Posts Tagged ‘antonio de miglio’

Domani Vodafone Cervia – Centese. FORZA (e auguri) DE MIGLIO.

Ed eccoci a venerdì sera. La temperatura si è abbassata di molto e diventa sempre più difficile stare per casa in mutande anche se cerco di resistere e il mio abbigliamento è ancora molto estivo.

Stamane, poco prima di uscire da scuola, c’è stata un gran botta d’acqua e il tempo si è sempre mantenuto variabile e con minaccia pioggia.

Poco fa (ora sono le 22.03) Antonio De Miglio e anche Emanuele Rocca del Vodafone Cervia sono stati in collegamento con la televisione crotonese RTI. Una bella intervista che pare diventerà settimanale con un collegamento telefonico da Milano Marittima con i Campioni calabresi (e possibilmente anche con Ciccio Graziani) ogni venerdì nel corso della trasmissione sportiva. Antonio è stato molto spigliato (come è stato fatto notare dagli stessi presentatori) nel rispondere alle domande di Claudio Regalino, Antonella Marazziti e Luigi Saporito.

E intanto tra meno di 18 ore si scende in campo allo stadio dei Pini contro la Centese in un anticipo al sabato dovuto alla presenza domenica mattina del moto mondiale. Appuntamento quindi alle 16,00 su Italia 1. Mentre per i più appassionati dalle 13,30, sempre su Italia 1, sarà rivelata la formazione che scenderà in campo tra scelte tecniche e televoto. Sperando che Antonio De Miglio e anche Emanuela Rocca siano negli 11. 

Un sabato da Campioni dunque!!!  

Ah dimenticavo, domani è anche il compleanno del nostro Campione Antonio De Miglio, quindi  tanti auguri anticipati fin da ora e speriamo che mister Graziani gli regali la titolarità e che lui si regali (e ci regali) una bella partita.   

Autunno..

Un giovedì di inizio autunno. Il tempo non si è tradito ed è già autunno vero. Piove. Non ora ma è piovuto, tuonato. Quel tanto da non farmi accendere il pc subito dopo pranzo.
Ritorno in ufficio stamane, si ricomincia. Poca voglia di fare altro.
Intanto a Campioni, il cuginetto Antonio De Miglio, prende lezioni di ballo dance e cerca simpaticamente di imbrogliare per vincere le gare (sempre se era lui quello che ha fatto cadere l’ostacolo dello slalom; ma se non avete visto Campioni oggi non è facile capire).
Mi è arrivata voce che vorrebbero invitarmi (e non solo a me) alla puntata di Campioni di sabato 01 Ottobre. Ma non ho ancora capito se è vero oppure l’altro cuginetto sta scrivendo uno scherzo.
Intanto sabato (e non domenica come ho scritto nell’articolo) c’è Cervia - Centese: si cerca la terza vittoria e speriamo arrivi.
Il mio piccolo Antonio è andato al suo primo compleanno della nuova stagione ed è appena rientrato: mi sta dicendo che devo andare nella stanza di là per fare un lavoro (?) e cioè dargli le sue video cassette che ho sistemato in un cassetto. Beata gioventù…
Voglio fare pure io questi lavori!!!!
BUONA SERATA… 

Il Cervia (con un po' di fortuna) e De Miglio vanno…

SAN MAURO MARCHESATO – Seconda partita e seconda vittoria (questa volta in trasferta contro il Crevalcore per 2 a 1) per il Vodafone Cervia. Seconda presenza per il nostro Campione, Antonio De Miglio che ha disputato una discreta partita finchè è rimasto in campo considerato che al 54’ è stato richiamato in panchina da mister Graziani tra lo stupore anche della commentatrice Carolina Morace che ha tenuto a sottolineare la bella prestazione di Antonio in copertura. Ma c’è da dire che Antonio, in settimana, era stato un po’ febbricitante e quindi, forse, Mister Graziani, lo ha voluto far rifiatare un po’. Nell’anticipo di sabato, Antonio (che in settimana aveva ricevuto dalla stessa Morace un 5 per la fase difensiva e un 7 per quella offensiva), forse per coprire meglio in difesa, si è proposto un po’ meno in fase d’attacco ma quando lo ha fatto ha rischiato di far male.

Anche in questa giornata tanti sms per Antonio: qualcuno, forse dimenticando il ruolo che copre, gli ha chiesto un gol mentre un altro ha addirittura proposto De Miglio in Nazionale.

Panchina invece per il campioncino di Botricello, Emanuele Rocca, che forse ha pagato l’emozione del debutto ma che di sicuro nel prosieguo del campionato sarà utilizzato da mister Graziani.

Antonio ed Emanuele continuano quindi la loro avventura tra calcio e reality.

In settimana De Miglio si è più volte messo in evidenza nello spazio dedicato da Italia 1 a Campioni (da lunedì a venerdì alle 15,55) risultando quasi sempre tra i migliore e più volte primo e ricevendo i complimenti dei preparatori in merito alla sua resistenza. Oltre all’ormai consueta presenza in tv, per lui anche l’intervista sulla radio nazionale Rtl 102,5, radio ufficiale di Campioni, nello spazio denominato “Diario di Campioni” a cura di Sara Ventura che va in onda alle 13,40 e alle 21,40.

