Posts Tagged ‘beppe grillo’

Il Meetup di Grillo va in pizzeria… a mangiare :-)

Il Meetup di Beppe Grillo di Crotone al ristorante- pizzeria da Marino a Crotone. Foto Rosario Rizzuto
Ma la giornata di ieri per me e la mia famiglia non è finita con il Gabibbo, infatti in serata c’era in programma la prima pizza Meetupposa, ossia un incontro per stare insieme con gli amici del Meetup di Beppe Grillo di Crotone e gustare una buona pizza o qualcos’altro.

Ci siamo ritrovati da Marino, il ristorante-pizzeria del Lido San Leonardo di Crotone.

Come spesso accade io sono stato in anticipo, mica potevo tornare a casa dopo il Gabibbo e poi ridiscendere.

E’ stata una giornata piacevole, ci siamo divertiti, cercando di organizzare i programmi dei prossimi giorni, per esempio alcuni del gruppo, come ho già detto in un precedente post, anche stamattina hanno predisposto un banchetto per raccogliere firme a favore del Pubblico Ministero Luigi De Magistris ed incrementare le circa 400 firme raccolte la sera di venerdì durante il concerto dei Nomadi.

Ai prossimi impegni dunque ma anche alla prossima pizza…

Quella porcheria di Gasparri

Maurizio Gasparri - ma è lui o il sosia?. Foto dalla rete.
Quel piccolo uomo di Maurizio Gasparri, sempre pronto a spararsi la posa in Calabria, ha dichiarato a Telespazio Tv, lo sto vedendo ora, che non sa se Beppe Grillo stia bene e che non pensa "che ad uno un po’ gonfio, strano, si può affidare il futuro dei nostri figli" (che rabbia, se lo avessi davanti lo sputerei; l’ho fatto alla tv! ma non è lo stesso) e  che la satira c’è sempre stata fin dai greci ma non ha mai cambiato nulla.

Ma lui, anche quando era Ministro, che cavolo ha fatto, a parte aver dato il nome ad una legge scritta da altri?

Ah Maurì ma VAFFANCULOOOOOOOOOO!!!

Ti comincia a bruciare il culo?

L’epoca della politica per professione è finita. TROVATI UN LAVORO!!!!

E poi: meglio un comico che almeno fa ridere e cerca di fare qualcosa che un politico che incassa una barca di soldi e non fa un cazzo!!! 

V-Day ci sei o non ci sei, la canzone di Leo Pari

Volete iniziare bene la giornate? Allora andate qui.

Potrete ascoltare la canzone di Leo Pari: "V-Day, ci sei o non ci sei", colonna sonora della storica giornata dell’8 settembre.

Davvero energizzante e allora tutti insieme, con Leo Pari e Beppe Grillo (guest star Marco Masini), mandiamoli AFFANCULOOOOO….

Questo il testo della canzone:

V-day, ci sei o non ci sei

(B.Grillo)
italiani..è arrivato l’8 settembre il giorno della disfatta nostra
Questo 8 settembre sarà il giorno della disfatta loro V-day..v-day come VAFFANCULO DAY

L’8 settembre è la festa della madonna
una festa della madonna manifesta e protesta la folla
contro l’italia che affonda va in pista ma non decolla
le mani in pasta invischiate come dentro la colla
Questa è l’ennesima balla ma ormai non state più a galla
qui cola a picco la barca perchè lo scafo ha una falla
Ormai non c’è più rimedio serve un pacifico assedio.
Questo è un invito alzate tutti il dito medio

Onorevole Onorevole…(ma vaffan) questo è disonorevole..(ma vaffan )
onorevole onorevole (ma vaffan..) è davvero disdicevole VAFFANCULO

AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI QUESTA E’ LA NUOVA EVOLUZIONE E’ LA RIVOLUZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI SERVE UNA NUOVA SOLUZIONE C’E’ TROPPA CORRUZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…

Capisco è umano sbagliare però si può rimediare non puoi guidare l’italia te ne devi andare
ma non sai più rinunciare non ti sai più abituare chi fa politica in fondo è perchè ama il potere
prima sei stato indagato sei stato incriminato qualcuno ti ha giudicato sei stato condannato
voi siete uno su cinque noi siamo più di un milione guarda la piazza guarda quante persone

Onorevole Onorevole…(ma vaffan) questo è disonorevole..(ma vaffan )
onorevole onorevole (ma vaffan..) è davvero deplorevole V-DAY V-DAY come VAFFANCULO

AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI QUESTA E’ LA NUOVA EVOLUZIONE E’ LA RIVOLUZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI SERVE UNA NUOVA SOLUZIONE SALVIAMO LA NAZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…

vaffanculooo (scratch)

vaffanculo day..vaffanculo dai..qui si parla l’italia si parla ma non cambiamo mai
vengo da Roma con la voce la chitarra e un dj per cantare l’inno nazionale

AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI QUESTA E’ LA NUOVA EVOLUZIONE E’ LA RIVOLUZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI SERVE UNA NUOVA SOLUZIONE CE’ TROPPA CORRUZIONE
AL V-DAY CI SEI O NON CI SEI…

CORRUZIONE..VAFFANCULO (ah ah sentito che rapporto?)
(Testo da: http://vday.wordpress.com/2007/08/22/testo-integrale-di-v-day-ci-sei-o-non-ci-sei-di-leo-pari/)

I Meetup calabresi di Beppe Grillo si sono incontrati a Catanzaro

Una cinquantina di ragazzi e ragazzi, uomini e donne, riuniti attorno ad unacaratteristica panchina per cercare di cambiare, in meglio, questa nostra Calabria, questa derelitta Italia.

Stiamo parlando del primo raduno dei Meetup calabresi vicino alle idee di quello che ormai non è più solo un comico e cioè Beppe Grillo.
Parco della Biodiversità di Catanzaro. Foto Rosario Rizzuto
L’incontro, al quale erano presenti i Meetup di Crotone (guidato dall’organizer Irene Magistro), Catanzaro (con il suo responsabile nonché padrone di casa Massimiliano Capalbo), Cosenza (con la battagliera Alessandra Battistiol) e Reggio Calabria (con Antonino Monteleone) si è tenuto nel bellissimo Parco della Biodiversità Mediterranea “Scuola Agraria” di Catanzaro ed aveva il seguente ordine del giorno: 1) Presentazione e condivisione di un approccio comune; 2) Reazione alla vicenda De Magistris; 3) Organizzazione Pino Masciari Day.

Prima della relazione dell’organizer di casa e cioè Massimiliano Capalbo, sono intervenuti alcuni signori del Colimo (Comitato Liberazione monetaria) di Crotone; ha preso la parola Ettore Affatati che ha spiegato l’importanza di sviluppare una specie di moneta calabrese, una specie di buono sconto monetario che potrebbe dare un spinta allo sviluppo della Calabria in particolare ma anche dell’Italia in generale.
Napoleone Guido ex presidente della Camera di Commercio di Crotone e attuale presidente della Confcommercio regionale della Calabria. Foto Rosario Rizzuto
Ad avvalorare le tesi di Affatati intervenuto anche Napoleone Guido, ex presidente della Camera di Commercio di Crotone e attuale presidente della Confcommercio regionale della Calabria.

