Posts Tagged ‘foto’

L'ultima del 2010 e la prima del 2011: ecco due foto di Rosario Rizzuto

In ogni cosa c'è un inizio ed una fine, una prima ed un'ultima, anche nelle mie foto.

Tranquilli non sto dicendo che non farò più foto, ma volevo solo farvi partecipi della mia ultima foto del 2010 e della prima del 2011: due belle foto (la prima, ossia l'ultima del 2010, sicuramente più attraente e accattivante, e ne potete capire bene i motivi, della seconda che però rappresenta anche un bel momento) scattate nell'ultimo giorno dell'anno presso il Bar del Corso prima e dopo i fuochi d'artificio.


Ecco l'ultima foto del 2010 di Rosario Rizzuto:

Ragazze di Scandale: da sx Viki Bomparola, Lazzaro e Domenica Scaramuzzino. Foto Rosario Rizzuto


Mentre questa è la prima, spero di tantissime, foto del nuovo anno 2011, che mi auguro porti ad ognuno di voi salute, Dio, gioia, serenità, dolcezza, amore, soddisfazioni, divertimento, amicizie e, perchè no, soldi:

Brindisi al Bar del Corso: la prima foto del 2011 di Rosario Rizzuto

Su Facebook le gallery del Presepe Vivente di Scandale

Sul mio profilo Facebook, in due gallery, oltre 300 foto del Presepe Vivente di Scandale di ieri pomeriggio.
Re Magi e zampognari al Presepe Vivente di Scandale 2010. Foto Rosario Rizzuto

Se foste registrati e miei amici potreste già vederle, chi lo è buona visione, per chi non lo è si frega…

Scherzo…

Più tardi inserirò i link per visualizzare le gallery anche senza essere iscritti al famoso social network!
Basta avere un po' di pazienza!!!

Cena Unitalsi e Tombolata Us Scandale: ecco le foto!

Un'altra bella giornata di manifestazioni natalizie quella di ieri a Scandale.
Nel tardo pomeriggio, infatti, si è svolta, presso la Fondazione Casa della Carità, la Cena Natalizia dell'Unitalsi di Scandale.
Un gruppo di volontari dell'Unitalsi che ha servito durante la Cena di Natale 2010. Foto Rosario Rizzuto
In serata, invece, presso il salone Bella Blu, si è tenuta la Tombolata del Tifoso, organizzata dall'Us Scandale del Presidente Domenico Marazzita.

Ad entrambe le manifestazioni hanno partecipato tantissime persone come potete vedere nelle foto delle mie due gallery.
Viky Bomparola con alcuni amici alla Tombolata dell'Us Scandale. Foto Rosario Rizzuto

A Reggio Emilia con l'Us Scandale: le prime foto di Rosario Rizzuto

Addormentarsi alle 22,30 ha anche i suoi svantaggi come quello di svegliarsi all'01,30 e non avere più sonno.

Il Presidente dell'Us Scandale, Domenico Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

Così mentre immagino che gli altri stanno a scialarsi o stanno per rientrare (lo spero se oggi non vogliono fare una brutta figura in campo) io sono qui nella stanza 300 del Park Hotel di Reggio Emilia, sveglio ormai da due ore.

Passate bene visto che ho avuto il piacere di chattare su Facebook con due delle più brave giornaliste del Crotonese inteso come territorio e non come giornale: Enrica Tancioni e Cristiana Rizzuto.

Ma arriva sempre il momento di restare soli, e mentre il mio piccolo Antonio si gira e rigira nel letto qui vicino a me, faccio zapping in tv, indeciso se lasciare definitivamente sul canale V.M 18 oppure guardare Overland su Rai 1.
Di certo è più interessante questo che quei infiniti ed inutili su e giù (ora sulla neve) che, immagino, stiano girando su molti dei televisori delle altre stanze: son ragazzi!!!!

Alba in viaggio. Foto Rosario Rizzuto

Non è stata una gran bella giornata quella di ieri, una tristezza strana: la mia stella polare che nn si fa viva, persone strane attorno, mio figlio che le vuole tutte vinte.

Per fortuna la serata è stata salvata dalle mie impareggiabili cugine che abitano a Reggio Emilia e dai rispettivi mariti anche se non è bello addormentarsi mentre sei ospite e tuo figlio è in brodo di giugiule davanti alla Nintendo Wii nera dello "zio".
Pazienza.

E ora sono qui, carico come spesso, ma solo, davanti a questo specchio che riflette la mia immagine tra luci ed ombre e non parlo solo di quelle che si vedono.

Finalmente sono tornato io ed ho caricato le poche, in realtà, foto scattate ieri tra viaggio e pranzo: la compagnia è ottima in realtà, sono io quello sbagliato, e molto variegata basti pensare che si va da quel belloccio di Maurizio Mollura a quel figo di Giovanni Daniele, da nonno Santino De Cicco al presidentissimo Domenico Marazzita capace di organizzare, insieme con i responsabili dell'Associazione "Scandale in Emilia", un'esperienza unica soprattutto per i più giovani.

Santino De Cicco e Giovanni Daniele. Foto Rosario Rizzuto

Sperando però di non fare la fine dell'Italia e di fare una bella figura oggi pomeriggio allo Stadio Mirabello al primo torneo "Scandale in Emilia".

Queste intanto le prime foto di questo viaggio.

Le foto del saggio di Musica x Sempre di Scandale

Caterve di emozioni anche ieri sera, presso i locali Bella Blu, per il saggio di fine anno della Scuola "Musica x Sempre" diretta da Gianni Carvelli.

I maestri di musica con Gianni Carvelli e Teresa De Paola. Foto Rosario Rizzuto

A parte la presenza tra gli allievi del mio piccolo batterista Alessandro Rizzuto, ricordare, fare un omaggio a Fabrizio De Andrè è stato qualcosa di emozionante e di troppo bello.

Il mio piccolo Alessandro Salvatore Rizzuto riceve l'attestazione di frequenza della Scuola Musica x Sempre come batterista. Foto Rosario Rizzuto

Tutti bravi i ragazzi grazie all'impegno di preparatissimi maestri di musica che si sono impegnati tantissimo per portare a ottimi livelli i nostri ragazzi già al primo anno di corso.

Un intenso primo piano di<br />
Nadia Funaro. Foto Rosario Rizzuto


Che poi "nostri" è relativo visto che la scuola di Gianni viene frequentata anche da ragazzi che provengono da Petilia Policastro, San Mauro Marchesato, Casabona e Crotone (che è tutto dire!!!).

La sala Bellsw Blu strapiena durante il saggio della Scuola Musica x Sempre di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

La serata è stata magistralmente presentata da quella ragazza, da quella donna che, sul mio blog e non solo su esso, non ha bisogno di presentazioni e complimenti, anche perchè sarebbe difficile trovare nuovi aggettivi per definire cotanta bellezza e bravura, per chi ancora non avesse capito sto parlando della nostra Teresa De Paola che è stata coaudivata, nella presentazione di Fabrizio De Andrè e nella spiegazione dei suoi testi da Nicola Carvelli.

La presentatrice della serata Teresa De Paola. Foto Rosario Rizzuto

Sì lo so, lo so, ho capito, non sapete che farvene delle mie parole, a voi interessano le foto, oltre 400, che ho scattato ieri  (ed ora ne pago le conseguenze con un forte dolore nell spalla destra) per rivedere i vostri piccoli e non, e allora eccovi accontentati, vi basta cliccare qui per entrare, anche senza esserci stati, nella fantastica serata della musica scandalese.

Una visione d'insieme della zona musica. Foto Rosario Rizzuto

Una foto di Rosario Rizzuto in prima pagina sul Crotonese

Due corpi distesi, nudi, sulla splendida spiaggia del Camping Naturista Pizzo Greco, ad Isola Capo Rizzuto.
La foto fa bella mostra di sè sulla prima pagina del Crotonese di Martedì 15 Giugno 2010 e quello che più mi inorgogliesce è che la foto, nonostante lì in prima pagina non si dice (un'altra mia foto fatta in spiaggia è presente a corredo dell'articolo, all'interno del giornale, e qui viene indicato Foto Rizzuto) è mia.

Certo non è cosa di tutti giorni che una mia foto vada sulla Prima Pagina del Crotonese e quindi la cosa mi fa molto felice, per di più la foto serve a presentare il 32° Congresso Mondiale sul Naturismo che si terrà presso il Camping Pizzo Greco dall'08 al 12 Settembre 2010 e anche la presenza di un evento MONDIALE nella nostra zona, mi fa contento.

Questa la foto originale:
 

Natusti al Camping Pizzo Greco di Isola Capo Rizzuto. Foto Rosario Rizzuto

Ricordando Rino Gaetano a Roma: le foto!

Tutte le foto di Rosario Rizzuto della giornata di ricordo di Rino Gaetano del 02 Giugno 2010 al cimitero monumentale del Verano e al locale Stazione Birra di Roma cliccando qui.

Cantando Rino Gaetano al Verano con Dario e gli altri. Foto Rosario Rizzuto


 

Saggio Scuola Media di Scandale. Ecco le foto…

Sono stati davvero bravi gli allievi della Scuola Media di Scandale che hanno suonato alcune musiche e si sono esibiti in una commedia.

Una fase della commedia.

Alcune foto è possibile vederle nelle mie gallery su Facebook; per visualizzare, invece, tutta la gallery cliccate qui.

Disponibili anche alcuni brevi video sul mio account di You Tube.

Al via a Crotone le gare della fase finale regionale dei Giochi Sportivi Studenteschi. Su By.Ros le foto della manifestazione

Oggi, anzi ieri vista l'ora, mi sono emozionato…
Mi sono emozionato facendo foto, seguendo le fasi finali dei Giochi Sportivi Studenteschi che si stanno tenendo a Crotone e che si concluderanno sabato 29 maggio.

L'Ufficio Scolastico di Crotone, oggi Articolalazione Territoriale, mi ha chiesto di collaborare, ha anche chiesto alla mia scuola di essere distaccato per seguire questa che è stata chiamata la Settimana Regionale dello Sport.

Il miei Dirigenti (Tommaso Caligiuri e Teresa Ferrarelli), adducendo una scusa che ha del banale, mi hanno negato il distacco e nonostante l'interessamento verbale del nuovo Coordinatore provinciale dell'Apt di Crotone, Luciano Greco, a tutt'ora non ho ricevuto notizie di concessione del distacco.

Clicca per immagine a grandezza intera

Ma ai sogni non si rinuncia e sto seguendo lo stesso la manifestazioni o sarebbe meglio dire le manifestazioni.

Ieri è stata la volta dell'Atletica Leggera e del Calcio a 5 maschile e femminile per le Scuole Medie di 1° Grado.

Clicca per immagine a grandezza intera


Le gare di atletica si sono tenute sulla pista ed intorno alla pista dello stadio che si trova di fronte Villa Giose, il cosiddetto Settore B, mentre le ragazze hanno giocato a Calcio a 5 al PalaKrò ed i ragazzi al PalaMilone.

Ieri mattina mi sono dedicato all'Atletica; non avevo mai fotografato gare d'Atletica e l'emozione è stata forte sia nel fare le foto sia nel vedere garaggiare i ragazzi e le ragazze: la loro emozione, i loro pianti, la loro gioia.

Clicca per immagine a grandezza intera

Ho seguito e fotografato gare di corsa (da brividi le staffette), salto in alto, salto in lungo, lancio del peso; ad alcune gare hanno partecipato anche ragazzi diversamente abili e l'emozione è andata a go go.

Nelle gare di Atletica alla fine della mattinata ha primeggiato, sia per i ragazzi che per le ragazze, una Scuola Media di Palmi, un gruppo molto compatto composto da bravi e belli atleti, concentrati ed attenti in tutte le gare.

Clicca per immagine a grandezza intera

Nel pomeriggio sono riuscito a seguire la finale di Calcio a 5 Femminile tra la Scuola Media di Gerocarne in provincia di Vibo Valentia e quella di Cittanova in provincia di Reggio Calabria, dopo una gara molto combattutta, in cui le squadre si sono equivalse, hanno avuto la meglio le ragazze vibonesi che si sono imposte per 2 a 1 dopo essere state in svantaggio. Sfortunate le reggine che hanno colpito due pali tra cui l'ultimo a pochi secondi dalla fine: se fosse entrata la palla si sarebbe andati ai rigori.
Qui si è sfiorato il ridicolo con una società di basket di Crotone che non voleva fare giocare le ragazze in quanto aveva i propri allenamenti: è dovuto intervenire Claudio Perri, presidente del Coni provinciale, per riportare le cose nella normalità ma ci abbiamo fatto una brutta figura!!!

Clicca per immagine a grandezza intera


Le brave ragazze di Gerocarne si qualificano, dunque, per le finali nazionali.

