Posts Tagged ‘diario’

E' stata VALIGIA la parola chiave del cantautorato italiano in questa estate 2011

Valigia, senso di libertà, di partenza…
Valigie come quelle di ieri mattina all'aeroporto di Crotone, una coppia con un bimbo piccolo ne avevano un mucchio, forse portavano via tanti ricordi da Crotone…

Fare le valigie, Luca Carboni. Cd in uscita il 13 settembre.
Valigie, quelle cantate da Luca Carboni che finalmente torna con un cd di inediti in uscita il 13 settembre:

Mi piacciono i tuoi occhi rossi col flash
Riascoltare un vecchio disco dei clash
Trovare un paese dentro ad una città
E navigare in questa dura realtà
Mi piace pensare a un secolo fa
A quelli che han creduto nella velocità
Mi piace il domani e le novità
Insomma mi piace che un'altra estate arriverà
Fare le valige sapere che si ripartirà
Insomma mi piace che anche l'estate passerà
Fare le valige sapere che si ripartirà
Perche' mi piace sentire il tempo che va
Sapere che tutto poi cambierà
Mi piaci tu e mi piaccio anch'io
E tutti questi colori luce di Dio
E stare a parlare un po' con mio zio
Mi piaci tu e' un problema mio
Insomma mi piace che un'altra estate arriverà
Fare le valige sapere che si ripartirà
Insomma mi piace che anche l'estate passerà
Fare le valige sapere che si ripartirà.

(Fonte: www.angolotesti.it)


O il peso della valigia di Luciano Ligabue:
 

Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
e ti è toccato partire bambina
con una piccola valigia di cartone
che hai cominciato a riempire

due foglie di quella radura che non c'era già più
rossetti finti ed un astuccio di gemme
e la valigia ha cominciato a pesare
dovevi ancora partire

e gli ochhi han preso il colore del cielo
a furia di guardarlo
e con quegli occhi ciò che vedevi
nessuno può saperlo

e sole pioggia neve tempesta
sulla valigia e nella tua testa
e gambe per andare
e bocca per baciare

Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
e ad ogni sosta c'era sempre qualcuno
e quasi sempre tu hai provato a parlare
ma nonsentiva nessuno

e ti sei data ti sei presa qualche cosa chissà
ma le parole che ti sono avanzate
sono finite tutte nella valigia
e li ci sono restate

e le tue gambe andavano sempre
sono sempre più adagio
e le tue braccia reggevano a stento
il peso della valigia

e sole pioggia neve tempesta
sulla valigia e nella tua testa
e gambe per andare
e bocca per baciare

sole pioggia neve tempesta
sui tuoi capelli su quello che hai visto
e braccia per tenere e fianchi per ballare

Hai fatto tutta quella strada per arrivare fin qui
ma adesso forse ti puoi riposare
un bagno caldo e qualcosa di fresco
da bere e da mangiare

ti apro io la valigia mentre tu resti li
e piano piano ti faccio vedere
c'erano solo quattro farfalle
un po' più dure a morire

e sole pioggia neve tempesta
sulla valigia e nella tua testa
e gambe per andare
e bocca per baciare

sole pioggia neve tempesta
sui tuoi capelli su quello che hai visto
e braccia per tenere e fianchi per ballare

(Fonte: www.angolotesti.it).

Valigia, come quella che vorrei fare anche io e partire per realizzare i miei sogni; una valigia piccola, manco pesante, con i miei diari, la mia musica (Rino Gaetano, Luca Carboni… ma anche Enrico Ruggeri ed Enzo Jannacci che sto (ri)scoprendo negli ultimi giorni) ed invece sta per iniziare un nuovo anno sociale sempre qui… mentre il mondo è tutto da un'altra parte.

Prima o poi lo raggiungerò, però, ne sono convinto, con la mia piccola valigia, con i miei diari, con la MIA musica…

Buon nuovo anno sociale a tutti. Nuovo anno scolastico per me, di nuovo, e per fortuna, alla Codignola

Ed eccoci ad un nuovo inizio di un nuovo anno sociale, oggi, 01 Settembre 2011, comincia un nuovo anno per le varie attività che regolano la nostra vita.

Per quanto mi riguarda inizia un nuovo anno scolastico.
Quello appena concluso sono riusciuto a completarlo senza far ricorso ad alcun giorno di assenza per malattia, un record, per me, del quale vado molto fiero.

Alunni dell'Ernesto Codignola in un'uscita didattica. Foto Rosario Rizzuto
Grazie ad una serie di circostanze fortunose sono stato riconfermato presso l'Istituzione Scolastica 5° Circolo "Ernesto Codignola" di Crotone, diretta dalla Dirigente Scolastica Giuseppina Padovano, e che da oggi (o quando sarà nominato/a) avrà un nuovo/a Dsga in quanto quello del'anno appena concluso, Antonio Scalzi, è stato trasferito in provincia di Catanzaro, a lui vanno i miei auguri di un nuovo anno pieno di soddisfazioni.

Alla Codignola sono andati via dei Collaboratori Scolastici, oggi ne arriveranno dei nuovi tutti, a Tempo Indeterminato grazie alla sfornata di circa 100 Cs fatta dall'Articolazione Territoriale di Crotone dell'Ufficio Scolastico Regionale.

Si ricomincia, un nuovo anno, speriamo, pieno di soddisfazioni con la speranza che presto, prestissimo, i sogni, come quello di Giorgio Rossi, possano diventare realtà!

Buon nuovo anno sociale a tutti…
 

Rien ne va plus…

La mia macchina sempre più vecchia e sporca, il mio lettore cd, il cd di Enrico Ruggeri… "Rien ne va plus" sto ascoltando fino a consumarla… E qui che ritorno me stesso, che ritornano i brividi, dopo le non emozioni di gente che non sa essermi amica!

Scappo via anche se vorrei restare, corro via nella mia macchina, dalla mia musica, come cazzo farei senza: ci sono momenti che c'è solo lei, SOLO E SOLTANTO LEI!

Ma forse sono io quello sbagliato, sono sempre io: quello che non sa cantare (figurarsi poi "Ti scatterò una foto!"), quello che non sa giocare a calcetto e così partono le telefonate per quelli più bravi, quelli che la palla la sanno toccare!

Che mondo strano: pensate c'è anche chi vende i biglietti di una riffa per lavoro, per guadagnarci: ASSURDO!!!
Io però quando l'ho visto così' preso l'ho pensato subito.
Sono solo io il solito fesso che non riesco a farmi pagare nemmeno le foto che stampo pagando e le regalo, che mi metto sempre a disposizione e poi la prendo spesso a 90 gradi.

Chissà che fine ha fatto Lorenza di Pescara: quei 1.574 euro gridano vendetta e prima o poi l'avranno!!!

Per fortuna che c'è Rino, nonostante tutto; stamane una certa Nancy Squitieri, una violinista di cui, io, non avevo mai sentito parlare (ma ha un curriculum mica male di prezzemolate su varie emittenti telvisive), ne parlava a Rai 1, aveva studiato bene la paginetta ma come ho scritto poco fa su Facebook: "… per parlare di Rino ci vuole Cuore, per parlare di Rino ci vogliono brividi, per parlare di Rino BISOGNA AVERLO DENTRO!!!".
Chissà chi l'appoggia, chissà chi la porta o, forse, bastano due tette o i capelli biondi.

Ti ricordi Antonio?
Se dovessimo rinascere: donna e puttana!!! Ti ricordi, quante risate mentre ai piatelli sparavamo!
Anche quest'anno niente giro in barca, Antò, ma lo so è solo colpa mia che non riesco a vivere la mia vita per me stesso…

"Fa caldo Antò", vedi che ti chiama!
Già che caldo, ho acceso l'aria condizionata alle 06,00 poi si è alzata Maria e, secondo lei, si gelava!!!

Ascanio Celestini, grande comico sociale, recita a La7d, che grande; ho avuto modo di vederlo tempo fa dal vivo durante una manifestazione: che brividi.
Ma però (sì lo so non sci scrive ma però!) Berlusconi è ancora al suo posto e non servono le canzoni, non servono i monologhi lui è sempre lì, quando sta per cadere spende un po' di soldi, compra qualche deputato e va avanti… Tanto lui può andare avanti all'infinto a comprare come la contessa nella famosa partita a scopone scientifico con Alberto Sordi, avrebbe potuto raddoppiare a vita prima o poi avrebbe vinto.
Lo psiconano può offrire qualsiasi cifra, visto il pozzo infinito, prima o poi lo trova lo Scilipoti di turno!!!
VAFFANCULO.

IN CHE CAZZO DI MONDO VIVIAMO!!!

Sul marmo di una delle 8 finestrelle della mia mansarda uno dei tanti colombi che mi fanno compagnia dal tetto, si pulisce il becco da un po', ci gioca, io ne vedo solo l'ombra visto che è coperto dalla tenda ma è lo stesso uno spettacolo.

Ieri si è svolta l'Ottava Sagra del Fico d'India a Scandale, come sempre un successo: Teresa De Paola è come re Mida, trasforma in oro tutto quello che tocca, ma ieri sera dopo la sagra era, diciamo così, contrariata. Non ho capito del tutto il perchè ma posso solo dire che, insieme ad alcune persone, si è fatta un culo così.
Ieri sera, per esempio, l'ho vista e, a volte, pure fotografata (per fortuna, visto che le malelingue non mancano mai!!!):

  1. partecipare al convegno e fare la moderatrice (in realtà questo non l'ho visto ma me l'hanno detto),
  2. arrivare in piazza,
  3. coordinare la sistemazione della piazza,
  4. spostarsi ed intanto fare foto,
  5. fare Pubbliche Relazioni con le artisti che hanno esposto le loro opere,
  6. fare Pr con gli scandalesi e gli emigrati,
  7. servire la pasta e
  8. dare disposizioni affinchè si mantenesse l'ordine e si rispettasse la fila,
  9. sbucciare i fichi d'India…,
  10. arrabbiarsi, 
  11. pulire la piazza a fine serata; e questo è solo quello che ho visto io, qualche altra cosa mi sarà pure sfuggita… E SCUSATE SE E' POCO!!!

Te vai sempre avanti, non permettere ad alcuno di farti cambiare strada, sceglila sempre Tu!

Buona domenica a tutti, io vado nella mia macchina, accendo lo stereo dal quale partirà per la centesima volta "Rien ne va plus" di Enrico Ruggeri poi passerò ad Enzo Jannacci, che, dopo la paura che ha fatto avere ai suoi familiare ed ai suoi fans nei giorni scorsi, spero stia meglio e si sia ripreso!


Buona domenica a tutti, ultimo giorno vero d'estate, forse… da domani si comincerà a respirare aria di settembre e sarà tutta un'altra musica che non significa che sia peggiore: si può stare ed essere felici anche in ufficio, a volte più che durante una strana Estate!!!

Quindici anni di matrimonio ma niente auguri please; oggi i funerali di Giovannino Drammis

Quindici anni, sono tracorsi 15 anni da quel lontano-vicino 21 Agosto 1996 (era un mercoledì e ci sposammo di pomeriggio a Roccabernarda con ricevimento in serata presso il Lido La Ronde di Crotone), quando in piena crisi, era stato deciso per me, per noi che ci dovevamo sposare.
Quella che non mi ascolta era in attesa della mia bimba mai nata e, secondo luoghi comuni, non doveva nascere in una coppia non sposata.

Dalle foto del matrimonio è evidente il mio disagio, in una festa che non è del tutto festa, tra parenti, alcuni dei quali manco conosciuti, e nessun amico.