Chiusa la lunga parentesi, Massimiliano ha preso la parola illustrando il programma o almeno le idee che dovrebbero essere seguite dai Meetup prendendo a mo’ di esempio il “manuale dell’hacker” o forse sarebbe meglio dire la filosofia dell’hacker, logicamente di quelli che non commettono reati.

Si è quindi passati, tra un intervento e l’altro alla discussione sugli interventi da realizzare in solidarietà del magistrato Luigi De Magistris, trasferito d’ufficio dal ministro Clemente Mastella forse perchè stava indagando dove non doveva. A tal riguardo vista la presenta di numerosi in iniziative spontanee già programmate è stato dato pieno appoggio ad esse alle quali, quindi, ci sarà la presenza anche dei componenti i Meetup calabresi.

Accantonati, perchè non è così che si cambiamo le cose, grazie anche all’illuminante intervento di Giuseppe d’Ippolito, uno degli avvocati di Beppe Grillo, presente all’incontro di Catanzaro, le idee di alcune frange che avevano programmato blocchi di autostrada, aeroporto e ferrovia.

Sarà invece certamente organizzato nella seconda metà di ottobre il Pino Masciari Day, una giornata dedicata all’imprenditore calabrese, che non tutti conosco, che si è ribellato alla ‘ndrangheta e che da dieci anni vive sotto scorta in una specie di esilio istituzionalizzato e all’insegna del lui “in carcere” e i suoi aguzzini liberi!
Una fase del discorso di Massimiliano Capalbo, organizer del Meetup di Catanzaro
L’incontro tra i Meetup calabresi si è svolto in piena armonia e in molti hanno partecipato intervenendo e dando un contributo ai vari discorsi intrapresi. Importante la presenza dell’avvocato di Grillo, Giuseppe D’Ippolito che oltre al nome è accomunato al comico genovese anche dall’aspetto all’insegna: “Se non sono come me non li voglio”; si ci è dati appuntamento al prossimo incontro ma soprattutto ad un incontro quotidiano sui Meetup delle varie province calabresi ed inoltre è stato proposto di realizzare un Meetup regionale dove sviluppare le idee comuni.

Alcune foto della giornata su Area Locale.

[Rosario Rizzuto]

Incontro dei Meetup a Catanzaro

La domenica, questa domenica, sta x finire.

La Juve ha pareggiato, il Crotone ha dominato, almeno nel risultato, visto che ha vinto per 5 a 1 a Martina e riprende a salire in classifica. Ora per quel che vale è quinto.

Il Catanzaro ha pareggiato.

Alla Domenica Sportiva stanno facendo vedere Roma – Juve.

E’ la prima volta che la vedo; l’ho seguita un po’, per le notizie, su I-Mode di Wind nel pomeriggio ma le immagini sono altra cosa.

Del Piero ora ha sbagliato il rigore e la Roma va sotto e sfiora la terza rete, comunque sono cose che già sapete e un fantastico Iaquinta nel finale evita una sconfitta che ci stava pure ma meglio così!
Una fase dell'incontro dei Meetup calabresi a Catanzaro. Foto Rosario Rizzuto
Dicevo non ho visto calcio oggi perchè nel pomeriggio, come vi ho anticipato nel precedente post, sono stato a Catanzaro al primo incontro dei Meetup di Beppe Grillo calabresi.

E’ stato un raduno interessante, ho fatto tante foto e ascoltato notizie positive.

Una cinquantina di persone desiderose di darsi da fare per cercare di cambiare le tante cose che non vanno in Italia.
Massimiliano Capalbo organizer del Meetuo di Catanzaro
Massimiliano Capalbo, organizer del Meetup di Catanzaro e padrone di casa, mi ha fatto una buona impressione, certo tutte quelle citazioni dai libri da lui letti "negli ultimi 4 anni" forse si potevano evitare, ma se a lui piace così…

Qui un commento di Irene Magistro, organizer del Meetup di Crotone

Appuntamento quindi alle prossime iniziative, ma spero di parlarvi ancora del raduno di oggi ma intanto, per chi vuole approfondire, domani ci dovrebbero essere gli articoli almeno su "Il Domani" e su "Calabria Ora"…

OGGI A CATANZARO IL PRIMO RADUNO REGIONALE DEI MEETUP CALABRESI

Sto per prepararmi per andare, insieme con l’organizer Irene Magistro e altri componenti il gruppo, via Roccabernarda per lasciare quella che non mi ascolta e i bambini (lo scrivo perchè sennò qualcuno si pensa che mi trucco prima di uscire , visto che ancora sono le 13,00), al primo raduno dei Meetup di Beppe Grillo calabresi che si terrà a Catanzaro, presso il Parco della Biodiversità della Scuola Agraria, a partire dalle 16,00.
Irene Magistero, Organizer del Meetup crotonese Tutti con Beppe
Questo l’ordine del giorno:

1) Presentazione e condivisione di un approccio comune
2) Reazione alla vicenda De Magistris
3) Organizzazione Pino Masciari day.

Di certo ci sarà anche il tempo per parlare dei tanti problemi che affliggono le province calabresi e la Calabria in generale.

Vi terrò aggiornati…

Intanto se avete voglia di lottare perchè non vi iscrivete anche voi, dovunque voi siate, al Meetup dei "Grilli Crotonesi"?
Si può collaborare anche a distanza.
Vi aspetto!!!

Tutti in edicola!!!

Vado a lavorare…

Non dimenticate il Crotonese, oggi è venerdì.

Per quanto mi riguarda ho in redazione il pezzo sui ringraziamenti del Meetup di Beppe Grillo e quello sulla finale di Una ragazza per il Cinema che non sono usciti martedì più l’articolo dell’incontro tra genitori per i problemi alla scuola primaria di Scandale.

Buona giornata.

Finalmente l'Adsl

Per questo mio primo post con la rete Adsl (diciamo) volevo complimentarmi con Michele Santoro per l’ottima puntata di Annozero dedicata a Beppe Grillo e al V -Day sul quale ora stanno parlando anche alle Iene (evvaaaaaiiiiii).

Dai che forse qualcosa cambia, per rispondere all’amico/a che mi ha scritto nei commenti Grillo sta si parlando ma non solo parlando, saremo noi dei Meetup a portare avanti le sue (e le nostre) idee per cercare di cambiare qualcosa.

Tornando all’Adsl, spero che con questo collegamento più veloce riesca ad ottimizzare il mio impegno sul blog e intanto per mischiare le cose vorrei mandare un bel VAFFA alla signorina del 187 che mi ha detto che per l’assistenza tecnica dovevo chiamare, ma non ora perchè sono a nanna, ad un numero a pagamento da 0,50 Euro al minuto. Mica cazzi!!!

