, autobus che consentirà anche lo spostamento di un paio di decine di tifosi dello Scandale.

Lo Sporting Crotone ospiterà, invece, sempre sabato, un motivato Cirò.

Mister Pugliese non vuole sbagliare una seconda volta e crediamo che insieme col presidente Sculco punti deciso al primo posto e alla promozione diretta, ma la squadra del presidente Faga deve cancellare la brutta figura di Sant’Anna: ne uscirà fuori di certo un bella gara.

Mentre il Sant’Anna riposa, domenica si continua con le altre gare: il Belvedere Spinello ospita l’Altilia, entrambe vittoriose al debutto, ma sarà un’ospitata un po’ particolare perché d’ora in poi e fino alla fine della stagione (salvo cambiamenti futuri) la squadra del presidente Chiaranza giocherà le proprie gare interne nello stadio comunale di località Sant’Antonio ad Isola Capo Rizzuto, un handicap in più per Castagnino e compagni che rimangono comunque una delle formazioni più accreditate per il salto diretto in Seconda Categoria del girone.

Le deluse della prima giornata, Casabona e Sporting Rocca, si troveranno una di fronte all’altra, per capire di che pasta sono fatte; dopo la sconfitta  a Torre Melissa la squadra del dirigente Novello non vorrà fallire tra le mura amciche e darà battaglia.

Infine chiude la giornata la gara tra la Nuova Siberene del tutto fare Luigi Villaverde e la Nuova Torre Melissa: qualcuno parla della Nuova Siberene come della squadra materasso del girone, siamo certi che già da domenica mister Villaverde farà di tutto per dimostrare il contrario!

Il nostro augurio rimane sempre: buon campionato a tutti e che si giochi a calcio e non a calci!

Intanto arrivano anche i primi provvedimenti disciplinari e le prime multe: l’Altilia ne becca due: 70 euro per varchi nella recinzione e 30 per tardata presentazione della distinta di giochi, la stessa che prende il Camellino; invece si guadagnano il primo turno di riposo forzato, in quanto espulsi dal campo, Ferdinando Verardi dell’Altilia e Antonio Seminario del Casabona.

ROSARIO RIZZUTO

Pubblicati i gironi della Terza Categoria calabrese: lo Scandale è nel D

Sono stati finalmente diramati i gironi del campionato di Terza Categoria calabrese.
Quello che riguarda la Provincia di Crotone è il Girone D ed è composto, come lo scorso anno, da 11 squadre (quindi ci sarà una squadra che riposerà ad ogni turno).

Queste le 11 formazioni che scenderanno in campo a partire da domenica 26 ottobre (salvo anticipi al 25):

  • Altilia
  • Belvedere Spinello
  • Camellino
  • Casabona
  • Cirò
  • Nuova Siberene
  • Nuova Torre Melissa
  • Sant’Anna
  • Scandale
  • Sporting Crotone
  • Sporting Rocca.

Da segnalare che lo Sporting Rocca di Roccabernarda è la terza squadra della cittadina attraversata dal Tacina; infatti quest’anno nella cittadina del sindaco Pugliese, ci saranno una squadra in prima, una in seconda e una in terza categoria!!!
Beati o dannati loro!!!