Clicca per immagine a grandezza intera

In tutta corsa sono andato al PalaMilone giusto in tempo per gli ultimi istanti della finale maschile di Calcio a 5 tra la Scuola Media di Filadelfia (Vibo Valentia) e una Scuola Media di Reggio Calabria.
Anche in questo caso si sono imposti i ragazzi della provincia vibonese che accedono alle finali nazionali.

Clicca per immagine a grandezza intera

Ed ora le mie foto come sempre sui server di AreaLocale.com:
 

Questo il comunicato stampa della giornata: Hanno preso il via ieri le competizioni per la fase regionale Giochi Sportivi Studenteschi 2010. Ieri si sono disputate le gare di atletica leggera, scuola I grado maschile e femminile e calcio a 5, scuole I grado maschile e femminile. Nella classifica di oggi per tutte le specialità di atletica leggera, cadetti e cadetti, ha primeggiato l’Ic Palmi – Seminara di Reggio Calabria. Nella classifica cadetti al secondo posto l’Ic Anna Frank di Crotone, al terzo, Ic Murmura di Vibo Valentia, al quarto, Ic San Lucido Cosenza, e al quinto, Ic Chiaravalle, Catanzaro. Nella classifica cadette Ic Mameli di Amantea, al secondo posto, l’Ic Curinga, Catanzaro, al terzo, l’Ic Alfieri di Crotone, al quarto, e l’Ic Rombolo, Vibo Valentia, al quinto. Ecco, nel dettaglio, le classifiche di oggi, per specialità: Vortex disabili Giuseppe Comisso, della scuola media Pedulla di Siderno, primo; gara peso disabili Giuseppe Foti, Ic Palmi Seminara, primo; gara salto in lungo disabili Francesco Barbalaco, Ic Palmi Seminara, primo; lancio del peso cadetti: Giuseppe Ferraro, Ic Palmi Seminara, primo, Antonio Mangone, Ic Murmura, Vibo, secondo e Andrea Barletta, scuola media De Nicola di Castrovillari, terzo; salto in lungo cadetti: Valentino Tassone, scuola media Chitti di Cittanova, primo, Giovanni Guarascio, scuola media Misasi, secondo e Vincenzo Cerviani, Ic Anna Frank Crotone, terzo; salto in alto cadetti: grande prova di Francesco Pupa dell’Ic Anna Frank di Crotone che ha realizzato 1 metro e 72 conquistando la vetta della classifica, seguito da Albino Fera, dell’Ic Mameli di Amantea, al secondo posto e da Francesco Di Bona, dell’Ic Alfieri di Crotone, al terzo; metri 80 Hs cadetti: Andrè Brizzi, Ic Palmi seminara, primo, Benito Filippo, Ic San Lucido, secondo e Matteo Riga, Ic Murmura, terzo; metri 1000 cadetti: Raffaele Salerno, Ic Anna Frank Crotone, primo, Mohamed Chair, Ic Rombiolo Vibo Valentia, secondo e Giuseppe Orlando, scuola media De Nicola Castrovillari, terzo; metri 80 cadetti: Filippo Fiore, Ic San Lucido, primo, Luca Samà, Ic Guardavalle, secondo e Ruben Valente, Ic Murmura Vibo, terzo; staffetta 4 x 100 cadetti: primi Ic Palmi Seminara (Francesco Romeo, Giuseppe Luciano, Giuseppe Ferraro e Andrè Brizzi). Classifica cadette: metri 1000: Rosa Parrello, Ic Palmi Seminara, prima, Giulia Pagliaro, Ic Mameli Amantea, seconda e Miriana Gugliotta, scuola media Curinga; metri 80: Letizia Sara De Leo, Ic Alfieri Crotone, prima, Elisa Mesiani, scuola media Chiti Cittanova, seconda e Elena Panucci, Ic Palmi Seminara, terza; metri 80 HS Sinella Crucitti, Ic Palmi Seminara, prima, Gaia Bisbano, scuola media Giovanni XXIII Crotone, seconda e Angela Michienzi, scuola media Curinga, terza; salto in alto cadette Elisa Valentino, scuola media Pedulla Siderno, prima, Maria Mantia, Ic Cutro, seconda, e Lorenza Bruno, Ic Amantea, terza; salto in lungo Darya Malets, Ic Mameli Amantea, prima, Ilenia Palumbo, Ic Palmi Seminara, seconda e Ilenia Mancari, scuola media Curinga, terza; lancio del peso Elisa Messina, scuola media Curinga, prima, Maria Alfano, Ic Mameli Amantea, seconda, Sonia Perrella, Ic Tieri Corigliano, terza, metri 80 cadette disabili Benedetta Maressa, Ic Palmi Seminara, prima; staffetta 4 x 100 primo Ic Palmi Seminara (Ilenia Palumbo, Ilenia Surace, Sinella Crucitti e Elena Panucci). Le Fasi regionali dei Giochi sportivi studenteschi 2010, “Settimana regionale dello sport”, sono promossi ed organizzati dall’Ufficio scolastico regionale per la Calabria, in collaborazione con il Coni Calabria, la Regione Calabria, la Provincia e il Comune di Crotone. Per il calcio a 5, scuole I grado maschile, è arrivato primo l’Ic di Filadelfia, per il calcio a 5, I grado, femminile, primo l’Ic Gerocarne di Vibo.

Ho realizzato anche due brevi video nella giornata dell'apertura dei giochi, eccoli:

Ecco tutte le foto dei premiati della 44^ edizione del Premio Pucciarelli-D'Afflitto consegnati dal Rotary Club di Crotone

Il Rotary Club di Crotone, come ogni anno, organizza la tradizionale cerimonia di premiazione degli alunni più meritevoli, con la consegna della targa intitolata agli illustri soci Avv. Francesco Pucciarelli ed Avv. Raffaele D’Afflitto.
 

Foto di gruppo per i premiati della 44^ Edizione del premio Pucciarelli-D'Afflitto. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

La manifestazione, in corso presso l’auditorium dell’Istituto “Pertini” in Viale Matteotti a Crotone, alla presenza del nuovo Coordinatore dell'Articolazione Territoriale di Crotone dell'Ufficio Scolastico Regionale,  Luciano Greco, alla sua prima uscita ufficiale, vuole essere un’occasione per diffondere la consapevolezza che la cultura è condizione primaria per la crescita morale, civile e sociale del nostro territorio.

Verranno premiati 55 alunni di tutte le scuole della provincia di Crotone, i più meritevoli, ai quali verrà data una targa ed un attestato.

Quest'anno, inoltre, verrà ricordato il piccolo Domenico Gabriele “Dodò”, vincitore del XLIII Premio Pucciarelli-D’Afflitto, e dopo poco più di un mese vittima della strage dei campetti di Margherita.

In attesa delle fotografie (eccole, clicca qui per visualizzarle), qui di seguito troverete l’elenco completo dei Premiati (in ordine alfabetico per alunno), i relativi istituti di appartenenza ed i giudizi:

XLIV Premio “Pucciarelli-D’Afflitto”
22 Maggio 2010

Abbruzzese Rossana

istituto statale d’ istruzione superiore “G.V. Gravina” Crotone

Si è sempre distinta per il suo saper vivere con equilibrio l’esperienza scolastica. La sua fertile fantasia, l’abitudine alla lettura, intesa come mezzo insostituibile per accedere ai più vasti campi del sapere, l’innata tendenza a soddisfare sempre nuove personali esigenze di cultura, la partecipazione più attenta e consapevole alla realtà sociale, le riflessioni volte a sottolineare, arricchire e favorire le osservazioni e i rilievi critici.


Affatati Angelo

direzione didattica statale

2°circolo “Karol Wojtyla” isola di capo rizzuto

L'alunno, capace , corretto e responsabile, partecipa attivamente a tutte le attività proposte, evidenziando elevato livello di conoscenze e competenze disciplinari , unitamente ad un positivo grado di maturazione della sua personalità


Aracri Antonio Emilio

istituto comprensivo “VII circolo” Papanice di Crotone

Dimostra interesse per tutte le attività e perseveranza nello studio. Il bagaglio di conoscenze acquisite risulta vasto e vario. La capacità di interiorizzazione dei contenuti è soddisfacente.

Positivo è il livello di strutturazione del pensiero e la capacità di socializzazione. Il suo livello di maturazione culturale risulta pienamente positivo.


Astorino Serena

istituto tecnico commerciale “A. Lucifero” Crotone

L'alunna, nel corso degli anni, ha sempre dimostrato un comportamento

corretto, diligente e si è applicata allo studio di tutte le discipline con serenità ed impegno, raggiungendo ottimi risultati


Barone Claudio

Liceo Classico Statale “Borrelli” Santa Severina

Si è sempre accostato allo studio con atteggiamento costruttivo. Le capacità dimostrate, nella piena e consapevole acquisizione dei vari contenuti disciplinari, e la tendenza a problematizzare le esperienze rappresentano i tratti salienti di un alunno che ha maturato una personalità tale da riuscire ad affrontare anche tematiche extrascolastiche con grande autonomia di pensiero. Il lodevole comportamento, mantenuto per l’intero quinquennio, e le ottime capacità logico-discorsive gli hanno consentito di conseguire un’eccellente preparazione in tutte le discipline.


Barone Miriam

istituto comprensivo “Borrelli” Santa Severina

Alunna seria, responsabile, sempre disponibile verso tutti, costante negli interessi , sempre desiderosa di ampliare le sue conoscenze , sa esprimere valutazioni personali e riflessioni critiche su temi e testi studiati e sa contribuire in chiave personale ad un lavoro di equipe.


Battaglia Giuseppe

istituto comprensivo statale “Don Milani” Crotone

Il percorso scolastico dell’alunno è stato sempre caratterizzato da grande senso di responsabilità e amore verso lo studio. Spinto da molteplici interessi, da viva curiosità intellettuale e da grande passione per le letture., ha cercato di migliorarsi, di approfondire e ampliare i suoi orizzonti culturali. Personalità eclettica, ha partecipato con entusiasmo alle attività scolastiche, raggiungendo maturazione ed ampiezza di pensiero, doti che gli consentiranno non solo di operare delle scelte consapevoli, ma che garantiranno il conseguimento di futuri, sicuri successi.


Bevilacqua Valentina

istituto comprensivo statale Torre Melissa

Seria e responsabile, si è distinta in ogni attività per il senso di responsabilità e l’autonomia operativa. Ha partecipato alla vita scolastica apportando un valido contributo e cogliendo il significato profondo nell’analisi e nell’interpretazione dei testi. Le conoscenze risultano approfondite e ben organizzate in tutte le discipline.


Luigi Borda premiato per la Scuola Media di San Mauro. Foto Rosario Rizzuto


Borda Luigi

istituto comprensivo statale San Mauro Marchesato

L’allievo nell’arco del triennio ha evidenziato un eccellente grado di maturità comportamentale. Sempre desideroso di apprendere ed approfondire nuove conoscenze in tutti gli ambiti disciplinari, ha profuso un impegno lodevole nello studio, proponendosi come modello esemplare di serietà e di disponibilità verso tutti i compagni, pervenendo ad ottimi risultati culturali.


Bruno Rosario

istituto tecnico nautico statale “Mario Ciliberto” Crotone

Allievo serio e partecipe, si è distinto per il senso di responsabilità, la capacità di mediazione e di dialogo con i compagni di classe, la disponibilità e la fattiva collaborazione per la realizzazione delle attività curriculari ed extra curriculari. Spesso additato ad esempio dai suoi stessi compagni, si è distinto per il profitto in tutte la discipline.


Caputo Romilda Elena

istituto comprensivo statale Rocca di Neto

Alunna diligente, disponibile, educata, eclettica. Il volersi confrontare continuamente con più aspetti del sapere ha contraddistinto la sua persona favorendone una formazione completa sul piano culturale e una maturazione umana ricca di valori, di senso di responsabilità e di rispetto nella vita di relazione


Ciligot Marta

scuola media statale “Giovanni XXIII” Crotone

Il suo processo di formazione culturale è stato caratterizzato da una continua e attenta applicazione, abbinata ad un alto senso di responsabilità e di apertura al dialogo educativo. Fortemente motivata, ha sempre curato il suo impegno scolastico, ampliando ed arricchendo le conoscenze in suo possesso che spaziano e si completano in modo eccellente in tutti i settori del sapere. Curiosa intellettualmente, pronta a cogliere stimoli diversi, serena ma decisa nelle scelte, disponibile alla collaborazione con gli altri, ha dimostrato in modo lodevole maturità di comportamenti nelle attività scolastiche ed extra-curriculari.