Praticamente solo per aiutarmi nella prima connessione (per fortuna poi, non so come, ci sono riusciuto da solo e senza disturbare nemmeno mio cognato) con le mie capacità tecniche avrei speso quanto un abbonamneto annuale ad un Adsl Flat. Odddioooo!!!

Il direttore del Tg 2 critica Grillo…

Ah Mazza… ma vaffanculo….

E’ proprio i fora, ma assai…

Non mi invento nulla tra i commenti al video di Mauro Mazza caricato su YouTube il seguente commento mi sta facendo ridere alla grande:

magaricome (36 minutes ago)

ma vergognati… mazza mazza
tutta na razza

 

E non aggiungo altro!!! 

Si incontrano i grillini crotonese

Sono da poco tornato da Crotone dove il gruppo crotonese vicino a Beppe Grillo si sta organizzando per nuove iniziative per cercare di dare il proprio contributo per migliorare questa Italia che va male, ma anche Crotone e la sua Provincia.
Una fase dell'incontro del Meetup di Beppe Grillo del 16 settembre 2007. Foto Rosario Rizzuto
A tal riguardo oggi pomeriggio, mentre sul suo blog Grillo lanciava l’iniziativa di trasformare ogni meetup in lista civica certificata beppegrillo.it e tale post attirava subito l’attenzione dei media, il gruppo crotonese si riuniva per fare il punto della situazione dopo il V-Day.

Un incontro tra nuovi e vecchi, in tutto una ventina di persone, che guidati da Irene Magistro, Luigi Monaco e Massimiliano Tricoli hanno gettato le basi per le future iniziative che li vedranno impegnati.

In agenda sono stati inseriti l’iniziativa per fare istituire il registro dei tumori che manca nella nostra Provincia, l’appoggio al meetup di Catanzaro per il Pino Masciari Day (Pino Masciari è un imprenditore catanzarese che da 10 anni vive come in esilio sotto protezione) e la costituzione di un sito ad hoc crotonese per superare il gup dovuto al fatto che i meetup hanno le spiegazioni in inglese.

Ancora sul V-Day. Oggi ci si incontra per fare il punto della situazione

C’è voluta una settimana ma come si dice meglio tardi che mai; ecco il pezzo per Area Locale, sempre che "l’editore" lo accetti ancora, sul V-Day.
Alcune cose le avevo già postate sul blog ma, come dice Laura Lepri citando Totò, "Repetita Juventus" e quindi…

Vi comunico inoltre che ho inserito le ultime foto (siamo arrivati a 150 immagini) nella gallery del V-Day, tutte le foto le che trovate qui.

Da segnalare inoltre che oggi pomeriggio dalle 17,00 il meetup di Beppe Grillo di Crotone si riunirà nella sala multimediale del Kinderland presso il centro commericiale Le Spighe, per fare il punto della situazione e decidere su cosa lavorare… Se vi trovate da quelle parti sarete i benvenuti…

E’ trascorsa giusto una settimana dall’8 settembre, una data che rimarrà nella storia, nella quale Beppe Grillo, senza l’appoggio di tv e stampa nazionale, è riuscito a portare in piazza quasi un milione di persone, e di queste oltre 300.000 (ma solo perchè dopo sono i finiti i moduli) hanno firmato la proposta di legge che prevede l’espulsione dal Parlamento dei politici condannati, un massimo di due legislature e la scelta del candidato da parte del cittadino e non del partito come avviene per colpa dell’ultima legge elettorale.

Anche a Crotone, grazie al meetup “Tutti con Beppe”, è stato allestito un punto di raccolta delle firme nei pressi del Columbus Innovative Bar dove dalle 18,00 in poi è stato un afflusso continuo di persone desiderose di partecipare, di firmare.

Il tutto si è svolto in modo tranquillo e pacifico con la supervisione dei cancellieri che hanno autenticato le firme.

Poco prima dell’01,00 (l’orario stabilito di chiusura era la mezzanotte) l’organizer del gruppo crotonese ha detto stop.

E fa sensazione vedere arrivare dopo l’01,00 ragazzi che volevano firmare e che si sono anche “arrabbiati” di non poterlo fare.

Alla fine sono state contate solo con la raccolta di sabato (in altre città la raccolta è iniziata dalla mattina e si è protratta anche alla domenica) 1430 firme, di più di tante altre città come per esempio Agrigento, Aosta, Catanzaro, Belluno, Benevento, Bolzano, Reggio Calabria.

Insomma i “grillini” crotonesi hanno fatto un ottimo lavoro.

A tal proposito Irene Magistro, organizer del gruppo crotonese, interviene per ringraziare i “suoi” ragazzi:1400 volte grazie a tutti voi… è stata una grande manifestazione di democrazia partita dal basso: da quel popolo che consente ad uno stato di essere una nazione.

Riporto il messaggio di Beppe Grillo che sintetizza al meglio il senso ed il valore che questo 8 settembre ha avuto per tutti noi: <<La V-generation è nata in Rete. Una mail alla volta, un commento, un link, un trackback, un post, un forum, una chat.

Migliaia di persone hanno potuto conoscersi, riconoscersi, incontrarsi.

Discutere di politica vera, legata al lavoro, alla scuola, alla sanità, alla sicurezza, alla famiglia, all’acqua, all’energia.

La Rete è il nuovo luogo della politica.

Sabato la V-generation è scesa in piazza per firmare una legge di iniziativa popolare. Si è materializzata, ma solo per chi la ignorava. Un momento di democrazia: una proposta di legge popolare. Cittadini hanno fatto la fila volontariamente, per ore.

Sono state raccolte SOLO 300.000 firme perchè sono finiti i moduli. Nelle piazze c’era almeno un milione di persone.

La V-generation è stata definita “Italia di merda” e “anti politica”. Il popolo della V-generation è un’offesa vivente per i professionisti della politica. Un delitto di lesa maestà per molti giornalisti e intellettuali. Tutta gente (non precaria) che ha vissuto bene, molto bene in questi anni alle spalle del Paese.
Il milione di persone che è sceso in piazza, in modo composto,
senza bandiere, senza il più piccolo incidente, dovrebbe essere ringraziato.

E’ la valvola di sfogo di una pentola a pressione che potrebbe scoppiare.

Un momento di tregua per riflettere sul futuro di questo Paese.

La V-generation è aria pura, condivisione, futuro.

Gaber direbbe: “la libertà è partecipazione”>>.

Io concludo che dopo quest’otto settembre crotonese sono piena, ripiena di speranza di voglia di "partecipare" di essere coinvolta e di coinvolgere.

Faccio parte del "gruppo" di coloro che vogliono cambiare l’Anima del Mondo che è la nostra Italia…ed oggi so che c’è gente, ci sono "grilli parlanti" anche a Crotone pronti ad alzare la loro voce come un coro così forte da fare tremare anche i nostri Palazzi.

La battaglia è cominciata…non gli daremo tregua”.