Sabato, invece, durante la diretta della gara da Crevalcore, gloria anche per il fratello maggiore di Antonio, presente in tribuna con mamma e due sorelle; Adolfo De Miglio, infatti, è stato intervistato sempre da Sara Ventura che gli ha chiesto particolari sul carattere del terzino sanmaurese ed è uscita fuori l’indole impulsiva di Antonio che gli è costata un’ammonizione nella prima giornata.
Lo striscione dedicato al Campione Antonio De Miglio realizzato dalla sorella Mimì
Lo striscione dedicato al Campione Antonio De Miglio realizzato dalla sorella Mimì
Inoltre più volte è stata ripreso, anche se a distanza, lo striscione (questa era la sorpresa di cui abbiamo parlato in un precedente articolo) fatto realizzare dalla sorella Mimì per il fratellino.

Nonostante la vittoria non è stata una gran bella partita quella del Vodafone Cervia più volte salvato dal proprio portiere autore di alcuni interventi eccezionali, che sul 2 a 0, con Antonio ormai in panchina, ha anche parato un rigore ma poi ha sbagliato l’unico intervento della giornata riaprendo, nei minuti finali, una gara che sembrava chiusa.

Per fortuna è andata bene e almeno fino a domenica (quando si sono svolti gli altri incontri) il Vodafone Cervia sia è goduto la vetta solitaria del girone C del campionato di Interregionale.

Ora un’altra settimana di duro lavoro (sia calcistico che televisivo, infatti, ci racconta Antonio De Miglio, sono sempre impegnati, oltre che con gli allenamenti anche con interviste, servizi fotografici e impegni vari e hanno davvero poco tempo libero): mister Graziani non è per nulla contento della prestazione e quindi metterà sotto torchio i suoi ragazzi, domenica 25 allo stadio dei Pini di Milano Marittima arriverà la Centese e sarà un’altra battaglia. Infatti contro il Cervia, vista la diretta tv su Italia 1, tutte le squadre sono più gasate e danno il meglio.

Ma il Cervia ha un’arma in più i nostri Campioni De Miglio e Rocca!

ROSARIO RIZZUTO

Ottimo debutto di Antonio De Miglio con il Vodafone Cervia. Votatelo!!!

Il grande giorno è arrivato. Finalmente domenica mattina, con diretta su Italia 1, allo stadio dei Pini di Milano Marittima, è scesa in campo per la prima giornata del campionato di Interregionale, Girone C, la formazione del Vodafone Cervia e lo ha fatto alla grande battendo, seppur con una rete al 94’, il Verucchio per 3 a 2. Di Montella, Brescia ed Esposito le tre reti dei padroni di casa.
Antonio De Miglio
Antonio De Miglio

Fra i primi 11 titolari e protagonisti di questo inizio, nel 4 4 2 schierato dai mister Graziani e Magrini, anche i due calabresi che rappresentano la zona di Crotone e cioè Antonio De Miglio di San Mauro Marchesato ed Emanuele Rocca, ex del Crotone, di Botricello.

Antonio ha iniziato alla grande, tanti sono stati i complimenti rivolti al ventiduenne mancino sanmaurese dal cronista della partita De Maggio e dalla commentatrice Carolina Morace (ex calciatrice e allenatrice della nazionale femminile e finanche della Viterbese in C1). Antonio, che avrà per tutta la stagione la maglia numero 3, è diventato da subito il “motorino che agisce sulla fascia sinistra” e lo ha fatto davvero bene mettendo al centro degli invitanti palloni. Per lui (ma anche per Rocca) anche alcuni sms dal pubblico da casa che sono passati per i teleschermi: “De Miglio sei il motore della squadra”, scrive Angy 80 e poi “De Miglio non far passare nessuno”, tanto per citarne un paio. Peccato per l’ammonizione rimediata al 78’.

Un po’ sotto tono l’inizio di Rocca, per lui la maglia 21, forse tradito dall’emozione dei suoi diciannove anni e dalla poca esperienza in questa categoria, ma con il passare dei minuti si è ripreso dando il suo prezioso contributo alla gara. Al 53’ è stato richiamato in panchina da mister Ciccio Graziani.

A fine gara abbiamo sentito telefonicamente De Miglio.

Dopo i complimenti di rito gli abbiamo chiesto come mai a fine gara era stanco a terra e non a gioire con tutti i compagni per una vittoria, meritata, ma raggiunta in extremis.

“Ero morto, distrutto – ci dice – dopo una partita giocata a quei ritmi. Comunque la prima gara è andata benissimo. Prima di iniziare pensavo che la diretta su Italia 1 mi avrebbe condizionato facendomi emozionare e portandomi a fare qualche sbaglio invece mi ha dato ancora più carica positiva e motivazioni ancora maggiori così come gli striscioni a me dedicati presenti allo stadio (le telecamera di Italia 1 hanno inquadrato un chiarissimo “San Mauro è cca”: una quindicina i sanmauresi presenti a Milano Marittima tra i quali il presidente del San Mauro Calcio, Rajani). Mi hanno riferito circa i complimenti durante la telecronaca e li ho apprezzati molto anche perché venivano da Carolina Morace che di calcio se ne intende. L’ammonizione? Sì potevo evitarla; anche mio padre mi aveva raccomandato di stare tranquillo ma quando sono in partita non è facile a volte stare calmo soprattutto se si è provocati”. Antonio poi parla del suo corregionale: “Con Emanuele abbiamo un rapporto bellissimo, andiamo d’accordo come fratelli. Lui è uno dei più giovani, ma è molto forte ed è un gran giocatore”.

