Posts Tagged ‘scandale’

Passeggiata gastronomica alla Festa della Madonna a Scandale. Cercasi artisti

Nell’ambito dei festeggiamenti per la Madonna della Difesa, che si terranno a Scandale dal 07 al 10 Agosto 2014, è prevista una passeggiata gastronomica. Una bella manifestazione organizzata con cura dal comitato feste.
Sarebbe bello se a questa si aggiungesse una piccola mostra artistico-artigianale.
Se qualche artista o artigiano è interessato può rivolgersi al responsabile Nicola Mattace al numero 333 8973655 o anche al sottoscritto al numero 329 7906167.

Passeggiata Gastronomica a Scandale

Passeggiata Gastronomica a Scandale

Rosario Rizzuto chiede aiuto ai suoi lettori

Diciamo la verità: un po’ mi vergogno a scrivere questa cosa, ma so che molti di voi mi vogliono bene e capiranno le mie intenzioni.

Ho bisogno del vostro aiuto; il Blog di By.Ros, nonostante qualche pausa, vi tiene compagnia da quasi 10 anni: informazione, foto, curiosità, commenti, dibattiti.

Ho spesso incontrato persone che mi dicevano: vorrei offrirti un caffè, invitarti ad una pizza e via dicendo, ma spesso la distanza non lo ha consentito.

Ora avete la possibilità, se pensate che il mio lavoro sia stato e sia utile, di ringraziarmi e ricompensarmi in qualche modo.

Come alcuni di voi sanno, nei giorni scorsi mi sono dovuto difendere dalle accuse di diffamazione avanzate nei miei confronti da Antonio Carnevale, Presidente della Polisportiva Giovanile di Scandale in merito ad alcune frasi scritte proprio su questo blog.

Ebbene per me era il primo processo e non mi sarei mai aspettato, per un lavoro di pochi minuti (tra incontro e processo) da parte del mio avvocato sostituto, una parcella di 2.300 euro (duemilaetrecento).

Soldi che al momento, visto anche l’incidente in macchina di mia moglie ed altre situazioni che non sto qui a raccontarvi, non ho e l’avvocato preme che gli sia pagata la parcella.

E qui che entrate in gioco voi.

Sarebbero sufficienti meno di 500 persone/amici che mi offrano una “pizza” da 5 euro per saldare la fattura all’avvocato di Mesoraca.

Non sono il primo che chiede aiuto ai suoi lettori: anni fa fu fatta una colletta per comprare la macchina di Antonino Monteleone bruciata dalla ‘ndragheta ed il bravo blogger Paolo Attivissimo così gestisce le donazione per il suo blog.

Per quanto mi riguarda potete aiutarmi con un bonifico sulle mie coordinate Iban: IT89B0760104400000027570977 oppure fare una ricarica alla mia

PostePay N°. 4023 6004 6617 2188

con Codice Fiscale: RZZ RSR 72T 31C 352B.

Rinunciate ad un gelato, ad una pizza per aiutare il Vostro By.Ros, un modo anche per dimostrarmi che mi volete bene e che non è tutto inutile quello che faccio per Scandale.

Io ci credo e ci conto, il resto tocca a voi.

P.S.: Nel caso la Vostra generosità dovesse superare ogni previsione e quindi la parcella di 2.300 euro, la parte restante sarà devoluta in beneficenza ad un ente che magari poi individueremo assieme.

Grazie in anticipo a chi vorrà aiutarmi…

Il quarto genito di Attilio Riolo e consorte

Se fosse per loro le classi dei vari gradi di scuola non chiuderebbero.

 

A casa Riolo, nella notte tra il 16 e il 17 luglio 2014 è arrivato il quarto figlio.

 

il piccolo Andrea RioloCosì dopo Giuseppe e Simone, nati a Milano, ed Antonella nata a Crotone, è arrivato il piccolo Andrea.

 

Una nuova gioia per Attilio e consorte che fanno crescere la propria famiglia e possono godersi questa grande gioia.

Da parte mia i migliori auguri e al prossimo figlio… Mica Antonella può restare sola?!

Saggio di fine anno alla scuola di musica “Musica x Sempre” di Scandale

SCANDALE – Ormai è una bella realtà, dopo alcuni anni di corsi e di lezioni di musica, l’associazione “Musica x Sempre”, presieduta da Gianni Carvelli è diventata una perla per Scandale ma anche per il circondario.

Foto finale di gruppo Musica x Sempre

Foto finale di gruppo Musica x Sempre

In questa stagione, che si è appena conclusa con il saggio tenutosi domenica 29 giugno nei locali della Bella Blu, sono stati ben 70 gli allievi che hanno seguito i corsi di pianoforte, chitarra, batteria e canto.

Corsi tenuti da professori di spessore: Francesco Olivadese (pianoforte), Pierluigi Ammirata (chitarra), Fedele Pingitore (batteria) e Floriana Mungari (canto).

Il saggio tenutosi nei giorni scorsi ha richiamato alla Bella Blu decine e decine di persone, molti familiari dei corsisti ma anche semplici curiosi o persone interessate alla musica.

La serata ha visto salire sul palco in successione la maggior parte degli allievi. Si è andati da bambini piccolissimi come il piccolo batterista Livio Lucia di appena 4 anni a cantanti e musicisti più maturi.

La passione per la musica prende così tanto che alcuni allievi frequentano più corsi contemporaneamente come l’eclettico Vincenzo Dattolo.

Il presidente Gianni Carvelli con un'allieva

Il presidente Gianni Carvelli con un'allieva

La serata è iniziata con una performance di batteria tenuta da Carlo Cistaro, Veronica Maida, Carmine Riolo e Gabriel Rizzuto si è quindi passati al pianoforte con Carmine Corabi, Francesca Brescia, Marialba Colacino e Simone Scaramuzzino. Si è andati avanti con performance di canto, chitarra, pianoforte e batteria con il bravo Nicholas Corrado che con Simone Scaramuzzino (piano), Antonio Rizzuto (chitarra) hanno proposto una performance di Musica d’Insieme.