Irene Magistro. Group Organizer "Grilli Crotonesi" http://beppegrillo.meetup.com/203/.

E intanto il gruppo crotonese si sta organizzando per nuove iniziative per cercare di dare il proprio contributo per migliorare questa Italia che va male.

[Rosario Rizzuto]

La battaglia è cominciata… non gli daremo tregua, Irene Magistro commenta il successo del V-Day

C’è euforia all’interno del Meetup crotonese di Beppe Grillo dopo il bel successo dell’8 settembre con la raccolta di oltre 1400 firme.
Scrive infatti l’organizer Irene Magistro: "1400 volte grazie a tutti voi… è stata una grande manifestazione di democrazia partita dal basso: da quel popolo che consente ad uno stato di essere una nazione.
Riporto il messaggio di Beppe Grillo che sintetizza al meglio il senso ed il valore che questo 8 settembre ha avuto per tutti noi:
La V-generation è nata in Rete. Una mail alla volta, un commento, un link, un trackback, un post, un forum, una chat.
Migliaia di persone hanno potuto conoscersi, riconoscersi, incontrarsi.
Discutere di politica vera, legata al lavoro, alla scuola, alla sanità, alla sicurezza, alla famiglia, all’acqua, all’energia.
La Rete è il nuovo luogo della politica.
Sabato la V-generation è scesa in piazza per firmare una legge di iniziativa popolare. Si è materializzata, ma solo per chi la ignorava. Un momento di democrazia: una proposta di legge popolare. Cittadini hanno fatto la fila volontariamente, per ore.
Sono state raccolte SOLO 300.000 firme perchè sono finiti i moduli. Nelle piazze c’era almeno un milione di persone.
La V-generation è stata definita “Italia di merda” e “anti politica”. Il popolo della V-generation è un’offesa vivente per i professionisti della politica. Un delitto di lesa maestà per molti giornalisti e intellettuali. Tutta gente (non precaria) che ha vissuto bene, molto bene in questi anni alle spalle del Paese.
Il milione di persone che è sceso in piazza, in modo composto, senza bandiere, senza il più piccolo incidente, dovrebbe essere ringraziato.
E’ la valvola di sfogo di una pentola a pressione che potrebbe scoppiare.
Un momento di tregua per riflettere sul futuro di questo Paese.
La V-generation è aria pura, condivisione, futuro.
Gaber direbbe: “la libertà è partecipazione
”.
 
Io concludo che dopo quest’otto settembre crotonese sono piena, ripiena di speranza di voglia di "partecipare" di essere coinvolta e di coinvolgere.
Faccio parte del "gruppo" di coloro che vogliono cambiare l’Anima del Mondo che è la nostra Italia…ed oggi so che c’è gente, ci sono "grilli parlanti" anche a Crotone pronti ad alzare la loro voce come un coro così forte da fare tremare anche i nostri Palazzi.
 
La battaglia è cominciata… non gli daremo tregua.
 
Irene Magistro
Group Organizer "Grilli Crotonesi"

Viva il V-Day: a Crotone un grande successo

Un successo, un grandissimo successo è stato ieri sera il V-Day (articoli: Repubblica, Ansa) di Crotone con circa 1.500 firme raccolte che unite a quelle ottenute in tutta Italia dovrebbe portare il totale a circa 500.000 firme ossia 10 volte le 50.000 previste.
Alcuni componenti dell Meetup "Tutti con Beppe" di Crotone che sabato 8 settembre 207 hanno organizzato il V-Day sul lungomare di Crotone. Clicca x ingrandire
Nei pressi del Columbus bar sul lungomare crotonese, l’organizer Irene Magistro e gli altri si sono dati un gran da fare per preparare tutto nei minimi dettagli, in alcuni momenti è stato necessario predisporre fino a 6 banchetti per raccolgiere le firme dove i momenti di tregua sono stati davvero pochi.

E poi le immagini in diretta di Beppe Grillo da Piazza Maggiore a Bologna su EcoTv oppure quelle dai dvd dei suoi spettacoli, l’intervento telefonico di Francesco Tricoli sulla stessa tv digitale che ha trasmesso per intero ed oltre la giornata grilliana.

Dati iniziali da capogiro, aspettiamo ora i dati ufficiali per gioire in pienezza. 

Le foto della serata su Area Locale.

Beppe Grillo sarà al V-Day di Bologna e voi?

Dal Blog di Beppe Grillo: "Domani dalle 16.30 alle 22.00 io sarò a Bologna con Patrizia e Lino Aldrovandi, Alessandro Bergonzoni, Don Ciotti, Massimo Fini, Milena Gabanelli, Mauro Gallegati, Walter Ganapini, Peter Gomez, Sabina Guzzanti, I ragazzi di Locri, Norberto Lenzi, Massimo Majowiecki, Gianna Nannini, Maurizio Pallante, Gino Strada, Marco Travaglio.
Canteranno: Leo Pari, Metrical Division, Germano Bonaveri, Guido Foddis, Pau e Mac dei Negrita, Gli Skiantos.

In altre 225 città Italiane e 30 estere sono organizzati spettacoli e raccolte firme.

Ringrazio anche Alfonso Pecoraro Scanio per il suo sostegno al V-day.

V-day:
1.Sostieni il V-day con un contributo a:

Conto bancario intestato a Beppe Grillo – ABI 05018 – CAB 12100 -c/c 116276
Swift: CCRTIT2T84A – Iban: IT35B0501812100000000116276 – CIN B- BANCA POPOLARE ETICA
Causale: V-day

2. Partecipa al V-day
3. Inserisci le tue foto su
www.flickr.com con il tag Vaffa-day
4. inserisci tuoi video su www.youtube.it con il tag Vaffa-day".

E voi? Dove sarete domani sera?

Mi raccomando tutti nei pressi del Columbus Bar sul lungo mare di Crotone per firmare per il V-Day.

Potete venire dalle 18,00 alle 24,00 e magari, dopo aver battutto ogni record di firme, andiamo tutti insieme a ballare alla Discoteca Blanco di Capo Colonna dove ci aspettano Dj Salvo, Mourice, Ralphino, Doublepj.

Rassegna Stampa della Conferenza Stampa del V-Day di Crotone

Come vi dicevo stamane, i quotidiani di oggi avrebbero riportato della conferenza stampa sul Vaffanculo Day (V-Day) che si è tenuta ieri.
L'articolo della conferenza stampa del V-Day su Calabria Ora del 6.09.07. Clicca x ingrandire.
Ebbene così è stato, anche se ogni quotidiano si è comportato in modo diverso: intanto complimenti a Sara Grilletta per il suo articolo e grazie a Calabria Ora che ci hanno dedicato metà pagina; segue a ruota il Quotidiano della Calabria con il preciso articolo di Patrizia Pagliuso, entrambi questi artcioli sono corredati da foto. La Gazzetta del Sud che ci aveva dedicato un buon spazio in una precedente occasione, questa volta non si è ripetuta e l’articolo di Claudia Berlingeri è mortificato in fondo alla pagina.
L'articolo della conferenza stampa del V-Day sul Quotidiano della Calabria del 6.09.07. Clicca x ingrandire.
Ma va bene così, la stampa locale ha capito l’importanza dell’iniziativa e ci è stata vicina.