Lei stanca fin da subito causa anche un pancione ormai quasi al termine.

Quindici anni, a pensarli tutti sono tanti, due figli (per fortuna), unico senso ad un'unione che di senso non ne ha.

Come ho avuto modo di scrivere altre volte io, Rosario Rizzuto, e quella che non mi ascolta, Mimma o Domenica Ieriti, non abbiamo nulla in comune, nulla da dividere, niente da condividere.

Una coppia del Nord, ma anche molte del Sud, nelle nostre stesse condizioni, si sarebbe separata da tempo.
Per fortuna esistono le mie agende (quando ancora non c'era il blog) che mi ricordano che già all'inizio le cose andavamo male o come, più o meno, vanno ora. Che coglioni devo aver avuto per resistere così tanto!!!

A nulla sono valsi i miei stimoli, le mie iniziative, le mie battute, NON C'E' NULLA DA FARE, lei è condizionata geneticamente; per lei esiste solo la scopa, la paletta, la pezza, i piatti e poi le sue cose, le sue uscite, la sarta, i capelli, le sigarette, i suoi caffè, il vino, l'abbigliamento, la sua macchina, la sua famiglia: solo e sempre le sue cose!
Chiedete ai miei figli Antonio ed Alessandro Salvatore per conferma, chiedete!!!

Quindici anni, a volte penso che se il 21 agosto 1996 avessi ammazzato qualcuno, a quest'ora, quasi certamente io sarei libero e ci sarebbe un stronzo in meno, o più di uno, sulla terra!!!
Invece io sono ancora in questo carcere dal quale non vedo fine (manco la soddisfazione del carcerato condanno a 30 anni che dopo il primo giorno si è potuto dare coraggio affermando: "Dai devono passare questi 29 anni 11 mesi e 29 giorni!!!" io manco questo posso dire!!!).

Nulla da festeggiare, liti, ieri sera, anche su cosa fare oggi (non per l'anniversario che lei manco ricorda) ma in generale per questa domenica di fine agosto.
Lei propone Sila con l'amica io mare con la mia famiglia, con le mie sorelle che non vedo da un anno e parenti vari: dopo la mia non estate dell'anno scorso (e lei che ride e lei che ride e lei che ride) credo, penso, che avrebbe potuto cedere, invece nulla: lei pensa alla mia famiglia ed ha i tirimi tirimi (alle spalle… poi davanti fa tutta la carina!!!) quando dovrebbe baciare per terra 1.000 volte al giorno!!!

Oppure potrei prendermi i bambini e andarmene al mare in questo momento e quando, tra qualche ora si sveglierà (lei è in ferie, in realtà è disoccupata, e quindi ha diritto a riposarsi!!!) farla trovare sola, come merita!!!
 

***

Ma oggi è anche e soprattutto un giorno di lutto nel mio cuore, per me, per Scandale.
Alle 16,00 nella chiesa del Condoleo, si terrà l'ultimo saluto al Professore Giovannino Drammis che ci ha lasciati l'altro giorno.
Giovannino Drammis parla con mia mamma, Domenica De Miglio, dopo il rientro dall'ospedale di Reggio Emilia a Dicembre 2010. Foto Rosario RizzutoE' tornato alla Casa del Padre una bella persona, il mio primo catechista (con lui ho fatto prima Confessione, Comunione e Cresima), in mezzo a tanta porcheria che c'è, anche in giro per Scandale, non era certo lui che doveva lasciarci.
Il Signore, con il potere che ha, potrebbe fare da solo una bella selezione, chiamare all'altro mondo, possibilmente all'inferno, i delinquenti, i mafiosi, i pressappochisti, le persone inutili e dar vita a chi si impegna per gli altri, a chi ha il cuore buono, a chi vive non per il dio denaro e per fregare gli altri! Invece… alla fine sono sempre i migliori quelli che se ne vanno.

Sulla bella figura di Giovannino Drammis vi lascio con le belle riflessioni di Ippolito e Gino Pingiotre che potete leggere cliccando qui.

Buona domenica a tutti, buona estate e non permettetevi di farmi gli auguri per il mio anniversario: onestamente, ve lo dico col Cuore, c'è poco da festeggiare e varrebbe quasi voglia di chiudere con cifra pari: 15.08.96 – 15.08.2011, quindici anni giusti giusti e The End, ma dove lo trovo un avvocato di domenica?!!!!

Ultima notte di ferie!

Le 03,30 non mi sembra proprio l'ora giusta per alzarmi in questo mio ultimo giorno di ferie.

Ma tant'è!

Ieri Antonio con i suoi amici sono arrivati quarti a Il Cervellone del Tropical Bar su 14 squadre e per una manciata di punti, 24 se non vado errato (un'inezia a questo tipo di gioco): cavolo vista la costanza (mi sembra che abbia partecipato a tutte le 4 serate) la fortuna poteva sorridergli un po' di più ma tanto lui era contento lo stesso!!!

Lucio Dalla Canta "Caruso" a Telespazio Studio 3, che propone i programmi di Telenova, fuori c'è silenzio, finalmente, ed il buio è spezzato dai lampioni tutti accesi e dalle luci che arrivano dai paesi vicini: Papanice, Crotone, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Strongoli (da qui non vedo altro ma mi basterrebbe spostarmi di poco per ammirare lo splendore notturno anche di Rocca di Neto, San Nicola dell'Alto, Santa Severina ed altri paesini del crotonese che non riesco mai ad individuare con esattezza: c'è un panorama notturno mozzafiato dalla mia mansarda!!!).

Lidia ieri non si è sentita e già mi manca, potenza di Facebook che ti fa sembrare famigliare una persona appena conosciuta, ma Lidia è speciale c'è poco da fare e, a volte, il destino fa giochetti mica male…

Agosto ha svoltato, dopo Ferragosto le vacanze vanno in discesa, domani vanno già via Pina e Franco, e a seguire tanti altri.

In molti partono sabato 27 Agosto, proprio il giorno dell'Ottava Sagra del Fico d'India, DAI CHE VI COSTA RESTARE QUALCHE ORA IN PIU', d'altra parte la Pro Loco la Sagra la organizza anche e soprattutto per voi emigrati: la Sagra del Covatello come festa di benvenuto quella dei Fichi d'India come arrivederci si spera a Natale o al prossimo anno.

Questo logicamente vale per gli emigrati che si fanno voler bene, quelli che rispettano le regole, non sicuramente per quelli che arrivano a Scandale pensando di essere in vacanze anche dalle regole civili, liberi di "delinquere" in tutto: dal buttare a terre le carte (cosa che nei loro luoghi di lavoro non possono fare e non si sognerebbero mai di fare), di correre con le loro macchinone (a volte prese a noleggio dando per buono quello che ci raccontava la prof d'italiano alle Medie), o parcheggiare in quarta fila, di non fermarsi alle strisce pedonali, di schiamazzare di notte: onestamente di questi ne farei volentieri a meno e credo anche molti di voi!!!

Albano canta con Romina Power, quando ancora stavano insieme, un testo non famosissimo ma che mi ricorda qualcosa, "Oggi sposi", non so quanto lontano, poi, dal giorno della loro rottura.

Passa tutto… anche quello che ritenevi indelebile (come appunto l'unione tra Albano e Romina: chi lo avrebbe mai detto?!) un giorno può spezzarsi.

Ennesima notte fuori dal talamo coniugale (ma nella casa mia allargata di certo non mancano i letti!!!), come dice la mia amica: "Mica è una novità, tu stai sempre litigato con lei" ed in effetti l'Estate ormai è andata più con giorni di lite che con giorni tranquilli; onestamente dopo la non Estate dello scorso anno non me lo meritavo.

Ma il MALEDETTO ORGOGLIO riesce a farti fare cose che nemmeno vorresti fare: c'è chi è una dea che si umilia fino alla terra e chi non è un cazzo che si sente una dea!

Ma così si corre sul filo del rasoio: basterebbe una Vittoria o una Lorenza qualsiasi (poco poco meno legata ai soldi e alle sue truffe) per rovinare tutto o, forse, aggiustarlo, perchè, sia chiaro, non si può certo continuare così all'infinito anche perchè, altrimenti, prima o poi, mi scoppiano ed io ho la netta sensazione che a me, quelle cose, prima o poi, servono ancora!!!

Il mio inizio di Ferragosto su Facebook…

 

  

Quella volta che… il bracciale mai datomi da Piero Pili e Sassia Gioielli

Ad Rti, Radio Tele International, c'è un servizio su un torneo estivo di calcio in spiaggia vinto dalla squadra del presidente Piero Pili.

Già Piero Pili, con lui ho fatto, sempre su Rti, il programma, ideato da me, "Seconda Categoria e Dintorni".

Piero Pili mentre fa un'intervista. Foto Rosario RizzutoIntervistato da Claudio Regalino, Piero Pili ha detto che ai calciatori sarebbe andato un braciale della gioielleria Sassia, ebbene questa affermazione mi ha fatto ricordare alcune cose e riflettere sul fatto che forse sono stato l'unico conduttore d'Italia che ha fatto un programma e che non ha avuto manco un gadget dallo sponsor.

Infatti Sassia Gioielli di Crotone (ma con negozio anche a Villaggio Palumbo) era lo sponsor anche del mio programma, venivano dati due bracciali ai migliori giocatori in campo delle due squadra della gara seguita dalle telecamere di Rti; nonostante Piero Pili me lo abbia promesso più volte (il bracciale dico, è meglio specificare!) non ho mai visto nulla!

Cose che succedono…; come anni prima quando, durante un'altra collaborazione (logicamente sempre gratuita) ad Rti, tutti i collaboratori della tv di Donato De Pietro andarono a cena nel locale dello stesso che allora gestiva a Santa Severina, tranne me. Pare si fossero dimenticati di avvisarmi…

Cose che succedono, chissà perchè sempre a me!!!???

Ps.: Con questo post inauguro una specie di rubrica che ho deciso di chiamare: "Quella volta che…": ricordi, schegge di vita, cose che mi sono successe in questi 38 anni 7 mesi e 14 giorni.

P.s.1: A scanso di equivoci e prima che qualcuno possa fare commenti che poi mi fanno incazzare, il post è giustamente fatto perchè io, anche a distanza di anni, possa recuperare quello a cui, credo, avessi diritto… Piero Pili e Gioielleria Sassia sono avvisati!

Intanto buona vigilia di Ferragosto a tutti voi!!!

Senza titolo: oggi va così… ieri era meglio, e domani?

Porca puttana, stamane ho bruciato alcune foto della manifestazione di ieri mattina dell'Arci di Crotone in favore degli immigrati del Centro di Accoglienza di Sant'Anna ed ora ne ho bruciatae altre del cellulare.

Succede che passando le foto dai supporti al pc è capitato che il pc si è spento (lo sta facendo da qualche tempo, ogni tanto, soprattutto appena acceso, lo scrivo che magari qualche anima pia che ne capsice mi spiega che sta succedendo!!!).

E siccome non mi voglio imparare che devo fare copia e non taglia quando trasferisco le foto, ecco che quelle che erano in corso di spostamento, nel momento in cui il pc è andato in tilt, le ho perse e la cosa mi fa incazzare parecchio.

Meno male che Faraco mi fa sorridere a Colorado ora su Mediaset Extra con le frasi strane delle canzoni.

Tra le foto fatte con il cellulare quella del manifesto che presenta la serata di stasera della Pro Loco, "Polvere di Stelle" che quindi non posso ora mettere (è davvero carina la locandina!).

Dopo tanto entusiasmo, oggi alle 16,00 mi è un po' passata la voglia, tanto che non so se ci andrò ma alla fine credo di sì.