E’ stata quindi la volta di un’ospite, la brava Valentina Papaleo, che ha migliorato il suo amore per la musica presso l’associazione “Musica x Sempre” ma che ha poi deciso di fare il salto iscrivendosi al conservatorio e, grazie alla sua bravura, passando direttamente al terzo anno di solfeggio e al quarto di pianoforte.

Quando la serata stava volgendo al termine ecco le sorprese finali: sul palco le cantanti non più giovanissime Maria Paparo e Rosella Rizza che hanno fatto divertire il pubblico presente ancora in gran numero (si era oltre la terza ora di spettacolo). Davvero sorprendente la verve della brava Rossella Rizza che ha coinvolto in questa sua passione anche il marito impegnato alla chitarra elettrica.

La vera sorpresa di questa’anno, però, è stata la Band formata da giovanissimi allievi della scuola. Un’idea, un progetto, una sfida di Gianni Carvelli che qualche mese fa lancio il progetto “Band Project 2014”, riuscendo in pochi mesi a creare la Band più giovane che Scandale ricordi.

Alcuni componenti della Band Classe A 58

Alcuni componenti della Band Classe A 58

Loro si fanno chiamare “Classe A 58” ed in sei non raggiungono i 60 anni di età; sono Gabriel Rizzuto e Veronica Maida (batteria e percussioni), Antonio Rizzuto e Riolo (chitarre), Elisa Lazzaro (tastiere), Vincenzo Dattolo (voce); ad aiutarli Gianni Carvelli al basso mentre le allieve di fascia A hanno realizzato i cori.

In un crescendo scandito da continui applausi la band “Classe A 58” ha interpretato “Hanno ucciso l’uomo ragno”, “Il tempo di morire”, “Con il nastro rosa”, e “Tu” eseguendo il tutto come fosse davvero un mini concerto.

Ad amalgamare il tutto, ed i complimenti per lei si sprecano, la bravissima, bellissima ed elegantissima presentatrice Teresa De Paola, che ha presentato gli allievi, proponendo curiosità ed informazioni sempre utili.

L’appuntamento ora è alla prossima stagione della scuola “Musica x Sempre: scommettete che Gianni e la sua scuola riusciranno a superare i 100 allievi?!

ROSARIO RIZZUTO Altre foto di Rosario Rizzuto sul saggio cliccando qui.

L’Unitalsi di Scandale da Papa Francesco nella Sibaritide

SCANDALETra i circa 250.000 fedeli che sabato scorso hanno assistito, nella piana di Sibari, alla solenne celebrazione eucaristica presieduta da Sua Santità Francesco Bergoglio, c’era anche un gruppo di Scandale.

Infatti il solerte ed instancabile Nicola Mattace, presidente dell’Unitalsi di Scandale, benchè fosse appena tornato dal pellegrinaggio a Lourdes, è riuscito ad organizzare un pullman per partecipare a questo storico evento per la Calabria e non solo.

Così circa 50 fedeli, accompagnati dallo stesso Nicola coadiuvato da Carmine Scalise e dalle suore Giuseppina ed Immacolata, nella mattinata di sabato, sono partiti alla volta della sibaritide.

Il gruppo scandalese da Papa FrancescoE’ bastato giungere nella zona riservata all’evento per capire la portata della cosa: centinaia e centinai di pullman, macchine, migliaia di fedeli che si riparavano dal caldo alla meno peggio occupavano un’aria vastissima.

Per fortuna la comitiva scandalese, che si distingueva per il cappellino giallo, è stata sistemata del settore D4 che significa avere i posti a sedere; fa un caldo da impazzire (40 gradi circa) ma non si sente più di tanto aspetando che arrvi il Papa e poi ci sono i volontari che distribuiscono migliaia di bottigliette di acqua fresca.

Un panino al volo e poi, accompagnati dalle note di un gruppo di Cristian musica, Bagnaduna, si ci si messi tutti in attesa del Santo Padre che è arrivato intorno alle 15,30.

La concelebrazione è stata seguita con attenzione ma molti fedeli, compresi quelli di Scandale, sono rimasti male perché non sono riusciti a fare la Comunione.

Forse a causa della stanchezza di Papa Francesco il rito liturgico è stato accelerato, infatti la Messa è durata poco più di un’ora!

“Scandale non poteva mancare a questo evento storico per la Calabria – ci dice Nicola Mattace, presidente Unitalsi di Scandale -  volevamo incontrare Papa Francesco nella nostra terra e mostragli la nostra vicinanza”.

Un gruppetto dei fedeli di Scandale alla messa di Papa Francesco a Sibari.Un pensiero di molti visto che i fedeli presenti erano molti di più delle stime fatte inizialmente (250.000 contro 130.000); pellegrini provenienti non solo dalla Calabria ma da tutto il Sud d’Italia e anche oltre visto che abbiamo visto uno striscione anche da Milano.

Simpaticissimo lo striscione “Cercasi Papa x selfie” che ha fatto sorridere i più!

Dopo la messa e circa un’ora e mezza per uscire dal parcheggio dei pullman, la truppa scandalese, con un cuore pieno di gioia, ha fatto ritorno al paese dove è giunta in serata portando con sé un messaggio di speranza e di pace.

Papa Francesco ha scomunicato la ‘ndrangheta: speriamo sia il primo passo per il suo debellamento!

Rosario Rizzuto

Per vedere le altre foto cliccare qui.

 

Lo Scandale ne fa 4 al Casabona e vola al sesto posto

SCANDALE 4
CASABONA 0
Marcatori: 30′ Antonio Scalise, 36′ (rig.) e 46′ Lucanto, 85′ Domenico Marazzita.

SCANDALE: Cursio, Cutuli (72′ C. Scalise), F. Mauro I, Cusato, Lumare, M. Mauro, Palermo, Grisi, Lucanto (75′ D. Marazzita), A. Scalise (75′ Senaj), F. Mauro II. A disposizione: Trivieri, Borda, Garofalo, F. Marazzita. Allenatore: Castagnino.
CASABONA: De Giacomo, Melfi, Mancuso,  Seminario, Novello, Andracchio, Capalbo, Pellizzi, Patera, Covello, F. Benincasa. A disposizione:  Fontana, G. Benincasa, Siciliani, Paglia, Vitale. Allenatore: Ioppoli.
Arbitro: Leone di Cosenza.