Inoltre poco fa ho visto il servizio della Conferenza Stampa su Rti ma sono sicuro che anche Video Calabria e Tele Diogene ne hanno parlato.

Il tutto per fare in modo che sabato 8 settembre dalle 17,00 saremmo in tanti lì vicino al Columbus per una firma che può cominciare a cambiare l’Italia!

L'articolo della conferenza stampa del V-Day sulla Gazzetta del Sud del 6.09.07. Clicca x ingrandire.

Mercoledì 5 settembre tutti al Columbus per la conferenza stampa del V-Day

CROTONE – All’insegna dell’incontriamoci tutti al Columbus Bar alle 17 per far vedere che Crotone è viva, Irene Magistro, Organizer del Meetup "Tutti con Beppe" di Crotone, informa che si terrà nel primo pomeriggio appunto di mercoledì 5 settembre presso il noto locale crotonese sul lungomare cittadino, la conferenza stampa di presentazione del V-Day di Crotone in programma, come nel resto d’Italia, per sabato 8 settembre sempre nei pressi del Columbus Bar.
Il V-Day o Vaffanculo Day è una iniziativa partita dal Blog del famoso comico genovese Beppe Grillo che, sul sito appositamente creato per l’occasione, la spiega così: "Una via di mezzo tra il D-Day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Si terrà sabato otto settembre nelle piazze d’Italia, per ricordare che dal 1943 non è cambiato niente. Ieri il re in fuga e la Nazione allo sbando, oggi politici blindati nei palazzi immersi in problemi “culturali”. Il V-Day sarà un giorno di informazione e di partecipazione popolare".
Alla conferenza stampa parteciperanno i simpatizzanti del gruppo crotonese, che crescono giorno dopo giorno, e relazioneranno Irene Magistro e Massimiliano Tricoli, Coordinatori del Meetup "Tutti con Beppe" di Crotone.
Tutti sono invitati ad intervenire per conoscere meglio l’iniziativa e cominciare a darsi da fare per la nostra città e la nostra nazione.

Oggi tutti alla Villa Comunale di Crotone per organizzare il V-Day di Beppe Grillo

Uno dei banner della manifestazione del V-Day di Beppe Grillo.

Non prendete impegni per oggi pomeriggio alle 18,30: si ci vede tutti all’ultimo piano della Villa Comunale di Crotone per un incontro con il Meet Up di Beppe Grillo per decidere i dettagli dell’organizzazione del V-Day di Crotone che si terrà l’8 settembre 2007.

Un appuntamento importante, che si terrà in tutta Italia, per cercare di cambiare davvero le cose.

Il Vaticano ha paura dei Dico.. e allora?!

Non ho l’acume politico nè la capacità di essere conciso che ha Beppe Grillo perciò vi posto un suo post che rispecchia anche il mio pensiero: "La libertà politica è più importante dell’economia. Propongo quindi a Prodi di cedere l’Eni e l’Enel alla Francia. Sarkozy in cambio dovrebbe riportare il Papa ad Avignone. I Dico in quella felice nazione li hanno già e senza il Papato tra i piedi sono riusciti a fare la Rivoluzione. Non ci sono diritti civili da discutere. Tra il “Family day” e il “Coraggio laico” ci vorrebbe una terza via. Quella di uno Stato laico.
Il Vaticano ha paura dei Dico e ha ragione. Se i preti gay fossero regolarizzati dove andremmo a finire? Se si sposassero con delle suore e avessero dei bambini? E lasciassero tutto quello che hanno a loro e non allo Ior? La bancarotta di San Pietro.
Se la famiglia è così importante, così nobile, perchè i preti non si sposano? E se sono così competenti in materia come avranno fatto a fare esperienza?
Il Papa è andato in Brasile tra oceani di folla per nominare il primo santo del luogo. Ma negli ultimi venti anni in Brasile i protestanti sono passati da uno su dieci a tre su dieci. Forse perchè le chiese protestanti si impegnano di più nel sociale e meno nella politica?
Il peggio sono i nostri dipendenti alla ricerca del voto cattolico. Una volta c’era solo la Democrazia Cristiana, oggi ci sono Forza Italia Vaticana, la Lega Santa, il Partito Democratico dell’Opus Dei. Con tutti i problemi che ha il Paese questi sepolcri imbiancati, divorziati, finocchi con il c..o degli altri ci impongono da mesi una discussione sui Dico. Su diritti che sono già presenti in tutta Europa e che in Italia dovrebbero essere approvati in una settimana.
Date al Signore quello che è del Signore e a Cesare quello che è di Cesare. E poi quello che è di Cesare e quello che è del Signore dateli insieme al Vaticano".

A BEPPE GRILLO LA TESSERA N. 1 DI GENERAZIONE ATTIVA

Generazione Attiva, Associazione Nazionale in difesa dei Consumatori, presieduta da Andrea D’Ambra, promotore della celeberrima petizione contro i costi di ricarica ha inviato a Beppe Grillo la tessera numero 1 dell’Associazione "per esprimere tutta la nostra gratitudine e riconoscenza per il sostegno fondamentale dato alla battaglia per l’abolizione dei costi di ricarica".
Se il Beppe nazionale non avesse rilanciato l’iniziativa sul suo blog, primo per numero di visite in Italia e per qualità di contenuti, difficilmente oggi avremmo potuto festeggiare questo risultato.
Ricordiamo che grazie all’abolizione dei costi di ricarica i cittadini risparmieranno circa 2 Miliardi di Euro l’anno. 
Per questo oltre che per le sue innumerevoli azioni in difesa dei cittadini/consumatori abbiamo deciso di inviargli questo nostro riconoscimento: la tessera numero uno di Generazione Attiva.
 
Generazione Attiva

IL 17 FEBBRAIO TUTTI A REGGIO CALABRIA CONTRO LA MAFIA

Posto paro paro, l’ultimo post di Beppe Brillo che in realtà è composto da stralci di una lettera scritta da Rosanna Scopelliti, figlia del Giudice di Cassazione, Antonino, ucciso da Cosa Nostra il 9 agosto 1991, e componente del movimento ammazzateci tutti di Locri.

Domenica 17 Febbraio a Reggio Calabria ci sarà una grande manifestazione contro la mafia.

MI RIVOLGO AI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI SCANDALESI: A FRANCO DEMME DELLA PRO LOCO, A TONINO BITONTI DELLA PRO ITALIA, A PIETRO CERRELLI DELL’AVIS, A PEPPE GIOVINAZZI DEL GALES, AL SINDACO DI SCANDALE FABIO BRESCIA, AI RAGAZZI DELLA SINISTRA GIOVANILE affinchè anche Scandale sia presente a questo importante avvenimento.

