Posts Tagged ‘papa’

L’Unitalsi di Scandale da Papa Francesco nella Sibaritide

SCANDALETra i circa 250.000 fedeli che sabato scorso hanno assistito, nella piana di Sibari, alla solenne celebrazione eucaristica presieduta da Sua Santità Francesco Bergoglio, c’era anche un gruppo di Scandale.

Infatti il solerte ed instancabile Nicola Mattace, presidente dell’Unitalsi di Scandale, benchè fosse appena tornato dal pellegrinaggio a Lourdes, è riuscito ad organizzare un pullman per partecipare a questo storico evento per la Calabria e non solo.

Così circa 50 fedeli, accompagnati dallo stesso Nicola coadiuvato da Carmine Scalise e dalle suore Giuseppina ed Immacolata, nella mattinata di sabato, sono partiti alla volta della sibaritide.

Il gruppo scandalese da Papa FrancescoE’ bastato giungere nella zona riservata all’evento per capire la portata della cosa: centinaia e centinai di pullman, macchine, migliaia di fedeli che si riparavano dal caldo alla meno peggio occupavano un’aria vastissima.

Per fortuna la comitiva scandalese, che si distingueva per il cappellino giallo, è stata sistemata del settore D4 che significa avere i posti a sedere; fa un caldo da impazzire (40 gradi circa) ma non si sente più di tanto aspetando che arrvi il Papa e poi ci sono i volontari che distribuiscono migliaia di bottigliette di acqua fresca.

Un panino al volo e poi, accompagnati dalle note di un gruppo di Cristian musica, Bagnaduna, si ci si messi tutti in attesa del Santo Padre che è arrivato intorno alle 15,30.

La concelebrazione è stata seguita con attenzione ma molti fedeli, compresi quelli di Scandale, sono rimasti male perché non sono riusciti a fare la Comunione.

Forse a causa della stanchezza di Papa Francesco il rito liturgico è stato accelerato, infatti la Messa è durata poco più di un’ora!

“Scandale non poteva mancare a questo evento storico per la Calabria – ci dice Nicola Mattace, presidente Unitalsi di Scandale -  volevamo incontrare Papa Francesco nella nostra terra e mostragli la nostra vicinanza”.

Un gruppetto dei fedeli di Scandale alla messa di Papa Francesco a Sibari.Un pensiero di molti visto che i fedeli presenti erano molti di più delle stime fatte inizialmente (250.000 contro 130.000); pellegrini provenienti non solo dalla Calabria ma da tutto il Sud d’Italia e anche oltre visto che abbiamo visto uno striscione anche da Milano.

Simpaticissimo lo striscione “Cercasi Papa x selfie” che ha fatto sorridere i più!

Dopo la messa e circa un’ora e mezza per uscire dal parcheggio dei pullman, la truppa scandalese, con un cuore pieno di gioia, ha fatto ritorno al paese dove è giunta in serata portando con sé un messaggio di speranza e di pace.

Papa Francesco ha scomunicato la ‘ndrangheta: speriamo sia il primo passo per il suo debellamento!

Rosario Rizzuto

Per vedere le altre foto cliccare qui.

 

Enzo Iacchetti ed il papa a Milano

Milano e’ bloccata, e’ arrivato il Papa.
L’Emilia Romagna e’ bloccata, e’ arrivato il terremoto!
Il Papa e’ andato alla Scala e stasera gli hanno suonato la Nona di Beehtoven, era seduto nel corridoio circondato dallo sfarzo di Cardinali, Vescovi e signori e signore tra i più’ ricchi della città e non solo.
Gesù non l’avrebbero nemmeno fatto avvicinare vestito come sarebbe stato.
Gesu’, sulle loro croci luccicanti, contro la sua volontà.
In Emilia le Scale sono crollate e sotto c’e rimasta la povera gente, quella che ci rimette sempre, quella che la croce ce l’hanno sulle spalle da quando sono nati.
Il Papa sta a Milano e blocca tutto per 3 giorni, ancora nessuno riesce ad immaginare quanti soldi costano questi tre giorni alla città!!
In Emilia i Pompieri, I Vigili del fuoco, i Volontari, hanno la faccia sporca e non dormono da una settimana e scavano per ridare la vita.
La Nona di Beethoven e’ finita!
Il Papa batte le mani, e tutti battono le mani al Papa.
Che tristezza di paese!!
E. IACCHETTI
(Pubblicata da Elisa 83 Milano sul Guestbook di Radio Delta 2000)

LASCIATE MORIRE, PER VIVERE, ELUANA ENGLARO!!!

Metto in chiaro subito una cosa: SE DOVESSI TROVARMI NELLE CONDIZIONI DI ELUANA ENGLARO e non sono in grado di comunicare, staccate la spina, interrompete l’alimentazione, fatemi tornare alla Casa del Padre!

Eluana Englaro. Foto dalla reteMi sono propositamente tenuto fuori, a parte un commento ad un amico su Facebook, dal parlare della vicenda di Eluana ma dopo la tanta ipocrisia, e le tante parole inutili, la falsa bontà e umanità soprattutto del presidente di Emilio Fede, Silvio Berlusconi (perchè mi rifiuto di definirlo il mio presidente!!!) non riesco più a trattenermi.

Io non son quali indagini di mercato, e queli sondaggi abbia fatto Berlusconi per decidere di prendere questa posizione, forse lo ha fatto per accattivarsi le simpatie del Vaticano.

Vaticano?
Meglio stendere un velo pietoso: ogni minuto nei paesi poveri muoiono decine e decine di persone e sua insantità ha necessità di dire la sua su Eluana, di schierarsi e lodare uno come Berlusconi (che per un voto venderebbe la madre) contro Napolitano che ha avuto l’ardire di non controfirmare un decreto assurdo ed inutile.

ELUANA DEVE MORIRE E LA SI LASCI MORIRE IN PACE, e la sua famigia a chiedercelo mica bau bau micio micio!
Il padre di Eluana, Beppino Englaro, per far capire, soprattutto allo psiconano, le vere condizioni della figlia, ha chiesto a Berlusconi e a Napolitano di andare a visitare Eluana.
Ci andranno?

Sua insantità Benedetto XVI, mi sia consentito, invece di pensare ad Eluana, venda una parte (non tutto, ci mancherebbe!!!) dell’oro del Vaticano e lo dia ai poveri (mi sembra che lo chiese anche Gesù ai suoi tempi ai ricchi, e il Vaticano è ricco non sapete quanto è ricco!!!), farebbe una bella opera per la sua anima!!!