SCANDALE – Mammicè ma chi d’è su Scandali!!! I ragazzi di mister Castagnino, di fatto, non hanno fatto capire nulla al Casabona, schiacciandolo in ogni reparto e consentendogli davvero poco dalle parti di Cursio.

Di contro Lucanto e soci hanno dominato la gara in ogni reparto costringendo in più frangenti i ragazzi del presidente Cerrelli a chiudersi nella propria metà campo.

E c’è da dire che il terreno di gioco era molto pesante a causa della pioggia caduta prima della gara, altrimenti chissà cosa avrebbero potuto fare Scalise e gli altri.

Sette punti in tre gare consecutive in casa è un ottimo bottino che, visto quanto successo domenica, porta lo Scandale al sesto posso, a ridosso della zona play-off, anche se alcune squadre hanno una gara, rinviate ieri per il maltempo, da recuperare.

Sfatato anche l’incubo rigore, dopo tre errori, finalmente, lo Scandale va in rete dagli 11 metri con Lucanto.

Inizia bene lo Scandale che nei primi sei minuti crea due occasioni: prima Lucanto viene fermato in fuorigioco, pwer i più inesistente e quindi è inutile la sua rete e poi ci prova in acrobazia m manda alto. Gli ospiti sono inesistenti fino al 18′ quando su punizione impegnano Cursio che si salva in tuffo.

Ancora Scandale, ancora Lucanto che evita il fuorigioco ma da due passi non riesce a mettere in rete. I continui attacchi dello Scandale portano finalmente alla rete al 30′: Lucanto, sempre lui, protagonista che mette al centro dove è un gioco da ragazzi per Antonio Scalise battere De Giacomo.

Al 36′ l’arbitro assegna un calcio di rigore allo Scandale per un fallo in area, un minuto dopo Lucanto mette a segno il primo rigore per i locali per la gioia di tutti. Per il Casabona la gara si fa ancora più dura al 38′ quando, per doppia ammonizione, viene espulso Andracchio. Il primo tempo termina sul 2 a 0 ma non si fa nemmeno in tempo ad inizare la ripresa che al 46 Lucanto, con una gran botta fa 3 a 0 e realizza la doppietta personale.

Subito dopo un difensore salva sulla linea un tiro a girare di Palermo che da questo momento inizia un show personale di reti fallite, tra errori personali, fuorigiochi inesistenti fischiati dall’arbitro Leone ed interventi di De Giacomo.

All’85 è Domenico Marazzita, dopo che aveva veder spunti di gran calcio, a mettere in porta la palla del 4 a 0. Nel finale De Giacomo salva ancora su Palermo ed evita la quinta rete.

Tutti felici in casa Scandale a fine gara e dagli spogliatoi arrivano le grida di giubilo e di festeggiamento per mister Castagnino che in poco tempo è riuscito a dare un volto nuovo a questa squadra.

Pessimo l’arbitraggio in più occasioni soprattutto sui fuorigiochi: crediamo che anche in Prima Categoria ci dovrebbero essere gli arbitri di linea perchè non si può lasciare tutte le responsabilità ad un solo uomo! 

La fotocronaca della gara cliccando qui.

ROSARIO RIZZUTO

 

Un ricordo del maestro Antonio Trivieri

Oggi è domenica. Lo Scandale gioca in casa e lui, di certo, nel pomeriggio, in anticipo sull’inizio della gara, sarebbe lì al campo a (di)mostare che ancora sa giocare con la palla…

Ma come ormai da molte domeniche non ci sarà perchè, mentre io dormivo per mesi, lui, il maestro Antonio Trivieri, se n’è andato tra gli Angeli, stroncato da quel male che, in molti casi, non dà scampo.

Il maestro Antonio Trivieri, calciatore professionista mancato, non c’è più ma rimane vivo nel ricordo dei suoi tanti alunni, della gente di Scandale e non solo.

Rimane vivo anche nei miei ricordi: sempre sorridente, pronto a sottolineare la sottigliezza di alcuni miei articoli. Si era fatto insegnare internet per poter andare sul mio blog e leggere quello che scrivevo.

Chi rimane nel pensiero della gente non muore mai, ho letto da qualche parte e sono certo che Totò vigilia e veglia su di noi e magari anche da lassù dà una sbirciatina a quello che ora sono tornato a scrivere: “Gliel’hai buttata a quello, fai finta di niente ma le tue critiche sottili le fai sempre”..

Ciao Totò, ciao maestro Trivieri…

Finisce 1 a 1 tra Scandale e Prasar di Tiriolo

SCANDALE 1

PRASAR      1

Marcatori: 51’ A. Scalise, 71’ Carolei (rig.).

Scandale: Cursio, Borda, F. Mauro I, Cusato, P. Marazzita, M. Mauro, Palermo (78’ Senaj), A. Scalise, Lucanto, Rullo, F. Mauro II. A disposizione: Trivieri, C. Scalise, Castagnino, Grisi.
Allenatore: Castagnino.

Prasar: Procopio, M. Mauro, Critelli (65’ La Rosa), Nisticò, Capicotto, Carolei, De Sio, Giuliano, A. Mauro (83’ Maiorana), Soluri, Cuomo. A disposizione: Chiriaco, Leone, Lancellotti.
Allenatore: Lanciano.

Arbitro: Rafanelli di Cosenza.

SCANDALE – Gioca davvero bene lo Scandale messo in campo da mister Castagnino. Una squadra equilibrata con ottime individualità in ogni reparto. Domenica scorsa al “Luigi Demme” contro il Prasar, squadra di Tiriolo, ce l’hanno messa tutta per fare propria la vittoria. Solo un rigore sbagliato (il terzo dall’inizio della stagione) negli ultimi minuti ha negato a Rullo e compagni una vittoria che, a quel punto, sarebbe stata meritata.

Alla fine però il pareggio è giusto: il Prasar non ha rubato nulla, giocando a calcio per tutti i 95 minuti: davvero una bella squadra come ha più volte sottolineato anche mister Castagnino.