Io, se sarò ancora vivo e libero di muovermi, ci sarò!!!

Ammazzateci tutti

Reggio_Calabria_17-2-07.jpg

Una lettera dalla Calabria di Rosanna del Movimento Ammazzateci Tutti. Il 17 febbraio a Reggio Calabria i nostri ragazzi sfileranno contro la mafia. Non lasciamoli soli.

Caro Beppe,
mi chiamo Rosanna, ho 23 anni e sono la figlia di un giudice di Cassazione calabrese ucciso poco prima di Falcone e Borsellino. Ma non è per parlare di me che ti scrivo.
E’ trascorso più di un anno dalle grandi manifestazioni di Locri scaturite dalla rabbia per l’omicidio del Vice Presidente del Consiglio Regionale Francesco Fortugno, ciliegina sulla torta dopo decine di delitti impuniti perpetrati nella Locride ed in tutta la Calabria.
Dopo un anno e mezzo in Calabria si continua a morire, a pagare la mazzetta, a sopravvivere soggiogati dalla ‘ndrangheta.
Dopo un anno e mezzo noi ragazzi siamo ancora qui a combattere per contrastare ogni forma di mafia, da quella di strada a quella dei Palazzi, e riprenderci la nostra terra.

Molto spesso ci si sente immuni al problema ‘ndrangheta, finché non ci troviamo a doverne affrontare la prepotenza. Ce ne accorgiamo al momento di aprire un’attività, quando ‘qualcuno’ bussa alla tua porta chiedendo un ‘contributo’ per lasciarti lavorare, poi il ‘contributo’ diventerà un quarto, metà, tre quarti del guadagno dell’attività e sarai costretto o a scendere a compromessi o a chiudere ed andare via. Tutto normale, preventivato, anche se completamente assurdo. Tutto consumato in silenzio.
Come quando ammazzano qualcuno a te caro e sai chi è stato, ma quel nome è troppo pesante da dire, così come diventa troppo rischioso chiedere che sia fatta giustizia, perché certi nomi sono impronunciabili. E allora si ingoiano bocconi amari e si continua la solita vita.
Oppure può succedere che un giorno un ragazzo si senta umiliare dai compagni perché non ha la maglia firmata e non l’avrà mai perché in famiglia si fanno i salti mortali per arrivare a fine mese e allora, per dare una mano, per sentirsi qualcuno e farsi rispettare eccolo rivolgersi al ‘capetto’ di turno, eccolo ipotecare la sua vita, vendere la sua dignità per diventare ‘qualcuno’. Che importa se poi rischia di finire in carcere per spaccio o per aver ucciso un uomo? Che importa se avrà buttato nel fango la sua coscienza?
Perché, sia chiaro, alla fine chi ci rimette è la povera gente, non ‘lorsignori’.
No, quelli guardano dall’alto delle loro ville al Nord, sicuri ed al calduccio! C’è chi paga per loro.
In Calabria è rimasta solo la spietata manovalanza, quella che si occupa di tenere sotto controllo il territorio e soggiogare, sostituendosi allo Stato, i calabresi. E’ quella a cui ci si rivolge per comprare i propri diritti, quella che alimentiamo con l’ignoranza e la paura.

Ed è proprio questo il senso della manifestazione che noi ragazzi del Movimento Ammazzateci tutti stiamo promuovendo per il prossimo 17 febbraio a Reggio Calabria.
Noi vogliamo mettere in pratica le parole del Giudice Borsellino: “Se la gioventù le negherà il consenso anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo.”
Perché se continueremo a rivolgerci al ‘capobastone’ per ottenere i nostri diritti, se lasceremo che la ‘ndrangheta continui ad interferire nelle nostre vite con arroganza e prepotenza, se ci faremo ingannare dai suoi diabolici sorrisi, non riusciremo mai a liberarci dal suo giogo.

E’ la prima manifestazione auto-convocata che organizziamo a Reggio Calabria, la prima completamente auto-finanziata, anche se non nascondo che vorremmo fare appello a tutti i calabresi, commercianti, imprenditori, mamme e papà, perché ci aiutino anche economicamente nell’organizzazione della manifestazione, vorremmo infatti chiedere una sorta di ‘pizzo legalizzato’, ovvero un contributo economico con tanto di certificato di acquisizione da parte loro di una ‘azione antimafia’ dal nostro virtuale pacchetto azionario.

Le mafie non sono un problema solo del Sud, ma sono il cancro dell’Italia intera e, finchè si continuerà a fare il loro gioco ignorando e girandosi dall’altra parte, non potremo mai estirpare questa malattia. Per questo il nostro appello non vuole fermarsi solo ai calabresi, ma vuole essere un richiamo per TUTTI gli italiani onesti, perché c’è sempre, in ogni regione, qualcosa che prende il nome di ‘mafiosità di comportamento’. E’ il pensare di poter essere diversi rispetto agli altri, il pretendere di poter comprare e vendere dei diritti, il curarsi esclusivamente del proprio bene anche a scapito degli altri.

Abbiamo attivato un blog per la manifestazione, lì potrete trovare tutte le informazioni utili “work-in-progress” fino al 17 febbraio. L’indirizzo è http://17febbraio.ammazzatecitutti.org
Un mio, seppur virtuale, abbraccio.”

Rosanna Scopelliti
figlia del giudice Antonino, ucciso da Cosa Nostra a Campo Calabro (RC) il 9 agosto 1991.
Movimento "E ADESSO AMMAZZATECI TUTTI"
giovani uniti contro tutte le mafie
www.ammazzatecitutti.org

Testo completo della lettera

Auguri Beppe

Oggi, 26 gennaio 2007, compie 2 anni di vita un grande Blog, il più grande di tutti, quello di Beppe Grillo.

Inutile tessere le lodi di un Blog che conosce tutto il mondo, da questo mio modesto diario I MIGLIORI AUGURI A BEPPE PERCHE’ VINCA ANCHE PER NOI TANTISSIME ALTRE BATTAGLIE!!!

Beppe Grillo sulla legge elettorale…

Beppe Grillo a Roma. (Foto: Repubblica.it)
Vi consiglio caldamente la lettura del seguente post di Beppe Brillo e, se avete tempo, anche i commenti che seguono; certo alcuni sono inutili ma come si dice la mamma dei cretini è sempre incinta….

E’ tutto molto interessante e con Grillo concordo pienamente…

Ha ragione Beppe Grillo il mondo è davvero capovolto!

Beppe Grillo mi perdonerà se posto, paro paro, il suo intervento di ieri (clicca per leggere anche i tantissimi commenti e lasciane uno anche tu) sul suo Blog; tanta rabbia e tanta impotenza nel leggere la lettera di Slaven da Mostar; per fortuna che esiste la rete, per fortuna che esiste Beppe Grillo e ci sono persone che si rivolgono a lui, altrimenti tante cose rimarrebbero nascoste e segrete, e considereremmo sante persone che sono tutt’altro!