Ci sarai sabato prossimo contro il Crevalcore? “Il posto in squadra non è sicuro per nessuno ma io spero di giocare che sia per scelta tecnica o per merito del televoto”. E già perché già da domenica mattina è partito il televoto che permetterà al pubblico di decidere ben tre giocatori che Graziani sarà “costretto” a schierare in campo. Per votare Antonio De Miglio o Emanuele Rocca è sufficiente telefonare o mandare un sms al 48422 (costo 1 Euro) e poi indicare il numero di maglia o il nome del vostro campione preferito.

Dediche finali per Antonio: “Vorrei dedicare il mio debutto con vittoria con la maglia del Cervia alla mia famiglia, a quelli di San Mauro che mi hanno seguito fin qui, ad Azzurra e al mio amico e direttore sportivo Pasqualino Arena”.

Insomma una gran bella giornata preceduta sabato dalla presentazione della squadra in cui Antonio De Miglio si era distinto con un simpatico intervento in cui ha elencato i soprannomi di alcuni suoi compagni.

Insomma sembra proprio che il futuro prossimo del giovane difensore sanmaurese sia roseo sia in squadra che nel reality Campioni in cui ha ottime possibilità di crescita anche Emanuele Rocca.

Per entrambi speriamo che siano tanti i voti che arriveranno dalla nostra Provincia ma speriamo anche da tutta Italia.

ROSARIO RIZZUTO

Inizia Campioni. Domani Antonio De Miglio in campo dal primo minuto

Bhe allora? Siete stati tutti davanti allea tv dalle 13.05 alle 14.00.

E’ stata finalmente presentata la squadra del Vodafone Cervia. Come già anticipato dalla sorella Mimì nel Fun Club del fratello (ancora in costruzione e che si deve all’estro della piccola e graziosa Kikka di Cirò Marina), Antoniuccio De Miglio ha avuto la maglia numero tre.

Ma finalmente i calcitori hanno iniziato a parlare e Antonio lo ha fatto alla grande.

Nella presentazione singola dei giocatori è stato il secondo a presentarsi marcando (“come si capisce dall’accento”) le sue origini calabresi (anche se per questa volta non ha nominato San Mauro Marchesato, ma ci sarà tempo) i suoi pregi e la sua volta di raggiungere la laurea per far contenti anche i genitori. Ma il vero show Antonio lo ha fatto dopo, l’ingresso in studio quando il presentatore Daniele Bossari gli ha dato la parola per parlare dei soprannomi dei compagni. Così abbiamo conosciuto Permaflex ed altri. Antonio è stato, in questo frangente, fenomenale. Nemmeno un pizzico di emozione. Da veterano del microfono e del piccolo schermo. Ha detto, inoltre, di sentirsi molto carico. Speriamo!!! 
Sentito telefonicamente dopo la trasmissione (che in realtà era stata registrata ieri) è sembrato soddisfatto; il mio augurio è stato che domani lo stesso coraggio, anzi di più, lo dimostri in campo. Infatti, in chiusura di trasmissione, Mister Ciccio Graziani, ha annunciato la formazione titolare che domani scenderà in campo (collegamento dalle 09,35 su Italia 1) contro il Verucchio. Antonio c’è, il che sta a significare che ha conquistato la fiducia dei tecnici. Ma da domani inizia il televoto. Tre giocatori (su 11) saranno scelti dal pubblico. Non so ancora se saranno predeterminati i ruoli o cosa (domattina se ne saprà di più) ma mi raccomando non facciamo mancare il nostro appoggio al piccolo grande Campione di San Mauro Marchesato. Televotatelo tutti…

Ricomincia Campioni

Lo speciale su Campioni di oggi è andato. Onestamente speravo in qualcosa di più. Nemmeno 15 minuti di immagini. A volte più cinematografiche che sportive. Ma questo si sa…

Mio cugino Antonio De Miglio, non si è visto tantissimo ad eccezione dei pochi momenti in cui hanno fatto vedere del calcio giocato. In quel frangente sembrava che ci fosse solo lui, con un bel tiro e gol (in allenamento) e un bel pressing in difesa.
Domani la presentazione della squadra alle 13,05. Dovrò prendere un permesso a scuola ma non me la voglio perdere!

