Posts Tagged ‘proitalia’

Partiti due progetti di servizio civile grazie a ProItalia: già a lavoro 43 scandalesi!

SCANDALE – Hanno preso il via lunedì 15 gennaio 2007, anche a Scandale, due progetti di servizio civile volontario realizzati grazie all’impegno dell’ente di promozione ed utilità sociale Pro Italia il cui presidente locale è Tonino Bitonti.

Ben quarantatre giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni (più tre che devono essere ancora individuati in seguito alla rinuncia di tre volontari già scelti), selezionati grazie non solo ai titoli posseduti ma anche ad un concorso con tanto di questionario e colloquio motivazionale, hanno iniziato questa esperienza che si spera sia costruttiva per tutti e che durerà un anno.

Per i ragazzi stessi che possono fare un’esperienza utile ai fini del loro futuro inserimento nel mondo del lavoro e anche per l’intera comunità di Scandale che potrà avvantaggiarsi del lavoro di questi ragazzi e di quelli degli altri progetti che partiranno a breve.

Di certo dovranno essere 12 mesi fruttuosi, già a dicembre in una seminario di preparazione all’avvio dei progetti, era stato più volte sottolineato, soprattutto dagli amministratori locali, che se qualcuno dei volontari crede che si possano passare questi 12 mesi a giocare, è meglio che se ne stia a casa.

Non abbiamo dubbi che i ragazzi si impegneranno al massimo e prima di iniziare hanno dovuto svolgere un percorso formativo durato 15 giorni e nel corso del quale i volontari hanno potuto acquisire le competenze e le conoscenze necessarie per poter svolgere i due progetti che sono: “Amici degli anziani” e “Nucleo di protezione civile”, il tutto sotto la guida e la supervisione dei tutors: Francesca Sculco, Teresa Paparo e Orlando Aprigliano.

Mentre l’Amministrazione Comunale presieduta dal Sindaco Fabio Brescia, ha nominato l’assessore Iginio Pingitore, come coordinatore dei progetti ProItalia e intermediario tra i volontari e l’Amministrazione cittadina.
La volontaria di ProItalia Teresa De Paola

“Il primo progetto prevede – ci spiega la volontaria Teresa De Paola – l’assistenza nelle pratiche di vita quotidiana agli anziani e la tutela dei loro diritti. Ad ogni giovane sono stati affidati quattro anziani ai quali dovrà fornire la propria assistenza nelle seguenti prestazioni: accompagnamento nello svolgimento di commissioni quali spesa, pratiche amministrative e visite mediche, assistenza nel preparare i cibi e aiuto nella pulizia della casa”.

“Il progetto "Nucleo di protezione civile" ha come obiettivo – continua la De Paola – il miglioramento e l’implemento del sistema locale di protezione civile, l’attuazione del Piano di Protezione Civile Comunale e l’assistenza della popolazione affiancando le Istituzioni. Ad ogni volontario è stata assegnata una propria mansione: un gruppo affianca la Polizia Municipale per la gestione del traffico cittadino e la restante parte è stata suddivisa all’interno delle scuole presenti nel Paese”.
Inoltre tra un po’ altri 30 giovani scandalesi inizieranno la medesima esperienza in altri due progetti ProItalia: "Realizziamo una fiaba" e "Sotto il campanile".

A quel punto ben 76 ragazzi saranno impegnati in paese per un anno, un numero davvero cospicuo per un paese piccolo come Scandale, basti pensare che il capoluogo di Provincia, Crotone, ne ha meno di 200.
Alcune volontarie di ProItalia all'opera durante le festività natalizie a Scandale. Foto Rosario Rizzuto

I volontari, già in questa prima fase del loro impegno, vogliono ringraziare il presidente locale di ProItalia, Antonio Bitonti, il presidente Proitalia provinciale, Vincenzo Anania, e il coordinatore nonché presidente Proitalia di S. Giovanni in Fiore, Domenico Cerminara, che con la loro caparbietà, il loro impegno e la loro umanità sono riusciti a portare in molti paesi della nostra zona una nuova opportunità di crescita per molti giovani.

Un ringraziamento particolare, da parte dei ragazzi, anche alla popolazione di Scandale con la speranza che possano aiutare questi giovani a svolgere la loro mansione nel migliore dei modi e all’Amministrazione Comunale per il loro continuo supporto.
Un gruppo di ragazze della ProItalia con il tutor Orlando Aprigliano

Questo l’elenco (in ordine di graduatoria) dei giovani impegnati nei progetti già iniziati: progetto “Nucleo di protezione civile”: Giovanni Valente, Emanuela Bitonti, Maria Tallarico, Michele Lettieri, Lucia Aprigliano, Teresa Galasso, Monica Rizzuto, Patrizia Coriale, Anna Tallarico, Teresa De Paola, Carmelita Cirillo, Francesca Tiano, Fedele Pingitore, Anna Maria Crudo, Leo Clemeno, Natalina Garofalo, Giuseppe Noce e uno dai individuare in seguito ad una rinuncia; progetto “Amici degli anziani”: Maria Renda, Francesco Oliverio, Meri Paone, Domenica Bomparola, Giovanna Rizzuti, Filomena Scalise, Rossella Amariti, Linda Pizzuto, Giuseppina Ienopoli, Domenica Simbari, Isabella Madia, Anna Cirrelli, Angiolina Costa, Rosalba Garofalo, Maria Cristina Moschetto (servizio prettamente volontario e senza retribuzione), Francesca Marino, Antonella Lucanto, Giulia Orsino, Antonella Rizzuto, Nicola Crudo, Stefania Lazzaro, Ornella Alfieri, Teresa Simbari, Giovanni Voce, Maria Sgarriglia, Giovanna Esposito e due da individuare.

Questa massiccia presenza di volontari siamo certi che servirà a rendere migliore il paese e un po’ tutti sperano che si realizzi quanto ebbe a dire il coordinatore provinciale della Pro Italia, Domenico Cerminara, nel seminario di Dicembre: “Spero che l’anno prossimo ci siano 10, 20, 100 Alba Amato, volontaria di Belvedere Spinello, che pur avendo concluso l’anno retribuito del servizio civile, ha continuato nella sua azione di volontariato: allora sì che la ProItalia avrà lasciato un segno tangibile”.
Due volontarie di servizio civile di Scandale. 

In un certo senso Scandale ha già la sua Alba Amato, e cioè Maria Cristina Moschetto che, sebbene selezionata, non può svolgere il servizio civile retribuito, perché aveva già iniziato lo scorso anno un progetto di sevizio civile a Reggio Emilia, ma ha deciso di continuare lo stesso nel proprio progetto come volontaria dando un bell’esempio di umanità e generosità.

ROSARIO RIZZUTO   

Riepilogo natalizio per il Crotonese

SCANDALEAnche il Natale 2006 è andato in archivio e, da qualche giorno, è ripresa, per tanti, la normale routine.