Citera’ Valentina

istituto comprensivo statale Strongoli

Alunna seria, riflessiva, responsabile e rispettosa, ha partecipato a tutte le attività didattiche con interesse ed impegno lodevoli. 

Nel corso degli studi si è distinta per la sua autonomia operativa, evidenziando notevoli capacità di osservazione e rielaborazione personale dei contenuti. Ciò le ha permesso di conseguire una preparazione consapevole e completa.


Como Elena

Istituto prof. statale servizi commerciali, turistici e della pubblicita’ “Sandro Pertini” Crotone

Allieva seria, matura e responsabile, dotata di buone capacità critiche ed espositive, ha studiato con impegno costante ed ha approfondito i contenuti, mostrando interesse per tutte le discipline. Attenta ai problemi della classe ha sempre dato il suo contributo al dialogo educativo. Brillante il suo curriculum.


Curcio Giada

istituto comprensivo “Verzino”

L’alunna si è distinta nell’assolvere i propri doveri scolastici, dando prova di serietà e di responsabilità. La progressiva crescita culturale e lo sviluppo delle sue capacità confermano la positività del suo interesse e del suo impegno. L’eterogeneità del suo saper fare ne riflette pienamente attitudini e potenzialità


Dardani Maria Teresa

liceo scientifico statale “Filolao” Crotone

Il percorso formativo dell’alunna presso questo Liceo, si connota per l’andamento costante ed uniforme per quanto attiene

All’attenzione,all’interesse, alla diligenza nello studio e al comportamento responsabile. Ha sempre partecipato alle lezioni

in modo attivo ed efficace, perché motivata da uno spiccato interesse in ogni ambito disciplinare per il possesso e la

padronanza della variegata gamma dei paradigmi culturali.


Facente Felisia

istituto comprensivo statale “Roccabernarda”

Bene inserita nel contesto Scolastico, di cui si sente parte attiva, l’ alunna Facente Felicia ha sempre partecipato con entusiasmo al dialogo educativo, distinguendosi per continuità d’ impegno,diligenza e serietà applicativa. Apprezzabili sono le doti d’ intuizione e di riflessione, le capacità espressive e comunicative, l’ autonomia operativa.

Ottima la maturazione globale.


Francesco Falbo, con due amici, premiato per la Direzione Didattica II Circolo "Rosmini" di Crotone. Foto Rosario Rizzuto


Falbo Francesco

direzione didattica statale II circolo “Rosmini- A. Frank” Crotone

Si contraddistingue per le sue eccezionali doti morali, intellettive ed umane. Francesco ha costruito uno speciale rapporto con i compagni e le compagne, grazie e insieme ai quali è riuscito a sviluppare l’autostima, la solidarietà e la fratellanza.

Spinto da un’incessante curiosità dell’apprendere, stimolato

continuamente dalla voglia di migliorarsi e pervaso da uno strenuo senso del dovere ha intessuto, con i docenti, un rapporto unico ed irripetibile


Fico Maria Grazia

scuola media statale “G. Marconi” Petilia Policastro

L’alunna, coscienziosa e responsabile, ben inserita nella classe e rispettosa verso i docenti, ha partecipato a tutte le attività con interesse ed impegno lodevoli. Nel corso del triennio si è distinta per la sua autonomia operativa, evidenziando notevoli capacità di osservazione, comprensione e rielaborazione personale delle tematiche affrontate. Ciò le ha permesso di conseguire una preparazione completa e consapevole in tutte le discipline di studio e di diventare un positivo punto di riferimento per i compagni verso i quali ha sempre dimostrato grande rispetto e disponibilità


Gerbasi Alessia

istituto comprensivo statale “V. Alfieri” Crotone

Serietà ed equilibrio, sensibilità e dolcezza di carattere, delicatezza nei rapporti con gli altri animano costantemente la sua condotta scolastica.

La passione per lo studio, inteso come strumento privilegiato di formazione umana e culturale, gli interessi molteplici, la curiosità nella ricerca e l’autonomia organizzativa le hanno consentito di esprimere un iter scolastico lusinghiero e degno di lode.


Iannotta Lorenza

liceo ginnasio statale “Pitagora” Crotone

Seria e responsabile, ha ottemperato ai suoi impegni scolastici mettendo in mostra un interesse vivo e costante e maturando ottime competenze in tutte le discipline. La sua preparazione, completa ed approfondita da molteplici interessi e da una non comune vivacità culturale, è ulteriormente perfezionata dall'attiva e proficua partecipazione a vari progetti scolastici extracurriculari.

Le sue spiccate doti intellettive, accompagnate da una profonda sensibilità umana, le hanno sempre consentito di raggiungere risultati eccellenti.


Lamanna Roberta

istituto comprensivo statale “Cicco Simonetta” Castelsilano

L'alunna, timida e riservata, estremamente educata e corretta nei rapporti interpersonali, si è distinta per le sue ottime capacità, per l’impegno, per la disponibilità con i docenti e per la solidarietà con i compagni. Il suo metodo di studio è diventato sempre più organico e razionale e le sue capacità di comprensione si sono ampliate in modo soddisfacente soprattutto per le buone qualità di rielaborazione personale e di argomentazione che l’allieva possiede. Curiosità intellettuale e volontà di apprendimento la guidano nel lavoro scolastico con la determinazione di chi vuol non solo apprendere, ma anche avere un riscontro alle proprie idee e alla propria opinione .


Lazzaro Emilio

Liceo Scientifico Statale “Raffaele Lombardi Satriani” Petilia Policastro

Allievo serio e responsabile, si è distinto dall’inizio del percorso liceale per l’impegno e la partecipazione palesati durante le attività curriculari. L’amore per lo studio e il forte senso del dovere hanno contribuito al raggiungimento di ottimi risultati. Sotto il profilo umano, il discente ha saputo istaurare un proficuo dialogo educativo con i docenti e sinceri rapporti di amicizia con il gruppo classe. Inoltre, se ne sottolinea la capacità di rielaborare in maniera critica ed autonoma le conoscenze acquisite nelle diverse discipline.


Leone Debora

istituto comprensivo statale Belvedere Spinello

L’alunna ha sempre evidenziato un comportamento corretto e responsabile con docenti e compagni.

Dotata di buone capacità logiche, rivela sicurezza nelle conoscenze che esprime ordinatamente, utilizzando in modo appropriato i linguaggi specifici e avvalendosi di un metodo di lavoro proficuo.


Leonini Giusy

istituto statale d’ istruzione superiore “i.p.s.s.a.r.” Le Castella

L'allieva ha dimostrato interesse, impegno e partecipazione attiva al lavoro scolastico, consolidando le sue competenze ed abilità. Disinvolta e concisa nel linguaggio orale, sa comunicare con chiarezza ed efficacia. Sempre pronta ed attenta ai problemi altrui, si è adoperata per essere un valido aiuto per tutti. I suoi interessi si sono allargati come le conoscenze ed abilità che è riuscita a conquistare.


Michele Lettieri vincitore del premio Rotary per l'Istituto Comprensivo di Scandale. Foto Rosario Rizzuto


Lettieri Michele

istituto comprensivo statale Scandale

Alunno educato, serio e responsabile, pronto ad arricchire la sua personalità non solo a livello cognitivo, ma anche umano e sociale. Nel corso del triennio ha dimostrato un impegno lodevole ed è riuscito a rielaborare in modo personale i contenuti studiati, per cui è pervenuto ad un alto livello di maturazione globale.


Levato Katya

istituto comprensivo statale Savelli

Ha maturato comportamenti positivi ed ha partecipato attivamente ad ogni attività proposta. Le sue valide capacità di analisi e di sintesi, il suo metodo di studio ordinato e preciso, il suo impegno regolare le hanno consentito di raggiungere un grado di maturità completo in tutte le aree disciplinari


Lorenzano Mariangela

istituto d’arte “E. Santoni” Crotone

Sostenuta da una notevole volontà, ha partecipato con assiduità alle attività didattiche denotando grande senso di responsabilità e mantenendo sempre un comportamento civile, corretto ed esemplare.

Dotata di notevole sensibilità, è sempre stata un riferimento per i compagni dai quali è sinceramente stimata ed apprezzata e verso i quali ha sempre dimostrato grande disponibilità.

L’impegno costante profuso nello studio le ha consentito di raggiungere una ottima preparazione in tutte le discipline.


Madia Maria Francesca

Istituto comprensivo statale Cotronei

Mostra spiccate capacità di analisi e sintesi nell’elaborazione del pensiero. Affronta e risolve i problemi che le si pongono anche quando essi richiedono uno sforzo notevole. Possiede ottime capacità linguistiche ed enuclea il suo pensiero in modo articolato ed approfondito. Il comportamento è socievole e pacato. Accetta di buon grado consigli, ma li valuta prima di accettarli mostrando maturità e spirito critico.


Marino Elvira

liceo scientifico statale “Ilio adorisio” Ciro’

Alunna intelligente seria e responsabile, ha costantemente seguito le lezioni con interesse ed impegno ed ha sempre evidenziato ottime capacità espositive e rielaborative.

La sua partecipazione al dialogo educativo è stato arricchito da personali contributi, frutto di una preparazione ben assimilato ed organicamente strutturata.

Ha saputo avvalersi di un efficace metodo di studio che ha consentito di pervenire ad ottima preparazione.


Marino Vincenzo

circolo didattico statale “Abate Fabio Di Bona” Cutro

Vincenzo, nei cinque anni della Scuola Primaria, ha dimostrato lodevole interesse per tutte le discipline, mettendo in evidenza ottima intuizione e rapidità nell’apprendimento. Il suo metodo di lavoro è personale e curato ed esprime maturità, coerenza e responsabilità nell’assumere, eseguire e portare a termine gli impegni. Nel gruppo svolge un importante ruolo di animazione e di stimolo; è leale e rispettoso e costituisce un punto di riferimento positivo per gli altri. In famiglia apporta, spontaneamente, un contributo molto importante nell’aiuto ai nonni disabili.


Muto Francesco

Istituto Comprensivo “Di Bona” Cutro

L’alunno, nell’arco del triennio, ha seguito le attività programmate in modo continuo. Possiede apprezzabili capacità logiche ed un sicuro bagaglio culturale che dimostra di sfruttare con competenza e chiarezza espositiva, utilizzando, nel contempo, in maniera appropriata i linguaggi specifici delle varie discipline. Ragazzo molto riservato, responsabile e maturo, sempre corretto sia nei confronti dei compagni che degli insegnanti, disponibile e collaborativo ha conseguito anche un buon grado di socializzazione.


Napoli Claudio

istituto comprensivo statale “Cicco Simonetta” Caccuri

L’alunno diligente, maturo e dotato di un forte senso di responsabilità ha collaborato produttivamente con insegnanti e alunni apportando un contributo costruttivo e personale alla buona riuscita dell’attività didattica ed educativa. Aperto al dialogo, al confronto con gli altri, generoso e altruista è riuscito a raggiungere lodevoli risultati in ogni disciplina accrescendo maggiormente le sue già notevoli potenzialità acquisendo un metodo di studio autonomo, sicuro e razionale. Dotato di un forte spirito di dedizione e di abnegazione riesce ad ottenere ottimi risultati anche nell’extra scuola dove manifesta un impegno ugualmente partecipe, profondo e responsabile.


Nicoscia Antonella

direzione didattica statale 4° distretto scolastico – 1° circolo Isola capo Rizzuto

L’alunna, seria, corretta e responsabile, ha partecipato a tutte le attività scolastiche ed extrascolastiche con vivace interesse. Si è applicata allo studio delle varie attività proposte con costanza e impegno, evidenziando le sue buone capacità intellettive, migliorando ulteriormente e perseguendo ottimi risultati.


Oliverio Fedele

istituto statale d’ istruzione superiore “I. T. C.” Cutro

L' alunno ha dimostrato, in tutto il suo percorso didattico ed educativo, forte interesse e grande partecipazione al lavoro scolastico impegnandosi costantemente nello studio. Spigliato nel linguaggio orale e con ottime competenze in quello scritto, comunica con chiarezza anche nelle lingue straniere. Sempre disponibile verso i compagni e i docenti, ha raggiunto eccellenti conoscenze e abilità grazie anche a notevoli capacità logico-deduttive. 


Passarella Ilaria

Istituzione scolastica statale V Circolo “Ernesto Codignola” Crotone

Alunna educata, garbata, diligente. Segue con attenzione ed interesse tutte le attività scolastiche poiché fortemente motivata all’apprendimento di nuovi saperi. Ben inserita nel gruppo classe, rispettosa delle regole, interagisce apportando contributi personali e validi. L’applicazione allo studio è sempre costante; porta a termine i compiti affidabili con sicurezza, proprietà di linguaggio e originalità che la connotano.