Dopo la fase inizale di studio e la squadra del presidente Marazzita al 10’ a farsi per prima pericolosa: Flavio Marazzita crossa dalla destra e sottoporta Palermo non ci arriva per una deviazione in angolo di Procopio.

Il Prasar risponde colpo su colpo ma non crea pericoli; al 21’ ci prova Cusato dalla distanza ma l’estremo ospite in tuffo elegante blocca.

Al 40’ anche Cursio fa la sua parte con una gran bella parata salvando il risultato che si sblocca al 51’ quando sottoporta Scalise è il più lesto di tutti e mette in rete. Al 59’ la gara si potrebbe chiudere: Lucanto riceve una gran palla sulla destra ed in area, senza pensarci due volte, lascia partire un gran tiro che Procopio respinge con il braccio di ritorno.

Altra occasione per i locali al 66’ con Palermo che colpisce di rimbalzo la traversa.

Gli ultimi sussulti, con il Prasar sempre pronto a partire in contropiede, sono dello Scandale: all’87’ c’è un rigore per i locali ma Matteo Mauro se lo fa parare e poco dopo in contropiede Lucanto per un soffio non chiude i conti. Nel finale viene espulso Rullo per doppia ammonizione.

Davvero sfortunati i ragazzi di Castagnino dal dischetto: in questa stagione è già il terzo rigore che sbagliano su tre assegnati.

Tra i migliori in campo ci ha fatto una bella impressione Fortunato Mauro II sempre pronto a saltare l’uomo, in difesa buona prova di Flavio Marazzita.

 

Le foto della gara e della festicciola che è seguita presso la Bella Blu le potete visualizzare qui.

Una breve videointervista a Mister Castagnino la trovate qui.

ROSARIO RIZZUTO

La bottega d’arte “Maison d’Art” di Anna Simbari a Scandale

L’articolo, uscito sul Crotonese a Gennaio 2013, è un po’ datato ma ancora non era stato pubblicato sul blog e quindi ve lo voglio proporre.

SCANDALE – Anna è paziente, la vecchietta entrata nella sua bottega vuole restaurato un vecchio

quadro di famiglia e lei la ascolta con attenzione, prende appunti, la tranquillizza sulla riuscita del

lavoro.

Da qualche giorno è possibile restaurare un quadro, ma anche altro, e farlo direttamente a Scandale

e crediamo che saranno in molti a farlo. Infatti nei giorni scorsi è stata inaugurata, alla presenza di

amici, parenti e cittadini, la bottega d’arte “Maison d’Art” di Anna Simbari, scandalese doc con

tanto di laurea all’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro e già tanta esperienza alle spalle. Una

ragazza semplice, sempre disponibile ed educata con tutti.

Un laboratorio ma anche un’associazione.

“L’obiettivo che si propone “Maison d’Art” – ci spiega la stessa Anna Simbari, durante

l’inaugurazione, mentre ci mostra il primo lavoro entrato in bottega e proveniente da fuori paese – è

riscoprire il significato originario dell’Arte, attraverso un impulso proveniente da energie sottili, al

di sopra dello scibile umano, dopo la mente verso l’Anima ed “Oltre”, nello Spirito.

“Maison d’Art” vive l’Arte non solo come espressione estetica fine a se stessa, ma anche come

percorso di ricerca interiore della natura più profonda d’Essere. Arte come espressione più nobile

dell’Uomo, che mira al raggiungimento di quell’Oltre che è insito in ognuno di noi e che conduce

ad un completo ed armonico equilibro della vita. Non sceglie né impone stili, forme, tecniche od

altro, ma le dona, per quanto può, affinché possa rintracciare ed esprimere la propria diversità e

creatività”.

Obbiettivi importanti che Anna cercherà di raggiungere con il proprio lavoro fatto di tanta pazienza

e di pregiata tecnica.

Nello specifico, l’Associazione “Maison d’Art” si propone come laboratorio di produzione

artistica nelle arti figurative, plastiche e grafiche quali pittura, restauro, decorazione, incisione,

disegno, fotografia, scultura, ceramica ed altro, come gruppo di ricerca e studio che promuove

l’informazione nonché ogni altra iniziativa utile od opportuna per l’approfondimento e la

divulgazione degli aspetti connessi all’Arte.

L’Associazione “Maison d’Art”, inoltre, ha lo scopo di adoperarsi per qualificare la professione del

restauratore, pittore, decoratore, incisore, così che emerga il ruolo di primo piano che questi ricopre

nel campo della conservazione e del restauro del patrimonio artistico, promuovere e diffondere la

conoscenza della capacità tecnico-scientifiche e della responsabilità operativa che la professione.

Per un suo corretto svolgimento ci sarà bisogno di realizzare ed allestire degli spazi quali laboratori,

aule, archivi, musei, biblioteche, videoteche necessari alla fruizione, di svolgere attività di

promozione attraverso la partecipazione e l’organizzazione di mostre in sede e fuori sede, di

intraprendere attività ricreative e ludiche.

Per raggiungere tali finalità la bottega d’arte di Scandale cercherà di cooperare con enti pubblici e

privati e con singole persone che perseguono obiettivi analoghi ai propri.

Un laboratorio dunque ed un’associazione che si apre al territorio e che insieme ad esso vuole

trovare le energie per svilluparsi ed attivarsi; già immaginamiamo le scolaresche che potranno

visitarlo e vedere all’opera questa artista scandalese e lei paziente, come con la vecchietta, aprirà

agli scolari la mente sull’importanza dell’Arte!

ROSARIO RIZZUTO

Gli 11 anni di Alessandro Rizzuto

Ieri sera il mio piccolo Alex ha festeggiato i suoi 11 anni con una festicciola alla quale hanno partecipato i suoi compagni di scuola ed alcuni amici.

Si sono divertiti molto sia dentro che fuori il locale che ci ha ospitati ed Alex si è anche beccato la torta in faccia.

Le foto della serata le potete visualizzare qui.

Rieccomi… Finalmente… Rosario Rizzuto è tornato…

Dopo quasi 13 mesi, rieccomi!

Finalmente son tornato.