Giorni di festa che a Scandale sono stati vissuti un po’ sottotono, certo non si è tornati al periodo buio, sotto questo punto di vista, delle amministrazioni Barberio, ma il paese, già martoriato dai lavori per la metanizzazione, è parso poco illuminato a festa. Carente l’illuminazione natalizia predisposta dall’Amministrazione Comunale ma anche la popolazione e le attività commerciali non hanno fatto la loro parte.

Non tantissimi gli emigrati rientrati per godersi le vacanze con le famiglie d’origine anche perché, sempre più spesso, sono le famiglie che raggiungono i nostri emigrati anche loro in difficoltà con l’euro e con turni di lavoro sempre meno flessibili.
Babbo Natale Scalise nel centro storico di Scandale. Foto Rosario Rizzuto.

Un discreto programma di iniziative natalizie dal titolo “Natale a Scandale” è stato predisposto dalla Pro Loco di Scandale del Presidente Franco Demme in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Scandale, la Comunità Montana dell’Alto Marchesato, la locale sezione dell’Avis, la ProItalia di Scandale e l’Associazione Musicale Gaudiosi di Maria sempre della cittadina collinare crotonese.

Saltati gli zampognari a causa del maltempo, ha avuto il suo ormai consolidato successo nella Chiesa Matrice San Nicola Vescovo  il concerto di Natale eseguito dalla banda Gaudiosi di Maria di Scandale, appuntamento sul quale il Crotonese ha già scritto in un precedente numero.

Iniziativa simpatica quella messa in piedi per la vigilia di Natale quando, con la collaborazione dei ragazzi della Pro Loco e della ProItalia, in piazza San Francesco, Babbo Natale (impersonato da Gianni Scalise) ha consegnato i doni ai bambini del paese. Certo non ci sono stati tutti i bimbi del paese ma chi ha organizzato la manifestazione ci ha messo tutto l’impegno immaginabile.
Piazza San Francesco durante la sagra dei dolci tipici natali. Foto Rosario Rizzuto.

Anche la sagra dei dolci tipici natalizi, che ha visto di nuovo in prima fila soprattutto le ragazze della ProItalia e della Pro Loco di Scandale (con alcune che fanno parte di entrambe le associazioni), e che si è tenuta anch’essa nella caratteristica piazza San Francesco, ha avuto un discreto successo con tanti dolci come i tardijji, pitti cu d’uojjiu e susumelle distribuiti a volontà e i crustuli che sono stati fatti direttamente in piazza e gustati caldi caldi.

Infine anche per la notte di Capodanno era stato organizzato un veglione, sempre in piazza San Francesco. Tutto pronto, anche la serata era stupenda, il pian bar fantastico con Alessio Grisi e Nuccia Chiaravalloti di San Mauro Marchesato, ma all’orario stabilito, intorno alle 23,00, praticamente non c’era alcuno.

Poi qualche persona è iniziata ad arrivare ma sono state davvero pochi. Visti, tra gli altri, il presidente della Pro Loco, Franco Demme e l’Assessore comunale, Gino Pingitore. Nessuna traccia del sindaco, Fabio Brescia, in vacanza fuori, o di altri amministratori, il vice sindaco Patrizio (Tonino) Coriale si è visto dopo la mezzanotte. Infatti, forse, per un errore di comunicazione, qualcuno ha pensato che si ci dovesse incontrare nel nuovo anno. Ci chiediamo a questo punto a cosa servissero i tanti pandori e le tante bottiglie di spumante offerte da un ristorante del paese e i fuochi d’artificio acquistati!

Questi ultimi, accessi da Franco Demme e Gino Pingitore, improvvisati fuochisti, sono stati brevi ma belli e hanno divertito i pochi bimbi presenti.

Insomma a fronte di un grande impegno da parte delle Associazioni non c’è stata poi la risposta sperata dei cittadini, amministratori compresi salvo rare eccezioni; Scandale ha bisogno di cambiare mentalità altrimenti anche quello che si è fatto di buono finora si rischia di perdere perché a lungo andare anche chi fa associazionismo in modo volontario e gratuito vorrebbe vedere dei frutti, se questi non ci sono chiunque è portato a demoralizzarsi. Le iniziative si fanno per le altre persone, per la cittadinanza, se queste non intervengono che senso ha continuare?!

ROSARIO RIZZUTO

31 Dicembre 1972 a Catanzaro…

Mattinata del 31 Dicembre 1972, a Scandale la quasi 27enne Domenica De Miglio, incinta di 9 mesi, sente che è arrivato il momento giusto.

Così, con il marito Antonio Rizzuto e la suocera Maria Scalise, in una vecchia Citroen, si dirigge alla volta dell’ospedale di Catanzaro.

Nel ventre di Domenica c’è il minuscolo (allora) Rosario che ha fretta di uscire.

Che sia una data particolare non ci sono dubbi, intanto tra una cosa e l’altra si sono fatte le 13,00; si ci mette anche il ginecologo che, forse scherzando, chiede alla signora De Miglio di resistere qualche altra ora così da far dichiarare il bimbo l’1 gennaio 1973 e guadagnarsi l’articolo(con tanto di foto) di primo nato di Catanzaro e anche un corredino come regalo da parte dell’ospedale.

Ma Mimma non ne vuole proprio sapere: ha proprio voglia di togliersi questo peso dalla pancia così alle 14,00 del 31 Dicembre 1972 emette il suo primo vaggito Rosario Rizzuto di Antonio i mastru Rusaru…

Ora, a distanza di 34 anni, a poche ore dalla mia nscita, ma nel giorno che mi ha caratterizzato la vita, eccomi qui, anche oggi con voi.

Davvero un giorno particolare oggi, difficile riuscirlo a festeggiare fino in fondo da ragazzo coi parenti, quasi sempre di fretta per altri impegni, veglioni e via dicendo, ma anche crescendo conveniva sempre anticiparlo.

Oggi non sarà, a casa, un giorno molto diverso dagli altri (a meno che non  mi abbiano preparato una festa a sorpresa ma non ci credo nemmeno se la vedo).

Forse sarà un giorno diverso stasera in quanto, se riuscirò a mantenere la calma per tutto il giorno e a non uccidere prima quella che non mi ascolta,  aspetterò l’inizio del 2007 in piazza San Francesco spero con tanta altre persone di Scandale nella manifestazione organizzata, da un’idea di Pietro Cerrelli, dalla Pro Loco e dalle altre associazioni insieme con l’Amministrazione Comunale.

Se non mi vedete in piazza, allora vuol dire che starò passando il capodanno a Passovecchio insieme con Giuseppe Bennici sempre che lui sia di servizio!!!