Prantera Giovanna

istituto comprensivo statale “G.T. Casopero” Ciro’ Marina

Alunna dolce e sensibile, rispettosa dei ruoli, sa porsi in armonia ed equilibrio con docenti e compagni. Dimostra un grande senso di responsabilità e lealtà e partecipa con entusiasmo ed impegno costante a tutte le attività scolastiche. Sa esprimere con rispetto idee coerenti sostenendo la conversazione con un linguaggio che si adegua ad ogni contesto diventando semplice e diretto o ricco ed elaborato.

Su queste basi ha raggiunto un ottimo profitto in tutte le discipline


Riolo Simone

istituto tecnico statale per geometri “E. Santoni” Crotone

E’ un alunno assiduo e puntuale, costante nello studio, attento ed interessato in classe, dotato di buone capacità intellettive e di senso di responsabilità.

Si è dimostrato sicuro, maturo, originale, riflessivo e socievole, ben disposto a lavorare nei gruppi di progetto. Riferimento per i compagni di classe, dai quali riceve fiducia e stima, per la sua naturale attitudine a facilitare e promuovere positivi rapporti umani. Ha rappresentato la scuola a livello nazionale in: manifestazioni su sicurezza, legalità e sport, competizioni di matematica, gare tra istituti tecnici, concorsi, progetti e stage.


Rizzo Giusy

istituto omnicomprensivo statale “Adorisio” Cirò

L’allieva, matura, riflessiva e pienamente responsabile nel comportamento, ha sempre evidenziato impegno e partecipazione costanti. Si e’ particolarmente distinta per la disponibilita’ verso i compagni e le notevoli capacita’ di rielaborazione dei vari contenuti disciplinari. Ha raggiunto un’ampia maturazione di capacita’ intuitive e logico-operative Ed e’ sempre apparsa interessata e pronta ad ampliare con ricerche personali le sue conoscenze.E’ pervenuta a validi livelli cognitivi e formativi.


Rizzuti Patrizia

Scuola Media Statale “Don Matteo Lamanna” Mesoraca

Ha assunto nei confronti della scuola un atteggiamento molto positivo, rispettando le regole e dimostrandosi educata e rispettosa verso i docenti e il personale scolastico. Ha stabilito un rapporto di affetto e collaborazione verso i compagni di classe ponendosi sempre con umiltà e disponibilità specialmente con i più svantaggiatI. Ha studiato con impegno costante tutte le discipline non trascurando nessuna occasione per approfondire e completare le conoscenze con ricerche personali accurate e scrupolose che hanno contribuito a migliorare il suo livello culturale.


Roberto Leonardo

istituto tecnico industriale statale “Guido Donegani” Crotone

Lo studente ha acquisito la capacità di apprendere evidenziando una costante e positiva evoluzione sia a livello comportamentale sia in quello cognitivo . Comunica utilizzando i diversi linguaggi con efficacia e precisione . Le sue conoscenze sono approfondite e coscientemente utilizzate . E' consapevole di vivere in una realtà complessa di cui possiede chiavi di lettura , di interpretazione e spirito critico . Si orienta di fronte a possibilità diverse e mantiene con responsabilità le scelte fatte . E' capace di stabilire relazioni chiare , dirette e corrette con se stesso , con l'altro e con la realtà . Buona la partecipazione al funzionamento del gruppo classe , scrupoloso il rispetto dell'ambiente , delle regole di classe e del regolamento d'istituto .


Romeo Maria Giovanna

istituto istruzione superiore “G. Gangale” Cirò Marina

L’Allieva è dotata di una personalità ben definita, creativa, originale con una mentalità aperta e libera da pregiudizi, ma molto sensibile . Ha dato prova di disponibilità e generalità e si è impegnata nello studio, elaborando i contenuti sempre in maniera personale.


Francsco Rota, originario di Scandale, con papà e mamma, premiato per l'Istituto Comprensivo n°. 1 (Don Bosco) di Cirò Marina. Foto Rosario Rizzuto


Rota Francesco

Istituto Comprensivo Statale N°. 1 Cirò Marina

Molto rispettoso, leale e disponibile alla collaborazione, ha sempre partecipato con vivo interesse alle attività distinguendosi per le ottime capacità intuitive, critiche, di analisi e sintesi.L'impegno costante e tenace, il grande senso di responsabilità, gli interessi molteplici, l'autonomia organizzativa gli hanno consentito di raggiungere, nel corso del triennio, un ottimo livello di formazione.


Scalzi Angelo

istituto statale d’ istruzione superiore “i.p.s.a.a.” Cutro

Giovane di carattere riservato e riflessivo, si è fatto notare sopratutto per le buone capacità logiche ed espositive grazie alle quali ha sempre ottenuto risultati positivi in tutte le discipline. Infatti in un contesto sociale ed educativo come la scuola di oggi, in cui sono sempre più frequenti atteggiamenti aggressivi e segni di disagio, la condotta dell'alunno può essere considerata un modello positivo di comportamento per la serietà, la correttezza, il senso di responsabilità e solidarietà, a cui va aggiunto il rispetto verso i docenti e i propri compagni. 


Scida Miriam

Scuola Media Statale “Alcmeone” Crotone

Matura e responsabile, l’alunna ha partecipato nel corso dell’intero triennio con vivo interesse conoscitivo alle diverse attività proposte, curriculari ed extracurriculari, potenziando gradualmente abilità e conoscenze disciplinari. L’impegno costante e il metodo di studio adeguato le hanno permesso di pervenire ad una completa e organica preparazione generale. L’alunna ha inoltre evidenziato spiccate capacità logico-matematiche ed ottime conoscenze informatiche che le hanno permesso di partecipare in modo attivo, personale e originale alla vita della scuola, proponendosi come elemento sollecitatore per i compagni e per gli stessi docenti.


Scida Riccardo

Istituzione scolastica statale IV Circolo Crotone

Disciplinato e ben inserito nella classe, ha seguito le attività didattiche con assiduo interesse e partecipazione attiva profondendo nello studio un costante impegno, che unito ad un efficace ed autonomo metodo di studio, gli ha permesso di conseguire un ottimo livello di conoscenze e un utilizzo appropriato dei linguaggi e degli strumenti operativi delle varie discipline.


Scutifero Maria

istituto comprensivo statale “Casabona”

Il suo naturale riserbo si traduce in un fare silenzioso, perseverante e consapevole.

Le sicure doti intellettive, la motivazione allo studio, il forte senso del dovere le consentono di raggiungere apprezzabili traguardi cognitivi e sociali.


Torchia Giuseppe

istituto comprensivo statale “Cicco Simonetta” Cerenzia

Alunno serio e diligente, ha dimostrato molto interesse per lo studio. Durante le attività didattiche ha prestato molta attenzione ai contenuti delle varie discipline approfondendo gli argomenti trattati ed evidenziando spiccate capacità di riflessione e di analisi critica. Ha costantemente potenziato le conoscenze di base, molto valido il suo metodo di studio. E’ riuscito a stabilire ottimi rapporti relazionali, con un comportamento assai corretto sia verso gli insegnanti che verso i compagni aiutando spesso anche quelli in difficoltà.


Tricoli Emmanuele

istituto comprensivo statale “Maria G. Cutuli” Crotone

Ha manifestato, nel corso del triennio, eccellenti capacità intuitive e competenze in tutte le discipline scolastiche e nelle attività extra-curriculari alle quali ha sempre partecipato con assiduità ed entusiasmo.

Si è altresì distinto per le sue notevoli doti di sensibilità, umiltà, senso del dovere e disponibilità nei confronti dei compagni e dei docenti.


Turano Eleonora

istituto comprensivo statale Pallagorio

Educata attenta ed interessata allo studio di tutte le discipline. Ha partecipato in maniera costruttiva alle attività scolastiche e si è impegnata con determinazione nella sistemazione logica delle conoscenze acquisite. Ottimo è il suo livello di formazione.


Varano Giuseppina Pia

direzione didattica statale “ X circolo” Crotone

Alunna coscienziosa e responsabile, dal carattere aperto e socievole, sempre disposta alla collaborazione. Dimostra fiducia nei propri mezzi, autonomia di giudizio e capacità di riflessione. Si pone verso lo studio con spiccato interesse ed accoglie con entusiasmo ogni iniziativa. Sa utilizzare le conoscenze acquisite e si esprime in modo chiaro, corretto e appropriato.


Vercillo Angela

liceo linguistico sperimentale “satriani” Mesoraca

L’alunna frequenta con assiduità, adempiendo alle consegne in maniera puntuale e continua. Segue con interesse le proposte didattiche e svolge un ruolo propositivo all’interno della classe. È sempre corretta con i compagni e con il personale della scuola. Presenta un ottimo livello di rielaborazione critica delle conoscenze acquisite. Si esprime in modo sicuro ed appropriato e sa formulare valutazioni critiche, che le permettono autonomia operativa e presa di coscienza del percorso formativo.


Vona Cassia

direzione didattica statale “III circolo” Crotone

Il suo impegno è costante e perseverante .

E’ dotata di ottime capacità comunicative e la sua espressione,sia scritta che verbale ,è soggettiva,valida,chiara ed efficace. Si caratterizza per l’ampio orizzonte di interessi e conoscenze. Attenta e disponibile,i suoi interventi,nelle varie attività scolastiche,sono sempre pertinenti.


Zizza Sharon

istituto professionale statale industria artigianato Crotone

Ha dato prova di disponibilità e generosità e si è impegnata nello studio, elaborando i contenuti sempre in maniera personale. Dotata di notevole sensibilità, è sempre stata un riferimento per i compagni dai quali è sinceramente stimata ed apprezzata e verso i quali ha sempre dimostrato grande disponibilità.
 

La sala in piedi, al Pucciarelli-D'Afflitto, durante l'esecuzione degli inni. Foto Rosario Rizzuto

Il primo articolo su Il Crotonese di Cristiana Rizzuto

Sul numero 55 de Il Crotonese di Giovedì 13 Maggio 2010 un'altra, si spera, futura giornalista scandalese ha debuttato con il suo primo articolo.
Si tratta di Cristiana Rizzuto, ragazza dolcissima, di cui non si possono che tessere le lodi.

Cristina, infatti, frequenta la Quarta D del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone e i suoi voti si aggirano tra il 9 e il 10, insomma una delle ragazze più brave del "Filolao" e di cui di certo sentiremo parlare.
Con la speranza che Cri continui a scrivere per il Crotonese finisce anche la mia ricerca di qualcuno/a che potesse collaborare con me per portare Scandale sulle pagine del più letto e più venduto giornale del Crotonese anche se c'è sempre spazio anche per nuovi collaboratori del Crotonese non miei.

Rinnovo i migliori auguri a Cristina e vi lascio con la versione originale del suo pezzo:

L'articolo di Cristiana Rizzuto sul Crotonese. Testata. Clicca x ingrandire.

SCANDALE - Domenica 9 maggio 2010, alle ore 17.30, presso il salone “Bella Blu”, sull’ex Strada Statale Scandale-San Mauro Marchesato, si è tenuta la seconda edizione del premio solidarietà sociale “don Renato Cosentini”, istituito dalla Banca di Credito Cooperativo di Scandale in memoria di don Renato Cosentini, che per oltre mezzo secolo è stato non solo la guida spirituale, ma anche un grande protagonista del sociale del paese.

Ad aprire la manifestazione è stato un filmato di Claudio Scalise, della Pro Loco di Scandale, proiettato per rinnovare il ricordo del parroco, di quanto egli abbia fatto per il paese di Scandale: davvero commoventi le immagini che narrano la storia di un Santo uomo che ha sofferto molto di fronte all’ingratitudine umana, alla quale ha risposto sempre con l’amore e carità; un uomo che non può essere dimenticato, la cui luce non può che restare accesa nella memoria di quanti l’hanno incontrato.

L'articolo di Cristiana Rizzuto sul Crotonese. Firma. Clicca x ingrandire

La Bcc di Scandale ha sentito e raccolto il bisogno di rendergli omaggio, ricordandolo ogni anno con questa manifestazione. La nobile iniziativa è stata egregiamente presentata dalla presidentessa della Pro Loco di Scandale Teresa De Paola, sempre partecipe agli eventi sociali e alle manifestazioni culturali del paese. Ha preso poi, la parola il presidente della Bcc Iginio Carvelli, il quale ha spiegato l’obiettivo del premio. “L’istituzione del premio – ha affermato Iginio Carvelli – nasce dalla forte convinzione che investire nella cultura e nel sociale, sia la strada migliore per rimanere ancorati al patrimonio del Credito Cooperativo”.