Pausa…

Sono a scuola, secondo pomeriggio in pochi giorni, ma c’è tanto da fare. Una breve pausa. Fa un caldo nonostante il condizionatore.
Ieri è stata una giornata piena di "impegni giornalistici": ho scritto, inviato mail e caricato foto, la mattina dalle 04,00 alle 07,00 e poi il pomeriggio dalle 16,00 alle 19,00 (che coincidenza!!!).
Ma è stato piacevole. Oggi pausa anche perchè sono a lavoro dalle 07,25.
Devo inizare a fare un po’ di moto, vorrei andare a correre o in giro con la bici ma poi rimando sempre. Spero scocchi la scintilla che mi faccia iniziare.
Intanto stamane nuova lite con quella che non mi ascolta che dice che se ne vorrebbe andare ma non sa dove: ma come con un mondo così grande e poi ora lavora…!!! Spero prende presto una decisione, vorrei iniziare a vivere…
Nonostante Rtl acceso da stamattina non sono riuscito ad ascoltare bene nemmeno un Telegiornale.
Mi pare di aver sentito di un’altra mamma che ha ucciso il figlio piccolo (a meno che non sia una storia di qualche giorno fa con la mamma che ora ha confessato). E non mi va proprio di girare per i siti giornalistici a verificare…
Fazio ancora non si è dimesso e spero arrivi presto la buona notizia.
Ieri l’Italia ha vinto e le manca un punto per la matematica certezza della partecipazioni ai Mondiali 2006 in Germania mentre il Crotone, dopo la bella prestazione con il Piacenza ha perso 2 a 0 ad Arezzo nel recupero della prima giornata.  
Ma ancora è presto per capire dove possa arrivare la squadra opitagorica allenata da Mister Gasperini.
Intanto domani primo speciale su Campioni, dalle 15,55 su Italia 1. Finalmente si cominceranno a vedere i calciatori tra i quali mio cugino Antoinio De Miglio di San Mauro Marchesato che già si intravede nel promo che sta andando sulle reti Mediaset.
Spero che si possa esprimere al meglio e che sfrutti questa grande opportunità che si è guadagnato coi propri mezzi così magari quando giocherà nella Juve sarò a capo (come sono modesto!!!) del suo ufficio stampa .
Buona serata a tutti… e se potete, fate una buona azione stasera…

Campioni. Si parte!!! Forza Antonio De Miglio.

SAN MAURO MARCHESATO – Ci siamo! Dopo la preparazione in Austria e il ritiro di Milano Marittima, domenica 11 settembre inizia il Campionato di Interregionale per il Vodafone Cervia (inserito nel girone C), nel quale avrà un ruolo da protagonista anche Antonio De Miglio.
Antonio De Miglio
Antonio De Miglio

Infatti nelle due partite di Coppia Italia finora disputate e vinte dal Cervia per 2 a 1 e 1 a 0, Antonio è stato schierato come titolare e ciò fra presumere che anche domenica contro il Verucchio, il giovane mancino sanmaurese sarà in campo fin dal primo minuto.

Un campionato particolare per Antonio e i suoi compagni visto che la squadra emiliana partecipa al reality show di Italia 1, Campioni, che inizia proprio oggi, venerdì 9 settembre alle 15,55, con uno speciale sul pre campionato. Domani, sabato 10 settembre alle 13,00, c’è la prima puntata di Campioni in cui sarà ufficializzata la rosa finora tenuta segreta anche se alcune indiscrezioni sono trapelate e poi si proseguirà con la striscia quotidiana, da lunedì a venerdì alle 15,55.

Ma il momento che di sicuro sarà il più seguito, soprattutto a San Mauro, sarà la gara di campionato trasmessa ogni domenica mattina a partire dalla 09,35 da Italia 1. Nessuno vorrà perdersi le gesta del campioncino locale che sta portando il nome di San Mauro alla ribalta nazionale.

Un campionato che il Cervia cercherà di vincere come fece lo scorso anno in Eccellenza; i ragazzi di mister Ciccio Graziani sono tutti motivati e cercheranno di dare il massimo per accaparrarsi le simpatie del pubblico che con il televoto potrà decidere il loro destino anche se per i dettagli di questa seconda edizione di Campioni c’è da aspettare la prima puntata del programma.

Antonio si sente pronto e molto carico anche se in attesa della prima puntata del reality non può parlare (ufficialmente la squadra del Cervia sarà formata sabato 10 settembre).

Intanto i suoi compaesani si stanno organizzando. Da San Mauro partirà la sorella Mimì, con una bella sorpresa per il giovane campione, e qualche amico. Mentre in tanti saranno i sanmauresi, tra i quali anche il fratello e le altre due sorelle di Antonio, che lavorano in Emilia Romagna, che non si perderanno la prima di campionato.

Quindi sugli spalti dello stadio ci sarà un pezzo di San Mauro: tutti a tifare per Antonio così come in tanti saranno davanti alla tv a tifare per il nostro giovane Campione!

ROSARIO RIZZUTO 

Antonio De Miglio a Campioni

Giornata di ufficialità oggi, dopo il festival su Rino ho appena avuto notizia che mio cugino Antonio De Miglio ha superato l’ultimissima selezione e, da oggi, è a tutti gli effetti un giocatore della Vodafone Cervia che partecipa al Campionato Nazionale Dilettanti (Serie D) e quindi parteciperà al reality Campioni la cui prima puntata è in programma per sabato 10 settembre su Italia 1.
Tanti auguri Antonio, ma tieni presente (so che lo sai) che questo è un punto di partenza e non di arrivo.