Intanto, dopo i tre messaggi di ieri (di Anto, Giusy e Fasqui e ora che leggo meglio anche di St. Georgen, che non ho capito se erano auguri x il nuovo anno o per il mio compleanno ma ad avercene di questi dubbi!!!) di anticipo di auguri nel box dei messaggi del Blog + quelli di AromaEssenziale nei commenti, ai quali si sono aggiunti, sempre nel box, quelli di stanotte di Gino Promenzio e di Anastasia, a parte quelli fisici di stamattina di mia madre e mia sorella Tania che se n’è tornata a Roma (lo specifico perchè altrimenti qualcuno si scandalizzerebbe di sapere Tania sveglia alle 6,00), ho ricevuto due bei sms da parte della mia amicona Luisa datato ore 00,44: "Tantissimi auguri di buon compleano ad un amico speciale… grazie x tutti i momenti in cu mi sei vicino. Tvb" e quello della mia cuginetta Rosa Maria che poi mi dovrà spiegare che ci faceva sveglia alle 03.24 , anche se, conoscendola, un’idea ce l’ho: stava studiando!!!

Intanto si è fatto giorno e mi sembra una bella giornata.

Stamane dopo aver litigato con quella che non  mi ascolta e aver sceso le valigie di mia sorella Tania la prima cosa bella che ho fatto e stata quella di "regalarmi" un cd di Jovanotti nel senso che ho realizzato (è la prima volta che lo facevo e non so se la cosa è andata a buon fine perchè ancora nn l’ho provato) un cd audio per la macchina da un cd Mp3 che stavo ascoltando dalle 04,00 di stamattina.

A volte rimango sorpreso come, nonostante Jovanotti dicesse cose molto sagge già nel 1992, non sia cambiato ancora nulla; d’altra parte Eros Ramazzotti è stato chiaro scrivendo: Se bastasse una canzone".
Già se bastasse, ma su questo vi ho già parlato tempo fa.

Intanto per ora, restando alle cose piccole, perchè non riesco a cambiare il mondo proprio oggi , soprattutto con la gente che girà e voi mi capite, VI RINNOVO I MIEI AUGURI PER UN 2007 MOLTO PIU’ SPECIALE DELL’ANNO CHE VA IN SOFFITTA: che ogni vostro desiderio possa realizzarsi!!!

Sagra dei Dolci Natalizi: Scandale si ritrova in piazza San Francesco

La gioia di assaggiare i dolci preparati con le loro mani. Foto Rosario Rizzuto
Alla fine è stata simpatica l’iniziativa della Sagra dei Dolci Tipici Natalizi messa in piedi dalla Pro Loco di Scandale con la forte collaborazione della Pro Italia, la partecipazione dell’Avis e il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e della Comunità Montana Alto Marchesato.

Certo in piazza San Francesco, con la stupenda scenografia della Chiesa dell’Addolorata messa a nuovo almeno all’esterno, non c’è stata la gente della terza sagra del Fico d’India tenutasi a settembre, ma questo è un periodo diverso, la gente ha maggiori impegni, e comunque, alla fine, chi ci è stato si è divertito ed ha assaggiato anche dolci buonissimi tutti fatti a mano in modo artigianale: "Non c’è nulla di comprato a parte la farina ci ha detto qualcuna".
Inoltre si è visto anche qualche forestiero nonostante l’iniziativa fosse stata pubblicizzata solo in paese.

Presente anche un intrattenimento musicale un po’ improvvisato ma curato con gioia da alcuni ragazzi di Scandale.

Pingitore, Dario Coriale e Michele Lettieri si esibiscono in piazza San Francesco. Foto Rosario Rizzuto

Più delle parole, comunque parleranno le immagini che sto finendo di caricare in questi minuti (ore) sulla mia ennesima gallery sui server di Area Locale. Spero vi piacciano. E potete anche farmelo sapere lasciando un commento alle immagini stesse. Sia alla foto ma anche alle persone che ci sono raffigurate.
Un gruppo di volontarie della Pro Italia (Foto: Rosario Rizzuto)

Intanto, grazie ai progetti di Pro Italia aumentano in paese le persone che si dedicano al volontariato, insomma le persone impegnate. Certo a volte possono nascere delle incomprensioni ma superarle è sinonimo di maturità. E a Scandale siamo maturi, o no?

A margine mi va di dire, che ieri sera, dopo oltre 4 mesi, ho fatto "pace" con una persona alla quale tengo molto, una persona con un’intelligenza fuori dal comune, una persona davvero speciale.
A volte l’orgoglio fa danni pesanti, l’importante è accorgersi in tempo che si può tornare indietro e soprattutto rendersi conto dove sta il bene e dove sta il male.

Buon fine settimana, che sembra poco visto che sarà un fine settimana speciale: ormai ci siamo, infatti, domani il 2006 ci lascia (sperando che il 2007 sia 1.000 volte migliore) e io, sempre domani, sarò più vecchio di un anno.

Mi ripeto, ricordatevi gli auguri, se non ricevo almeno 150 messaggi di auguri (la media, più o meno ponderata, degli accessi giornalieri al mio blog), NON SCRIVO PIU’ .

Babbo Natale a Scandale. Doni e caramelle per tutti i bimbi.

Babbo Natale (Gianni Scalise) con le ragazze della Pro Loco/ProItalia a fine manifestazione in piazza San Francesco a Scandale. 24 Dicembre 2006
Praticamente Babbo Natale è ancora in Piazza San Francesco (preferita all’ultimo minuto alla più stretta Piazza De Cardona) e io sono già qui a postare le foto scattate a lui, alle sue guelfe e ai bimbi che hanno ricevuto i regali. Regali e caramelle per tutti e bimbi, salvo qualche eccezione, pronti a riceverli. Tra Loro anche i miei Antonio ed Alessandro.
Il mio piccolo Alex Rizzuto.

Antonio Rizzuto alla consegna dei doni di Babbo Natale a Scandale il 24 Dicembre 2006.

Tutti felici insomma, foto ricordo a bizzeffa, tutto merito della Pro Loco di Scandale in collaborazione principalmente coi ragazzi e le ragazze dei nuopvi progeti di Pro Italia.

Complimenti!

Le foto come sempre nelle gallery di Area Locale.

Manifestazioni natalizie a Scandale

Un momento della recita dei bimbi della terza A Elementare
SCANDALE – (r.r.)
Periodo natalizio, periodo di auguri, di feste e recite di fine anno nelle scuole italiane, così anche a Scandale dove nel pomeriggio di mercoledì 20 dicembre si è tenuta, nell’auditorium delle Scuole Elementari di Scandale, una rappresentazione messa in scena dai ragazzi della 3 A elementare sotto la supervisone delle maestre Vittoria Militi e Teresa Rota e la collaborazione del personale ausiliario della scuola elementare. Tante scenette in chiave natalizia a cui ha partecipato tutta la classe composta da Davide Aprigliano, Roberta Barberio, Simona Cavallo, Antonella Garieri, Francesco Grisi, Kamila Kalinowska, Elisa Lucà, Francesco Emanuele Orsino, Antonio Rizzuto, Emilio Scalise, Lorenzo Scarà, Olga Simbari e Maria Sofia Squillace.

Ormai cresciuti i ragazzi in scena hanno dimostrato sicurezza nella recitazione e nel canto sorprendendo i propri genitori accorsi a vederli.
Una fase della recita di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

In mattinata gli alunni avevano ricevuto un’altra sorpresa infatti per le classi è passato Babbo Natale Gianni Scalise che per conto dell’Amministrazione Comunale ha portato un piccolo dono ad ogni bimbo ed ha posato con loro per una foto ricordo.