La banca deve quindi essere il motore di avvio dello sviluppo economico, sociale e culturale del paese, il punto di riferimento e il sostegno dei giovani che saranno i protagonisti del futuro. Il premio va, quindi, a persone fisiche o giuridiche che si sono distinte nel campo della cultura, della solarità sociale, della legalità e hanno quindi contribuito alla crescita umana e socio-culturale della Calabria.
E’ seguito l’intervento del Presidente della Camera del Commercio, Roberto Salerno, che dopo aver salutato e ringraziato il Presidente Iginio Carvelli per l’invito, ha elogiato la Banca di Scandale, sempre pronta a rispondere alle iniziative, perchè sensibile ai bisogni del territorio, e l’intervento di Monsignor Francesco Lonetti che ha portato gli omaggi del Vescovo Domenico Graziani, assente alla manifestazione.

La premiazione è continuata con la consegna del primo premio, assegnato al Teatro Stabile di Calabria, fondato nel 1999 da Geppy Gleijeses, che è stato direttore artistico del teatro nazionale di Milano dal 1993 al 1999.
L’obiettivo del Teatro Stabile è quello di creare delle sinergie con le realtà regionali già esistenti cercando di creare degli sbocchi occupazionali agli artisti calabresi operanti nel settore e che da sempre sono costretti ad emigrare, alla ricerca di un lavoro, considerata la totale assenza di un centro di produzione teatrale in loco.
Una dimostrazione del lavoro della compagnia teatrale è stata data da una giovane e promettente attore, Francesco Sgrò, che si è esibito con un monologo tratto dal “Dottor Divago” di Stefano Benni.
La seconda sezione del premio è riservata ai figli dei soci e dei clienti della banca.

Cristiana Rizzuto (terza da sx nella seconda fila) con un gruppo di amici. Foto da Facebook

Sono stati premiati i giovani che si sono impegnati negli studi e hanno raggiunto con un’alta  valutazione i traguardi della licenza media, del diploma e della laurea nell’anno accademico 2007/2008.
Dei neo laureati hanno ricevuto il premio: Pingitore Fedele, dottore in Economia Aziendale, Franco Antonio, dottore in Scienze letterarie, Mauro Giuseppe, dottore in Architettura.
Tra i diplomati sono stati premiati: Galasso Elisabetta e Lidonnici Rosangela, che hanno conseguito la maturità classica e Antonio Ritelli, che ha conseguito la maturità scientifica.
Tra i laureati vanno inoltre i riconoscimenti ad altri ragazzi: Coriale Caterina, dottoressa in Lettere e Filosofia, Fiumara Gianmarco, dottor in Economia delle Imprese, Lidonnici Francesco, dottor in Tecnico Radiologo.

 

Tra i diplomati altri riconoscimenti sono andati a: Carvelli Matteo, diploma Istituto Professionale, Pingitore Francesco, diploma Tecnico Industriale, Trivieri Cinzia Rosita, diploma Tecnico Commerciale.
Un ultimo premio è andato ai giovani promettenti che hanno conseguito la licenza media con la massima valutazione: Perri Antonio, Pingitore Ippolito Emanuele, Brescia Silvana, Manchinelli Fabiola, Raimondo Antonio, Garofano Martina, Lucanto Ilenia, Coniglio Marica e Marino Teresa. La manifestazione si è conclusa nel migliore dei modi tra i ringraziamenti del presidente Iginio Carvelli, gli applausi dei presenti e le note della violinista Sandra Spina di San Mauro Marchesato, accompagnata alle tastiere dal consorte Franco Pignataro, che ha coronato con la sua musica la splendida giornata.

Cristiana  Rizzuto
 

3^ Categoria Calabrese, Girone E. Papanice, Scandale, Casabona e Altilia: tutte ad un punto tra loro. Domenica 9 ultima giornata

Si può concedere un rigore inesistente al quarto (e non al decimo) minuto di una gara, Papanice – Scandale, classificata a super rischio e per questo spostata allo stadio “Ezio Scida” di Crotone?

L'arbitro Giuseppe Iervasi di Roccella Jonica, sezione di Locri. Notate il fisico asciutto e la gran forma della giacchetta nera. Foto Rosario Rizzuto

C'è riuscito l’arbitro Giuseppe Iervasi di Roccella Jonica, fuori peso forma e sempre distante dall’azione che ha rischiato di rovinare una gara iniziata nel segno dell’amicizia tra giocatori in campo e normali sfottò tra le due, numerosissime, tifoserie.

Per fortuna Santino De Cicco, portiere dello Scandale, ha neutralizzato il tiro dagli 11 metri di Roberto Regalino e la gara è proseguita con regolarità.
Le due squadre si sono equivalse, con alcune occasioni, non clamorose, per parte non andando al di là dello 0 a 0 (stesso punteggio della gara d’andata) che, come i festeggiamenti a fine gara del Papanice hanno confermato, favorisce i ragazzi di Regalino già sicuri di fare un solo boccone, domenica prossima, del San Leonardo di Cutro.

Valentino Castagnino dello Scandale marcato stretto. Foto Rosario Rizzuto

Gara che qualcuno ha già avvicinato alla gara Lazio – Inter di domenica scorsa che tanto sta facendo parlare! Se si riescono a fare certe cose di fronte a milioni di persone immaginate cosa possa succedere in uno stadio pressochè deserto e senza alcun controllo.
Alla faccia della regolarità di un campionato già falsato da una gara, sempre Papanice – Scandale, spostata su un terreno di gioco, l’Ezio Scida di Crotone appunto, non di queste categorie che ha sfavorito la squadra che doveva fare la gara ossia lo Scandale!

E poi, se Papanice – Scandale era una gara a rischio, cosa succederà domenica per Scandale – Casabona? Sarà anche spostata? E per le gare dei Play off? Dove saranno giocate? O è solo il Papanice che è a rischio? Vorremmo delle risposte, dalla Figc, dalla Questura!

Il grande pubblico di Scandale allo Stadio Ezio Scida e il cartellone che ricorda Pino Coriale. Clicca per ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Saranno spostate in altri campi tutte le gare? L’anno prossimo i campionati dilettantistici si giocheranno all’Ezio Scida?
Il precedente creato dalla Figc in collaborazione con la Questura, rischia di finire di rovinare un giocattolo già rotto!

Il pareggio tra Scandale e Papanice accorcia la classifica con ben 4 squadre in tre punti. Potenzialmente oltre a Papanice e Scandale anche Casabona (che ha battuto la Nuova Siberene) ed Altilia Kr (che ha avuto la meglio sul Roccabernarda per 2 a 1 [e non 1 a 0] estromettendola dai play off)  possono ancora aspirare al primo posto anche se tutti sanno come andrà a finire; addirittura, forse per un informazione sbagliata, sul social network Facebook, dopo la gara con lo Scandale, si parlava già di promozione del Papanice: povero San Leonardo di Cutro!!!

Le due squadre Scandale e Ppaanice a centrocampo allo Stadio Ezio Scida di Crotone. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Il Cirò con la vittoria sullo Sporting Crotone, e grazie anche al risultato dell’Altilia, torna in zona play off e, considerato che il Roccabernarda ha finito domenica il proprio campionato in quanto all’ultima giornata riposa, la squadra del presidente Mario Sculco ha conquistato matematicamente l’ultimo posto utile per i play off e dovrà affrontare, negli spareggi, la squadra che arriverà seconda.

La dodicesima giornata di ritorno del girone E di Terza Categoria è chiusa dalle vittorie del Marina di Strongoli sul Real Cotronei e del San Leonardo di Cutro che, nell’anticipo di sabato, ha sconfitto lo Sporting Rocca che sembra destinato a concludere questo campionato a zero punti!

Papanice e Scandale, agli ordine dell'altezzoso arbitro Giuseppe Iervasi di Roccella Jonica, Sezione di Locri, entrano in campo. Foto Rosario Rizzuto


ROSARIO RIZZUTO  

Lo Scandale saluta il Casabona, è secondo da solo e domenica prossima big match promozione col Papanice. Dove si giochera?

SCANDALE                         5
SPORTING ROCCA          0
 
Marcatori: 14’ Antonio Scalise, 46’ De Paola, 51’ Castagnino, 53’ Artese, 89’ Bomparola.
Scandale: Squillace, Chiaravalloti, Bomparola, C. Scalise, Cozza (82’ D. Marazzita II), C. Franco, A. Scalise (38’ De Paola), M. Franco (60’ Crugliano), Castagnino, R. Marazzita, Artese. Allenatore: Drammis.
Sporting Rocca: Comberiati, Iaquinta, Tolomeo, F. Fonte, S. Fonte, Bilotta, S. Seminara, F. Seminara, Labernarda (64’ Giona Bonofiglio), Le Rose (78’ Andreoli), Gaetano Bonofiglio.
Arbitro: Roby Contarino di Crotone.

 Scandale e Sporting Rocca entrano in campo. Foto Rosario Rizzuto

SCANDALE A due giornate dal termine del campionato di Terza Categoria, dopo le vittorie del Papanice e dello Scandale e la sconfitta del Casabona, la lotta per il primo posto sembra essere diventato un discorso a due tra Scandale e Papanice che, quasi come uno scherzo del calendario, si troveranno, una di fronte all’altra, domenica prossima 2 maggio.
A pochi giorni dalla disputa della gara non si sa ancora dove sarà giocata la partita!
Un’assurdità dovuta al fatto che il Papanice pare non voglia giocare al “Luigi Demme” di Scandale, dove ha giocato tutte le proprie partite interne finora, e addirittura qualcuno racconta che la dirigenza del Papanice, stia accampando scuse di ordine pubblico, dopo la tranquillissima partita dell’andata del 24 gennaio scorso quando fu una festa di pubblico sulle tribune dello stadio di Scandale.
Staremo a vedere cosa deciderà la Figc!

Il fantasista dell'Us Scandale Valentino Castagnino. Foto Rosario Rizzuto

Intanto lo Scandale nella giornata della Liberazione si è liberata dell’ultimo ostacolo “facile”, lo Sporting Rocca, prima degli ultimi importantissimi 180 minuti (oltre al Papanice lo Scandale dovrà affrontare il Casabona) che decideranno se i ragazzi di Drammis accederanno direttamente alla serie superiore oppure se dovranno provare a farlo con la coda dei play off.
Comunque andrà a finire, lo Scandale, dato per spacciato dopo poche giornate e non tenuto in considerazione per nulla da alcuni giornalisti presunti esperti del girone, si è reso protagonista di una rimonta che ha del miracoloso ostacolata dalla vittoria negata dall’arbitro Famularo a Casabona e dalla sconfitta in piena zona cesarini, dopo aver colpito una clamorosa traversa alcuni minuti prima, contro l’Altilia! Considerando solo tre punti in più (i due di Casabona e uno con l’Altilia) si farebbero tutti altri discorsi!

Il mio piccolo Alessandro Rizzuto, neo mascotte della squadra nel campo. Foto Rosario Rizzuto

In formazione rimaneggiata: senza De Cicco, Scaramuzzino e Longo infortunati e senza Daniele, Sgarriglia e Domenico Marazzita I squalificati, lo Scandale ha avuto qualche difficoltà all’inizio per superare le resistenze dello Sporting Rocca, squadra arcigna che, senza alcun dubbio, non merita lo zero punti in classifica.
I primi 10 minuti della ripresa, aperti da una formidabile rete di testa del piccoletto De Paola, hanno cambiato volto ad una gara che poteva diventare difficile.
La gara contro lo Sporting Rocca inizia con una leggera supremazia territoriale degli ospiti che giocano senza timori reverenziali e si fanno anche vivi dalle parti di Squillace, degno sostituto di De Cicco.
Al 13’ però gli ospiti rischiano di andare sotto ma la palla danza dalle parti di Comberiati (autore di alcune spettacolari parate) ma non ne vuole sapere di entrare.
Ma i non tanti tifosi locali (forse per la pioggerellina di inizio gara) non devono attendere molto per gioire con la propria squadra: infatti al 14’ Antonio Scalise riceve palla in area, su una punizione battuta in tutta fretta dai locali, sulla destra, salta il marcatore diretto e la piazza nell’angolino dove il portierone dello Sporting non può arrivare.
Finisce quasi un incubo per mister Drammis sempre molto concentrato in panchina.

In tribuna, tra gli altri, il presidente Domenico Marazzita, Santino De Cicco e Giovanni Daniele. Foto Rosario Rizzuto

La rete ha il merito di sbloccare lo Scandale che al 16’ va vicino al raddoppio: palla in area con Antonio Artese che si esibisce in uno stupendo tiro in acrobazia che però il bravo Comberiati toglie da sotto la traversa. Così come respinge al 23’ un altro bel tiro del pimpante Artese. Lo Scandale insiste, cerca il gol della sicurezza ma è ancora Comberiati a negare, questa volta la gioia della doppietta personale, a Scalise volando e togliendo dall’angolino un colpo di testa del centrocampista locale.
Quello stesso Scalise che al 38’ fa arrabbiare mister Drammis che lo toglie senza esitazione mandando in campo il baby De Paola.