La rivista S.t.a.r. + Tv racconta del Cervia

Il ritiro in Austria della squadra del Cervia (che intanto è diventata Vodafone Cervia), guidata da Ciccio Graziani, è ormai finito da qualche giorno; adesso i 32 ragazzi della rosa, e tra essi mio cugino Antonio De Miglio, dopo aver trascorso il ferragosto coi loro familiari, stanno svolgendo la seconda fase del ritiro che li porterà a diventare 28. Saranno questi a partecipare alla prima puntata del reality Campioni prevista per sabato 10 settembre su Italia 1.

Ancora la stampa non sta dando tanto risalto al programma, ma, a breve, saranno tanti i giornali che cominceranno a parlarne.

Intanto, almeno tra quelli che sono venuto a conoscenza io (se ne sapete altri, segnalatemelo), lo ha fatto S.T.A.R. + TV, settimanale patinato della Mondatori, con un bel servizio di Gabriele Parpiglia, ben 5 pagine, fatto in Austria, corredato da alcune foto di Maurizio D’Avanzo, pubblicato nel numero 32, attualmente in edicola.

Presente anche la foto dell’intera rosa, e quindi c’è anche Antonio, che, per chi ancora non lo conoscesse e dovesse comparare la rivista (considerato che non sono elencati i nomi), è il terzo partendo da sinistra tra quelli seduti a terra.

Forza Antonio, mi raccomando, la gloria è ad un passo!!!

Intervista al Campione Antonio De Miglio: rimarrò sempre me stesso: umile, estroverso, solare.

Antonio De Miglio con la fascia di capitano nel Cosenza 1914.
Antonio De Miglio con la fascia di capitano nel Cosenza 1914.
Domenica 24 luglio 2005, arriviamo in via Pozzo a San Mauro Marchesato intorno alle 20. L’appuntamento con il Campione è per mezz’ora dopo. Lui infatti non è in casa, ci accolgono la mamma, la signora Piera e la sorella minore, Mimì. Antonio De Miglio, è diventato improvvisamente il Campione per antonomasia di San Mauro e non solo. Venerdì pomeriggio ha avuto la notizia di essere stato selezionato dal Cervia squadra che parteciperà al prossimo campionato di Interregionale. Ma soprattutto la squadra del reality show sul calcio di Italia 1. Incredulità da parte sua, come ci racconterà lui stesso, e un po’ di tutta la famiglia. Non perché non si credesse sulle potenzialità di Antonio (mancino naturale e una furia sulla fascia sinistra sia che giochi in difesa o a centrocampo) ma perché onestamente in due mondi, come il calcio e la tv, dove spesso conta anche la raccomandazione, Antonio si è presentato nella su limpidezza, senza essere “portato” da nessuno ed è entrato nei 30 (che parteciperanno al ritiro precampionato in Austria dal 2 agosto dopo aver superato le visite mediche in programma oggi, martedì 26 luglio, presso la sede del Cervia), venendo selezionato su 11.000 concorrenti a fronte di 140.000 domande di partecipazione ricevute dall’organizzazione. Di questi 30, ancora non è certo, ma pare che qualcuno sarà eliminato nella prima puntata di Campioni.

Lui è in spiaggia con amici quando suona il cellulare per dargli la notizia, non ci crede ancora ora e ha paura di svegliarsi da un sogno, possiamo solo immaginare la gioia e l’emozione di quel momento. Di quell’attimo che gli potrebbe cambiare la vita anzi che ce l’ha già cambiata.

Dicevamo Antonio non è in casa, dopo una mattinata a Cosenza per salutare i tanti amici presenti nella città Bruzia dove ha giocato per due anni, Antonio è rientrato a San Mauro nel pomeriggio inoltrato e prese le sue cose si è diretto con papà Alfonso sul campetto in erba di Steccato di Cutro. L’opportunità che sta avendo il giovane mancino sanmaurese, è troppa ghiotta, e lui vuole arrivare preparato e dare il massimo.

Antonio De Miglio nasce a Crotone il 24 settembre 1983, ultimo di cinque figli. Prima di lui, in ordine di età: Esterita, Adolfo, Laura e Mimì. La mamma, Piera Di Marino è maestra elementare a San Mauro il papà Alfonso è assistente amministrativo presso l’Istituto Comprensivo di Scandale. Diplomato all’Istituto Tecnico Commerciale (Ragioneria) di Crotone, è iscritto alla facoltà di Economia preso l’Università della Calabria a Cosenza