Ieri mattina, giovedì 21 dicembre, invece, è toccato ai bimbi della scuola materna salire sul palco delle auditorium. Anche per loro tanti applausi e tante foto da parte dei familiari e grande divertimento con le canzoncine e le recite proposte.

 

***

 

SCANDALE – E’ stato reso noto il programma delle iniziative natalizie dal titolo “Natale a Scandale” predisposto dalla Pro Loco di Scandale del Presidente Franco Demme in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Scandale, la Comunità Montana dell’Alto Marchesato, l’Avis – sezione comunale di Scandale, la Proitalia di Scandale e l’Associazione Musicale Gaudiosi di Maria sempre della cittadina collinare crotonese.
Al centro il Presidente della Pro Loco Franco Demme

Il programma prevede per oggi, venerdì 22 dicembre la presenza degli zampognari per le vie del paese e per la gioia dei grandi e dei bambini.

Domani sabato 23 dicembre alle ore 18,00 presso la Chiesa Matrice San Nicola Vescovo si terrà il concerto di Natale eseguito dalla banda Gaudiosi di Maria di Scandale.

Domenica 24, invece, è stata organizzata per le 17,00 la giornata della solidarietà che si terrà in Piazza De Cardona e durante la quale Babbo Natale consegnerà i doni ai Bambini del paese.

Lunedì 25, giorno di Natale, ci sarà un omaggio floreale al Bambin Gesù nella Chiesa Madre di Scandale da parte delle associazioni presenti nel Comune .

Si passa quindi a venerdì 29 dicembre quando si terrà alle 18,00 la sagra dei dolci tipici natalizi. Le associazioni offrono crustuli, tardijji, pitti cu d’uojjiu e susumelle.

Infine grande veglione di Capodanno il 31 dicembre in piazza San Francesco con fuochi pirotecnici, spumante e pandoro a mezzanotte.

Un programma niente male, per rendere un po’ più allegro questo Natale, impedire incidenti soprattutto nella notte di Capodanno e tenere la comunità unita.

Ma perché tutto possa essere speciale la gente deve partecipare perché se si organizzano le cose e poi non vi si partecipa non ha senso poi lamentarsi quando non viene organizzato nulla!

ROSARIO RIZZUTO

Ora sono anche frustrato ed irato, che manca ancora?

Allora come è andato il vostro Ferragosto?

Il mio abbastanza bene, nella norma. La mattina al mare a Marinella di Isola Capo Rizzuto ospite dei miei e nel pomeriggio sono andato coi bimbi e con lei anche al circo di Moira Orfei (ma lei non c’è per i noti problemi di salute) da qualche giorno a Crotone. Oh certo che il mondo è piccolo, in un tendone grande (meno di quanto immaginavo però) mi vado a trovare seduto (almeno all’inizio) vicino alla mia amica Anna Cicalese. Nel secondo tempo copio la loro furbizia (non hanno staccato i biglietti come da prassi ma li hanno ritirati interi ai varchi, e chi se ne intende capirà di certo il perché) e mi sposto nel settore poltroncine. Ma anche lo spettacolo non è stato all’altezza di quanto immaginavo (ci sono stati momenti che ho rimpianto il circo Caves) o forse non ero io dell’umore giusto. Niente di che, ho riso, scherzato, battuto le mani ma ogni tanto la mente correva al sms ricevuto poche ore prime da parte di Gianni Carvelli (lo conosce te no?) il parrucchiere, il “quinto dei Pooh” come lo ha definito qualcuno durante la serata Gaudiophonia.

Siccome il messaggio è in relazione ad un post pubblicato siu questo blog come già fatto in altre circostanze simili per completezza di informazione lo riporto integralmente: “Scrivi pure quello ke ti pare sul tuo blog. . Anche se è quasi dettato tutto da una profonda frustrazione ke ti affligge.. Scrivi pure e scarica la tua ira. Se ti fa sentire bene sono felice.. L’importante è rimanere a limite di querela.. (scrivi pure) è il titolo della mia prossima canzone.. E sai ke ho pure in mente a chi poterla dedicare..? (15 Agosto 2006 15.25.00)”.

Beh credo che ogni commento da parte mia sia superfluo anche se finchè Rosario Rizzuto ha fatto il cronista è stato un bravo ragazzo ora che si è rotto i coglioni e comincia a dire le cose come stanno (avete presente la canzone “Scriverò” di Rino Gaetano, no? Andatevi a leggervi il testo!) in pochi giorni è stato definito nei peggiori dei modi prima dalla “signora” Cosentini e ora da “quello che fa le sue iniziative per Scandale e per gli scandalesi”, Gianni Carvelli.

Io mi riservo ogni commento ma questa volta chiedo pubblicamente (che non vuol dire darmi ragione) a chi so che mi legge di prendere una posizione; Rosario Rizzuto non è d’acciaio e questo accanimento mi sembra fuori luogo.

Chiedo quindi di intervenire (anche se so già che non risponderanno all’invito) al Presidente della Pro Loco nonché mio cugino Franco Demme, alla sindachessa Maria Paparo e famiglia in generale, a Michele Lettieri, a Vittorio Franco e da chi mi segue in Germania e non solo, a Teresa De Paola (che scopro, dopo aver scritto questo post, che si è già data molto da fare logicamente, e mi sta bene, dalla parte di Gianni), a Mino Poerio, a Giovanna Rizzuti e a tutti i ragazzi e amici della Pro Loco e della Pro Italia, ai miei colleghi scolastici, ai miei colleghi giornalisti, ai miei parenti (dove cavolo siete?) e a tutti quelli che per un motivo o un altro leggono o si trovano a passare dal mio blog.

Chiedo di utilizzare la funzione commenti di questo o dei successivi post più che il box messaggi e ringrazio chi avrà il coraggio della parola.

Per quanto mi riguarda ho tutto il tempo per rispondere ad aggettivi che non mi si addicono, perché non mi sento né frustrato (e poi di cosa? Ho un buon lavoro e due figli stratosferici, un hobby, fare il giornalista, fuori dal comune, e benché stonato, come dice mia madre, so che un giorno canterò; magari il problema è di chi sa cantare e lo fa da decenni ma ancora in piazza Condoleo o su cd per gli amici :-x ), né tanto meno irato…il mio era un legittimo sfogo (oh cazzo, ma non è il mio blog questo?! O ho sbagliato Url?!), d’altra parte lo dici pure tu che posso scrivere quello che voglio fino al limite della querela anche se non ho paura nemmeno di quella.

E poi querelarmi per cosa? Perché dico la VERITA’? E’ stata dolcissima una delle cantanti di Gaudiophonia, che mi avrà visto alle prove con te per la mia canzone, dopo aver eseguito il suo pezzo ed essere tornata nel pubblico, a chiedermi: “Ma tu non canti?”. Che cosa avrei dovuto risponderle? Le ho detto la VERITA’!!!