Antonio Artese pentito (forse) ed arrabbiato in panchina dopo la sostituzione. Foto Rosario Rizzuto

Il primo tempo si chiude praticamente qui e nessuno, crediamo, può immaginare lo scoppiettante inizio di ripresa.
Al 46’ infatti su un calcio d’angolo di Bomparola salta più in alto di tutti il piccoletto De Paola e di testa la piazza nell’angolino basso alle sinistra di Comberiati e corre a ricevere i complimenti del presidente-giocatore Domenico Marazzita che ha seguito la gara dalla tribuna.

La palla (si intravede sotto le gambe di Valentino Castagnino, numero 9) colpita di testa da Tommaso De Paola finisce in rete. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Al 51’ è Castagnino che si rende protagonista di una discesa delle sue, entra in area e di sinistro la piazza alle spalle dell’estremo ospite. Due minuti dopo tocca ad Artese mettere la parola fine alla gara: riceve palla sul fondo si accentra e da posizione defilata riesce a gonfiare ancora la rete.

Tifosi dello Scandale in tribuna. C'è anche il calciatore Luigi Scaramuzzino, infortunato. Foto Rosario Rizzuto

Al 63’ c’è gloria anche per Squillace che respinge un tiro non facile.
All’82’ entra in campo, per la prima volta in questa stagione, Domenico Marazzita II, finora sempre disponibile nel ruolo di assistente di linea di parte, e alla prima azione va al tiro, alto.
All’89’ caparbia azione di Bomparola che riesce ad andare in rete con la palla che carambola sul palo e poi sul portiere ospite. Ultimo sussulto al 91’ quando Domenico Marazzita stupisce tutti e va vicino alla rete negatagli dal palo!

ROSARIO RIZZUTO

Scandale in festa con Paolo Marra

La Pro Loco di Scandale guidata da Teresa De Paola ci ha abituati a serate e manifestazioni molto belle, ma quanto organizzato sabato 17 aprile ha superato ogni aspettativa.
Innanzitutto la Pro Loco di Scandale, grazie anche alla preziosa collaborazione del Presidente regionale dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia) Demo Martino (presente a Scandale durante alcune fasi della trasmissione), è riuscita a portare a Scandale la trasmissione “Si giri ccu mia te sciali chi via” (la cui nuova edizione è iniziata il 2 aprile) condotta dal bravo cabarettista e comico calabrese Paolo Marra e trasmessa dall’emittente interregionale Video Calabria 8, ma soprattutto ha organizzato, in pochissimo tempo, in modo impeccabile l’accoglienza del conduttore e la scaletta (ossia cosa far vedere di Scandale) del programma.
 

Paolo Marra con la Presidentessa della Pro Loco di Scandale, Teresa De Paola. Foto Rosario Rizzuto

Con la Presidentessa De Paola e tutte le signore, i signore, i ragazzi e le ragazze della Pro Loco e il Vice Sindaco di Scandale, per conto dell’amministrazione, c'erano molti cittadini, sabato mattina, in Piazza San Francesco, nel centro storico del paese, a dare il benvenuto a Paolo Marra e alle telecamere di Video Calabria 8.
Ad accoglierli le magiche note di Pino Carvelli, alla fisarmonica, e Tonio Franco, alla chitarra, che hanno accolto gli ospiti con le note della sigla del programma facendo, come lui stesso ha dichiarato ad inizio registrazione, una bella sorpresa a Paolo Marra.
 
In Piazza San Francesco i soci Pro Loco avevano allestito una lunga tavolata con tantissimi prodotti locali e dolci tipici molto apprezzati dal conduttore Marra che, accompagnato dalla segretaria della Pro Loco, Adriana Scaramuzzino, ha assaggiato il ficundianello (liquore tipico scandalese preparato in occasione della Sagra del Fico d’India di Scandale che si tiene a settembre) affermando candidamente tra l’ilarità generale: “Ma si sente davvero il Fico d’India!” .
 

Il cuoco de 'U Briganti Francesco Aversa prepara i maccheroni d''U Briganti durante la registrazione di una puntata di "Si giri ccu mia te sciali chi via" di Paolo Marra. Foto Rosario Rizzuto

Nella stessa piazza le telecamere di Video Calabria 8 sono entrate nel palazzo storico dei Baroni Drammis, dove si trovano anche mobili di pregio tra cui un tavolino dove sono stati seduti anche Garibaldi e Vittorio Emanuele II, e nella vicina Chiesa dell’Addolorata.
 
Dopo la pausa pranzo presso il ristorante ‘U Briganti di Attilio Riolo, nelle cui cucine è stata registrata, grazie alla collaborazione del cuoco Francesco Aversa, anche la preparazione dei maccheroni d’‘U Briganti, piatto tipico della casa, la troupe si è recata presso l’azienda “La Valle del Biologico” di Salvatore Rota e Filomena Simbari dove sono stati ripresi la mungitura, tutta automatizzata, delle mucche, la preparazione delle mozzarelle e il suino nero di Calabria.
 
Quindi la telecamera dell’instancabile Domenico ha fatto visita ad un artigiano orafo del paese e poi si è recata presso la fondazione Casa della Carità, nelle opere volute e realizzate dal compianto Monsignor Renato Cosentini ed ora dirette da volontario da Iginio Carvelli che è stato intervistato ed ha parlato delle due case famiglia presenti presso la fondazione.
Qui Paolo Marra è stato accolto dalla Banda Musicale “Gaudiosi di Maria” di Scandale diretta dal Maestro Franco Pignataro.
 

Paolo Marra scherza sul campo di tennis di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Prima di salutare Scandale ed i suoi cittadini, alcuni dei quali hanno seguito la registrazione in più tappe, presso la cittadella dello sport di Scandale dove Paolo Marra si è cimentato in alcune scherzose battute a tennis, le telecamere di “Si giri ccu mia te sciali chi via” sono entrate nella casa di Gino Scalise, scrittore e poeta locale, già sindaco del paese, e il presidente per antonomasia di Scandale per via della sua presidenza dell’Azione Cattolica, che ha raccontato la storia di Scandale.
 
Davvero una giornata intensa dalla quale uscirà di certo una bella puntata del seguitissimo programma di Video Calabria 8, puntata che sarà trasmessa venerdì 23 aprile alle 21,00 ed, in replica, domenica 25 aprile alle 16,00.
 

Paolo Marra con un gruppo di fan. Foto Rosario Rizzuto

Inoltre da sabato 24 aprile la puntata di Scandale sarà visibile, e potrà essere votata, anche su internet sul sito www.videocalabria.tv. Il paese che ha ospitato la puntata più votata, sarà teatro della finalissima del programma di Marra e in paese si stanno già attrezzando, interpellando parenti ed amici sparsi in tutta Italia e non solo, affinchè a vincere sia Scandale.
Tutti a Scandale vogliono regalarsi un’altra giornata di festa con Paolo Marra!
 

[Rosario Rizzuto]
 

La benedizione della palme a Scandale

Davvero molto scenografico il momento della benedizione delle palme che si è tenuto a Scadale Domenica mattina intorno alle 10,00 presso l'immagine di Sant'Antonio in via Puccini nei pressi dell'edicola di Pina Tallarico.

Un momento della processione per la benedizione delle palme. Foto Rosario Rizzuto

Nonostante avessi fatto la notte (in discoteca) e fossi impegnato al seggio elettorale come rappresentante di lista, non ho voluto mancare l'appuntamento soprattutto per far qualche foto da farvi vedere (altre foto sono state fatte anche da Cesare Grisi di Scandale-Kr).

Le palme preparate dai ragazzi dell'Azione Cattolica o catechismo insieme con le suore. Foto Rosario Rizzuto

Cliccare qui per accedere alla mia gallery pubblicata su Area Locale visto che Facebook stamane non vuole accettare le mie foto.

Feste dei 100 giorni al Liceo Scientifico 'Filolao' di Crotone

Oggi riposo al Liceo Scientifico "Filolao", dopo tre giorni dedicate alle feste per i meno 100 giorni che mancano per la fine della scuola superiore, oggi ci sarà una pausa in vista del gran finale di domani in cui festeggeranno i Quinti C, D ed I.

Ragazzi con i loro docenti. Clicca per ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Ieri e vantieri comunque, dopo il debutto di lunedì, ancora grandi feste.

Ieri addirittura alcuni ragazzi hanno fatto arrivare a scuola una Limousine e ci sono stati anche dei fuochi d'artificio oltre ai soliti sigari, bottiglie di spumante e rose.

Una classe del Liceo Filolao nella loro giornata dei 100 giorni. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

E poi loro, i ragazzi, vestiti di gran gala, con le ragazze stupende e anche i maschietti che non scherzano.

Ma bando alle parole e godetevi le mie gallery fotografiche:

Ragazzi in festa al Liceo Scientifico Filolao di Crotone. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

I Luminari di Scandale: l'articolo

Un successo di pubblico che è andato al di là di ogni più rosea previsione.

La serata della vigilia di San Giuseppe, durante la quale a Scandale si accendono i Luminari, è stata davvero una gran bella serata.

La novità di quest’anno, in un certo senso, era la prima volta di un Luminario della Pro Loco presieduta da Teresa De Paola e il Luminario di via Resistenza (al quale hanno collaborato molti degli abitanti della zona) ha fatto il botto.

Centinaia e centinaia di persone si sono riversati nell’ex campo da tennis al cui esterno, intorno alle 20,00, come da tradizione, è stato acceso il grande fuoco, per gustare le prelibatezze preparate dalle mai stanche signore della Pro Loco di Scandale.

Luminari Scandale 2010

Mangiare Pro Loco ormai è diventata una tradizione: alla ormai classica Sagra del Fico d’India di settembre quest’anno si sono già aggiunti la Sagra del Maiale a Gennaio ed ora i Luminari e non sappiamo ancora che altre sorprese ci riserverà l’associazione del vice presidente Gianni Scalise nel proseguo dell’anno.

Contemporaneamente al fuoco di via Resistenza (dopo l’accensione del quale suor Giuseppina ha recitato insieme ai bambini ed alle persone presenti una stazione del rosario) ne sono stati accesi altri in altre zone del paese come quello di via Magna Grecia realizzato da Nicola Galasso ed alcuni amici o quello nei pressi di piazza St. Georgen il cui promotore è stato Pino Valente.

Senza dimenticare il Luminario all’ingresso del paese acceso da Sarino Sellaro e quello in piazza  San Francesco realizzato dalla Parrocchia in collaborazione con l’Unitalsi tanto per citare quelli a noi conosciuti.
 

Un Luminario è stato acceso anche nel Villaggio della frazione Corazzo organizzato dall’associazione presente nella frazione scandalese presieduta da Valentino Castagnino il quale, terminata la festa a Corazzo, si è recato in paese, dove ha raggiunto i compagni dell’Us Scandale, al Luminario della Pro Loco, per far festa fino a tardi, un modo anche per festeggiare i successi delle ultime giornate della squadra.

L’Amministrazione Comunale non ha realizzato un proprio Luminario ma ha concesso un contributo di 100 euro ai responsabili di quelli realizzati che ne hanno fatto richiesta.

Luminari Scandale 2010

Alcuni fuochi sono stati più a livello familiare ma visitati da tante persone che si sono fatti il giro di tutti i fuochi presenti in paese, ma in questo 2010 la vera sorpresa è stato quello realizzato dalla Pro Loco.

Di fatto il fuoco dedicato a San Giuseppe alla fine è stato solo un pretesto e il fatto che esso fosse all’esterno dell’ex campo da tennis ha fatto sì che fosse un po’ “lontano” dalle gente in altre faccende affaccendate.

Infatti in via Resistenza le persone sono state attratte dalle tavolate preparate dalla Pro Loco che ha dispensato di tutto e dalla musica di Totò Marino di Mesoraca che ha tenuto la gente in allegria fino ad oltre la una di notte.

Oltre al tradizionale cumvitu (pasta e ceci preparata un po’ piccante), tipico di questa festa, per preparare il quale sono stati usati 20 chili di pasta e 20 chili di ceci, solo al Luminario della Pro Loco, la gente intervenuta (qualcuno pare che non avesse mangiato tutto il giorno per potersi dare alla pazza gioia in serata!) ha fatto fuori 34 chili di spezzatino, 700 panini farciti in vari modi, tanti vassoi di vari prodotti tipici, dolci e frutta a volontà e poi, dulcis in fundo, sono stati preparati dal vivo i crustuli.