Inizia a tirare i primi calci in via Pozzo insieme agli amici del rione e alla sorellina Mimì (anche lei calciatrice che vanta una stagione con il Crotone femminile in serie C) man mano che cresce si sposta nel campo di calcio e di calcetto del rione Soccorso per partitelle e tornei con gli amici. Mentre sta frequentando la terza media avviene quella che potremmo definire la prima svolta nella percorso calcistico di Antonio, si iscrive alla scuola calcio Padre Pio di Rocca di Neto sotto la guida di Martino Salerno. Mesi di sacrificio per lui e papà Alfonso che non lo lascia un attimo. A Rocca di Neto viene notato dalla Reggina e si trasferisce nella città dello stretto dove gioca nelle giovanili. Passa quindi nella Primavera del Crotone ed esordisce in serie B sotto la guida di Materazzi nella stagione 2000/01  a soli 17 anni. Per lui uno scampolo di partita a Cosenza (dove poi sarà di casa) e poi tutta la gara allo Scida contro il Messina, più altre presenza in panchina. Passa poi al Casale Calcio (squadra di Casale Monferrato in Piemonte in provincia di Alessandra) per il suo primo campionato di Interregionale. A Casale svolge un ottimo campionato, 28 presenze, e diventa una pedina importante della squadra piemontese con la quale tiene anche degli incontri, con altri compagni, presso le scuole cittadine, per promuovere la squadra e sensibilizzare gli alunni verso lo sport. Passa poi al Cosenza Fc nella stagione 2003/04, squadra con cui gioca 24 partite e con la quale inizia anche la stagione successiva (1 sola presenza), quella dello scorso campionato. Ma in una partitella Antonio si infortuna (lussazione al gomito) e così, preteso da Marulla che lo ha sempre stimato e del quale diventerà il pupillo, passa al Cosenza 1914, dove disputerà 23 gare in alcune delle quali indosserà anche la fascia di capitano.

Sono circa le 21 quando Antonio rientra a casa dall’allenamento di Steccato di Cutro, non sembra stanco e ne approfittiamo, dopo gli auguri e i complimenti del caso, per iniziare l’intervista, interrotta più volte dalle continue telefonate che arrivano per complimentarsi con Antonio.
Antonio De Miglio al telefono durante l'intervista.
Al telefono più volte durante l’intervista: tutti i parenti vogliono congratularsi.

Come è iniziata questa avventura?
“Ho fatto il provino a Cervia il 16 luglio insieme al mio compagno nel Cosenza 1914 Scarnato che poi ha lasciato in quanto ha trovato l’accordo con il Rende in C2. Sono stati visionati circa 11.000 ragazzi ed io ho partecipato l’ultimo giorno utile facendo una selezione basata sulla tecnica individuale (palleggio, slalom, tiri in porta, possesso palla) e poi una prova televisiva: un intervista da parte di alcuni autori Mediaset tra cui il regista Roberto Cengi (che è il marito della ballerina Rossella Brescia). Siamo rimasti in 1.000, facendo un’altra selezione basata su partitelle e interviste di gruppo, quindi ne sono stati scelti 120 e dopo un ennesima selezione 70. Solo dopo tra questi sono stati convocati i 30 che prenderanno parte al ritiro austriaco dal 2 agosto, dopo le visite mediche del 26 luglio, sotto la guida di Ciccio Graziani”.

La comunicazione che sei entrato nei 30 ti è arrivata per telefono?
“Ero al mare a Steccato di Cutro con alcuni amici quando è squillato il telefonino, è uno dei responsabile che si è presentato come Stefanod i Campioni, mi ha comunicato: ’Da oggi lei fa parte del Cervia’ “.

Cosa hai provato?
“Incredulità, subito l’ho comunicato ai miei famigliari per condividere questa emozione con loro”

Una grande gioia dopo alcuni anni di sacrifici…
“Sì, dopo tre anni di Interregionale ho voluto giocarmi questa opportunità sapendo che era molto difficile visto l’elevato numero di partecipanti. Fortunatamente ci sono riuscito e ora sta a me mettermi in mostra perché è una vetrina molto importante perché si è seguiti ogni giorno in tutti Italia sui canali Mediaste e non solo”.

Hai rischiato questa selezione rinunciando a un ingaggio quasi certo in C2?
“Mi volevano la Viterbese di mister Modica, allenatore che avevo avuto al Cosenza Fc e anche la Sanremese di mister Musella. Ho rischiato e per fortuna è andata bene!”.

Il reality Campioni mischia calcio e tv, spettacolo, come pensi di trovarti in questa nuova dimensioni. Dal passare dalle radiocronache di Radio Sound Cosenza ha una pressione costante delle telecamere?
“Per me il discorso televisivo è solo un mezzo per farmi vedere dagli allenatori e direttori sportivi di tutta Italia perché io ho partecipato a Campioni per avere un trampolino di lancio per arrivare in una squadra di categoria superiore”.

Quindi nessuna attrazione per il mondo dello spettacolo, il tuo amore rimane per il calcio?
“Sì, è normale. Anche perché sono ancora giovane e spero per tanti anni di continuare a fare questo mestiere. Poi si vedrà”.

Dai primi calci in via Pozzo a San Mauro alle partite in diretta su Italia 1…

“E’ proprio perché mi sembra così irreale tutta la situazione che sto vivendo questa avventura come un sogno. Comunque io sono sempre quello dei primi calci in via Pozzo e rimarrò sempre tale: umile, estroverso e solare”.
Antonio De Miglo al cross.
Antonio De Miglo al cross.