Ed ora, invece, sono qua, davanti a questo monitor bianco, con l'immagine marziana che mia annuncia "New Mail", un servizio di Incredimail, il programma che uso per scaricare la posta: niente di eccezionale comunque sarà sicuramente il solito spam di Facebook, ormai l'80% delle mie mail ricevute provengono da Facebook, tantissime quando carico le foto e tutti si taggano .

E sono qua a scrivere cazzate (mentre un altro coglione è convolato a nozze e i clacson rompono i maroni!) quando avrei da scrivere cose serie, tante cose serie, ma è più forte di me, sono stanco, mentalmente stanco.

Sto per dire una cazzata: ma quasi quasi stavo meglio lo scorso agosto, vegetando, che è tutto dire!!!

Quando il mondo lo vedevo dalla finestra ed io ero in quello tutto mio ma ci stavo alla grande con i miei telefilm ora per ora, il mio letto presto presto.

Ora invece? Lasciamo perdere: c'è gente strana in giro e non solo in giro anche vicino a me, molto vicina a me.

MA VAFANCULO!!!

Mi sono accorto che…

Mi sono accorto che avevo la necessità di scrivere e mettendomi all’opera mi sono anche accorto che……

Mi sono accorto che non so se è meglio scrivere che vivere: so che scrivo perchè forse non so vivere.

Mi sono accorto che all’aurora mi alzo con una forza sovrumana.

Mi sono accorto che le lacrime sono compagne di solitari conforti.

Mi sono accorto che la virtù marcisce senza avversario.

Mi sono accorto che “Ma il cielo è sempre più blu” è la colonna sonora della mia vita.

Mi sono accorto che sono riuscito a fare un occhio nero con una matita blu.

Mi sono accorto che leggere Sant’Agostino o Feuerbach non mi ha comunque aiutato a capire se credo in Dio oppure no.

Mi sono accorto che non mi dispiace affatto di essere nato con i geni bisbetici.

Mi  sono accorto che leggere Rino Gaetano è una di quelle cose che mi emozionano.

Mi sono accorto che Giulio Cesare Giacobbe e “Come diventare Bella, Ricca e Stronza” sono serviti a riaccendermi la fantasia.

Mi sono accorto che non voglio più fornire prove di eccessiva docilità.

Mi sono accorto che in questo schifo di mondo niente vale un centesimo se non abbiamo qualcuno con cui condividerlo.

Mi sono accorto che non posso sapere sempre tutto: ciò che non so devo impararlo e godermelo strada facendo.

Mi sono accorto che tutti parlano sempre di un futuro migliore. Forse si riferiscono al Paradiso.

Mi sono accorto che quando c’è la classe, la velocità è secondaria.

Mi sono accorto che perfino le peggiori notizie sono un sollievo quando non fanno altro che confermare ciò che si sa già senza volerlo sapere.

Mi sono accorto che la gente che non ama e non si lascia amare mi fa drizzare i capelli in testa.

Mi sono accorto che è pazzesco come alcune persone sbaglino sempre i tempi senza nemmeno saperlo.

Mi sono accorto che, a volte, vivo nelle nuvole, ma che ci sono dei giorni in cui oltrepasso l’atmosfera.

Mi sono accorto che sono in grado di amare, e pure tanto.

Mi sono accorto che chi non sa dov’è diretto non arriva da nessuna parte.

Mi sono accorto che la verità non si trova, ma è lei che trova noi.

Mi sono accorto che non so ancora se è più facile amare che non amare.

Mi sono accorto che parlare con le mie Stelle Antonio ed Alessandro mi farà sempre sentire al sicuro.

Mi sono accorto che se non avessi perdonato mi sarei persa un sacco di cose.

Mi sono accorto che Piera mi ha insegnato ad essere più coraggioso.

Mi sono accorto che le mie Stelle Antonio ed Alessandro, e solo loro, crederanno sempre in me.

Mi sono accorto che ho bisogno di avere Te accanto.

Mi sono accorto che penso di non capire quando capisco di non pensare.

Mi sono accorto che le canzoni di Rino Gaetano mi metteranno sempre di buon umore.

Mi sono accorto che anche un cuore infranto può essere salvato se vi è qualcuno che possiede destrezza nel ricostruire puzzle.

Mi sono accorto che a volte è meglio agire subito, altre volte è meglio aspettare.

Mi sono accorto che sono una e plurima.

Mi sono accorto che innamorarsi è una droga, amare è una medicina.

Mi sono accorto che parlando con alcune persone mi mancano i vocaboli, perché spesso i miei sinonimi sono i loro contrari.

Mi sono accorto che nella mia vita c’è sempre un sottofondo musicale. Ogni momento della mia vita è legato ad una canzone e ogni volta che la sento parte il mio videoclip personale.

Mi sono accorto che ho vissuto storie in cui si è ridimensionato tutto: come un libro con una bella introduzione mentre il resto lo butteresti nel cesso.

Mi sono accorto che ho paura degli abbandoni.

Mi sono accorto che spesso ci si innamora più del gioco che del giocatore.

Mi sono accorto che i problemi sono come gli scarafaggi: se li porti alla luce si spaventano e scappano.

Mi sono accorto che basta anche un solo elemento per rovinare tutto il pittoresco.

Mi sono accorto che la modestia non è che indifferenza per l’opinione degli altri e qualche volta un modo indiretto per vantarsi.

Mi sono accorto che qualsiasi cosa simile all’astuzia e all’inganno è deplorevole.

Mi sono accorto che è difficile che alcune speranze vengano appagate.

Mi sono accorto che sono sempre pronto a farmi piacere tutti, non vedo difetti in nessuno e ai miei occhi è tutto buono e caro.

Mi sono accorto che sono, con tutto il mio buon senso, così candidamente cieco di fronte alla stupidità e alle follie degli altri.

Mi sono accorto che sono ingenuo senza ostentazioni e senza secondi fini.

Mi sono accorto che prendere gli aspetti positivi di ciascuno e renderli ancora migliori sorvolando su quelli negativi è prerogativa solo mia.

Mi sono accorto che a volte ho problemi di dislessia con il mondo e mi sento un marziano.

Mi sono accorto che se una rondine non fa primavera figuriamoci se uno stronzo fa categoria.

Mi sono accorto che colgo la sensazione del vivere nello stesso momento in cui la percepisco.

Mi sono accorto che ascoltare le ranocchie, quando sono  con le gambe accovacciate sul balcone della mia stanza, mi rilassa.

Mi sono accorto che la giustizia è una convenzione.

Mi sono accorto che non sempre la prima regola è: “Non cadere”.

Mi sono accorto che però i benefici del vero Amore o li ho letti, o li ho visti in altrui casi.

Mi sono accorto che l’amore spirituale così ben visto è solo un manto dell’amore fisico: anche l’amore spirituale, il più puro, ha come padre l’amore fisico. Togliete l’amore fisico e tutto cadrà.

Mi sono accorto che l’amore provoca graffi cruenti nel fondo del cuore.

Mi sono accorto che non ho ancora capito se è il mio cuore diabolico o se sono le frecce guaste.

Mi sono accorto che ho appena interrogato il mio pensiero e dialogato con esso.

Nonostante i miei “mi sono accorto che”,

Mi sono accorto che eppure vivo, eppure sento e peno, eppure, eppure nell'avversità sorrido.

(Visto, e poi modificato, sulla bacheca Facebook di Rosita Bitta Trivieri)

Nottatando… tra canzoni e discariche. Buon agosto!

Ho risonno ma non credo tornerò a letto.
Cazzegio, nonostante la marea di cose che avrei da fare, tra vecchie foto, video e canzoni su YouTube: Maledette malelingue, Minchia signor tenente, Pensa

Da poche ore è iniziato il mese delle vacanze per antonomasia e tra poche ore Scandale è attesa da una nuova prova: c'è da impedire l'inizio dei lavori della discarica di amianto di Santa Marina.

Ieri, tornato a Scandale dopo due giorni di Marinella, negli ultimi attimi di lucidità prima di crollare, ho sentito anche il bando buttato da un'auto dall'inconfondibile voce di Antonello Voce che annunciava per stamane la presenza di un pullman per recarsi a Corazzo sui luoghi dove dovrebbe sorgere la discarica.

Speriamo che la ditta abbia deciso di desistere: non mi sembra una scelta opportuna iniziare questo progetto il primo agosto e con la maggior parte della popolazione contraria.


Tra una cosa e l'altra guardo le repliche dei tg o dei settimanali di Rti e Telediogene: quante notizie, quanto fermento in giro negli altri paesi della provincia mentre l'albo pretorio on line del Comune di Scandale langue e si fa notare per l'assegnazione dei lavori di pulizia del comune fino al 30 settembre alla ditta di Luca Rizzuto per circa 1.700 euro e per la sistemazione di alcuni tavoli comunali assegnati all'ebanista Giuseppe De Biase per 200 euro.

Non so se tra sabato e domenica sia stata presentata l'Estate Scandalese ma non credo ma c'è ancora tempo benchè domani ci sia il primo appuntamento ossia la Sagra del Covatello organizzata dalla Pro Loco.

Toh ora su Telediogene, Gaetano Megna è con Carmine Vasovino, il nostro sindaco, pochi minuti prima che iniziasse il Consiglio Comunale aperto venerdì scorso.

Logicamente Vasovino scarica le colpe su Fabio Brescia anche se non lo nomina.

Povero Fabio (anche se c'è da dire che contro di lui sono state dette anche bugie perdipiù da persone che dicendole sapevano di mentire!!! e questo, diciamolo, non è bello!!! e nessuno dei presenti al tavolo del consiglio si è presa la briga di contestare qualche forestiero che stava sparando cazzate; e questione di vento come dirò a breve) ormai preso ed assorbito dal suo lavoro di direttore della società dei servizi della Provincia.
Sapete io non lo vedo (cazzo sono stato un suo assessore fino a qualche settimana fa mentre so che con altri ex assessori si vede e questa la dice lunga…) dal lunedì delle elezioni, quindi da oltre due mesi, quando l'ho incontrato casualmente dopo che lui aveva espresso il suo voto: erano le 07,14 di mattina!!!

Ora le consigliere Salerno ed Artese su Telediogene dicono no alla discarica. E' sempre la stessa storia: vuoi un calcio in culo. Stanne certo che il 98% direbbe no (il 2% che resta sono i masochisti!!!).

Ma chissà perchè io ho avuto modo di parlare con alcune persone che invece la vogliono la discarica ma che si guardano bene da manifestarlo in pubblico anche perchè, loro, sono certe, che, prima o poi, si farà visto che il progetto è impeccabile.

A scanso di equivoci, nonostante io tempo fa abbia lodato il progetto della ditta Trivieri, faccio presente che fondamentalmente anche io sono contrario alla discarica, a questa come a qualsiasi altra.
Credo che il crotonese abbia già dato tanto in termini di munnezza che ora sia giusto che anche qualche altra provincia, leggi Cosenza, si prenda le proprie responsabilità.
Il piazzale della Scuola primaria di Scandale durante il Consiglio Comunale aperto. Foto Rosario RizzutoRivedere il piazzale durante il Consiglio Comunale di venerdì scorso e la gente presente, però, mi porta ad una riflessione: dove erano gli scandalesi venerdì? Ci saranno state un po' meno di 200 persone tra le quali alcuni emigrati e alcune persone provenienti da fuori praticamente quasi lo stesso numero di persone che qualche giorno fa hanno partecipato al gioco Il Cervellone al Tropical Ice. Non mi sembra una manifestazione di interesse dei cittadini!!!
Parla ora quella specie di politico che risponde al nome di Francesco Sulla, non lo digerisco a pelle. Da anni nei posti che contano e, di fatto, ha solo aumentato i propri conti e allargato le proprie cerchie di amicizia come tanti altri politici che conosciamo… anche a noi vicini. 