E di gente, come dicevamo, ce n’era tanta (addirittura è stato notato anche il sindaco Brescia e quasi tutta la Giunta Comunale di solito restia alle varie manifestazioni organizzate in paese!): abbiamo visto persone arrivate da Crotone, San Mauro Marchesato, Santa Severina, Mesoraca ma la cosa più bella è stata che anche alcuni emigrati sia quelli che lavorano al nord d’Italia ma anche alcuni residenti in Germania sono tornati in paese approfittando di questa tradizione tanto sentita a Scandale.

Inoltre al Luminario di via Resistenza ha collaborato anche la società calcistica dell’Us Scandale (che la presidentessa De Paola ci ha tenuto a ringraziare per quanto fatto) presente quasi al completo sia con i calciatori locali ma anche con quelli provenienti da Crotone con rispettive consorti e figli ed anche il presidente Marazzita, mister Drammis ma anche l’allenatore di due stagioni fa Luigi Villaverde.

Alcuni giocatori e il presidente hanno fatto molto tardi, alcune cronache raccontano che ancora dopo l’una di notte erano nell’ex campo da tennis a cantare insieme con Totò Marino e pare che anche il presidente Marazzita si sia fatto prendere dalla vena canora.

Totò Marino è stato molto bravo e seguito, ad un certo punto sono arrivati in piazza alcuni componenti della Pro Loco, alcuni bambini e alcuni ragazzi ospiti a Villa Condoleo, vestiti in abito tipico che si sono messi a ballare (seguiti anche dalla presidentessa De Paola) animando la piazza mentre più tardi un bambino, Nico Bitonti, ha cantato, ricevendo molti applausi, una canzone dello stesso Marino conosciuto da molti in paese.

Luminari Scandale 2010

Insomma tanto sano e buon divertimento.


Ma anche negli altri luminari la gente presente si è divertita.

Al Luminario di via Magna Grecia, dal quale si godeva una vista sublime, con Santa Severina illuminata (da Scandale si vede ad occhio nudo il castello) e tutti i paesini sul quel versante con tanti luci colorate, si sono ritrovati alcuni componenti della Banda “Gaudiosi di Maria” di Scandale, alcuni dei quali provenienti anche da altri paesi insieme con il loro maestro Franco Pignataro di San Mauro Marchesato: anche qui mangiare a volontà e sul finire crustuli per tutti.

Molto caldo il Luminario realizzato da Pino Valente con mangiare e dolci per tutti e alcuni presenti che si sono divertiti col Karaoke.

All’ingresso del paese, arrivando da Crotone, ha fatto bella mostra di sé il fuoco realizzato da Sarino Sellaro ed altri amici al quale hanno aderito un centinaio di persone: segnalate alcune presente anche da San Giovanni in fiore con alcuni musicisti che hanno animato la serata.

Il nostro giro, prima di tornare al Luminario della Pro Loco, è terminato in piazza San Francesco: qui la gente si è divertita con la musica del neonato gruppo locale “The Kings (composto da sette ragazzi di Scandale: Vincenzo Carvelli, Filippo Liberti, Salvatore Lucà, Giuseppe Pallone, Ippolito Pingitore, Marco Pingitore e Salvatore Pingitore) nella caratteristica piazza che ha come sfondo la chiesa dell’Addolorata e il palazzo dei Baroni Drammis.

Luminari Scandale 2010 kings

Una festa speciale per Scandale e per quanti sono intervenuti dai paesi limitrofi, per gli emigrati tornati in paese per l’occasione, in amicizia e fratellanza, lasciando per una sera da parti i problemi di tutti i giorni.

Ci vorrebbero un po’ più spesso serate così!
[Rosario Rizzuto]
* L'articolo è stato pubblicato nell'intera pagina 18 del Crotonese di Sabato 20 Marzo 2010.

E questi alcuni video (la qualità non è il massimo) realizzati al Luminario della Pro Loco:

 

Ragazzi iscrivetevi al Liceo Scientifico Filolao!!!

Se il mio Angelo Valentina fosse rimasta in vita in questi giorni saremmo alle prese con la scelta della Scuola Superiore per il prossimo anno.

Infatti Valentina starebbe frequentando la Terza Media ed entro venerdì 26 di Marzo avrebbe dovuto fare l'iscrizione alla Scuola Superiore.

Se fosse stata brava come il papà in matematica, ma anche se lo fosse stata un po' di meno, io non avrei avuto dubbi a consigliarLe il Liceo Scientifico e quindi gioco forza il "Filolao" di Crotone.

Non lo dico perchè ora ci lavoro ma credo che la preparazione data dal Liceo Scientfico, che tra l'altro era la scuola che avevo scelto io anche se poi l'ho frequenatta solo per due anni e mezzo, sia superiore a quella delle altre scuole.

La riforma Gelmini, che vale per i nuovi iscritti ha di fatto azzerato tutto, eliminando praticamente tutte le sperimentazioni e creando palesi limitazioni e quindi ritengo i ragazzi che stanno frequentando le Terze Medie quest'anno più sfortunati rispetto a quelli che quest'anno sono già in prima perchè hanno avuto la possibilità di scegliere tra varie specializzazioni, ma a qualcuno tocca sempre iniziare le nuove cose.

Non sono molto aggiornato sulla riforma ma sono certo che col tempo la riforma Gelmini sarà perfezionata perchè non è possibile far studiare solo una lingua alle superiori da quest'anno (tra 5 anni, quando anche le classi successive alla prima avranno esaurito il loro corso, che fine faranno tutti i professori di Spagnolo, Francese ecc…?) e quindi col tempo credo e spero che ci saranno novità, ma anche restando così le cose lo Scientifico ha qualcosa in più rispetto ad altre scuole.

E conoscendo la realtà del "Filolao" devo dire che è davvero una bella scuola, con docenti preparati, al momento un ottimo dirigente scolastico e una schiera di Personale Ata all'altezza dei loro compiti guidato da una Dsga preparata e molto umile ed umana.

I locali sono in gran parte ampi ed ariosi, c'è una bella palestra e due campi all'aperto in erba sintetica in cui è possibile praticare molti sport, dalla pallavolo al ping pong, dal calcio alla palla a mano ecc… e assidua è la partecipazione del Filolao ai Giochi Sportivi Studenteschi.

Presenti anche tutti i laboratori previsti: informatica (ben due molto attrezzati), quello di biologia e fisica, un immenso auditorium.

Al Filolao di Crotone esiste un servizio di Counseling, di ascolto per i ragazzi ma anche per i genitori ed il personale che dovessero avere qualche difficoltà o qualche probelma, servizio curato con professionalità  dalla professoressa Carmela Mantegna.

In questi giorni sono stati attivati ben 10 progetti: dall'informatica alla scienza, dall'inglese al teatro segno di una scuola che programma e progetta e guarda avanti.

Cari ragazzi avete ancora 9  giorni per scegliere, io alla Mia Valentina avrei consigliato  ma non imposto il Liceo Scientifcio "Filolao" ed è quello che consiglio anche voi: ISCRIVETEVI!!!

Articolo correlati:

Pallavolo Liceo Filolao – Pallavolo Liceo Pitagora 0 – 3

Le ragazze della Pallavolo del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone ci hanno provato, ma contro le pari età del Liceo Classico "Pitagora" c'è stato poco da fare.
 

La squadra di Pallavolo femminile del Liceo Scientifico "Filolao" di Crotone con il Professor Billa. Foto Rosario Rizzuto

Hanno perso 3 a 0 ma brave lo stesso ragazze…

Alcune foto del match nelle gallery di Area Locale o cliccando qui.

Serata cumbitu di San Giuseppe a Reggio Emilia

Bella serata organizzata dai nostri emigrati a Reggio Emilia.
Preziosa la collaborazione della neo nata associazione "Scandale in Emilia" che ha promosso l'iniziativa.
Serata San Giuseppe a Rweggio Emilia.
Ringrazio Carmine Grisi per avermi fatto condividere questa iniziativa inviandomi oltre 100 foto che potete trovare nella sezione foto sul mio profilo Facebook oppure accedervi direttamente cliccando qui (le foto su Facebook, conoscendo l'Url della gallery, possono essere visualizzate anche da chi non è iscritto su Facebook, anche se non vedo motivi per cui uno non dovrebbe essere iscritto sul Social Network che ha rivoluzionato la rete).

By.Ros Steet View in piazza Pitagora a Crotone

By.Ros Street View sbarca a Crotone.
Piazza Pitagora a Crotone in By.Ros Street View. Foto Rosario Rizzuto
Ecco le foto scattate domenica 28 Febbraio mattina intorno alle 07,30 in piazza Pitagora appunto a Crotone.

Per vedere la gallery cliccare qui.

Parte By.Ros Street View il nuovo servizio di foto in serie del Blog di By.Ros

Piazza De Cardona a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Debutta stamane, con alcune foto scattate ieri, un nuovo servizio offerto dal mio blog a cui ho dato il nome di By.Ros Street View, praticamente una brutta copia dell’ottimo servizio offerto da Google.
Corso Umberto I° a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Nei fatti senza alcuna cadenza (quando mi gira) andrò in giro per il paese scattando foto in serie e pubblicandole sul mio blog in modo che soprattutto gli emigrati (proprio stamane ho trovato su Facebook un messaggio di Giovanna che mi chiedeva alcune foto nuove di Scandale) possano farsi un’idea di come sia il paese in questo momento.
La casa di Antonio Rizzuto a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Spero che il servizio vi piaccia: aspetto consigli, critiche e, se potete, anche qualche complimento!
Finalmente sulla porta del Municipio è stata messa un'indicazione che indica che quello è il Comune di Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Il primo servizio fotografico del By.Ros Street View lo trovate cliccando qui.

Aggiornata la gallary sul Festival di Sanremo 2010

Il Sogno è iniziato: inizia il 60° Festival di Sanremo per Rosario Rizzuto

Da dx Massimo Cervelli, Roberto Gentile e le collaboratrici de Gli Spostati. Foto Rosario Rizzuto
Ieri sera volevo tornarmene a Scandale… stamane alle 05,45 ero nello studio mobile di Radio Rai 2 presente a Sanremo "ospite" della trasmissione radiofonica mattutina "Gli Spostati" (Wikipedia) del regista Roberto, condotta da Massimo Cervelli e Roberto Gentile.
Rosario Rizzuto a Sanremo negli studi mobili di Radio 2 Rai. Foto Francesco
Non ho mai riso tanto, soprattutto nella fascia oraria tra le 06,00 e le 07,30, in vita mia.

Davvero bravi Massimo e Roberto, collaborati da due dolci fanciulle, e credo che da oggi, almeno in questa fascia oraria, tradirò in parte "la mia" Rtl 102,5.

Il viale difronte il Teatro Ariston di Sanremo. Foto Rosario Rizzuto
Avrei tante altre cose da dirvi ma se voglio vivere appieno questa 5 giorni sanremese devo fare carte falsi e riuscire ad avere l’accredito all’Ariston e perciò devo muovermi.

A dopo…

Benvenuti a Sanremo!!! Non so perchè ma mi sembra di essere a Crotone!!! Logicamente in senso ironico!!! Foto Rosario Rizzuto
Vi lascio con la gallery aggiornata delle mie foto, che potete visualizzare cliccando qui.

Domenica sportiva

Nonostante lo Scandale avesse giocato sabato, nell’ormai storica partita contro l’Altilia, i cui strascichi in e post gara hanno portato all’annuncio delle mie dimissioni, la mia domenica 07 Febbraio è stata lo stesso piena di sport anzi di più del solito.
Alcuni dei bimbi dei Primi Calci della polisportiva Giovanile Scandale il relax dopo le partite. Foto Rosario Rizzuto
Infatti in mattinata mi sono recato con la Polisportiva Giovanile Scandale a San Leonardo di Cutro (dove ho rivisto il mio amico Enrico Pedace di Papanice) dove il mio piccolo Alex e altri bambini hanno partecipato ad un triangolare con Papanice e San Leonardo di Cutro.
Un'azione della squadra dei Pulcini sottoporta. Foto Rosario Rizzuto
E per qualche ora ho dimenticato le polemiche e l’assurda vicenda di Tufolo con i bambini dei Primi Calci e quelli un po’ cresciuti dei Pulcini che si sono fatti valere alla grande conquistando due primi posti anche se i Pulcini a pari merito con il San Leonardo di Cutro.

Qui potete vedere le foto di questo triangolare.

Nel primo pomeriggio ho fatto una scappata al "Luigi Demme" per la gara tra Papanice e Real Cotronei e per tifare Real Cotronei, visto che il Papanice è una diretta avversaria dello Scandale in chiave promozione, ma non c’è stato nulla da fare. Troppo forte il Papanice nonostante ho visto giocare bene il Real Cotronei: il tempo di vedere la prima, delle tre reti, di Roberto Regalino, e sono tornato a casa.