In questo tuo percorso calcistico, hai incontrato gente che ti ha ostacolato ma soprattutto tante persone che ti hanno aiutato.
“Lasciando stare i primi, una persona che mi è stata sempre vicino, anche nei momenti di difficoltà, e che mi segue da quando ero piccolo, con costanza in quasi tutte le mie partite, credendo nelle mie potenzialità, è mia sorella Mimì che ci tengo a ringraziare per il continuo incitamento che mi dà. Da un punto di vista più calcistico vorrei ringraziare, il mio primo allenatore, Martino Salerno della scuola calcio Padre Pio di Rocca di Neto e il direttore sportivo Pasqualino Arena, uno che ha sempre creduto in me anche nei momenti difficili. Spero di condividere con lui i futuri successi. Inoltre uno dei motivi principali che mi ha spinto a provare l’avventura Cervia-Campioni, è stato quello che, se ci fossi riuscito, la mia nipotina Piera, mi avrebbe potuto seguire in tv: a lei voglio dedicare questo mio primo traguardo in questa avventura, sperando di dare a lei e ai miei famigliari tante altre soddisfazioni in questo anno già speciale”.

Tu sei anche un bel ragazzo, di sicuro non ci dirai nemmeno sotto tortura se sei fidanzato, ma sei consapevole che dalla prima puntata di Campioni se non prima, diventerai molto ambito dalle ragazze?

“Credo che la bellezza sia soggettiva, ma spero di riuscire a conquistare tanti fans, soprattutto per la mia bravura sul campo, considerato che a Campioni ha un peso determinante il televoto per arrivare lontano”.

Quindi se tutto va bene l’anno prossimo di questi tempi, staremo parlando del tuo ritiro con la Juventus?
“Questo è un traguardo difficilissimo ma è quello che uno si prefigge all’inizio; infatti è la possibilità di arrivare nei primi tre e poter così fare la preparazione l’anno dopo con Juventus, Inter e Milan, l’obiettivo che ha spinto oltre 140.000 ragazzi a fare la domanda per partecipare a Campioni. Speriamo bene”.

A questo punto una doccia rinfrescante attende il nostro Campione e non ce la sentiamo di trattenerlo oltre, ci saranno tante altre occasioni, in questa lunga avventura per incontrarlo. Auguri Antonio, auguri Campione.
In azione

Antonio De Miglio in azione…

ROSARIO RIZZUTO

Capatina a casa…

Sono a Scandale, prima tappa di un lungo pomeriggio che mi vedrà tra poco a Santa Severina al meeting delle Pro Loco e stasera a San Mauro per intervistare il mio cuginetto che sta per diventare famoso. Antonio De Miglio, professione calciatore come ormai, almeno chi segue il mio blog e non solo, sa, è stato prescelto dal Cervia e parteciperà al reality Campioni di Italia 1.

Ieri è uscito un articolo su di lui nelle pagine sportive regionali del Quotidiano della Calabria. Il giornale con sede a Cosenza oggi ha bissato parlando ancora di Antonio con una pagina intera (completata con una pubblicità) nella cronaca di Crotone. Martedì toccherà al me parlarne sul Crotonese mentre stamane su Italia 1 sono iniziate degli speciali su Campioni ma non ho fatto in tempo a vederlo anche perché non lo sapevo e quando sono arrivato alla tv c’era la sigla di coda. Sarà per la prossima puntata.

Corri Antonio… corri…

Antonio schierato in difesa con il Cosenza Fc
Antonio schierato in difesa con il Cosenza Fc
Lui è Antonio De Miglio di San Mauro Marchesato, classe 1983, diplomato ragioneria, iscritto all’Università. Un ragazzo normale. Certo. Ma c’è di più. Antonio gioca a pallone. Ha iniziato piccolissimo, a parte nel cortile di casa anche con la sorella Mimì (anche lei ex calciatrice), nella scuola calcio Padre Pio di Rocca di Neto. Da qui è passato alle giovanili della Reggina, poi al Crotone. Un anno di esperienza fuori regione, in Piemonte, con il Casale in Interregionale e poi il ritorno in Calabria prima nel Cosenza Football Club e poi lo scorso anno nel Cosenza 1914 guidato da Marulla.

Poche settimane fa la svolta, accetta l’invito di un amico e partecipa alle selezione per Campioni, il reality show di Italia 1, che tanto successo ha avuto lo scorso anno con la conduzione di Ilaria d’Amico e con la partecipazione del Cervia guidato da Ciccio Graziani. Sono in 10.000 a contendersi i 30 posti che permetteranno di partire in ritiro per l’Austria il 2 agosto con il Cervia.

Antonio forse non ci crede più di tanto, sa come vanno queste cose e lui non ha alcuna raccomandazione; ma mentre i colleghi vengono man mano eliminati, lui resiste, supera varie selezioni e si ritrova fra i primi 70. E infine tra i prescelti 30. Una gioia immensa per lui, per papà Alfonso, mamma Piera, il fratello Adolfo e le sorelle Esterita, Laura e Mimì. Un’occasione irripetibile: mettersi in mostra per un anno (non ci va minimamente di pensare che Antonio possa essere eliminato prima!) con le proprie partite trasmesse in diretta su Italia 1 e collegamenti giornalieri con gli allenamenti sia in tv che in radio e poi avere la possibilità, se fosse uno dei vincitori, di andare in ritiro per la successiva stagione con Juventus, Milan o Inter. 

