Posts Tagged ‘gemellaggio’

Ecco la traduzione degli articoli tedeschi sulla festa del gemellaggio di St. Georgen

Qualche giorno fa, mentre ero a St. Georgen, ho postato le immagini degli articoli usciti sulla pagina di St. Georgen del giornale Sudkurier di sabato 11 luglio 2009 a firma di Nathalie Gobel e Roland Sprich.
Avevo chiesto sul post se qualcuno era disposto a tradurli e poco dopo alla Stadtfest si era fatta avanti Giovanna Marino con la traduzione già fatta.

Giovanna Marino. Foto Rosario Rizzuto

Finalmente sono riusciuto a copiarla e la posto non prima di aver ringraziato vivamente Giovanna.


Da 20 anni St. Georgen e Scandale mantengono la loro Amicizia. E così deve essere anche in futuro. Ieri sera al comune i Sindaci Michael Rieger e Fabio Brescia hanno firmato il patto di rinnovamento e proseguimento del gemellaggio.

A dicembre saranno 20 anni da quando Scandale e St. Georgen si sono riuniti. Al comune è stato firmato il patto sull rinnovamento e proseguimento del gemellaggio.

Insieme alla banda musicale, ci sono 85 ospiti di Scandale.

Più di 100 ospiti, il consiglio comunale, i due vecchi sindaci Günter Lauffer e Wolfgang Schergel, sono stati presenti alla manifestazione.

Quelli che si adoperano per una comunicazione è stato detto dal ministro Fischer, “l’ambasciatore onorario”, come è stato definito da Michael Rieger nel suo saluto che è stato tradotto da Antonia Musacchio.

Molti cittadini di Scandale e St. Georgen mantengono con piacere la relazione con Scandale.

La sala del comune di St. Georgen dove si è svolta la firma del gemellaggio. Foto Rosario Rizzuto

Avere un partner comunale è molto importante: “C’è la miglior base per mantenere una buona comprensione e pace”.

E’ importante che St. Georgen e Scandale vengano sostenuti dai cittadini.

La Stadtfest è la migliore occasione per ringraziare, ha detto Fabio Brescia tradotto da Giovanni Costantino.

Il ringraziamento va ai vecchi sindaci Lauffer e Schergel. Si ringraziano anche le persone che hanno lasciato il loro paese per trasferirsi in Germania.

Proprio per questo motivo che molti italiani di Scandale si sono trasferiti a St. Georgen è stato possibile riunirli.

Fabio Brescia: “Abbiamo imparato tanto insieme e penso che siamo un ottimo esempio per gli altri paesi”.
“Il legame tra Scandale e St. Georgen fa anche parte della storia di St. Georgen – ha ricordato il vecchio sindaco Günter Lauffer – negli anni 70 quando St. Georgen aveva 16.000 abitanti, 1.200 erano italiani e molti erano di Scandale”.

Allora non si parlava di integrazione ma si viveva solo di lavoro.




Il gemellaggio è importante.

Giovedì, dopo 27 ore di viaggio, sono arrivati a St. Georgen circa 150 ospiti di Scandale, per festeggiare i 20 anni di gemellaggio.

Annalisa Franco, che fa parte della delegazione italiana, racconta come è importante il gemellaggio per gli abitanti di Scandale.

Annalisa Franco di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Signora Franco siete per la prima volta a St. Georgen?

“No, 16 anni fa ci sono stata per la prima volta, ma sono molto contenta di essere di nuovo a St. Georgen”.

Quanto è importante per voi il gemellaggio tra Scandale e St. Georgen?

“E’ molto importante per le persone di Scandale che vivono da tanto tempo qui a St. Georgen in quanto non risentono molto della lontananza dal proprio paese. Spero che gli italiani di St. Georgen si siano potuti integrare nella cultura tedesca. Il gemellaggio è importante per scambiare le proprie tradizioni e la propria cultura”.

A Scandale ci sono ancora tanti cittadini che hanno un diretto rapporto con St. Georgen?

“Certamente, ci sono ancora tanti cittadini che vivevano e lavoravano a St. Georgen. Alcuni sono venuti molto volentieri qui a St. Georgen. Erano molto contenti di venire di nuovo e rincontrare vecchi amici e colleghi di lavoro”.

Talenti scandalesi in mostra a St. Georgen

Nel pomeriggio di oggi, durante la "festa del paese" di St. Georgen si sono esibite, dopo la Banda di St. Georgen,  prima la scuola di ballo "Isabella Perrone" di Scandale e a seguire la Banda "Gaudiosi di Maria" che hanno animato il pomeriggio.

Qui un pezzo di uno dei balletti mostrati dalle ragazze di Scandale:

Rinnovato dopo 20 anni il patto di amicizia tra Scandale e St. Georgen

Il sindaco di Scandale Fabio Brescia firma il rinnovo del gemellaggio. Foto Rosario Rizzuto

Michael Rieger firma il rinnovo di amicizia tra St. Georgen e Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Iniziata l'avventura tedesca della carovana scandalese

Alcune ragazzze della scuola di danza di Scandale e non solo. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto
Con la gioia di alcune ragazze della scuola di danza di Scandale (e non solo) volevo chiudere questo primo giorno in terra tedesca.

Una giornata di transazione, servita per lo più a recuperare la stanchezza per le oltre 25 ore di viaggio.

Domani alle 18,00 ci sarà l’incontro della delegazione di Scandale con i rappresentanti tedeschi per rinnovare il gemellaggio stipulato venti anni fa.

Alcunoi componenti della Banda Gaudiosi di Maria di Scandale a St. Georgen. Clicca x ingrandire. Foto Rosario Rizzuto

Arrivato a St.Georgen anche il sindaco Mario Scavelli e la delegazione di Cotronei

Alcuni dei componenti del Centro Italiano alla Galleria con la delegazione di Cotronei. Foto Rosario Rizzuto
Con l’arrivo ieri sera, pochi minuti prima della mezzanotte, della delegazione di Cotronei, è completa la presenza crotonese a St.Georgen che, stasera, parteciperà al Nikolausfest insieme a cittadini calabresi e non solo residenti a St.- Georgen e dintorni.

Da Cotronei sono arrivati il Sindaco Mario Scavelli (con moglie e figli), il suo vice Luigi Greco e l’assessora Caterina Bitonti più altri ospiti per un totale di nove persone di cui tre bambini.
Il Sindaco di Cotronei Mario Scavelli con uno dei bimbi arrivati a St. Georgen. Foto Rosario Rizzuto
Ad attenderli ieri sera, il presidente del Circolo Italiano, Mario Cortese, originario di Cotronei ed altri componenti dell’associazione.

Dopo l’arrivo la delegazione di Cotronei ha provveduto, dopoillungo viaggio,ad un breve break ristoratore presso il ristorante italiano "La Galleria" a due passi dall’hotel Kammerer che ospita le due delegazioni crotonesi.
Una parte delladelegazione di Cotronei. Foto Rosario Rizzuto

La sindachessa (intesa come moglie del sindaco) di Cotronei presente a St. Georgen per il Nikolaust fest 2008. Foto Rosario Rizzuto