Verità: è questo che contraddistingue Rosario Rizzuto; verità, serenità, bontà, altruismo… non certamente gli aggettivi che usi tu…

Estate Scandale 2006 alla grande

SCANDALE – Entra nel vivo l’Estate Scandalese 2006 con una serata particolare, quella di venerdì 18 agosto, tutta dedicata ai bambini. Infatti la Eventur di Vittoria Scilanga porterà in piazza Condoleo: trampolieri sputafuoco, scultori di palloncini, truccabimbi, maghi, teatrino di burattini, karaoke e, quello che di sicuro fare accorrere tanti bambini, zucchero filato in quantità gratis per tutti.

Si continuerà sabato 19 con la splendida serata tutta dedicata al cabaret di Lino Barbieri, uno spettacolo tutto suo che spazierà nei suoi tanti personaggi, nelle sue tante imitazioni, nelle sue canzoni. Impossibile mancare!

La settimana si chiude con la serata di domenica 20 agosto dedicata al grande Rino Gaetano e che si svolgerà in piazza Condoleo. Alle 21 si terrà un incontro per discutere sulla figura di Rino Gaetano al quale parteciperà la neo nata associazione “Chi vive in Calabria chi vive d’Amore” e che vedrà la partecipazione di esponenti dell’Amministrazione Comunale e di fan di Rino. Subito dopo, intorno alle 22, spazio alle canzoni del grande cantante calabro-romano con la cover band Khatmandu e la splendida voce della sua solista, Rossella Mancuso. Insomma un fine settimana vacanziero niente male quello organizzato dall’Amministrazione Comunale guidata da Fabio Brescia, per i cittadini scandalesi e i tanti emigrati rientrati in paese, che sera per sera affollano il corso di via Nazionale fino a tardi.

Tanta gente che non si è fatta sfuggire le manifestazioni svolte finora nell’ambito dell’Estate Scandalese 2006. A partire dal debutto di martedì 8 agosto con la bellissima serata svoltasi in piazza San Francesco e presentata dal bravo intrattenitore crotonese Mimmo Arena con la collaborazione di Marica (che forse non tutti sanno essere sua figlia) che ha visto impegnati sul palco, l’orchestra Prams di Tonino Calabretta (batteria) e di Gaetano Imbriani (chitarra), Carmine Campagna (basso), Francesco Godano (tastiere), Gegè Todarello detto sax (contralto) e Salvatore Marino (sax tenore), bravissimi musicisti molto apprezzati dal pubblico e che non potevano nel loro repertorio far mancare un intenso ricordo a Rino Gaetano. Così come Mimmo Arena durante la serata ha ricordato Don Renato Cosentini scomparso di recente. E poi i bravissimi macchiettisti napoletani “Neroni” (al secolo Paolo Neroni e Salvatore Monteleone) vincitori, tra l’altro, del programma culto di Canale 5 “La sai l’ultima?” del 2001 e la brava e giovanissima cantante Mariana di Crotone. La serata è stata impreziosita dalle sfilate (in abito elegante e in abito da sposa) di 8 meravigliose modelle, tutte legate a vario titolo a Scandale, della boutique Fashion Style di Corazzo.

Saltata la serata dedicata alle “Liriche sotto le Stelle” a causa del maltempo, l’estate scandalese è ripresa giovedì 10 agosto con una serata karaoke e non solo a cura di Tommaso Brescia e Maria Lettieri, che ha animato il quartiere interno al paese di piazza St. Georgen e che ha visto la partecipazione straordinaria dei bravi Alessio Grisi e Nuccia Chiaravalloti di San Mauro Marchesato.

Successo importante anche per la Mostra – mercato artistico artigianale tenutasi sabato 12 agosto in piazza Condoleo ed organizzata dalla Pro Loco di Scandale. Evento riuscito a parte le defezioni di alcuni artigiani. Infatti dall’organizzazione fanno sapere con molto dispiacere che solo tre giorni prima dell’appuntamento avevano aderito ben 32 artigiani ma poi se ne sono presentati solo 16. Forse il maltempo forse chissà cosa, ma chi non è venuto a Scandale non si è preso nemmeno la briga di fare una telefonate ed avvertire l’organizzazione facendo compiere ai ragazzi della Pro Loco uno sforzo organizzativo doppio rispetto a quello necessario.

Di certo una lode va all’artista Michele Predoti che non sono è arrivato da Rizziconi ma sta su una carrozzina ed è stato l’ultimo (dopo la mezzanotte) ad andarsene da Scandale.

Questi gli artisti-artigiani presenti a Scandale: Pablo Bijoux (bijoux artistici) di Crotone, Giuseppe Scalise (intreccio e non solo) di Scandale, Michele e Cosimina Predoti (lavori artistici all’uncinetto e lavori con perline in vetro di Murano) di Rizziconi (Rc), Antonio Pantano (lavori in legno) di Lamezia Terme, Smak di Barbara Polewczyk (realizzazione di gioielli d’arte) di Lamezia Terme, Sen.so di Enzo Sacco (sculture in pietra naturale) di Bovalino (Rc), Paola Bertossi (pittrice autodidatta) di Udine, Guido Serazzi (lavorazione rame) di San Vito sullo Jonio (Cz), Rossella Barberio (creazione oggetti con conchiglie marine) di Sellia Marina, Mario Ruberto (fabbricatore di zampogne) di Mesoraca, Francesca Vallelonga (decoupage e pittura su stoffa) di Crotone, Maria Cristina Spagnolo (pittrice autodidatta) di Crotone, Giuseppe Amelio (lavorazione vetro soffiato) di Soveria Simeri (Cz), Maria Rosa Aiello (tessitrice ricamatrice) di Castelsilano, Anna Rita Bianco (creazioni in terracotta e presepi) di Strongoli Marina e Serena Citriniti (treccine, bijoux e accesori) di Scandale.

La prima settimana dell’Estate Scandalese 2006 si è chiusa lunedì 14 agosto (serata rinviata dal giorno precedente a causa della pioggia) con la rassegna musicale Gaudiophonia, appuntamento che, in corso d’opera, ha avuto il patrocinio, oltre che dall’Amministrazione Comunale, anche dall’Amministrazione Provinciale di Crotone e che ha visto esibirsi sul palco di piazza Condoleo artisti emergenti per lo più locali. Molto apprezzate ed intese le esibizioni del neo gruppo locale Enigma e del gruppo Omega 2, che ha visto staccare gli strumenti dal chiodo (dove possibile) e risalire su un palco “vecchie” glorie canore scandalesi.

Spazio quindi, in questo fine settimana, ai bambini, al cabaret professionistico di Lino Barbieri e alle canzoni di Rino Gaetano per un’Estate Scandalese 2006 ala grande e che non sia solo passeggio su via Nazionale.

Intanto la serata karaoke a cura di Tommaso Brescia in programma per il 14 agosto, sarà recuperata domani giovedì 17 agosto in piazza Condoleo  a partire dalle 21,00 e vedrà la partecipazione straordinaria diella cantante Nuccia Chiaravalloti.    

