Posts Tagged ‘avvocato’

Scandale sotto assedio: bruciate due auto alla famiglia dell’avvocato Adele Rizzuto

SCANDALE – Sotto assedio! Nella notte tra il 5 e 6 Novembre 2014, intorno alle 02,00 la famiglia di Leonardo Rizzuto di Scandale è stata di fatto assediata: ben due macchine di tale nucleo familiare, sono state date alle fiamme dai soliti noti.

“E’ tornata la mafia, a Scandale è tornata la mafia. Non si può nemmeno più esprimere la propria opinione che vedi che succede?!” ci dice parecchio amareggiato Luigi, figlio maggiore della famiglia Rizzuto.

Le macchine bruciate sono quelle della sorella Adele (avvocato) e del fratello Antonio Emanuele (nella disponibilità anche del padre Leonardo) entrambi collaboratori scolastici.

La macchina dell'avvocato adele Rizzuto mentre brucia a Scandale. Foto Adele Rizzuto

Si tratta di un Opel Corsa granata e di una Golf blu. 

Le macchine sono state incendiate in due posti diversi e distanti tra loro circa mezzo chilometro: quella dell’avvocato in via Nazionale, nei pressi dell’ambulatorio medico della pediatra del paese e la Golf nella Prima Traversa di Via Puccini, a pochi passi dalle Poste e vicino al cosiddetto “biviari”, un abbeveratorio storico presente in paese. 

Nell’immediatezza dei fatti, l’avvocatessa Adele ha scritto sul proprio profilo Facebook: “Grazie per avere bruciato la mia piccola macchina, io l’ ho comprata con il sudore voi sarete destinati a fare sempre queste cose perché siete dei vigliacchi… non ho paura di voi” postando anche due foto della sua macchina mentre brucia. 

Ha poi aggiunto: “Uomini e ominicchi che ancora una volta colpite alle spalle, siete veramente squallidi, se un giorno vi cresceranno le palle venite davanti che dialogheremo da persone civili… . Anche se la civiltà purtroppo non rientra nel vostro vocabolario… . Dovrete sempre colpire alle spalle e camminare a testa bassa perché siete la feccia del paese e della società”. 

Al contrario di quanto si possa immaginare, tanti sono stati i commenti di vicinanza ad Adele Rizzuto ed alla sua famiglia ed i “mi piace” cliccati sui post di Adele.

 Da stamane, appena si è sparsa la notizia, a Scandale non si parla di altro, con la maggior parte delle persone vicine alla famiglia Rizzuto e i soliti coglioni che scherzano sull’accaduto con frasi del tipo: “Saranno stati due fulmini!”.

Come si dice: la mamma degli idioti è sempre incinta! 

La macchina di Adele Rizzuto, bruciata a Scandale. Foto Rosario RizzutoIl paese è sconvolto, un attacco simile era stato perpetrato alcuni anni fa (era il 15 Novembre del 2012) nei confronti dell’allora consigliere provinciale (nonché già sindaco del paese) Antonio Barberio. Ma in quel caso il punto di fuoco fu uno solo: il cortile dell’abitazione del Barberio, questa volta si è agiti in due punti diversi, quindi molto probabilmente l’attacco è stato compiuto da più persone. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Crotone che hanno provveduto a spegnere gli incendi. Su quanto successo indagano i Carabinieri di Scandale, che stanno ascoltando le vittime, per cercare di capire i motivi della duplice intimidazione indirizzata allo stesso nucleo familiare. 

Sull’accaduto è intervento il candidato a presidente alla Regione Calabria per il Movimento 5 Stelle, Cono Cantelmi, che ha espresso vicinanza e solidarietà alla famiglia della collega Adele. 

[Rosario Rizzuto]

Rosario Rizzuto chiede aiuto ai suoi lettori

Diciamo la verità: un po’ mi vergogno a scrivere questa cosa, ma so che molti di voi mi vogliono bene e capiranno le mie intenzioni.

Ho bisogno del vostro aiuto; il Blog di By.Ros, nonostante qualche pausa, vi tiene compagnia da quasi 10 anni: informazione, foto, curiosità, commenti, dibattiti.

Ho spesso incontrato persone che mi dicevano: vorrei offrirti un caffè, invitarti ad una pizza e via dicendo, ma spesso la distanza non lo ha consentito.

Ora avete la possibilità, se pensate che il mio lavoro sia stato e sia utile, di ringraziarmi e ricompensarmi in qualche modo.

Come alcuni di voi sanno, nei giorni scorsi mi sono dovuto difendere dalle accuse di diffamazione avanzate nei miei confronti da Antonio Carnevale, Presidente della Polisportiva Giovanile di Scandale in merito ad alcune frasi scritte proprio su questo blog.

Ebbene per me era il primo processo e non mi sarei mai aspettato, per un lavoro di pochi minuti (tra incontro e processo) da parte del mio avvocato sostituto, una parcella di 2.300 euro (duemilaetrecento).

Soldi che al momento, visto anche l’incidente in macchina di mia moglie ed altre situazioni che non sto qui a raccontarvi, non ho e l’avvocato preme che gli sia pagata la parcella.

E qui che entrate in gioco voi.

Sarebbero sufficienti meno di 500 persone/amici che mi offrano una “pizza” da 5 euro per saldare la fattura all’avvocato di Mesoraca.

Non sono il primo che chiede aiuto ai suoi lettori: anni fa fu fatta una colletta per comprare la macchina di Antonino Monteleone bruciata dalla ‘ndragheta ed il bravo blogger Paolo Attivissimo così gestisce le donazione per il suo blog.

Per quanto mi riguarda potete aiutarmi con un bonifico sulle mie coordinate Iban: IT89B0760104400000027570977 oppure fare una ricarica alla mia

PostePay N°. 4023 6004 6617 2188

con Codice Fiscale: RZZ RSR 72T 31C 352B.

Rinunciate ad un gelato, ad una pizza per aiutare il Vostro By.Ros, un modo anche per dimostrarmi che mi volete bene e che non è tutto inutile quello che faccio per Scandale.

Io ci credo e ci conto, il resto tocca a voi.

P.S.: Nel caso la Vostra generosità dovesse superare ogni previsione e quindi la parcella di 2.300 euro, la parte restante sarà devoluta in beneficenza ad un ente che magari poi individueremo assieme.

Grazie in anticipo a chi vorrà aiutarmi…