E’ successo tutto, in modo imprevisto ed imprevedibile, nella notte tra il 2 e il 3 di Gennaio 2014, quindi 8 giorni fa, e la mia vita è girata come mai mi sarei aspettato.

Ed allora eccomi qua…

Nuove idee, nuovi sviluppi, il mio cervello ora va a 1.000, ma devo tenerlo a freno sennò sarei di nuovo punto e a capo.

Volevo che sapeste anche voi amici del Blog (che magari non siete su Facebook) che potete di nuovo contare su By.Ros, che Rosario Rizzuto è tornato…

Il 26 Dicembre a Scandale terza edizione del CantaNatale. Iscrizioni entro il 15.

SCANDALE – Si prospetta un Natale privo di manifestazioni a Scandale visto che non c’è l’amministrazione comunale, ma, nonostante la crisi, non mancherà la serata musicale.

Il 26 dicembre, infatti, presso il Salone “Bella Blu” di Scandale si terrà la terza edizione del CantaNatale.

L’evento è organizzato, e non poteva essere diversamente, dall’associazione “Musica x Sempre”.

Le protagoniste assolute saranno le serie televisive che da circa 40 anni appassionano gli amanti del piccolo schermo (sceneggiati, telefilm, cartoni ecc.).

“I partecipanti  - ci spiega Gianni Carvelli presidente dell’associazione – dovranno eseguire, su base musicale, un brano di una delle sigle tv che hanno riscosso tanto successo negli anni passati e  non solo: Lupin, Heidi, Sandokan, Dragon Ball, Lady Oscar, Happy Days, ecc.; durante la gara scorreranno su uno schermo le immagini originali della serie tv relativi ai brani eseguiti”.

Una foto della seconda edizione del CantaNatale a Dicembre 2010. Foto Rosario RizzutoGianni Carvelli, che è anche l’ideatore della manifestazione, ha voluto dare un tono diverso dalle solite rappresentazioni canore nelle quali a essere protagonisti sono esclusivamente gli interpreti della musica commerciale.

“Anche gli autori delle sigle tv – spiega Gianni – meritano considerazione, anzi forse di più, perché grazie a loro i bambini iniziano ad canticchiare e ad imparare le canzoni a memoria”.

Alla gara canora potranno concorrere partecipanti avente un’età minima di 5 anni, i brani che potranno essere eseguiti sono inseriti in un elenco prestabilito dall’organizzazione che è scaricabile dal sito www.musicaxsempre.it.

Una giuria decreterà i tre vincitori del concorso basando il criterio di valutazione su due parametri: bravura vocale e effetto emotivo che susciterà alla stessa giuria e al pubblico in sala.
Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 15 dicembre.

Per informazioni e visionare il regolamento si può andare sul sito www.musicaxsempre.it o telefonare al numero 338 4745431.

Sarà sicuramnte una bella serata, come le tante a cui ci ha abituato Gianni Carvelli, con tanto divertimento e la passione messa in scena dai cantanti che non sono mai improvvisati ma preparati per far bella figura e dare il meglio di sé.

ROSARIO RIZZUTO

Lo Scandale si prepara per la gara di sabato 27 a Catanzaro, sfiderà il Santacroceravolo

Settimana un po’ diversa per l’Us Scandale di mister Londino visto che la prossima gara del girone B di Prima Categoria, la sesta, Artese e compagni la giocheranno sabato 27 ottobre alle 15,30 a Catanzaro Lido contro il Santacroceravolo (La gara si giocherà sul campo in erba sintetica che si trova, mi dicono, un po’ dopo il bivio del Centro Commerciale Le Fontane in direzione Catanzaro Lido).

Mister Londino ha quindi dovuto riprogrammare gli allenamenti per far trovare pronti i ragazzi con un giorno di anticipo.

I giocatori dello Scandale e del Pro Catanzaro si salutano prima della gara. Foto Rosario RizzutoQuella di sabato non sarà una gara facile per lo Scandale: la squadra catanzarese ha 8 punti in classifica frutto di 2 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta contro i 5 punti dello Scandale (1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte) ma Varano e soci ci debbono provare per migliorare la propria posizione in classifica e allontanarsi dalla zona calda anche se è ancora troppo presto per fare qualsiasi tipo di discorso.

In bocca a lupo ragazzi.

Cliccando qui potete visualizzare, dal sito Crotonesport.com, l’intero prossimo turno (visto il passaggio all’ora solare nella notte di sabato, tutte le altre gare, quelle di domenica, avranno inizio alle ore 14,30) e la classifica aggiornata.

A seguire, invece, il mio articolino per il Quotidiano della Calabria sulla gara di domenica scorsa, prima storica vittoria dell’Us Scandale in Prima Categoria.

SCANDALE 1 PRO CATANZARO 0

SCANDALE: Varano 6,5 Borda 6, Lumare 6, Cusato 6, Venneri 6, Artese 6,5 (36’ st Grisi sv), L. Marino 7, Rullo 7, V. Lucanto 6,5 (39’ st A. Scalise II sv), G. Marino 6, A. Scalise I 7,5.  In panchina: Mollura, C. Scalise, De Paola, Marazzita, Dozzi . Allenatore: Londino 6,5.

PRO CATANZARO: Tallarigo 5,5, Sasso 6, Barberio 5,5 (16’ st F. Marino 5,5), Mirarchi 5,5, Caroleo 6, Lobello 6, Costa 5,5 (5’ st Corasaniti 5,5), Procopio 5,5, Romito 6,5, S. Masciari 6,5, Rania (12’ st Mauro 6). In panchina: Cerminara, C. Masciari, Polia. Allenatore: Gemelli 6.

ARBITRO: Torromino di Crotone 6.

MARCATORI: 22’ A. Scalise I.

NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti Barberio, Mirarchi, S. Masciari. Angoli 6-3. Recupero: 1’ pt; 5’ st.

di ROSARIO RIZZUTO

 Un contrasto durante Scandale - Pro Catanzaro. Foto Rosario Rizzuto

SCANDALE (KR) – Alle 17.21 di domenica 21 ottobre 2012 arriva la prima vittoria dell’Us Scandale in Prima Categoria. Momento storico per una società, una dirigenza che ha preso la squadra in terza categoria portandola in una serie che non aveva mai disputato. La Pro Catanzaro si è trovata di fronte una squadra che ha voluto la vittoria e nulla ha potuto nonostante le reti fallite per un soffio dallo Scandale.