Ecco ora Megna intervista Antonio Barberio, quello che dice sempre che sarà breve e poi parla parla parla parla…
Lui se ne intende di spazzatura, di rifiuti, di discariche, di centrali ma ormai gli anni d'oro sono passati e mi sembra giusto cavalcare la nuova onda ambientalista sennò si rischia di restare fuori, anche perchè, prima o poi, ci sarà un'altra elezione, o no?!
Antonio Barberio. Foto Rosario Rizzuto
In sottofondo si sente la voce di Gino Pingitore, alla fine, dopo tutto quello che sento e vedo, forse l'unico, che può vantare una certa onestà intellettuale, è lui.

Sono le 04,12, meno di tre ore per l'appuntamento al municipio con il pullman (ma chi lo paga?! e perchè?!) per quella che non sarà una scampagnata.

In tutto questo la mia sola speranza è che spero vincano SCANDALE e gli scandalesi, ma, cari concittadini miei, non fatevi abbindolare dai politichicchi di turno che cambiano posizione in base al vento, ragionate con la vostra testa che è di certo superiore alla loro!!!

Buona settimana e, soprattutto, un sereno AGOSTO che ce n'è proprio bisogno!!!

NO CAZZO LA VOCE DI VITO BARRESI SU VIDEO CALABRIA NOOOOOOOOOOOOO!!! Mi viene l'orticaria!!! MA LO FA DA SOLO IL TELEGIORNALE?! BASTAAAAAAAAA!!!

Le mie foto del Consiglio Comunale Aperto. Buona visione!

19 anni senza Paolo Borsellino. Nemmeno quest'anno riesco ad andare a Palermo

A quest'ora (in realtà almeno già da ieri) sarei dovuto essere a Palermo per la commemorazione del giudice Paolo Borsellino per gridare anche io "Resistenza… resistenza… resistenza…" e "Paolo è vivo e lotta insieme a noi, le sue idee non moriranno mai!".
Il giudice Paolo Borsellino del quale oggi 19 Luglio 2011 ricorrrono i 19 anni dalla tragica uccisione. Foto dalla rete
Lo avevo deciso qualche settimana fa ma poi le cose si sono evolute in modo diverso.

La locandina dell'evento a ricordo del giudice Paolo Borsellino a Crotone.

Ma il giudice Borsellino, quest'anno, lo si può ricordare anche a Crotone grazie ad una manifestazione organizzata anche da Giovane Italia che muoverà alle 20,00 dal PalaMilone per raggiungere i Giardini Falcone e Borsellino. Alle 20,30, in questo posto, è prevista la commemorazione.
La manifestazione si intitola "Nutriamo la Legalità" ed ha avuto l'adesione di molte associazioni e di molti politici magari anche di quelli che fanno parte di quei partiti che hanno fatto in modo che Paolo venisse ucciso, perchè ormai è evidente che
la strage di Via d'Amelio non fu solo un attentato della mafia ma in esso è stato pienamente coinvolto anche lo Stato o quegli apparati statali che non vedevano di buon occhio le indagini del giudice antimafia.

Una frase del giudice Polo Borsellino riportata sulla locandina di Giovane Italia

Io sarei voluto essere a Palermo in questo 19 luglio che ricorda i 19 anni (cazzo una vita) dalla sua tragica fine (e da quella della sua scorta) invece sono qua, davanti a questo monitor che non mi dice nulla, tra notizie di gente che viene suicidata per motivi assurdi e biechi riconducibili però sempre al vil denaro.

Foto dal webAvremmo avuto bisogno di più gente come Borsellino, come Falcone, gente col senso dello Stato mentre dobbiamo accontentarci di essere governati dal primo delinquente d'Italia cosa che non dico io ma le innumerevoli serie di processi a cui è stato ed è sottoposto e dai quali spesso ne è venuto fuori pagando: è ritorna il denaro di merda.

Sono certo che se fossero rimasti vivi Falcone e Borsellino l'italia oggi sarebbe molto diversa!!

Sabato notte al pc… mentre al Blanco si balla!!!

Cavolo è l'una, quasi quasi se mi do una mossa riesco a prepararmi ed arrivare in tempo alla Discoteca Blanco di Capo Colonna e sfruttare il biglietto riduzione a 10 euro che ho preso ieri sera al Pub-Lic Relations di Tonino Coriale!

Ma quando mai!!!
 

Sono qui davanti al pc, sembra tutto così fermo qui. Quasi nessuna macchina in giro, forse chi è ancora sveglio è per locali.

Invece nei locali, appunto, ci sarà un gran movimento, d'altra parte se non c'è sabato sera…! Ma poi ora è Estate e, per chi è in ferie, è sempre sabato sera.


Lino Polimeni con il suo "Raggio di Sole" su TeleSpazio si trova nella zona di Marina di Sibari, proprio da dove è tornato ieri il mio piccolo Alex.

Bella zona devo dire: ha così tante belle zone la Calabria che, secondo me, è davvero un peccato mortale quando appunto un calabrese va in vacanza in altre regioni o addirittura all'estero.

Per me prima bisognerebbe conoscere prima la Calabria e poi magari anche il resto, anche se capisco che magari qualcuno si fa allettare da offerte a prezzi stracciati in località economiche come la Romagna, la Grecia, la Croazia.

In tempi di crisi, d'altronde, è tutto consentito.
 

***

Ci sarebbero molte cose di cui parlare, come per esempio del fatto che Scandale è finito in prima pagina venerdì mattina (giovedì lo era stato su praticamente tutti i siti di informazione on line d'Italia!!!) per fatti non certo esaltanti che ormai tutti voi sapete.

Di certo la cosa finirà per sgonfiarsi ma l'onta rimane (anche per Scandale) e se è vera una frase riportata dal Quotidiano della Calabria, il coinvolgimento non è così di sbritto.

Che l'interessato si sbrighi a smentire quella frase o, se non l'ha già fatto, si dimetta dalla carica pubblica che riveste.

Io personalmente mi rifiuto di essere amministrato da chi riesce a dire certe cose e minacciare addirittura una donna a prescindere da cosa ci sia in ballo!

L'arte delle fesserie…

Le sue foto sul desktop, in una cartella col suo nome, ma non la apro, non le guardo, non sono manco andato sul suo profilo Facebook, rischierei solo di farmi male.
 

Porca puttana, mia mamma mi ha sempre detto che chi va col zoppo impara a zoppicare ma non avrei mai creduto che l'arte (perchè di arte di tratta) di dire fesserie si tramandasse per via sessuale!!!
 

Non è facile fare il bugiardo o la bugiarda, bisogna avere buona, anzi ottima, memoria, io non riuscirei mai a dire bugie e di conseguenza mi aspetto che gli altri non le dicano a me.

E' una brutta cosa usare le persone, Dio ne tiene conto, è una brutta cosa fidarsi di chi non merita affidamento, perchè poi la si paga e, prima o poi, tutti i nodi vengono al pettine.
 

Un fiore per chi mi vuole bene…

A volte basta un sorriso a far iniziare bene la giornata, così come è sufficiente incontrare uno STRONZO per rischiare di rovinartela.

A volte non è sufficiente sentire la sua voce, soprattutto se ha fretta e non è attenta alle mie preoccupazioni a prescindere dalle sue…

A volte basta una parola, a volte uno sguardo, a volte basta ricordare quanto successso il giorno prima…

A volte, e non è poco, ci si inebria, con il sorriso di un bambino, con quel cane che ti lecca la gamba e cerca di saltarti addosso, con Simona e Valeria che mi chiedono le foto.

A volte si è felici, a volte si è tristi, a volte si vorrebbe cambiare il mondo, altre sprofondare in un buco senza fondo…

Siamo circondati da persone che ci vogliono bene, da altre che ce ne vogliono un po' meno, da chi ci odia e da chi porta rancore, da chi ha frainteso, da chi non si è mai arreso.

Ecco io non mi arrendo e non lo farò mai, forse, ma non dipende da me, ogni tanto mi metto in pausa, ma sono lì in standby pronto a ripartire quando non ho più voglia di morire!!!

E' proprio alle persone a cui voglio bene, che mi danno affetto a prescindere, che non si fanno paranoie, che volevo dedicare la foto che segue scattata pochi minuti fa; è solo un fiore, per giunta virtuale, ma spero che  con esso vi arrivi tutto il mio Amore:

Fiore di campo. Foto Rosario Rizzuto col cellulare

Buona settimana…

Sono le 5,00, un cane abbaia, il riverbero del nuovo giorno illumina Scandale, ormai non si scrive più (perchè farlo poi?! Peri soldi, per la gloria, per gli scandalesi?!)).

Ma va va, quasi quasi vado a fare due passi!!

Buona settimana a tutti quelli che mi vogliono bene, per gli altri mal di pancia e diarrea!!!

Lasciatemi cantare con la chitarra in mano!!! Parole confuse ad una moglie assente!!!

Un'altra alba fantastica si avvia a nascere vicino le pale eoliche a Scandale, che abbiamo in comune, che cazzo abbiamo mai avuto in comune in 16 anni mi vado chiedendo da tempo.

Era il giugno del 1995, proprio come in questi giorni (esami a Villa Condoleo) ed un culo dondolante stava per cominciare a cambiare per sempre la mia vita… senza che, in quel momento, accecato dalla voglia di non essere più solo, me ne rendessi conto…

Ed ora sono qua mentre Dario Coriale mi da animo con la sua "Giorni" e mi incazzo in tv per i 250 milioni spesi da Berlusconi per un ponte, quello di Messina, che non vedrà mai la luce, un  militare pensava di poterla far franca quando anche mio figlio piccolo, appena si diffuse la notizia disse: "Pà è stato lui!". Marco, raccontanto, ha lasciato il suo posto in banca ed ha realizzato i suoi sogni tra le api!!!

A lei (come cazzo vuoi che ti chiami parlando di te con altri!!!???) piace il buio a me la luce, ha sempre pensato alle sue cose non avendo mai una parola di incoraggiamento nei miei confronti, non ha mai letto un mio articolo nè sul Crotonese, nè sul Blog nè su Area Locale, tiene all'estetica quando a me non me n'è mai fregato nulla, lei fuma io no, lei beve io no, in 16 anni di fatto non ha mai voluto camminare sul corso a Scandale, non è mai diventata scandalese; devo continuare? Ah dimenticavo: non scopa!!!

Ora basta! Non ce la faccio più, il mio equilibrio psico-fisico non è dei migliori: giusto un anno fa di questi tempi stava per cominciare l'inizio della fine poi manifestatosi, in tutta la sua forza, a fine luglio.

NON CE LA FACCIO PIU' CAZZO!!! Il mio amico Ildebrando (nome di fantasia) mi dice che continuo a starci a fare con lei, mentre lei si vanta al telefono che anche i ragazzini le fanno la corte.

Sono almeno 14 anni che glielo dico: la porta è sempre aperta, sa come uscirne, allora sarebbe stato più facile, ora deve solo lasciare i bambini che d'altra parte, dovendo scegliere loro, sceglierebbero senza alcun dubbio me. Strana la vita: tu pensavi di dar tutta te stessa per loro, di aver fatto chissà che e loro sceglierebbero me ai quali non ho dedicato nemmeno il 3% del mio tempo.
Pensa cosa avrebbero fatto se poco poco mi ci fossi messo di impegno per farti odiare!