3 Gennaio 2007

Il mondo capovolto

Srebrenica.jpg

Il mondo è capovolto. Se ci si mette a testa in giù tutto risulta più chiaro. La nonna mangia il lupo. Craxi è uno statista. I pregiudicati sono deputati. Mastella è ministro della giustizia. E’ sufficiente fare un piccolo clic. E pensare diverso. Che ci vuole? Smetteremo finalmente di indignarci.
Per il nuovo millennio ci vuole un rinnovato Discorso della Montagna: “Beati i poveri in spirito, perché non vengono mai a sapere un c..o”. Grillo 3:07.
Salutiamo quindi in letizia la premiazione dei valorosi olandesi dell’Onu, difensori di
Srebrenica, come ci spiega Slaven da Mostar.

Carissimo Beppe,
ti scrivo dalla Bosnia ed Erzegovina, di preciso da Mostar. Ti scrivo, perchè vedo che sei uno dei pochi che riesce a parlare apertamente, e perchè ti seguo da sempre.
Il fatto che mi ha spinto per scriverti è il seguente. Forse sai un po’ della storia del massacro di Srebrenica dove l’esercito serbo ha ucciso circa 8.000 persone. Srebrenica e’ una città piccola dove durante la guerra si sono recati i civili dei paesi circostanti, perchè le Nazioni Unite avevano proclamato il protettorato su quella città. Dentro c’ era il battaglione olandese che doveva proteggerli. Quando l’esercito serbo aveva stretto il cerchio intorno alla città, i civili hanno chiesto aiuto al battaglione olandese, che si sono proclamati al di sopra delle parti e non volevano prendere le parti di nessuno. Perciò, l’esercito con dei cannoni, carri armati, fucili e resto da una parte, civili, maggior parte donne, anziani e bambini dall’ altra. Quando ha capito che le forze dell’ ONU non fanno un c…o, l’ esercito serbo ha portato tutta questa gente nei boschi e l’ha fucilata. Finora sono trovati 8.000 mille corpi, ma purtroppo, ce ne saranno altri, perchè chi sa dove nei boschi sperduti sono finiti. Concludo. Il ministro della difesa olandese ha consegnato la
medaglia d’onore al battaglione olandese per il coraggio mostrato a Srebrenica, con tanto di appoggio della Commissione Europea.
Ma questo non è l’unico caso. E’ solo la punta di un iceberg, come dici tu. Qui da noi la guerra e’ finita da 10 anni e qui il freno per lo sviluppo del paese è la comunità internazionale, non una ipotetica possibilità di un altra guerra civile … Il fatto più eclatante fu quando le forze internazionali con i carri armati sono entrati vicino alla chiesa di
Medjugorje, ed i soldati con le armi a vista interrogarono tutti i pellegrini (dall’ Italia, Messico, Stati Uniti, Africa, etc.) che c’ erano, perchè ‘sapevano’ che durante la messa ‘spacciavano’ le armi?!
Dopo il fatto, la solita scusa è : si trattava di un’ esercitazione!
Gli esempi sono tantissimi, ma mi fa vomitare solo pensarci e non ho la forza per scriverteli tutti. Ti mando i miei più cordiali saluti, con la speranza che leggerai questa lettera e che i tuoi collaboratori indagassero un po’ su questo. Ti auguro ogni successo nel tuo lavoro. Saluti!." Slaven

Beppe Grillo non si smentisce e realizza il Calendario 2007 sugli eroi e martiri italiani

Copertina Calendario 2007 di Beppe Grillo sugli erori e marteri d'Italia (Immagine da www.beppegrillo.it)
Il calendario 2007 con gli eroi e i martiri d’Italia al posto dei Santi. E’ l’ennesima iniziativa di un instancabile Beppe Grillo che lo presenta così: "Oggi pubblico il calendario 2007 con gli eroi e i martiri d’Italia al posto dei santi. Chiunque può stamparlo liberamente o inviarlo a un amico. Non se ne può fare, ovviamente, uso di lucro. Può essere che tra le tante vittime qualcuna non sia stata citata. Inviate l’informazione e sarà aggiunta. Può essere che il calendario contenga qualche errore. Segnalatelo. Alcune volte le vittime erano più di una nella stessa data, ma solo una è stata citata. Leggendo i nomi dei caduti giorno dopo giorno l’Italia appare un teatro di guerra. Tra onesti e disonesti. Tra servitori dello Stato e criminali, terroristi e politici corrotti. Una guerra aperta a ogni soluzione. Una guerra in corso il cui esito non è scontato. Non è detto che vincano i nostri. Ed è anche difficile capire chi sono i nostri, chi i loro. E se questo Paese può ancora chiamarsi Stato di diritto.

Dall’introduzione del Calendario 2007:
"I santi ci accompagnano da sempre nel calendario. In caso di necessità ci proteggono. Chi non si è rivolto almeno una volta a Sant’Antonio o a San Francesco? I santi non si discutono. Infatti si bestemmia la divinità, mai il santo o la santa. Ma, pur nella loro grandezza, sono santi confessionali. Appartengono a una religione. Non a tutti gli italiani. L’Italia ha avuto i suoi santi laici. Ne sono morti a centinaia. Per proteggere lo Stato, la libertà di stampa, i nostri diritti, la vita dei cittadini. Ho pensato a un calendario per ricordarli. Per ringraziarli. Senza di loro il nostro Paese sarebbe lo zerbino dei potentati economici, delle mafie, della P2, degli estremisti. Può essere che lo sia comunque. Ma, in questo caso, la loro morte serve a ricordarci che l’uomo nasce libero e non servo. Coraggioso e non vigliacco. Vivere da vigliacchi e servi si può. E’ anche salutare…""

Grazie Beppe, alle cose importanti ci pensi solo tu.

Con uno Stato impegnato in tutte altre faccende, in un Parlamento sudicio di onorevoli, o come dici tu, dipendenti, condannati, corrotti, ignoranti ed incapaci, dove alla fine, le fila, vengono mosse, sempre dalle stesse persone, senza i tuoi messaggi, i tuoi consigli e le tue iniziative (e quelle di altre persone simili a te) saremmo davvero vicino ad un dittatura, saremmo davvero vicino alla fine!!!

BUON ANNO BEPPE GRILLO, perche il 2007 sia davvero l’anno della svolta, per tutti, ma non la svolta di cui va dicendo Prodi, ma la svolta di un’Italia diversa, senza ingiustizie: visto che nei tribunali i giudici non riescono a leggere la famosa tabella: "La giustizia è uguale per tutti" perchè ce l’hanno alle spalle, si faccia in modo di spostargliela davanti, così magari cambia qualcosa e vada in carcere anche chi ha i soldi e non solo chi rubba le galline per mangiare.