Ma Antonio, ora in vacanza nella sua San Mauro, anche se sta studiando per gli esami all’università, d’inverno trascurati per gli allenamenti, non si monta la testa (e ce ne sarebbero tanti di motivi, basterebbe che pensasse a tutte le ragazzine che gli faranno la corte appena comincerà ad apparire in tv!) e rimane coi piedi per terra. Va bene il reality ma solo se può servire a raggiungere il suo sogno: sfondare nel calcio: dimostrare quanto vale questo ventiduenne mancino di San Mauro Marchesato.

Antonio De Miglio
Antonio De Miglio

Rosario Rizzuto

 

 

Internet e cugino

Antonio De Miglio con la sorella Laura.
Antonio De Miglio con la sorella Laura

Che bello sapere di potersi collegare ad internet anche da qui, da Marinella, tramite il cellulare. Ci ho impiegato tutto il pomeriggio di ieri ma alla fine, per me che non sono un grande esperto di pc ecc…, è stata una grande soddisfazione. Ci avrei messo molto di meno perché il grosso del tempo l’ho perso per cercare di collegarmi con il mio Nokia 3200. Ho comprato il cavetto (35 Euro) e c’ho lavorato per circa tre ore. In realtà il cavetto non era proprio il suo e per questo non riuscivo a installare i programmi ma anche fosse stato il suo non ci sarei riuscito lo stesso perchè solo ieri tardi, quando stavo quasi per rinunciarci, l’ultimo negozio che avevo deciso di visitare dopo averne girato almeno 6, mi ha detto che il mio Nokia 3200 non ha modem. Possibile che tutti i negozio che avevo girato prima e quelli dell’assistenza wind del 155 non lo sapessero? In che mondo di ignoranti, me il primo, viviamo!

Così ho deciso di provarci con il cellulare di quella che non mi ascolta, un Motorola c650; questo il modem ce l’ha e nonostante avessi già un cavetto per questo telefonino (quello che uso per collegare la fotocamera al pc) e che avevo già usato per scaricare foto ecc… grazia ad un cd installatore prestatomi da mio cugino Alfonso, ho deciso, per evitare problemi, di comprare il nuovo cavetto con il cd (29 Euro).

Da Crotone raggiungo nuovamente Marinella, intanto mi era arrivata la bella notizia, che mio cugino Antonio De Miglio, un calciatore semi professionista, era stato selezionato per partecipare alla prossima edizione di Campioni. Una gioia immensa per la su famiglia principalmente per i miei zii Alfonso e Piera, che hanno sempre creduto su Antonio e lo hanno sempre seguito nelle sue avventure con le giovanili della Reggina, con il Crotone F.c., il Casale (in Piemonte) e le due squadre principali di Cosenza. Questa volta Antonio ha davvero l’occasione di realizzare il sogno della sua vita, quello in cui ha sempre creduto e per il quale ha fatto tanti sacrifici. A parte la visibilità che avrà con Campioni che quest’anno, almeno dalle prime scarne notizie che ho saputo, seguirà di nuovo il Cervia ma dall’Interregionale e non più dall’eccellenza, se il regolamento sarà lo stesso dello scorso anno, i primi tre avranno la possibilità di andare il ritiro con Juventus, Inter e Milan. Chissà come stanno andando i vincitori della scorsa edizione!?

Intanto giunto a Marinella, installo il nuovo software (mai collegare il telefonino al pc se prima non hai installato il software (grazie Greg), poi collegando il telefonino si istalla anche il modem, chiamo la wind che mi dà alcuni parametri e in 5 minuti sono on line. Una gran gioia veder aprire, anche se molto lentamente la home page del mio blog. Decido di fare l’abbonamento a Mega no limit che mi permette 3.000 Euro di navigazione al mese con 20 Euro tariffata in base a 0,3 centesimi di Euro per Kbyte scambiato. Ma intanto mi collego alla tariffa appena menzionata che non ho idea quanto possa costarmi. Alla fine avrò un’amare sorpresa considerato che il portatile non veniva collegato ad internet da due mesi e che c’erano alcuni programmi dei quali parte  l’aggiornamento in automatico, scambio parecchi  milioni di byte e quando stacco e decido di controllare il creduto mi accorgo che mancano circa 10 Euro, poco dopo mi accorgo che mancano anche circa 15 Euro del Pieno wind: totale 25 Euro per nemmeno un’ora di collegamento. Dovrebbe essere una tragedia per un economo come me, ma non me ne frega più di tanto.

Sono felice per l’impresa, per me, riuscita e soprattutto contentissimo per mio cugino e per aver postato due righe sulla sua questa sì vera impresa di essere riuscito ad entrare nei 30 che faranno il ritiro con il Cervia per Campioni. Erano il 10.000 ad inizio selezioni. Mica noccioline.

Il mio futuro cugino famoso sono sicuro che mi farà recuperare i 25 + 29 euro spesi, e con gli interessi…
Antonio De Miglio alle prese coi crustuli
Antonio De Miglio alle prese coi crustuli. In basso il mio piccolino Antonio.

<fon

Ho saputo poco fa che mio cugino, il calciatore Antonio De Miglio, classe 1983, ex della Reggina, del Crotone, del Casale e del Cosenza, è stato selezionato per partecipare alla prossima edizione del reality Campioni. Sono molto contento per lui. Ora il 2 agosto partirà per il ritiro in Austria con il Cervia.