Ti dà fastidio, che faccio foto, ti dà fastidio che parlo con gli amici, ti dà fastidio che faccio articoli inutili, ti dà tutto fastidio mentre tu, intanto, continui a dormire il tuo sonno senza fine: sono 4 notti che dormo sotto e non mi hai chiesto manco perchè e dormi dormi dormi dormi.


Se Lorenza l'anno scorso si fosse voluta sistemare e fosse stata meno stronza (ma ci sarà tempo per chiudere i conti anche con lei) a quest'ora staremmo a parlare di un'altra storia, ma c'è un gran vuoto dentro me, basterebbe poco per riempirlo: pensa 16 anni fa bastò un culo ciondolante, nemmeno un gran bel culo!!!

Pontida, ministeri, Tutti in Piedi, Alba mia e 50 euro…

E diamoglieli, porca puttana, questi 4  ministeri in Lombardia a Bossi. Dopo, logicamente, ne toccheranno almeno 2 a Crotone.

Su Facebook ho appena scritto: "Ed oggi Pontida va in diretta a destra e a manca. Il raduno di 4 sfigati ubriaconi e mangioni con idee secessionistiche dopo che noi meridionali ABBIAMO FATTO L'ITALIA!!! Io inizio così: BOSSI VAFFANCULO!!!".

Spero condividiate il mio pensiero…

Ma qui non abbiamo tempo di pensare alle messe in scena di Bossi & Company, fa un caldo che si muore già così presto. Forse vado al mare o forse no, quella che non mi ascolta dorme ancora beata mentre io ho già fatto una giornata!!!

Mentre scrivo, ho in sottofondo l'audio del video, che sto per postare, per il quale ringrazio Dario Franco per avermici taggato su Facebook:
 

prima parlava una donna della scuola, parole forti contro questa casta che sta distruggendo la scuola, che sta distruggendo tutto… emozionante! Ora parla un giovane ricercatore in Ingegneria Informatica fuggito dall'Italia paese dei roccomandati e dei "senza merito", di chi ha fatto1.000 chilometri per fare un esame che altrimenti non avrebbe superato: il riferimento al ministro gelmini mi sembra ovvio!!!.
Mi domando cosa possa pensare un qualsiasi uomo di destra guardando questo video e gli altri (secondo me glielo vietanoe loro obbediscono!!!) realizzati durante la manifestazione Tutti in Piedi. Possa dare torto allo sfogo di queste persone?! Possibile che è solo rivalità politica. IO CREDO DI NO!!!

Sono le 6,17 chissà se la mia Alba dorme. Ieri avevo condiviso sulla mia bacheca di Facebook un testo che avevo letto tempo fa ma che non ricordavo e che volevo "segnarmelo" per rileggerlo.
L'ho letto poco fa e mi è stato impossibile fermare le lacrime, che uscivano sole, copiose.

(Intanto con tanti problemi che ci sono in giro e mentre "ad un'ora di volo c'è la guerra" [Luca Carboni] qui a Scandale c'è gente, oltre che "dal barbiere", che monta polemiche inutili e sterili per non essere stata citata in una breve!!!, ma cosa ancora più grave ci sono illustri cittadini [a meno che non è sempre lui stesso] che gli danno anche ragione).

Ieri sera mi chiedeva se lo avessi messo per lei il testo che dicevo prima, perchè ci si ritrovava.
Io sono sepre più convinto che nella vita NULLA SUCCEDE PR CASO.
Buona Domenica Tesoro Mio, che ogni Tuo desiderio si possa realizzare, anche quelli che mi fanno male: l'mportante che facciano del bene a Te!
Questo il testo:

Paolo, con la faccia triste e abbattuta, si ritrovò con la sua amica Carla in un bar per prendere un caffè.

Depresso, caricò su di lei tutte le sue preoccupazioni… e il lavoro… e i soldi… e i rapporti con la sua ragazza…e la sua vocazione!…

Tutto sembrava andar male nella sua vita.

Carla introdusse la mano nella borsa, prese un biglietto da 50 EURO e gli disse:

- Vuoi questo biglietto?

Paolo, un po' confuso, all'inizio le rispose:

- Certo Carla… sono 50 EURO, chi non li vorrebbe?

Allora Carla prese il biglietto in una mano, lo strinse forte fino a farlo diventare una piccola pallina.

Mostrando la pallina accartocciata a Paolo, gli chiese un'altra volta:

- E adesso, lo vuoi ancora?

- Carla, non so cosa intendi con questo, però continuano ad essere 50 EURO. Certo che lo prenderò anche così, se me lo dai.

Carla spiegò il biglietto, lo gettò al suolo e lo stropicciò ulteriormente con il piede, riprendendolo quindi sporco e segnato.

- Continui a volerlo?

- Ascolta Carla, continuo a non capire dove vuoi arrivare, rimane comunque un biglietto da 50 EURO, e finchè non lo rompi, conserva il suo valore….

- Paolo, devi sapere che anche se a volte qualcosa non esce come vuoi, anche se la vita ti piega o ti accartoccia, continui a essere tanto importante come lo sei stato sempre…

Quello che devi chiederti è quanto vali in realtà, e non quanto puoi essere abbattuto in un particolare momento.

 

Paolo si paralizzò guardando Carla senza dire una parola, mentre l'impatto del messaggio entrava profondamente nella sua testa.

Carla mise il biglietto spiegazzato di fianco a lui, sul tavolo, e con un sorriso complice disse:

- Prendilo, ritiralo perchè ti ricordi di questo momento quando ti senti male… però mi devi un biglietto nuovo da 50 EURO per poterlo usare con il prossimo amico che ne abbia bisogno.

Gli diede un bacio sulla guancia e si allontanò verso la porta.

Paolo tornò a guardare il biglietto, sorrise, lo guardò e con una nuova energia chiamò il cameriere per pagare il conto…

 

Quante volte dubitiamo del nostro valore, di cosa meritiamo veramente e che possiamo conseguirlo se ce lo promettiamo?

Certo che non basta con il solo proposito…

Si richiede azione ed esistono molte strade da seguire.

Ora rifletti bene.

 

Cerca di rispondere a queste domande:

1 – Nomina le 5 persone piu ricche del mondo.

2 – Nomina le 5 ultime vincitrici del concorso Miss Universo.

3 – Nomina 10 vincitori del premio Nobel.

4 – Nomina i 5 ultimi vincitori del premio Oscar come miglior attore o attrice.

 

Come va? Male? Non preoccuparti. Nessuno di noi ricorda i migliori di ieri.

E gli applausi se ne vanno! E i trofei si impolverano!

I vincitori si dimenticano!

 

Adesso rispondi a queste altre:

1 – Nomina 3 professori che ti hanno aiutato nella tua formazione.

2 – Nomina 3 amici che ti hanno aiutato in tempi difficili.

3 – Pensa ad alcune persone che ti hanno fatto sentire speciale.

4 – Nomina 5 persone con cui passi il tuo tempo.

 

Come va? Meglio? Le persone che segnano la differenza nella tua vita non sono quelle con le migliori credenziali, con molti soldi, o i migliori premi…

Sono quelle che si preoccupano per te, che si prendono cura di te, quelle che ad ogni modo stanno con te.

Rifletti un momento.

La vita è molto corta! Tu, in che lista sei? Non lo sai?…

 

Permettimi di darti un aiuto… Non sei tra i famosi, però sei tra quelli che ricordo per mandargli questo messaggio.

 

Qualche anno fa, alle Paraolimpiadi di Seattle, nove atleti, tutti mentalmente o fisicamente disabili erano pronti sulla linea di partenza dei 100 metri.

Allo sparo della pistola, iniziarono la gara, non tutti correndo, ma con la voglia di arrivare e vincere.

Mentre correvano, un piccolo ragazzino cadde sull'asfalto, fece un paio di capriole e cominciò a piangere.

Gli altri otto sentirono il ragazzino piangere. Rallentarono e guardarono indietro. Si fermarono e tornarono indietro…..ciascuno di loro.

Una ragazza con la sindrome di Down si sedette accanto a lui e cominciò a baciarlo e a dire:

"Adesso stai meglio?"

Allora, tutti e nove si abbracciarono e camminarono verso la linea del traguardo.

Tutti nello stadio si alzarono, e gli applausi andarono avanti per parecchi minuti.

Persone che erano presenti raccontano ancora la storia. Perché?

Perché dentro di noi sappiamo che:

La cosa importante nella vita va oltre il vincere per se stessi.

La cosa importante in questa vita è aiutare gli altri a vincere, anche se comporta rallentare e cambiare la nostra corsa.

 

Se invii questo messaggio magari riusciamo a cambiare il nostro cuore e quello di qualcun altro…

"Una candela non ci perde niente nell'accendere un'altra candela"

Nottatando…

Sulla radiovisione di Rtl 102,5 (in studio Nino Mazzarino e Silvia Annichiarico) i Negrita hanno appena finito "Rotolando verso Sud", io invece sto rotolando verso la mattina, in questa notte che ho deciso di non passare a letto.

La scusa ufficiale (come se poi ci debba essere una scusa per fare le cose mie): tante foto da caricare, ma capite bene che è solo la stronzata da raccontare.
Succede così a volte alle 21,00 dormo, altre sere, invece, non voglio che la notte interrompi il mio giorno.

Ed oggi è stato un giorno un po' particolare: ho seguito tre eventi, ho scattato circa 1.000 foto che ora sto caricando su Facebook.

La mia personale maratona fotografica (alla faccia di quello che mi ero ripromesso dopo la  mia fallimentare candidatura alle elezioni comunali) è iniziata stamane alla festa per il pensionamento della maestra Vittoria Militi dove ero stato invitato dalle mamme.
La maestra Vittoria Militi con i suoi alunni. Foto Rosario RizzutoPer il pomeriggio, invece, la Professoressa Maria Luisa Artese mi ha invitato alla festa per il pensionamento del Dirigente Scolastico Tommaso Borda (e anche quello dell'Assistente Amministrativo Massimo Facente e del Collaboratore Scolastico Leopoldo Fiore).
I tre pensionati dell'Ic di Scandale: da sx  Massimo Facente, Tommaso Borda, e Leopoldo Fiore con la Dsga Noce. Foto Rosario RizzutoIl clou in serata a Papanice con la festa per la fine dell'anno scolastico dell'Istituto Comprensivo di Papanice (Gallery 1, Gallery 2, Gallery 3). Davvero una bella serata, con momenti simpatici e da brividi come il saluto al Prof. di sempre Antonio Gigliarano, arrivato alla pensione dopo 28 anni di servizio passati in quel di Papanice, lui che è di Crotone e che al primo giorno di scuola, 28 anni fa, aveva debuttato con: "Qua non ci vengo più!"
Per lui una serie di ovazioni e richiesta di foto come si fa coi vip!
Il Professore Antonio Gigliarano con la Professoressa Adriana Facente e il presidente del Consiglio d'Istituto di Papanice, Enrico Pedace. Foto Rosario RizzutoE poi tante altre cose che mi hanno costretto ad abbassare il mio dito sullo scatto della mia Fujifilm oltre 600 volte, di queste foto oltre 590 (alcune non sono il massimo ma pazienza, io rimango sempre, spero ancora non per molto, quello che fa foto non un fotografo!) sono già on line; quasi in diretta, o meglio, solo con una piccola differita.