L'Us Scandale prima di entrare in campo contro la Pro Catanzaro. Foto Rosario Rizzuto

I locali partono bene e dopo alcune occasioni passano al 22’: devastante azione sulla destra di Loris Marino che pennella in area per la testa di Antonio Scalise. Lucanto e poi Marino non mettono al sicuro il risultato ed al 43’ sono i guantoni di Varano a dire no a Romito.

Nella ripresa la squadra di mister Gemelli si fa vedere su alcuni punizioni mentre lo Scandale controlla e tenta di ripartire in contropiede ma non ci sono pericoli per i portieri.  

La fotogallery della gara tra Scandale e Pro Catanzaro, la potete visualizzare, anche per chi non è iscritto su Facebook, cliccando qui.

Comune di Scandale. Rota e De Biase avrebbero lasciato la Giunta vasovino!!!

L’assessore Salvatorino Rota non risponde al telefono (un attimo prima era occupato, quindi…), non posso dunque avere la certezza ma in paese se ne parla da alcuni giorni, pare che, nella settimana appena passata, prima il Vice Sindaco Lucio De Biase e poi lui, il già assessore Salvatorino Rota, si sarebbero dimessi dai loro incarichi nella Giunta comunale di Scandale guidata dal sindaco carmine vasovino.

In paese, in alcuni ambienti scandalesi, non si parla di altro, la gente vuole sapere da me, ma come sapete io non mi interesso da tempo di un’amministrazione che di fatto non esiste, di un sindaco che non c’è, di un paese, politicamente ed amministrativamente parlando, allo sbando più totale.

Sito Comune Scandale il 14.10.2012. Il Vice Sindaco Lucio De Biase risulta ancora in carica

Andare sul sito del Comune di Scandale non aiuta, qui alle 10,20 del 14 Ottobre 2012, Rota e De Biase, come vedete nelle foto che posto, risultano ancora in carica e sembra entrare in un mondo irreale andando a leggere l’albo on line. L’ultima delibera, caricata il 10 ottobre 2012,è la nomina “a responsabile del procedimento relativamente  a tutti i procedimenti attinenti l’Ufficio di Polizia Urbana” di Domenico Greco, santa Madonna solo il nome della qualifica è di un burocratese che mette i brividi.

Sito Comune Scandale il 14.10.2012. L'assessore Salvatorino Rota risulta ancora in carica. Elaborazione Rosario Rizzuto

Per fortuna Beppe Grillo è già in Sicilia, presto questi politici delle carte e dei portafogli saranno spazzati via e il governo tornerà nelle mani del popolo.

Ma questo ora non c’entra, la notizia della settimana appena passata sono le DIMISSIONI dei due assessori non del Pd, o sì?! Onestamente non l’ho mai capito se Rota e De Biase fossero del Pd o meno, forse non lo sanno nemmeno loro.

L’assessore Rota non risponde e quindi non gli posso chiedere il perchè di queste dimissioni ma a questo punto la domanda è legittima: QUANTI GIORNI ANCORA DURERA’ L’AMMINISTRAZIONE vASOVINO-bARBERIO…???

La Pro Loco e l’Avis di Scandale per l’Unicef

SCANDALE – (r.r.) “L’Orchidea UNICEF: cogli l’occasione salva la vita ai bambini”. Questo è lo slogan scelto per il lancio di una grande iniziativa di solidarietà che l’Unicef ha proposto in Italia sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012.  

Anche  a Scandale, i volontari dell’Avis e della Pro Loco di Scandale, hanno preso parte all’iniziativa dell’Unicef che andrà a finanziare i programmi per la lotta alla mortalità infantile nel mondo attraverso cure mediche, acqua potabile, alimenti terapeutici, zanzariere antimalaria ai bambini dell’Africa centrale e occidentale.

Il banchetto Pro Loco - Avis Scandale per l'Unicef. Foto Rosario Rizzuto“Con pochi centesimi – ci dice Irma Giovinazzi, segretaria sia dell’Avis che della Pro Loco di Scandale, che instancabilmente ha presidiato il bachetto Unicef per due giorni instancabilmente – si possono prevenire o curare banalissime malattie e salvare la vita a 19mila bambini al giorno”. 

 “Ogni anno – ha dichiarato il Presidente dell’Unicef  Italia, Giacomo Guerrera – 6,9 milioni di bambini sotto i 5 anni muoiono per cause prevenibili, per malattie curabili: sono 19 mila bambini ogni giorno. Un numero inaccettabile. Un numero che però è in continua diminuzione, a dimostrazione che sconfiggere la mortalità infantile è possibile. Ma serve l’aiuto di tutti. Noi, con l’Orchidea Unicef, vogliamo arrivare a zero”.

Tra sabato pomeriggio e domenica, i volontari delle due associazioni Scandalesi si sono sistemati in Piazza Oberdan (spostandosi poi nei posti più frequentati come di fornte la Chiesa Madre domenica mattina o nei pressi del Municipio domenica poemriggio) per proporre le orchidee, per permettere al popolo di Scandale di contribuire a questo progetto umanitario e, nonostante la situazione critica dell’economia locale, gli scandalesi hanno risposto prontamente e con generosità.

Per chiunque voglia dare il proprio contributo sarà ancora possibile acquistare, anche durante la settimana (se ce ne sono ancora, nota aggiunta), le orchidee per finanziare i progetti Unicef rivolgendosi al Presidente dell’Avis di Scandale, Pietro Cerrelli, e a Irma Giovinazzi.

Il mio articolo per il Crotonese sulla riapertura della Chiesa Madre di Scandale. Con un po’ di ritardo, chiedo venia…

SCANDALE – Quattro anni, quattro mesi ed una manciata di giorni senza il luogo simbolo della fede cattolica. Tanto hanno dovuto aspettare gli scandalesi, quelli di fede cattolica appunto, per riavere, per poter tornare a pregare nella loro chiesa principale, la Chiesa Madre.