Rita Amoruso appena andata a punto. Foto Rosario Rizzuto
Breve pausa e quindi in macchina, dopo una grande opera di convincimento su quella che non mi ascolta, e siamo andati al PalaKrò dove c’era la gara tra Crotone e Cosenza di Pallavolo.
Mia cugina Rita Amoruso
Una delle poche occasioni, visto che di domenica di solito devo seguire lo Scandale, per vedere giocare la mia futura cugina Rita Amoruso, punto di forza della squadra crotonese che ha battuto il Cosenza 3 a 1.
Non sono riuscito a vedere tutta la gara perchè quella che non mi ascolta sull’1 a 0 del primo set ha iniziato a farmi cenno (io stavo facendo le foto vicino al campo) di andarcene.

Una schiacciata di Romina Pioli. Foto Rosario Rizzuto

Le foto (non sono granchè) delle fasi della gara che ho visto le trovate qui.

Questo, invece, il comunicato stampa sulla gara:

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:”";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Poggioverde Crotone: Amoruso R., Capria L., Liviera G., Pesce A., Pioli R., Reale M., Reale S., Stasi R. libero, All. Piero Asteriti

Volley Cosenza: Adamo A., Adamo T., Bruno C., Cinelli F., Crocco A., De Simone R., Di Cirto C., Di Cirto R., Esposito C., Lumare C., Faraga F. libero, All. A. Gradilone  

Arbitro: Piero Sodano di Nicotera  

Crotone – Cosenza 3-1  parziali 25-13  25-27  25-23  25-13

 

Vittoria sofferta quella della Poggioverde Crotone che sfrutta il fattore campo e porta a casa comunque 3 punti fondamentali per mantenere il primato in classifica.

La partita inizia con il Cosenza che soffre le battute del Crotone che appare in grande spolvero, la pausa del campionato non sembra abbia scalfito gli ingranaggi del gioco pitagorico che in poco tempo arriva subito 11-4 e 16-9 dove vengono annullati i time out di mister Gradilone che sembra rinviare la riscossa al 2° set.

Mister Piero Asteriti. Foto Rosario Rizzuto

Il troppo facile del primo set non rassicura mister Asteriti che cerca di metter in guardia le ragazze dalla insidie che potrebbe riservare il nuovo set che vede un Cosenza nettamente cambiato, mentre il Crotone perde la sicurezza, a risentirne è il punteggio che viaggia con equilibrio ma con un piccolo vantaggio per le cosentine capitanate da Adamo, i time out delle 2 squadre sono di riordino delle idee, al Cosenza sul 10-10 risponde il Crotone sul 17-17, fino ad arrivare nella fase calda del set, 22-21 per la Poggioverde, ma è proprio il Cosenza che allunga fino al 24-22 dando l’impressione di chiudere il set, poi la grande reazione del Crotone che annulla i set ball e si riporta in vantaggio 25-24, ma neanche questa è la volta buona, anzi il Cosenza all’ennesimo tentativo di rigiocata trova la soluzione giusta e pareggia il computo dei set.

Un tie break della Pallavolo Crotone. Foto Rosario Rizzuto

Mister Asteriti cerca di svegliare la squadra e riportare la giusta concentrazione, il set riveste un’importanza strategica, il Cosenza crede nelle proprie possibilità e la partita sale di tono, anche il pubblico accorso numeroso si fa sentire, nel Crotone Arianna Pesce entra in una sorta di depressione psicologica, fortunatamente tiene in ricezione consentendo al Crotone di giocare più primi tempi con Laura Capria e soprattutto con Giulia Liviera, alla quasi totale assenza di Arianna Pesce si sopperisce con la vena ancora una volta di Rita Amoruso che si carica la squadra sule spalle e con i suoi attacchi da posto 2 mette in croce la difesa del Cosenza che si vede in svantaggio fino al 22-17, il set sembra saldamente nelle mani del Crotone che sul 24-21 si ferma di blocco, Miriam Reale spesso imprecisa nelle alzate scegli di alzare un primo tempo rischioso a Laura Capria che sbaglia, l’altra palla tocca a Romina Pioli che prende una murata secca e il set torna ad essere in bilico, 24-23, però la giocata è vincente, Reale alza di nuovo per Pioli che questa volta trova la direzione giusta e chiude il set 25-23.

La squadra della Pallavolo Crotone prima di iniziare la gara. Foto Rosario Rizzuto

2-1 per il Crotone, il Cosenza cerca solo nelle prime battute di metter in crisi le giocate del Crotone, il punteggio prende subito la piega giusta fino al 13-7 dove l’allungo definitivo sembra spezzare sul nascere ogni velleità di Adamo e compagne, mister Gradilone effettua 4 cambi ma la sostanza non cambia, il 25-13 finale non fa una grinza, anzi regala il set e la partita al Crotone che continua la sua marcia da capolista solitaria.

Le mie foto del raduno e della gara Scandale – Papanice di ieri.

Alcuni calciatori mangiano al Brigante. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto
Ieri è stata una giornata particolare per i ragazzi dell’Us Scandale che in mattinata si sono radunati presso il Mojitos’ Bar facendo colazione e poi si sono recati nella chiesa dell’Addolorata per assistere alla Santa Messa.

Dopo la Messa pranzo leggero presso il ristorante ‘U Briganti e quindi allo stadio "Luigi Demme" per la partita col Papanice poi terminata 0 a 0.

La fotocronaca di alcuni di questi momenti nella mia gallery cliccando qui.

Dai libri alla vita: al Liceo Scientifico 'Filolao' Enrico Modigliani racconta la sua storia di perseguitato dai nazo-fascisti

Un disegno presente nell'auditorium. Foto Rosario Rizzuto

Aula magna Liceo Scientifico “Filolao” di Crotone: Enrico Modigliani parla del suo passato, delle persecuzioni  naziste e una sala, piena come non mai, lo ascolta attenta e con ammirazione.

Grazie all’impegno della professoressa Cinzia Calizzi e Gloria Pirozzi, in collaborazione con tutti i docenti del dipartimento di Filosofia del citato Liceo nonché della vice dirigente Antonella Folliero, a pochi giorni dalla Giornata della Memoria, è stato organizzato questo interessante incontro per passare dai libri ad una storia di vita vera.

Nell’auditorium è presente anche una rappresentanza di allievi dell’Istituto Superiore “Gravina” accompagnati dal professor Osvaldo Scida.

Dopo l’introduzione della professoressa Antonella Folliero e la visione di uno stupendo e commovente video preparato dai ragazzi della III^ B del “Filolao”, la parola passa ad Enrico Modigliani (consigliere della fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea e fondatore del Progetto Memoria nonché fratello del Premio Nobel per l’Economia del 1985, Franco, scomparso nel 2003) che diventa il centro dell’attenzione.

Enrico racconta la sua storia, di come sia riuscito, con la sua famiglia, a sfuggire alla persecuzioni naziste e fasciste e tutte le angherie subite dagli ebrei in quel periodo, si aiuta con delle immagini, documenti storici come la lettera di licenziamento del padre perché ebreo.

“Sarebbe come se ora il governo facesse una legge nella quale si dice che tutti quelli che hanno gli occhiali saranno licenziati” il brusio dell’auditorium non ha bisogno di commenti.

Enrico calamita l’attenzione dei presenti ed è un’ovazione quando, con commozione afferma, facendo vedere la foto di tutti la sua numerosa famiglia, che se non fosse stato per uan serie anche fortuita di fatti, quella famiglia non ci sarebbe stata.

Enrico Midigliani con gli organizzatori della manifestazione. Foto Rosario Rizzuto

Se non fosse stato per il coraggio di alcune famiglie italiane che hanno rischiato la propria vita per aiutare le famiglie ebree, tante famiglie ebree non ci sarebbero più state.

Famiglie italiane spinte da un amore che va oltre e messo in campo più di quanto, allora, non fece la chiesa cattolica!

Al termine del suo intervento, Enrico Modigliani si mette a disposizione della sala rispondendo a molte interessanti domande poste sia dagli allievi del “Filolao” che da quelli del Gravina”.

Ma non si esaurisce con l’incontro del “Filolao” la presenza di Modigliani a Crotone, infatti "Dalle leggi razziali alla shoah, per non dimenticare…” è il titolo della manifestazione che l’Assessorato alla Pace e Futuro di Crotone, Rosa Maria Romano, ha organizzato e che è incentrato sul dialogo con Enrico che alle ore 10,00 incontrerà nella sala consiliare i ragazzi delle scuole elementari e medie e, alle ore 17,00, la società civile ed i cittadini.

“L’amministrazione Vallone – dichiara l’assessore Rosa Maria Romano – ha proposto agli alunni delle scuole un percorso ‘verso il 27 gennaio’ (giorno della memoria, la ricorrenza istituita dal Parlamento italiano come giornata in commemorazione delle vittime del nazismo, del fascismo e dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati) che inizia con l’incontro con Modigliani, dove potranno conoscere e discutere su eventi che hanno sconvolto le vite di ragazzi come loro”.

La mattina del 22 gennaio, infatti, un alunno per ciascun istituto scolastico proporrà una propria riflessione sull’argomento e dialogherà direttamente con Enrico Modigliani che proporrà la sua testimonianza.

Nel pomeriggio, dopo i saluti del Sindaco, Peppino Vallone, e l’intervento dell’assessore, Rosa Romano, Enrico Modigliani parlerà degli “anni spezzati” che sono una raccolta di testimonianze, tra cui anche la sua, che racconta le storie di quattro ragazzi le cui vite furono travolte dalla leggi razziali, dalla deportazione, dalla shoah: un libro che parla di ragazzi ai ragazzi.

[Rosario Rizzuto]

Tanti auguri Giusy…

Scherza Giusy Alessi invertendo le candeline e diventando un'infante. Foto Rosario Rizzuto
Altra bella serata ieri sera, questa volta al The Maida, grazie all’invito di Tonino Coriale al compleanno della bella Giusy Alessi di Crotone.

Per la prima volta, in queste mie uscite serali, quella che non mi ascolta è venuta con me: non potevo pretendere che si divertisse chissà come ma non mi è sembrata scontenta e, soprattutto, ha capito che non faccio nulla di male.

Rosario Rizzuto con Mimma Ieriti. Foto Francesco Coriale
Un bel compleanno tra amici per brindare ai 30 anni di Giusy, impeccabile come sempre.

Grazie per la bella serata Giusy e ancora auguri per un inizio fantasmagorioco, e con tutto ciò che desideri, di questa tua quarta decade.

Giusy Alessi non si smentisce ed indossa, ma solo sui vestiti, il completino intimo ricevuto in regalo. Foto Rosario Rizzuto
Le foto della serata, oltre che su Facebook, le trovate anche nel mio account personale di Area Locale cliccando qui.

L'Unitalsi fa tombola a Scandale

Una fase della tombolata. Foto Enzo Marino.

SCANDALETra le associazioni più attive durante le vacanze natalizie a Scandale bisogna sicuramente segnalare l’Unitalsi del presidente Nicola Mattace, che si è data da fare parecchio per stare vicino e far trascorre un Natale più bello soprattutto alle persone più svantaggiate.

Doni a Natale e alla Befana per i più piccoli, una cena (della quale il Crotonese ha già raccontato) e una tombolata gli appuntamenti del loro “Natale Insieme”.

Per la tombolata, aperta a tutti, ci si è incontrati a casa di Giuseppe Aprigliano che ha messo a disposizione una sua sala.

Il tutto è stato organizzato alla perfezione con tantissimi premi messi a disposizione da alcuni sponsor, da piccoli oggetti ad attrezzi più costosi ed utili come una aerosol, un trapano, un bellissimo vaso.

Sono stati tanti i giri di tombola fatti e alla fine la somma raccolta, con l’acquisto da parte dei presenti delle cartelle, è stata di circa 500 euro che servirà per saldare in parte le spese sostenute per la cena di Natale che, e non sene capisce il perchè, è stata gratuita per tutti e non solo per le persone in difficoltà.

Le persone presenti alla tombolata. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Un momento, la tombolata, di sano e puro divertimento, con la partecipazione, senza giocare però, di suor Giuseppina e di molti cittadini, tra i quali tanti bambini, felicissimi quando erano loro ad accaparrarsi i premi in palio.

ROSARIO RIZZUTO

Le foto di Rosario Rizzuto all'Atmosfera Disco

Un gruppo di ragazzi alla Discoteca l'Atmosfera. Foto Rosario Rizzuto
La stanchezza si sente ma passa in secondo piano difronte al divertimento della notte appena passata presso la Discoteca l’Atmosfera di Catanzaro.

Come al solito ho scattato qualche foto che potete trovare qui.