Quasi un premio per le donne, per le mamme di Papanice, alcune delle quali mi aveva riempito di complimenti dopo le mie foto scattate, sempre a loro, alla Codignola, complimenti che sono proseguiti anche stasera.
Capisco che nemo profeta est in patria, ma per raggiungere la stessa serie di complimenti al mio paese ce ne vuole…   GRAZIE RAGAZZE!!!

Si è trattata, comunque, dell'ennesima, serata azzeccata della Dirigente Scolastica Giuseppina Tonia Padovano che qui a Papanice vorrebbero non andasse via dopo questo suo anno di reggenza, vedremo.

"Io le indicazioni – ha detto in un momento della festa – su cosa fare anche da soli ve le ho date, sta a voi metterle in pratica".
La Ds Giuseppina Tonia Padovano con la sua vice di Papanice, Tina Pace. Foto Rosario RizzutoLa stessa Padovano ha avuto, con grande mio stupore, parole di elogio, logicamente immeritato, nei miei riguardi direttamente da sopra il palco e per questo la ringrazio.

Di contro, durante la serata sono stati proiettati alcuni video: almeno due dei quali sono stati realizzati prendendo a man bassa tra le mie foto di alcuni eventi di Papanice che avevo seguito, ma nè mi è stato chiesto il permesso nè è stata segnalata la proprietà delle foto alla fine dei video e scusatemi se chiedo troppo!!!

Povia non ricorda Rino Gaetano ma è fantastico lo stesso nonostante Gigi Liviero e i suoi cazzi di cd

Passo dalla stradina sottostante il palco, a San Mauro Marchesato, nella speranza di incontrare Giuseppe Povia, ma verso la fine incontro una persona con una transenna, lo riconosco ma spero tanto che non sia lui.
Poco dopo, mentre sto mangiando un panino e salsiccia e bevendo un'orzata appena acquistati nel nuovo pub by Natale, lo rivedo oltre la sbarra e non ho dubbi: è lui! non resisto: "Ma ciao come va? ti ricordi di me? A No? Quello a cui hai rotto i coglioni per tre giorni due anni fa al Festival di SanRemo. Non ricordi sono l'amico di Giuseppe".
Il produttore, manager di Giuseppe Povia Gigi Liviero. Foto da Facebook
La riposta è raggellante e manda in crisi anche i miei bimbi: "Povia non ha amici! Ti basta ascoltare l'Amicizia per capirlo". Cerco di fare mente locale sulla canzone ma la memoria non mi aiuta, intanto la serata, a causa di questo stonzo che risponde al nome di Gigi Liviero, rischia di andare a remengo. Se non fosse che da li a poco canta il mio amico Giuseppe, me ne sarei già andato. Resisto!

E da anni che propongo Giuseppe Povia alle feste, questa volta ci hanno pensato Tonino Demme e Micu 'U Pulici; è nella mia terra non posso mancare.

Dietro la transenna come gli altri, vicino ai miei bimbi; Giuseppe non ha risposto ai miei messaggi dei giorni scorsi ("Pa' certe volte vorrei essere donna, così mi farei una quinta…" mi dice il mio Antonio che ha già capito tutto!!!) che gli ho mandato via Facebook e My Spaces ma lui, ormai, non è più quello che io ho conosciuto il 21 Aprile 2005 all'Università della Sapienza di Roma, per fortuna allora non c'era tale Gigi Liviero.
Gigi Liviero, Rock Concerti (ex Sound Spettacoli) - Gigi Liviero 	Management e concerti 	059.683423 	392.7946153 	059.6325376 . Foto da Facebook
Che persona viscida ed assurda! A parte le cattiverie e le scemenze sparate nel retropalco prima del concerto è anche il protagonista di improvabili interviste con gente incontrata per caso, insomma uno che se la tira alla grande. Che si sente un dio e come tale si comporta…

Ma poi alle 22,20 circa arriva Giuseppe, io dietro la sbarra, si avvicina, lo chiamo, mi riconosce, mi bacia, gli ricordo di ricordare Rino Gaetano: "Giù sono 30 anni, mi raccomando". Non lo farà, e poi mi dirà di essersi dimenticato ma ad uno che ha lanciato decini di ottimi messaggi gli si può perdonare questa dimenticanza, mica lui è Alex Britti!

Capitolo cd. "Povia non è come gli altri: a fine concerto inconterà tutti per una foto ed un autografo ma hanno la precedena color che acquisteranno il suo cd Scacco Matto alla modica cifra di 10 euro (prezzo massimo consigliato, vi si legge sopra, Euro 9,90)". Fin qui ci può stare. Ma Gigì Liviera diventa pedante, lo ripete decine di volte pubblicamnte e migliaia dietro le sbarre, fino all'assillo.

Sento dietro di me gente che lo manda a fanculo a lui e al suo cazzo di cd, gente che se ne va. Io resisto dietro la transenna (altro che l'intervista come vecchi amici di quasi un'ora ed il caffè con Giuseppe di aprile 2005), sono uno dei primi, ho un suo cd, non Scacco Matto, che avevo lasciato a casa (Io i cd di Giuseppe caro uomo di merda di Gigi Liviero, li compro appena escono non ai concerti!!!) ma "Il mondo è di tutti" che forse lo stesso Gigì manco sa che esiste.

Per fortuna Gigi Liviera che ho a due passi, e che mi ricorda 100 volte girandosi verso di me che io senza cd, come tutti gli altri, non passo (ma vaffanculo piccolo cazzo di ominicchio di merda!!!) non se ne accorge. Riesco ad entrare quasi subito, rimane indietro quella che non mi ascolta. Saluto Giù che si ricorda: "A lui, dice indicandomi, lo conosco dal 2005". Giù guarda il cd con la dedica che facesti ad Alex nel 2005, ricordi, eccolo è quello Alex, ora è cresciuto e canta le tue canzoni! Lo abbraccia e lo bacia e fa lo stesso con Antonio, che, però poi ci resterà male perchè in tutto quel casino non ho pensato all'autografo per lui!!!

Poi riesce a passare quella che non mi ascolta, fotoooo, e quindi mio nipote Andrea con Santina (foto e dedica, ma ricordate il pensiero di mio figlio?! Anche se ora ci sto giocando un po' perchè Giuseppe, in verità, è disponibile con tutti, sono gli altri che gli girano attorno che ci rompono le palle!!!), per aspettare i quali ho rischiato di litigare con un altro scemo. Saluto per un ultima volta Giuseppe, lui in tutto questo che c'entra?

Gliel'ho detto già due anni fa al Fetsival di Sanremo di mollare Gigi Liviero, secondo me questa sottospecie di manager o produttore che sia lo penalizza…

"Cd freschi, cd di giornata comprate i cd sennò non passate!!!".

MA VAFFANCULU!!!

Di quanto, durante il concerto, Giuseppe Povia sia stato FANTASTICO, ne parlerò successivamente!!! 

Quella strana sensazione di prenderla nel … . Post dal passato…

Credo che nel momento in cui questo post sarà on line, le operazioni di scrutinio saranno arrivate al termine o giunte a buon punto.
 

Ma, mentre scrivo, sono le 04,26 di lunedì 16 maggio 2011, la situazione è molto incerta e poi mancano ancora 8 ore di voto.

Ho una strana sensazione: ieri è stata dura non avendo dormito la notte precedente, per fortuna ieri sera mi sono addormenatto presto anche se ormai è un po' che sono sveglio; dicevo della strana sensazione.
Credo che comunque vada non sarà un successo almeno per me.
Rosario Rizzuto aspettando il voto. Foto Rosario Rizzuto
Mi spiego, Tonino Coriale potrebbe anche diventare o essere già diventato Sindaco di Scandale ma non credo che io abbia avuto un grande successo.
Se male deve andare, comunque, vorrei tanto prendere solo i 5 voti della mia famiglia (anche se di almeno un altro voto sono sicuro) così potrei mandare a fanculo le oltre 100 persone che mi hanno promesso, o hanno presso alla mia famiglia, il loro voto; vorrei che si scoperchiasse questa spessa cappa di ipocrisia che ha coperto Scandale in queste settimane di campagna elettorale.
Vorrei più sincerità in giro… vorrei…

Non so se qualche volta vi capita quella sensazione di qualcuno che ve lo sta mettendo nel di dietro, beh ho un po' questa sensazione.

Magari mi sto sbagliando ed in questo momento sto festeggiando al seggio o per le vie di Scandale (ma non sono convinto che alle 17,45 – momento in cui questo post diventerà di dominio pubblico – le operazioni di voto siano arrivate a termine) ma la sensazione di cui sopra rimane.

Sarà quel che sarà, ma mi sono dedicato anima e corpo per portare Tonino Coriale a diventare Sindaco di Scandale e quindi se abbiamo vinto per me e per molti di ORGOGLIO SCANDALESE è una vittoria comunque a prescindere dal nostro risultato personale.

Comunque sia andata, dal passato, dalla mattina del giorno zero per Scandale, TANTI AUGURI AL NEO PRIMO CITTADINO, chiunque sia stato eletto o sta per essere eletto che sia il Sindaco di tutti e faccia il bene del Paese!

Seggi chiusi, sensazioni a priori!!!

Sono le 08,35 di sabato 14 maggio mentre scrivo questo post "postumo" che apparirà on line nel momento esatto in cui si chiuderanno i seggi, COMUNQUE SIA ANDATO IL VOTO, COMUNQUE VADA LO SCRUTINIO, finalmente SONO LIBERO!

Spero che gli Scandalesi abbiano saputo votare e che tra un paio di ore saremo in giro con il nostro sindaco Tonino Coriale a festeggiare per il paese con tutta la gente che si avvicinerà per complimentarsi AFFERMANDO DI AVERCI VOTATO, anche i genitori dei candidati delle altre liste, la solita ipocrisia dilagante…

Manca poco, speriamo che vada tutto per il meglio, altrimenti pazienza!!!


 

Ultimo giorno di voto: stasera il nuovo Sindaco di Scandale e di altri comuni della provincia crotonese

Ci siamo!
Altre 12 ore e saranno chiusi i seggi per le elezioni comunali.
Il, si spera, nuovo Sindaco di Scandale, Tonino Coriale, fuori dai seggi.
Secondo i beni informati, quello che è fatto è fatto, è il nuovo Sindaco di Scandale e il nuovo consiglio comunale è lì nelle scatole, nelle urne sui tavoli di via Fratelli Bandiera e di Corazzo.

Stando ai numeri, in effetti, potrebbe essere così, ma non tutto potrebbe essere già deciso quindi anche per oggi vi rinnovo il mio invito a votare ORGOGLIO SCANDALESE e, se volete, a scrivere RIZZUTO.

Dicevo dei numeri: alle 22,00 di ieri sera, a chiusura seggi, così come mi ha informato telefonicamnte (io sono riusciuto a restare fino alle 21,00) il, spero, futuro Sindaco di Scandale, Tonino Coriale, nelle quattro sezioni di Scandale e Corazzo avevano votato 1.782 persone, 1.602 a Scandale, 180 a Corazzo.
Cinque anni fa era andata così: Alle 22,00 a Scandale avevano votato 1.642 persone + circa 170 a Corazzo!

Altre 8 ore di voto, dalle 07,00 alle 15,00 e poi potrà iniziare lo spoglio.

Mi sarebbe piaciuto vivere questa tornata elettorale dal di dentro invece debbo stare fuori come gli appestati mandando a remengo anche la mia voglia di asservare, vedere, descrivere.
Anche se pure fuori è un bel divertimento, con svariate parate di ipocrisa concentrata al 100 x 100 con gente che arriva con uno, vota un altro e se ne va con un altro ancora!!!
Mia moglie imbuca la scheda elettorale. Almeno un voto l'ho preso, se non ha sbagliato. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Come cambiano le cose: 5 anni fa stavo dentro il seggio e scrivevo post dal pc della graziosa poliziotta Antonella Pintaudi, quest'anno ce n'è uno che mi ha puntato e non mi molla un attimo mentre ancora nessuno è riusciuto a spiegarmi seriamente se i candidati possono o meno stare, senza dare fastidio, nei seggi.