L’ultima celebrazione, e che celebrazione, era stata la consacrazione sacerdotale di Don Simone Scaramuzzino a fine maggio 2008; questo lungo purgatorio (durante il quale sono state utilizzate la Chiesa dell’Addolorata e, quando sono finiti i lavori, perché anche essa era dapprima chiusa, anche la Chiesa del Condoleo) è terminato domenica 7 ottobre, nella giornata che la chiesa cattolica dedica alla Beata Vergine Maria del Rosario.

Chiesa Madre di Scandale, riapertura del 07 Ottobre 2012. Foto Rosario RizzutoLa riapertura, dopo il termine dei lavori e dopo che la ditta non aveva visto l’ora di lasciare la chiesa, in un certo senso non portando del tutto a termine i lavori o, meglio, non consegnando del tutto la chiesa “chiavi in mano, è stata possibile grazie a l’opera di alcuni volontari guidati, come “direttore dei lavori” da Don Rino Le Pera, attuale parroco di Scandale.

Questi uomini e donne di buona volontà hanno portato a termine alcune opere, come per esempio la lucidatura del nuovo pavimento, di cotto, sistemato in chiesa, la pulitura, la sistemazione delle statue e dei banchi.

E così finalmente è arrivato il gran giorno. La sera di sabato 6 ottobre, Don Rino ed i volontari hanno lavorato fino a tardi per completare le ultime cose mentre in paese si cominciava a spargere la voce che la domenica alle 10,30 avrebbe riaperto la Chiesa Madre con la celebrazione della Santa Messa.

E i cattolici scandalesi non si sono fatti pregare, qualcuno per essere in prima fila, si è recato in chiesa con largo anticipo. L’emozione vista negli occhi di molti dei presenti è stata tanta, alcuni hanno palesato la propria incredulità per il raggiungimento di questo traguardo che sembrava ormai un sogno. Grazie a Facebook ed ai blog locali questo importante giorno è stato condiviso, con foto e video, con i tanti scandalesi emigrati, alcuni si sono rammaricati di non poter essere presenti, per altri la chiesa era bellissima.

In questo giorno così importante non potevano mancare i chierichetti scandalesi, che finalmente hanno ottenuto i loro spazi (nelle altre due chiese non c’era troppo spazio per tutti loro), così come anche il coro; la messa è stata cocelebrata da Don Rino Le Pera, Don Argemiro e dal diacono Gino Voce.

I Chierichetti di Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Nei prossimi giorni, quando verrà realizzato il nuovo altare che è stato offerto da una famiglia scandalese in memoria di un defunto, nella Chiesa Madre di Scandale arriverà, per la benedizone del nuovo altare, il vescovo di Crotone, Monsignor Graziani, ed allora sarà un’altra giornata di festa per la comunità cattolica scandalese.

“E’ Pasqua” ha detto Don Rino in apertura della sua omelia “onestemente non pensavo che i posti a sedere, che vi assicuro sono tanti, non sarebbero bastati”, ed è sembrata davvero una giornata di festa vista la tanta gente accorsa per assistere a questa riapertura.

Come ha detto Don Rino, però, non deve trattarsi di un punto di arrivo ma di partenza, riavuta la loro chiesa, con la presenza di ben due preti, ora per gli scandalesi si può aprire un nuovo momento di ricerca interiore, un nuovo impeto di Fede della quale, visto il momento di crisi che attanaglia l’Italia tutta, c’è sempre tanto bisogno.

Bisogna recuperare i giovani e cercare di avvicinarli a Dio; la speranza, crediamo anche di Don Rino, è quella che domenica non si sia trattato per molti solo della curiosità per la riapertura del luogo di culto, ma che ogni domenica, in ogni celebrazione, la Chiesa Madre di Scandale sia piena come lo era il 7 ottobre 2012.

Le foto di Rosario Rizzuto alla prima messa dopo la riapertura della Chiesa Madre di Scandale.

ROSARIO RIZZUTO 

CantaScandale 2012: vincono Alessandro De Marco (Nuove Proposte) e Rossella Risafi (Giovani)

E’ Alessandro De Marco, in arte AlexD, di San Mauro Marchesato, il vincitore della 35esima edizione del CantaScandale ed oltre al trofeo Alessandro si aggiudica la partecipazione al tour delle selezioni dei finalisti del prossimo (il 56esimo) Festival di Castrocaro la cui finale è già prevista per il 12 luglio 2013 con diretta su Rai 1. 

I cinque premiati con la giuria. Foto Rosario Rizzuto

Il tutto è avvenuto alla presenza di Angelo Valsiglio, famoso musicista e scopritore di talenti (da lui sono passati Laura Pausini, Eros Ramazzotti e tanti altri) inviato di Castrocaro, che a Scandale ha voluto regalare una chicca.

Infatti è stata fatta ascoltare una canzone ancora non edita incisa da Mia Martini prima della sua scomparsa. Il brano, “Fammi sentire bella”, dello stesso Valsiglio e di Giancarlo Bigazzi è stato al centro di una lunga vicenda anche giudiziaria, ma finalmente è stato “liberato” e prossimamente sarà ascoltato in un film nel prossimo autunno.

La presentatrice Teresa De Paola con Gianni Carvelli, Antonio Tiano e le due stelline. Foto Rosario Rizzuto

La piazza scandalese ha ascoltato con emozione il bel brano di Mia Martini (mentre il maestro Valsiglio sul palco a stento riusciva a mascherare l’emozione), tributando alla fine un caloroso applauso al brano e alla sfortunata cantante calabrese.

 In questo 2012 la manifestazione, ideata e realizzata da Gianni Carvelli, presidente dell’Associazione “Musica x Sempre” è tornata in piazza Condoleo, in piena Estate, quindi con una presenza di pubblico importante con gente proveniente non solo da Scandale (dove, però non sono mancati quelli che, imperterriti hanno continuato le inutili passeggiaste sul corso, e ce ne vuole di coraggio per non fare il nulla e rinunciare ad ascoltare un’ottima manifestazione canora) ma anche da San Mauro Marchesato, da Crotone e da altri paesi del circondario, ma anche da più lontano visto che in gara c’erano cantanti provenienti anche da altre province calabresi.