ROSARIO RIZZUTO

Terza Mostra – Mercato Artistico – Artigianale in chiave ironica

Scandale, anno domini 2006, 12 agosto. In piazza Condoleo si tiene la terza edizione della Mostra – Mercato Artistico – Artigianale. La giornata non è delle migliori, il vento “disturba” i gazebo e si capisce subito che non saranno 32 gli artigiani che verranno a Scandale. Alle fine gli stand occupati saranno solo 16 con gran dispiacere di tutti gli organizzatori visto l’impegno, i sacrifici e i lavori profusi per preparare la piazza per il doppio.

Ma alla fine il peggio è per chi non c’è stato, la mostra ha avuto il suo discreto successo.
C'è anche una casetta piccina piccina, una bar rosticceria su quattro ruote, idea simpatica egeniale di Angelo Costanzo Tra i primi ad arrivare il nostro Peppe Scalise coi suoi cesti, l’ho visto vendere di più a Cirò Marina, ma come si dice: “Nessuno è profeta in patria”
C’è anche una casetta piccina picciò. Tra i primi ad arrivare il nostro Peppe Scalise coi suoi cesti, l’ho visto vendere di più a Cirò Marina, ma come si dice: “Nessuno è profeta in patria” piano piano  arrivano e montano gli stand gli altri 15 espositori.
C'è anche Michele Predoti da Rizziconi, un artista davvero speciale... e con una forza fuori dal normale...
C’è anche il signor Michele Predoti da Rizziconi vicino Gioia Tauro, Michele sta in carrozzina ed è il più distante ma nonostante ciò sarà l’ultimo ad andarsene: “Beh mica si può baciare il Santo e andar via" scherza lui. Penso che ogni commento sarebbe superfluo.
... tutti vorrebbero (di sicuro lo stand più visitato) i quadri-scultura di Enzo Sacco in arte Sen.so ...come non farsi attrarre da "La Perduta Verginità"... ... e da "L'asinello" così lo stand che avrà più successo sarà quello della Smak; la titolare, Barbara Polewczyk (dai ma questo non è un cognome ma la somma di tutte le consonanti difficili), non è presente ma c’è il figlio, si creano folle di ragazze e forse non solo per le catenine, i bracciali e le colonne...

Arrivano gli altri, tutti vorrebbero (di sicuro lo stand più visitato) i quadri-scultura di Enzo Sacco in arte Sen.so, come non farsi attrarre da "La Perduta Verginità" e da "L’asinello", ma i prezzi sono un po’ alti o manca la clientela giusta così lo stand che avrà più successo sarà quello della Smak; la titolare, Barbara Polewczyk (dai ma questo non è un cognome ma la somma di tutte le consonanti difficili), non è presente ma c’è il figlio, si creano folle di ragazze e forse non solo per le catenine, i bracciali e le colonne.
Teresa comincia a spendere i risparmi di una vita... ("Non è vero Pinocchio", già la sento dirmi...
Teresa comincia a spendere i risparmi di una vita ("Non è vero Pinocchio", già la sento dirmi) in attesa che torni il marito dal lavoro con lo stipendio. In tanto la dolce Serena inizia per gioco a fare treccine colorate, continuerà a farle fino a mezzanotte; si prestano un po’ tutte e tante sono le bimbe che si sottopongono ai suoi ritmati giri di filo (dovete vederla mentre lo fa, sembra quasi una danza, un movimento ritmico delle mani con tutto il corpo).
 ... e i suoi incredibili occhi che mi dicono: "Tranquillo Rosà falle a me tutte le foto che vuoi"  
Qualcuna si lamenta che la fotografo troppo spesso, non Giovanna e i suoi incredibili occhi e guardandomi mi dice: “Tranquillo Rosà fammi tutte le foto che vuoi”. Queste sì che sono soddisfazioni!!!
Maria invece mi guarda con un ghigno, lei non vuole farsi fotografare, ora non si sente pronta... ma poi... ... ma non ha fatto i conti con Tonino
Maria invece mi guarda con un ghigno, lei non vuole farsi fotografare, ora non si sente pronta: “Conservale per dopo le foto, ho in programma un vestititino…” sembra volermi dire, ma non ha fatto i conti con Tonino: basta un suo sguardo per farmi desistere e non sapete cosa vi siete persi.
Allo stand della Pro Loco si fa vivo il Consigliere Comunale Antonio Barberio Si intravede anche Gianni Scalise, lui è un tipo strano... E poi  arriva anche il cuore che non conosce confini, Mino Poerio

Allo stand della Pro Loco si fa vivo il Consigliere Provinciale Antonio Barberio con la famiglia, nessuna traccia del sindaco Fabio Brescia e nemmeno di altri assessori anche se il vice sindaco Coriale e l’assessore Pingitore hanno seguito (e sono intervenuti in caso di problemi) nella preparazione della mostra. Si intravede anche Gianni Scalise: lui è un tipo strano, quasi un pazzo, si fa vedere solo quando c’è da lavorare (e porta anche moglie e figlio) poi si defila. Robe da matti a Scandale! Per fortuna che c’è solo lui così sennò dove andremmo a finire!!! Arriva anche Mino Poerio della Pro Italia, mi offre anche un panino con salsiccia mi chiede di fargli il solito articolo e comincia a dare ordine come da sua abitudine (scherzo), d’altra parte che ci possiamo fare se la sua mente e superiore a quelle di tutti noi altri messi insieme!!!
"Andiamo a vedre i quadri di Paola Bertossi" dice qualcuno, ma poi a comprare saranno davvero in pochi allo stand di Antonio Pantano alcune persone sono più attratte dai suoi particolari baffi che dalle sue opere che in realtà sono molto belle e particolari Tonino Bitonti mi indica... ... una stanca Teresa De Paola, butatta su una sedia quasi in paranoia...

La mostra continua, comincia ad arrivare tanta gente: "Facciamo un salto da Paola (Bertossi) a vedere i suoi quadri", ma poi in pochi comprano; allo stand di Antonio Pantano alcune persone sono più attratte dai suoi particolari baffi che dalle sue opere che in realtà sono molto belle e particolari. Tonino mi fa: “Guarda come è stanca Teresa”, infatti buttata su una sedia sembra in paranoia, beh certo, ha lasciato tutti i risparmi al bel biondo della Smak e ancor non è arrivato Giuseppe!; è uno stress spendere, provare orecchini mica bau bau micio micio.
Silenzio mi fa Camillina Quando meno me lo aspetto ecco che arriva anche quella che non mi ascolta con i miei bimbi Antonio ed Alessandro Salvatore
"Stai zitto, silenzio, mutu, tu non parlare" mi dice Camilla: tutta la madre. 
Quando meno me l’aspetto arriva anche quella che non mi ascolta e i miei bimbi: mo siamo a posto!!!