Che incubo!

Comunque vadano le cose, spero che alla fine a vincere siano persone buone e degne, spero che gli sbruffoni e le sbruffone, chi, per esempio, si spara 300 ed oltre preferenze ricevano un bel calcio nel culo e piangano per giorni.

Difficile capire, vista l'ipocrisia che regna sovrana in questa campgna elettorale, come andranno le cose: ci sono persone che hanno promesso il voto a decine di candidati per poi darlo chissà per quale motivo: CHISSA' SE IL VOTO FOSSE PALESE COME ANDREBBERO LE COSE IN UN PAESE DOVE C'E' GENTE CHE HA PAURA ANCHE DI FIRMARE UN COMMENTO DI AUGURI. Se ne vedrebbero davvero delle belle.

E chissà, intanto, come sta andando le cose a Crotone, Cutro, Cirò Marina, Cotronei, Pallagorio?
Chissà se la giornalessa crotonese Giusy Regalino prenderà la batosta che merita, se Senatore sovvertirà ogni pronostico e la destra di Berlusconi farà una magra figura in tutta la provincia, chissà…
Candidati e cittadini fuori dai seggi elettorali di Scandale. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
Ancora poche ore e tutti questi misteri saranno svelati, intanto oggi è il mio ultimo sicuro giorno da Assessore, da domani chissà… dipende da voi, da quello che avete imbucato nelle 4 urne, da quello che imbucherete stamane.

Comunque vada sarà un successo, comunque vada da stasera sarò un UOMO PIU' LIBERO!!!

Altre foto cliccando qui.

Un grido nella notte: 'Forza Rosario Forza Rosario'; intanto tutti in giro i candidati in attesa dell'apertura dei seggi!!!

Un "Forza Rosario, Forza Rosario" nella notte mentre torno a piedi dal ristorante greco, non  distinguo bene di chi si tratta anche se la voce mi è parsa inconfondibile.

La porta chiusa da dentro (pà ma che mi combini!!!) ed in tv, una volta in mansarda, su Rti, Piazza Duomo di Crotone piena di gente in attesa dell'uscita della Sacra Effige della Madonna di Capo Colonna.

Eh già a Crotone c'è la festa mai poco sentita in tutti i sensi come quest'anno a parte qualche anno buio.

Ci siamo! Il gran giorno è arrivato: tra meno di sette ore gli scandalesi sceglieranno il loro futuro per i prossimi 5 anni.

Nonostante la pausa di riflessione molti dei candidati non si sono risparmiati nemmeno oggi.
Pochi minuti fa, tornando dal Kalio Orexi, li ho incontrati praticamente tutti, ancora in giro per feste anticipate immotivate.

Ma anche tutt'oggi alcuni non si sono risparmiati: alle 17,30 Salvatorino Rota, ancora poco fa ai marciapiedi sotto Villa Condleo, era a cercar voti zona Piazza De Cardona, nulla di male ci mancherebbe: tutto leggittimo, ma si vede che vuole proprio strafare visto che già un mese fa era a circa 200 preferenze!!! Illuso!!!

Anche Leo Barberio, alle panchine, in dolce e bella compagnia (forse ho fatto una gaffe ma non era proprio voluta, maledetta mia sincerità!!!) è molto sicuro di te: l'altro giorno mi ha proposto: "Datti da fare per entrare in minoranza così al primo consiglio passi con noi e poi ti faccio addetto stampa del Pd!, Logicamente gratis!!!". No comment!!!

Meno 7 ore e una dolce tensione condita di brividi invade il mio corpo; nel post precedente sono arrivati oltre 20 commenti, me ne sono accorto poco fa dal cellulare del futuro Sindaco di Scandale e tra essi, quasi in diretta scopro quello della solita cacchina by SnC che riesce a dire che i commenti favorevoli a Tonino li avrei scritti tutti io!
Proprio non gli va giù che Tonino CORIALE sia il PIU' AMATO di SCANDALE!!!

E' riuscito a rovinarmi la serata questo ominicchio da quattro soldi che mente sapendo di mentire, facciamo così: che possa succedere la cosa più brutta di questo mondo a chi tra me e te mente e dice cazzate in questo contesto!!!
Ed anche tu per stasera sei sistemato!!!

Possibile che non si accorgono dell'aria che si respira per Scandale? Possibile che non capiscono che c'è una sola persona che può amministrare Scandale in questo momento tra i tre in gioco?!

Non ci vuole molto per capirlo e ormai manca troppo poco tempo per porre rimedio.

Manca poco, davvero poco… mentre la Madonna di Capo Colonna si sta mettendo in cammino nel Duomo di Crotone; forse seguirò gran parte della processione (è una gioia sentire la voce ed i commenti della mia amica Antonella Marazziti, la giornalista più brava del crotonese), non credo che andrò a dormire… voglio aspettare senza pausa l'apertura dei seggi, fotografare il primo votante, sentire l'aria che si respira lì in via Fratelli Bandiera dove si decide un pezzo di storia di Scandale e, a deciderla, siete solo VOI!!!

Prima che sia troppo tardi! Dopo quasi 4 anni ripropongo un mio vecchio post…

… ma non perchè io sia uscito pazzo ma perchè Qui, Quo, Qua sono ancora in circolazione (cadidati a sindaco e a consigliere) e ora stanno girando per le vostre case per chiedervi il Vostro voto.
Non credo che voi dareste mai il vostro voto a chi mente agli Amici: che c'è di più grave?!
ATTENTI DUNQUE.
Votate l'AMICO DI TUTTI, votate Tonino CORIALE e, se volete, scrivete RIZZUTO.
Per noi l'AMICIZIA E' UNA COSA SERIA…

lunedì, 06 agosto 2007

Quando una telefonata accorcia la vita… E spegnetelo stu telefono!!! Qui,Quo e Qua…

Sia ben chiaro prima di scrivere questo post ho provato di tutto per sbollire.

Mi sono fatto via Nazionale a modo mio sparandomi Mariangela ad alto volume… e niente, sono passato da Tonino al Brigante che carino come sempre mi ha offerto una Brasilena… e niente, mi sono fermato da Gaetano Fiore e mi sono preso una granita alla liquirizia…  niente, perciò visto che ai mie capelli e al mio fegato ci tengo non mi rimane che l'ultima soluzione… SCRIVERE!!!

Se Enrico Ruggeri, nelle vesti di conduttore del Bivio di Italia 1, potesse mettere in scena una puntata sulla mia vita in base a stasera direbbe: "Cosa sarebbe succede se Rosario fosse rimasto per una canzone in più al concerto di Irene Grandi a Crotone oppure avesse ascoltato quella che non lo ascolta e fosse andato a prendersi un caffè?".

Peccato che Enrico Ruggeri non c'è, che io la canzone in più non l'ho ascoltata nè sono andato a prendere il caffè così sono arrivato a Scandale giusto sull'ultima canzone di Silvia Salemi.

Giusto in tempo per una foto sul palco e un paio nel retro palco, poi, come succede spesso, questi cantanti, quando si tratta di stare 5 minuti con i fans, hanno sempre la febbre e quindi una macchina se l'è portata via, non prima che, per  mia sfortuna, ho sentito il responsabile del comitato festa di Reggio Emilia dire al manager della cantante, Mancuso, che si sarebbero visti allo stesso locale della sera prima.

Non me ne sarebbe fregato più di tanto ma mi ero dimenticato di domandare a Silvia se si ricordava che ci eravamo visti al Ristrò, nei pressi di Piazza San Pietro, a Roma durante il RomaFictionFest e sapete che quando io mi fisso…

Così terminata una lunga telefonata, vado a colpo sicuro al Brigante, il solito cliente cretino vicino al banco mi dice che Silvia Salemi è nella sala dentro e io ci cado come un fesso, invece Tonino non ne sa nulla, provo all'Amercian Pub e manco qui ne sanno nulla, successivamente (intanto la telefonata che riporto dopo era già avvenuta) nemmeno Giovanna e Monica mi saranno di aiuto.

Così decido di chiamare Qui.

Chi è Qui?

Ma come non lo sapete?… il compare di Quo e Qua.

Avevo deciso di dare altri nomi a codesti personaggi, un nome legato ad una parte anatomica essenzialmente maschile ma forse alla fine Mariangela, la Brasilena e la granita un po' di effetto devono averlo fatto.

Benchè attorniato da musica e lamenti Qui ha la faccia tosta di dirmi di essere a casa a letto; gli faccio notare che mi fa piacere sentirlo circondato da uomini e che da lui non me lo sarei aspettato ma lui insiste asserendo che le voci provengono dalla televisione.
Mi dice che Silvia Salemi ha preso un boccone veloce a casa di Pino (magari in quel momento è vicina a lui!) ed è andata via "da moooooooooo!!!".

Qui succede il bello: io ho un maledetto vizio del quale mi pento sempre perchè come si dice: "Occhiu cu vida core cu dola", invece no! io devo vedere, debbo vedere… ma soprattutto devo sentire, così succede spessissimo che io non chiuda mai il cellulare per primo e amici voi non avete idea di quante persone non premono il famigerato tasto rosso.

Come stasera il mio ormai ex amico Qui che convinto di aver chiuso con me si rivolge ai suoi compari Quo e Qua (furbacchione quindi non eri a letto?! ed io che c'avevo creduto e che credevo di stare per ascoltare tutt'altro! capisci a me!!!) dicendo loro: "Rosario ci sta cercando".

Allorchè Quo interviene: "Ve lo dicevo io che ci eravamo dimenticati di qualcuno, lo volevo chiamare io a Rosario".

Laconico Qua: "Ma perchè è un problema?"

Riprende Qui: "Ma u sapiti com'è Rusuru che pua scriva subba u blog" e via dicendo.
Che simpaticone; quando gli è servito che io scrivessi di lui sul blog non era un problema…

Vado a memoria, qualche battuta in questo momento comprensibilmente mi sfugge, in quel momento invece non sapevo se ridere o piangere.

Come scrissi nel mio primo profilo, non sopporto l'ipocrisia e le persone false, Qui stasera è stato un falso all'ennesima potenza!

L'episodio è molto più grave di quanto successo a dicembre in Germania; come direbbero a Napoli è grave assai, e provate a chiedere ad un napoletano quando una cosa è grave assai che significa…

Ma qui non siamo a Napoli; per quanto mi riguarda solo un assordante SILENZIO!