Un’Italia che sfrutti davvero le energie alternative e non pensi ad arricchire i petrolieri; un’Italia più seria con regole precise in cui si decida finalmente se è giusto o meno che colui che possiede e contralla gran parte delle tv, giornali ecc… possa darsi anche alla politica;  ma che te le dico a fare Caro Beppe queste cose, visto che tu le dici da anni.

BUON ANNO BEPPE… 
Beppe Grillo. (Foto da Beppegrillo.it)

Il Dvd di Grillo da 18,90 a 30,50…

Sono un po’ deluso, ho appena trovato nella mia mail, la conferma da parte di BeppeGrillo.it sulla disponibilità del nuovo Dvd (2 dvd + libro) del famoso comico. Ebbene clicco subito sul link segnalato (peraltro mancante dell’h di http) e inizio a compilare il form. Allora il Dvd costa 18,90, cavolo non tanto penso. Però a questi vanno aggiunti 6,35 per la raccomandata di PosteItaliane. Vabbè queste se li prende la Posta. Proseguo e decido di pagare alla consegna per non disturbare mia sorella come feci lo scorso anno col primo dvd quando, almeno all’inzio, era possibile pagare solo con carta di credito che io non ho.
Ebbene proseguendo nel form scopro che per il pagamento alla consegna è previsto un sovrapprezzo di 5,25 che portano il totale del dvd a € 30,50. Perchè questo sovrapprezzo? Perchè dirlo alla fine (caro Beppe la connessione costa, sai da me non c’è l’Adsl). Logicamente non proseguo nel form e rinvio l’acquisto. Mi sembra un po’ esagerato dover pagare un prodotto, messo in vendita a 18,90, a 30,50. Voi come la pensate? E soprattutto perchè penalizzare di ben 5,25 chi non può permettersi una carta di credito o altre carte varie?
Vorrei una risposta da qualcuno visto che nelle faq sul sito non veniva spiegato il motivo di questo sovrapprezzo di 5,25. Notte a tutti.

Dopo Fazio tocca ai parlamentari sporchi…

GRANDE BEPPE BRILLO. Obbiettivo raggiunto.. Leggete qui di seguito (dal Blog di Grillo):
8 Settembre 2005
Appello del blog beppegrillo.it: Parlamento pulito!


Oggi pubblico l’elenco dei sottoscrittori dell’appello: “Fazio vattene” che sembra sia ormai stato raccolto da tutti, in Italia e all’estero, tranne che dai suoi stretti congiunti e dall’Opus Dei.
Appena mi arriva la fattura della Repubblica la pubblicherò.
I versamenti pervenuti al 6/9/2005 sono riportati con l’importo, il giorno del versamento e le iniziali di chi lo ha effettuato.
A questi va aggiunto un mio versamento di 600 euro.
Potevo fare questa cosa da solo, i soldi li ho, ma il suo significato è la partecipazione di tutti a operazioni di democrazia diretta.
La sottoscrizione per Fazio vattene ha superato la somma richiesta, (15.000 euro + iva).
Al 6/9/2005 era di 24.339,03 euro da parte di 1.464 persone.
Come proposto i soldi avanzati saranno utilizzati, insieme ai nuovi versamenti, per pubblicare su un importante giornale straniero, in inglese, l’appello che segue:
Basta! Parlamento pulito.
Chi è stato condannato in via definitiva non deve più sedere in Parlamento. Un parlamentare non può rappresentare i cittadini se è stato condannato dalla Giustizia.
E se la legge lo consente, va cambiata la legge.
Le migliaia di sottoscrittori dell’appello lanciato da Beppe Grillo sul suo blog: www.beppegrillo.it chiedono che i condannati in via definitiva non possano più rappresentare i cittadini in parlamento, a partire da quello europeo.
E’ profondamente immorale che sia loro consentito di rappresentarci.
Questo è l’elenco dei nomi dei rappresentanti italiani in Parlamento, nazionale o europeo, che hanno ricevuto una condanna (la motivazione sarà riportata nel testo pubblicato):
Berruti Massimo Maria (deputato FI)
Biondi Alfredo (deputato FI)
Bonsignore Vito (eurodeputato UDC)
Bossi Umberto (eurodeputato Lega Nord)
Cantoni Giampiero (senatore FI)
Carra Enzo (deputato Margherita)
Cirino Pomicino Paolo (eurodeputato Udeur)
Dell’Utri Marcello (senatore FI)
Del Pennino Antonio (senatore FI)
De Michelis Gianni (deputato NuovoPsi)
De Rigo Walter (senatore FI)
Frigerio Gianstefano (deputato FI)
Galvagno Giorgio (deputato FI)
Jannuzzi Lino (senatore FI)
La Malfa Giorgio (deputato PRI)
Maroni Roberto (deputato Lega Nord)
Rollandin Augusto (senatore Union Valdotain-DS)
Sgarbi Vittorio (deputato FI, passato al centrosinistra)
Sodano Calogero (senatore UDC)
Sterpa Egidio (deputato FI)
Tomassini Antonio (senatore FI)
Visco Vincenzo (deputato DS)
Vito Alfredo (deputato FI)
Nota: migliaia di mail con questo appello sono già state inviate
al Presidente José Manuel Barroso senza ricevere nessuna risposta."
Per leggere le imputazioni devi cliccare il
documento allegato.
Offerta libera sul conto corrente:
Beppe Grillo – ABI 05018 – CAB 12100 – c/c 116276 – CIN B -
BANCA POPOLARE ETICA – causale: Parlamento pulito -
SWIFT: CCRTIT2T84A – IBAN: IT35B0501812100000000116276

Beppe Grillo invita ad un'azione di Democrazia Diretta: VIA FAZIO DALLA BANCA D'ITALIA

La mia stima per Beppe Grillo credo sia illimitata, lo sento come persona positiva, vedere i suoi spettacoli è adrenalina  pura. L’ho visto dal vivo lo scorso anno a Crotone, ho comprato il suo ultimo Dvd che avrò già visto decine di volte, sono iscritto alla newsletter del suo sito.
Proprio da una di queste è partita, poco fa, una mia full immersion sul suo blog, a leggere quello che ha scritto lui e qualcuno dei centinai (che invidia!!!) di commenti che riceve puntualmente. 
Beppe ieri ha postato un intervento al fine di realizzare una gigantesca colletta per comprare un pagina del Corriere della Sera sul quale far pubblicare un appello, già scritto e reso pubblico, per favorire le dimissioni del governatore della Banca d’Italia, Fazio.
Un intervento di DEMOCRAZIA DIRETTA, come dice lui.
Sono stati già in tanti a dichiarare di aver fatto il versamento. Neanche il tempo di mettere le
coordinate bancarie sul Blog, stanotte a mezzanotte precisa (in un post che racconta anche di una fantomatica intercettazione che ancora doveva avvenire!!!), che dopo pochi minuti c’era già chi aveva fatto il versamento on line.
Potenza di un GRILLO!!!
Non mi dilungo ma potete approfondire l’argomento su due articoli, puntualmente segnalati nei commenti all’ultimo post di Grillo, sulla
Stampa e su Trend on line.