Si fa sera su piazza Condoleo, la musica spazia tra gli Juredure, Rino Gaetano e altre musica popolare per me incomprensibile.
Arriva anche Elio Diogene e la sua tv, intervisterà i titolari di tutti gli stand presenti da Peppe Scalise  a Giuseppe Amelio di Soveria Simeri e la sua arte del vetro
Arriva anche Elio Diogene e la sua tv, intervisterà i titolari di tutti gli stand presenti (da Peppe Scalise ad Amelio e la sua arte del vetro, "Si vendono i suoi prodotti" gli chiede; "Mica tanto in Calabria, risponde Amelio, poi vanno su ci mettono il timbro Murano, tornano qui e si vendono", il ghigno che segue di entrambi è tutto un programma!)  e non gli andrà manco male, su 16 stand riesce a raccogliere 5 regali (cazzo a me non mi ha mai regalato nessuno niente e ne ho fatti di articoli) più la mia cassetta dove ho registrato le funzioni dedicate a Don Renato che manderà in onda dopo Ferragosto. Beh niente male per un viaggetto a Scandale all’imbrunire. 
Serena e Giovanna sono ancora lì a fare treccine, questa volta per rilassarsi si c’è messa Teresa  ...e poi ad una graziosa bimba Qualcuna - Anna Rita Bianco di Strongoli Marina - si è portatat avanti nel tempo ed ha già fatto i presepi
Serena e Giovanna sono ancora lì a fare treccine, questa volta per rilassarsi si c’è messa Teresa nel nuovo look serale ("Sono in piazza Condoleo da stamattina”, avrà avuto il cambio in borsa!!!) e poi una graziosa bambina, mentre qualcuna (Anna Rita Bianco di Strongoli Marina) si è portata avanti ed ha già fatto i presepi.
Quando sembra non debba più succedere nulla... ecco arrivare verso piazza Condoleo il funerale alla Juventus, che buontemponi questi interisti...
Quando sembra che non debba succedere più nulla di particolare ecco che da via Nazionale si sente arrivare un baccano: è il funerale alla Juventus preparato da alcuni (in realtà davvero pochi) tifosi Interesti in gran parte emigrati. Il tempo di organizzarsi e i tifosi juventini rispondono con tanto di sfilata e suoni di clacson giubilanti: ORGOGLIO JUVENTINO.

Sembra davvero arrivata la fine per la Mostra Mercato ma due tipi, uno dei quali forse aveva bevuto un po’ troppo, arrivano alle mani (e anche ai piedi), intervengono in pochi a divederli a molti piace guardare lo spettacolo fuori programma, e dei Carabinieri, chiamati via cellulare, nessuna traccia! Forse erano tutti a Cutro, alla partita degli Scacchi Viventi.
Rino Gaetano dal manifesto, che annuncia la serata della Khatmandu Band per domenica 20 agosto, sembra dire: “Ma il cielo è sempre più blu” e lo stesso sembra dire il quadro che sormonta il manifesto Anche le due “principesse” della casetta in Canadà sono stanche ma felici nonostante tutto

Rino Gaetano dal manifesto, che annuncia la serata della Khatmandu Band per domenica 20 agosto, sembra dire: “Ma il cielo è sempre più blu” e lo stesso sembra dire il quadro che sormonta il manifesto. Anche le due “principesse” della casetta in Canadà sono stanche ma felici nonostante tutto. Ormai praticamente tutti gli stand sono stati smontati da un bel gruppo di volontari della Pro Loco, ognuno prende la via casa; rimane il tempo per un ultimo bacio…
... rimane il tempo per un ultimo bacio.

E vissero tutti felici e contenti…

CHIEDO SCUSA FIN D’ORA SE MI SONO DIMENTICATO DI QUALCUNO/A e dei sicuri errori che ci saranno nel post e nelle discalie delle foto (passare sopra le foto col mouse per leggerle).

 

Le foto della serata (e di tutta l’estate scandalese aggiunte man mano) in grandezza naturale le trovate nella Gallery di Area Locale.

Sabato 12 agosto tutti in piazza Condoleo per la Mostra Mercato

Un momento della passata edizione
SCANDALE -
Rinviata per pioggia la manifestazione “Liriche sotto le stelle”, che si sarebbe dovuta tenere mercoledì 9 agosto, la prima manifestazione a cura della Pro Loco di Scandale, inserita nell’Estate Scandale 2006, diventa la Terza Mostra – Mercato Artistico – Artigianale (Dimostrazione delle varie arti dal vivo) che si terrà in piazza Condoleo sabato 12 agosto a partire dalle 18,00. Quest’anno la manifestazione cambia sia mese in cui si tiene passando da luglio ad agosto sia piazza, spostandosi dal centro storico a piazza Condoleo.
La manifestazione gode del patrocinio, oltre che del Comune di Scandale, anche della Provincia di Crotone ed in particolare dell’Assessorato alle attività produttive e al Turismo. L’assessore Francesco Pugliano e il dirigente Vito Barresi, nonostante le difficoltà economiche che affliggono un po’ tutti gli Enti intermedi, hanno fatto il massimo per dare un contributo a questa manifestazione di sicuro interesse.
Collaborano con l’iniziativa anche la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Crotone, il Cna (Confederazione Nazionale Artigiani), l’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco Italiane) e la Pro Italia.
I perni dell’organizzazione sono sempre loro, i coniugi Anna Cicalese e Lucio Ierardi che qust’anno si sono avvalsi della collaborazione di alcuni ragazzi di Scandale impegni in due progetti con la Pro Italia. A dare una mano ad organizzare questa manifestazione, che necessità di una grande mole di lavoro, sono stati: Tonino Bitonti (presidente Pro Italia Scandale) e poi Mino Poerio, Gianni Lucanto, Mina Liberti, Fiorella Orsino, Giuliana Trivieri, Laura Simbari e Antonella Gentile.
Uno stand della passata edizione
Le adesioni di artigiani (e non solo) raccolte finora sono circa 30 e si va dagli artigiani della ceramica a quelli della lavorazione del vetro, dal decoupage alla costruzione di zampogne (novità assoluta per la mostra di Scandale) ecc…
La Camera di Commercio e il dottor Liguori del Cna, hanno messo a disposizione della Pro Loco di Scandale, materiale informativo, atti sull’artigianato nel territorio, in modo che la Pro Loco con esso possa informare l’utenza delle novità in questo campo.
“Rimane comunque invariata – ci spiega la signora Anna – la caratteristica della mostra che è quella di laboratorio all’aperto, nel quale gli artigiani operano dal vivo consentendo ai visitatori di cogliere la maestria, la loro manualità. Sarà possibile, per esempio, grazie alla presenza dello “Studio d’Arte” di Squillace assistere alla lavorazione dell’argilla per creare vasi ed altro, mediante l’utilizzo del tornio. Inoltre quest’anno avremo la partecipazione di alcuni pittori che esporranno le loro opere”.
Altro momento della passata edizione
Insomma sembra proprio voler dire a tutti: per sabato 12 agosto non prendete impegni, tutti alla Mostra – Mercato Artistico – Artigianale di Scandale.
Per informazioni si può telefonare ai numeri: 0962 558856 – 347 7431974 – 347 4099211.
ROSARIO RIZZUTO