C'E' GIA' TANTO RUMORE ATTORNO…

P.s.: Fatemi una cortesia, nel caso dovessi trovarmi a parlare al telefono con qualcuno di voi, chiudetelo sto cazzo di cellulare prima di iniziare a sparlare di me!!! Vi prego…

Postato da: byros a agosto 06, 2007 03:19 | link | commenti (5) |
musica, riflessioni, donne, diario, lacrime, sfoghi, tristezza, amicizia, reggio emilia, delirii, vip, vaffanculo, attenzione, denunce, coraggio, scandale, che schifo, scandalesi e dintorni, romafictionfest

Commenti:
 

#1  06 Agosto 2007 – 04:30
 
Se avessi la bacchetta magica, stamattina qualcosina farei a questi simpatici paperini che non so assolutamente chi siano. Ma la bacchetta magica non c'è, allora mi auguro che almeno si sveglino con la coscienza un pò in subbuglio…Per il resto che dire? Di gente falsa in giro ce n'è tanta, che siano falsi e ipocriti personaggi che si occupano dell'organizzazione di una festa religiosa, fa un pò pensare, ma anche in questo caso, ultimamente non conviene meravigliarsi…
Solo un consiglio ai paperini: forse sarebbe opportuno chiedere scusa…
Maria.
  utente anonimo

#2  06 Agosto 2007 – 05:53
 
…"che pua scriva subba u blog"
questa frase mi ha fatto riflettere…io devo comportarmi bene, non perchè è giusto che sia così, ma perchè poi si potrebbe sapere in giro come in realtà sono, quello che in realtà faccio…
complice l'alba, mi viene in mente Pirandello e tutto il discorso sulle maschere, basta un blog a smascherarci e ciò fa paura…VIVA I BLOG a questo punto…
Maria
  utente anonimo

#3  06 Agosto 2007 – 06:02
 
Pensate se le finte voci della televisione, chiamate in causa, fossero uscite dallo schermo e avessero preso a botte il bugiardo QUI…
Maria
  utente anonimo

#4  06 Agosto 2007 – 14:49
 
rosa sei un coglione
  utente anonimo

#5  06 Agosto 2007 – 23:25
 
Mio caro Rosario non devi per nulla prendertela per l'accaduto…Guarda il lato positivo delle cose:"Se avessero schiacciato il pulsante rosso…in questo momento tu continueresti a ritenerli tuoi Amici"…Il mondo è strapieno di gente come loro…è dunque spiegato il proverbio :"Chi trova un Amico trova un tesoro"…
La cosa migliore..che ti resta da fare è convincerti che dovrai continuare la tua ricerca.. nella consapevolezza che per un tesoro vero…bisogna scavare tanto..senza farsi troppe illusioni…Volare bassi ricordi? così la prox volta se cadi sentirai meno dolore..
Il mio pensiero è congiunto al tuo…Un fraterno abbraccio Nicki
  utente anonimo

Elezioni Comunali: – 8

Nessun articolo da scrivere (non che non ce ne sarebebro da fare), nessun impegno in agenda ma nonostante ciò eccomi qua, alle 04,00. Chissà perchè?
Ieri sera mi sono addormentato coi bimbi, con i telefoni in mano in attesa di un sms-telefonata che non è mai arrivata.
Incomprensione o chissà cosa…
Intanto il tempo vola e siamo giusto ad una settimana dal giorno in cui nella scuola primaria di Scandale ed in quella di Corazzo (ed in tante altre parte d'Italia) saranno installati i seggi per le elezioni amministrative di maggio 2011.

Ieri a Scandale si sono tenute due manifestazioni elettorali che però non ho seguito, onestamente, passando in macchina, non mi è sembrato che ad entrambe vi fosse molta gente ma Scandale non è mai stata molto attiva in questo.

Mi ricordo dei comizi elettorali a Roccabenranrda i primi tempi che conobbi quella che non mi ascolta, lì si che c'era da divertirsi, altro che il tifo dell'Us Scandale, sembrava davvero di essere allo stadio.

Rispettando la legge, rimangono giusto 7 sere di campagna elettorale, la gente, i candidati, i loro famigliari continuano a girare, altri, invece, hanno pensato bene di andare in gita!!!

Albe e Girasoli…

Dai prati seguono il sole e i loro semi producono olio… mi hanno sempre affascinato i girasoli.

Quando ero piccolo mi incuriosivano quelli piantati sotto Scandale, vicino Giammiglione, rivolti ora di qua ora di là.

Mai avrei creduto che "un girasole" potesse arrivare a "condizionare" così tanto la mia vita…

Sole… girasole… la mia prima alba dopo Te… per Te!!!

Alba del 06 Maggio 2011 a Crotone. Foto Rosario Rizzuto col cellulare.

La mia campagna elettorale…

E' inutile farmi violenza: io nelle case non riesco ad andare.

Girare il paese, come i venditori di Bimby e Folletto, per chiedere il voto non è nei miei cromosomi.

In parte quasi mi sento in colpa verso la mia lista: vi immaginate se si dovesse non vincere (NON SUCCEDERA' TRANQUILLI!!!) per pochi voti (quelli che magari avrei potuto procurare girando per le case…); ma credo che Scandale abbia raggiunto un elevato grado di maturità politica, credo che alla fine in molti siano scocciati dalle continue visite di candidati più o meno attendibili che promettono mari e monti.

Io, invece, sono qui, in questa mia casetta, dove nel bene e nel male, ormai entrate in molti da oltre 6 anni, conoscete i miei difetti ed i miei pregi, quello che sono e non sono, quello che posso dare.

Dal punto di vista amministrativo in questa legislatura che sta per chiudersi non mi è stata data la possibilità di esprimermi secondo le mie potenzialità e nemmeno di mettermi a disposizione (per esempio mettendo in evidenza sulla stampa le varie iniziative intraprese dal Comune; salvo rare eccezioni non mi è stato mai chiesto di fare un articolo, gratis, quando ci sono sindaci che pagano perchè questo succeda!!!), cosicchè nonostante da Assessore alla Cultura di cose ne ho fatte (a parte le cose fatte da Gino Pingitore prima di me qualcuno si ricorda cosa abbiano fatto gli assessori alla cultura precedenti?) ma credo di aver potuto dare, non per colpa mia, meno del 10% della mia potenzialità.
Il Santino di Rosario Rizzuto. Elaborazione Tipografia Marino - Scandale
Non sono qui per vantarmi, mi conoscete, ma vi chiedo, vi torno a chiedere di darmi la possibilità di impegnarmi per la mia Scandale… NON VI DELUDERO'!!!
Una croce dunque sulla lista n. 3 ORGOGLIO SCANDALESE  e scrivete RIZZUTO!

La pagliuzza e la trave!

Io mi domando e mi chiedo perchè i candidati, andando in giro per le case, parlano dei rivali delle altre liste, dei loro difetti ecc.. invece di concentrarsi sulle proprie qualità e su quello che hanno intenzione di fare per risollevare le sorti di Scandale!!!"

Perchè guardano la pagliuzza negli occhi degli altri e non si accorgono della trave che hanno nei propri! (Gesù: "Non giudicate, per non essere giudicati; 2 perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi e con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi.
3 Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? 4 O come dirai al tuo fratello: “Lascia che tolga la pagliuzza dal tuo occhio”, mentre nel tuo occhio c’è la trave? 5 Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello
").

Non ho dubbi che gli scandalesi si renderanno conto da soli dell'inganno e non ci cascheranno e sapranno chi votare il 15 e 16 Maggio prossimi: meno 14 all'alba!!!

Reset. Punto a capo.

Reset. Punto e a capo.

E così, piano piano, è arrivato Maggio 2011.

Un mese importante iniziato con appuntamenti importanti come, a livello Nazionale, la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II ed il Concerto del Primo Maggio, oppure, per stare vicino a me, il bel pareggio dello Scandale a Rocca di Neto nell'andata della semifinale play off di Seconda Categoria.

Ora per raggiungere quasi sicuramente il Casabona (che sempre ieri ha battuto sul campo nemico [in casa giocava il Roccabernarda] di Scandale il Roccabernarda per 4 a 2, anche se, nel calcio, non si può mai dire) in finale, i ragazzi di Drammis hanno due risultati su tre. Domenica prossima a Scandale potranno puntare sia alla vittoria che al pareggio (con qualsiasi risultato) per passare il turno. Mi raccomando domenica tutti al campo ed organizziamoci anche per una bella coreografia, Domenico Marazzita e compagni hanno bisogno del dodicesimo uomo in campo, ossia noi, per andare avanti

Ieri mi sono preso una giornata per me, ci sono persone meravigliose in giro, basta solo avere la fortuna di incontrarle sulla propria strada.

A volte non ci si rende conto di quanto vale chi ci sta vicino finchè non lo perdiamo. Vorrei dire tante cose ma non è ora, mi sento come svuotato ma non è una sensazione negativa… ANZI!!!

Dovrei scrivere alcuni pezzi ma chi se ne frega, di fatto iniziare la mia campagna elettorale ma continuo a non riuscire ad andare nelle case.

Quello che ho da dire lo dirò anche da qui o su  Facebook: fatevi anche voi portavoce di me stesso ma solo se avete realmente fiducia in me e se credete che Rosario Rizzuto nei prossimi 5 anni possa (iniziare a) fare qualcosa per il Comune di Scandale.

Non rinnego e non elimino gli ultimi 5 anni da Consigliere e meno di tre da assessore, quello che il mio ruolo di Assessore alla Cultura mi chiamava a fare credo di averlo fatto ed anche egregiamente con tutti i limiti a cui sono stato posto, ma vi posso assicurare che Rosario Rizzuto in primis ma in senso generale tutta la lista ORGOGLIO SCANDALESE ed su tutti il nostro Sindaco Tonino CORIALE vi sorprenderanno.

Dateci fiducia, solo con voi, solo voi potete fare di noi i futuri amministratori di questa Scandale che ha tanto bisogno di persone senza poteri occulti alle spalle, persone che devono RENDERE CONTO SOLO A VOI E A NESSUN ALTRO.

Io non ho dubbi che Scandale ci premierà e che il 16 Maggio festeggeremo tutti assieme, non lo dico per ecceso di autostima ma perchè so che Scandale sa votare e si sa scegliere i propri amministratori.

Mi hanno parlato ancora di un fantomatico sondaggio, pilotato ad arte, che ci darebbe terzi.

Forse, chi lo ha fatto, ha chiesto alla gente il nostro numero nella scheda elettorale e la gente di Scandale molto informata ha detto 3.

Poi dopo le 15,00 del 16 maggio da quelle quattro urne usciranno di più schede con la croce sulla mano che si apre alla gente ed accoglie le persone.

D'altraparte chi vorrebbe tornare al buio di 10 anni fa?

Ve li ricordate i Natali delle amministrazioni Barberio?

Il cancello nel piano alto del Comune?

Ma siamo seri…

Siamo a maggio, in attesa che anche il tempo si accorga che non è iniziato Autunno ma piena Primavera nel mio essere è esplosa l'Estate…

Stamane voglio bene a tutti, anche agli arbitri e a Sergio Contarino (crotonesi non lo votate alle comunali mi raccomando!!!), oltre la tenda vedo un inizio di alba bellissima ed una giornata serena e già sento caldo e sento gli uccellini cantare nonostante le finestre con i doppi vetri!!!
Sarà una bella giornata, con il cuore a 1.000 e le farfalle nello stomaco: che forza può avere a volte un girasole!!!

Io non ci credo ma da oggi starò più attento…

Forse era meglio che me ne stavo a letto stamane.

A volte è meglio non saperle certe cose.

Stamane mi è stato prospettato un mondo, delle situazioni tutte diverse da come le immaginavo io.

Io continuo a non credere a certe cose; continuerò a pensare che le mazzette che prenderebbero certi politici sono cose che succedono ogni tanto non la regola, che alcuni lavori fatti solo per far soldi o per far lavorare un amico sono cose che non hanno senso.

E poi, spostandoci nel calcio, non riesco a credere che dei giocatori possano regalare una partita alla loro ex squadra: sono fatto così, ho fiducia nella gente, credo e mi immagino che gli altri siano come me.

Sarò ingenuo, come mi dice qualcuno, o vivo in un mio mondo ovattato come mi fa notare Piera, ma preferisco la mia ingenuità che la cattiveria e l'opportunismo politico di certa gentaglia senza scrupoli!