La ProItalia on line

Volevo fare i miei complimenti ai ragazzi della ProItalia di Scandale che hanno messo on line il loro sito ed in particolare a Giovanni Lucanto che è il webmaster .
Un momento della giornata ecologica. A dx Giovanni Lucanto (Foto ProItalia Scandale)
Un momento della giornata ecologica. A dx Giovanni Lucanto (Foto ProItalia Scandale)
Per il momento il sito si colloca sulla piattaforma Digilander di Libero ma bene presto dovrebbero riusciure ad avere il loro dominio.
Il sito contiene notizie utili sulla ProItalia, il cui presidente ricordiamo è Tonino Bitonti, sui progetti realizzati o meglio in corso di relizzazione vista la giovane età dell’associazione e altre notizie.
Presenti anche alcune foto delle principali inziative fatte: 
festa degli alberi, mostra sul ’900 e giornata ecologica. Visto il lavoro essenzialmente volontario ed amatoriale (a cui ha dato il suo prezioso aiuto anche Cesare Grisi webmaster di Scandale-kr.it) si può tranquillamente affermare che è un bel lavoro.
BRAVI RAGAZZI!!!

La ProItalia va…

SCANDALE – Nell’ambito dei due progetti di servizio civile attivati nei mesi scorsi a Scandale dalla ProItalia, si è svolta nei giorni scorsi un’uscita (un pic nic culturale) al cosiddetto Bosco Manco Ferrato in territorio del Comune di Scandale alla quale hanno partecipato un bel gruppo di ragazzi della scuola media locale.

Su questa proprietà l’amministrazione Brescia, grazie ad un sostanzioso contributo della Regione Calabria, ha investito molto, realizzando un’area attrezzata per i pic nic, staccionate, percorsi che consentono una visita del bosco, insomma ha reso fruibile uno spazio fino a poco tempo fa era sconosciuto ai più.

E’ stata una mattinata molto interessante anche se sul finire disturbata da una dispettosa pioggia. Dopo essere giunti nell’area attrezzata, dove alcuni dei ragazzi non erano mai stati, mentre Mino Poerio e altri si occupavano di accendere la griglia per il pranzo, i ragazzi avevano un po’ di tempo libero per il gioco, ascoltare musica ed altro. Dopo veniva letta ai ragazzi una relazione sul Bosco e sulla sua storia e su quella della vicina Chiesa della Stella di cui rimane un rudere e quindi, con la guida dei volontari e dei tutor, si ci è recati a visitare il bosco grazie ai sentieri realizzati ultimamente e provvisti di staccionate che arrivano fino ad un bel ponte in legno anche esso realizzato di recente.
I Ragazzi della ProItalia di Scandale sul ponte di legno nel Bosco Manco Ferrato
I Ragazzi sul ponte di legno nel Bosco Manco Ferrato
Tornati alla base si è deciso di raggiungere a piedi il rudere della Chiesa della Stella, sul quale e in fase di realizzazione un progetto per il recupero, anche questo ha colpito molto i ragazzi. Si è quindi tornati all’area pic nic per consumare il pranzo a sacco e le prelibatezze alla griglia preparate da Mino che sono andate a ruba e per non perdere le quali qualcuno è rimasto anche sotto la pioggia.

Ben diviso il lavoro tra i responsabili e volontari dei due progetti.

La tutor, Fiorella Orsino e i volontari, Laura Simbari e Giuliana Trivieri, del primo progetto denominato “Santa Marina di Salina” si sono occupate della parte storica, lavorando sulla storia del Bosco Manco Ferrato e non solo; mentre Antonella Gentile (tutor) e Mino Poerio, Gianni Lucanto e Mina Liberti (volontari) del secondo progetto denominato “Protezione civile ed educazione ambientale” si sono occupati della parte ambientalistica illustrando ai ragazzi, nei vari incontri, le bellezze della natura, la sua forza ed il rispetto che si deve ad essa per non correre rischi.
Un gruppo di ragazzi con la ProItalia al Bosco Manco Ferrato
Un gruppo di ragazzi con la ProItalia al Bosco Manco Ferrato

I ragazzi della scuola media che hanno seguito i progetti, infatti, si sono recati a partire da febbraio, con cadenza settimanale, nella sede della ProItalia seguendo le lezioni e i consigli dei tutor e dei volontari, e collaborando nelle manifestazioni organizzate dalla Pro Italia come per esempio il Carnevale scandalese (organizzato in collaborazione con la Pro Loco), la giornata dell’albero del 21 marzo 2006 e la mostra “Uno sguardo al passato: Scandale attraverso il ‘900”.

Infatti lo scopo del progetto era quello di trasformare questi ragazzi in delle mini guide turistiche per i bambini più piccoli e non solo.

Insomma un utile lavoro quello svolto da Fiorella Orsino e dagli altri che non è finito visto che questo gruppo ben affiatato di ragazzi scandalesi si sta ora occupando di alcune ricerche sul fico d’India, in vista della prossima sagra che sarà organizzata dalla Pro Loco, e con questa stessa associazione collaboreranno nella prossima mostra artistico-artigianale.

Tutto questo è anche merito del presidente di ProItalia, Tonino Bitonti, che con abnegazione e spirito di sacrificio e in modo esclusivamente volontario e quindi senza alcuna retribuzione, si impegna per la realizzazione dei vari progetti e per realizzare cose nuove.

E’ infatti di qualche giorno fa la notizia che il Comune di Scandale e la ProItalia hanno avuti approvati altri due progetti di servizio civile: “Amici degli anziani” e “Nucleo di protezione civile” la cui modulistica è possibile reperire presso il Comune o la sede di ProItalia (Corso Umberto I° – Tel.: 0962 549038). Si possono inoltre trovare informazioni sui siti: www.serviziocivile.it e www.proitaliaonlus.it. La scadenza di questi due bandi è fissata per le ore 14 di venerdì 23 giugno 2006.

Questi i ragazzi delle scuole medie di Scandale che hanno seguito i progetti e hanno ricevuto un attestato di partecipazione: Domenico Aprigliano, Maria Luigia Aprigliano, Ilaria Artese, Andrea Astorino, Barbara Barberio, Rossana Bomparola, Vincenzo Carvelli, Salvatore Castagna, Marco Conti, Gessica Galasso, Carmine Girimonte, Emanuele Grisi, Francesco Lazzaro, Domenico Liberti, Jessica Liberti, Teresa Liberti, Ilenia Lucanto, Andrea Malfarà, Giusy Mirielli, Simona Oliverio, Antonio Perri, Ilenia Petrone, Ippolito Pingitore, Marco Pingitore, Antonio Raimondo, Ippolito Rizzuto, Martina Rizzuto, Luana Rullo, Fernando Salerno, Salvatore Sellaro, Davide Simbari e Francesco Valente.    

ROSARIO RIZZUTO