La manifestazione è iniziata con un po’ di ritardo in quanto coincideva con la serata finale della Festa della Madonna della Difesa e si è dovuto aspettare l’esecuzione dei fuochi d’artificio che, da accordi, dovevano essere fatti alle 21,00 invece sono stati esplosi poco prima delle 22,00.

A condurre la serata la brava Teresa De Paola, una garanzia ormai nella presentazione, quest’anno affiancata da due “stelline”, due bimbe, Rossana Rizzuto e Teresa Lucà, che avevano il compito di accompagnare in scena i cantanti.

Ad aprire la manifestazione Gianni Carvelli ed Antonio Tiano, che abbandonati per una volta i Pooh, hanno proposto, come sigla d’apertura, un brano di Eros Ramazzotti accompagnati da un video coi volti di vari concorrenti delle passate edizioni del CantaScandale.

I primi a salire sul palco sono stati i nove concorrenti della categoria Giovani, ogni canzone è stata accompagnata su uno schermo gigante, alle spalle degli artisti, da un video.

Inizia Rossella Risafi che propone una canzone di Syria e poi tocca a Francesca Marazzita che colpisce molto per la sua bella voce, nonostante abbia solo 11 anni, sia autodidatta e proponga una canzone non facile di Nina Zilli, ma non la penserà allo stesso modo la giuria.

Dopo l’esibizione di alcuni giovani arriva la prima ospite della serata: la brava Nuccia Chiaravalloti in arte Dhara che propone un suo brano “Non ha forme l’essenziale” che da alcuni giorni è possibile ascoltare su YouTube in versione integrale dopo che per alcune settimane era stato proprosto un promo.

Dopo l’esecuzione degli altri giovani si sono esibite con un balletto le due stelline Rossana e Teresa e quindi è stata la volta delle Nuove Proposte.

Le due stelline Rossana Rizzuto e Teresa Lucà con la cantante Francesca Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

La prima a rompere il ghiaccio è stata la brava Danila Abate di Crotone, con alle spalle tante esibizioni anche su tv nazionali, che ha proposto, con molta enfasi, una canzone in francese.

Via via tutti gli altri cantanti intervallati dagli ospiti: Michela Galasso (che si era già esibita alcuni minuti prima accompagnata al piano dal maestro Valsiglio), che ha proposto, con la sua solita classe e  bravura, “Candyman” di Christina Aguilera e poi l’ex batterista scandalese Antonio Tiano che, a sorpresa, per chi lo conosce, ha cantato “Come un pittore” dei Modà.

L'ospite canora Michela Galasso. Foto Rosario Rizzuto

Al termine delle esibizioni, la giuria, composta oltre che la maestro Angelo Valsiglio, dal maestro Maurizio Guerra e dalla maestra di canto Maria Elena Dragone, si è riunita per decidere i vincitori mentre sul palco si è dato vita all’estrazione di un interessante riffa che ha messo in palio ben sei premi: dal televisore 42 pollici Led al cesto di sottaceti, come sempre la fortuna ha dimostrato di essere cieca sorridendo, in alcuni casi, a chi proprio non ne aveva bisogno!

Quando da pochi minuti era passata l’una, sul palco è salita la giuria.

Nella categoria Giovani il premio simpatia è andato al piccolo Vincenzo Dattolo, che intanto si era addormentato sulle gradinate ma che è stato svegliato per salire sul palco a ritirare il premio, seconda è arrivata Rosy Pavone e la vincitrice è stata Rossella Risafi.

Tra le nuove proposte il premio della critica è stato assegnato ad Alessandro De Marco che, come già detto, è stato anche il vincitore della serata mentre al secondo posto si è piazzata Danila Abate.

Un gruppo di protagonisti della serata con la presentatrice Teresa De Paola. Foto Rosario Rizzuto

Al termine foto ricordo e appuntamento alla prossima edizione sempre con tante sorprese targate “Musica x sempre”.

Questo, in ordine alfabetico, l’elenco completo degli interpreti con il titolo della canzone proposta. Giovani (età tra i 7 e i 12 anni): Vincenzo Dattolo (Se bruciasse la città), Cristina Garofalo (Amore amore immenso), Adriana Iorfida (It’s oh so quiet), Vanessa Iuliano (Ma che freddo fa), Francesca Marazzita (L’uomo che amava le donne), Rosy Pavone (L’amore è un’altra cosa), Rossella Risafi (Sei tu), Desirè Scicchitano (Non è l’inferno) e Giuseppe Tarantino (Il mare calmo della sera).

Nuove proposte (dai 13 anni in su): Danila Abate (Je suis malade), Luigi Borda (Aveva un cuore che ti amava tanto), Vincenzo Carvelli (Ombre di luci), Domenico Cutuli (Uno su mille), Alessandro De Marco (Ancora qua), Chiara Faragò (E l’amore che cambia), Desideria Federico (Non ti scordar mai di me), Adelina Grazioso (Non credo nei miracoli), Luca Londino (Ci sarai), Elisa Lucà (Ti voglio amare), Francesca Macrì (Someone like you), Maria Sofia Squillace (L’amore si odia) e Sara Tallarico (Siamo tutti la fuori).

[Rosario Rizzuto]

Tra pochi giorni sarà liberata la provinciale 56 Scandale – Crotone

Per chi non se ne fosse accorto, informo che sono iniziati i lavori sulla provinciale 56 all’altezza di Giammiglione.

Stanislao Zurlo, presidente Provincia di Crotone. Foto Rosario RizuztoSarà realizzato un percorso che bypasserà la frana.

Il 3 agosto mi è stato detto, da fonte superinformata, che il tutto sarà pronto in 10/15 giorni, quindi a cavallo di Ferragosto dovremmo poter scegliere quale strada fare e tornare a percorrere integralmente l’ex statale 107 bis.

Ed ecco la settimana della festa della Madonna della Difesa a Scandale. Il clou dal 2 Agosto…

Programma Festa Madonna della Difesa 2012 a Scandale.

La Pro Loco di Scandale a Pallagorio per la Festa della Mietitura

La Pro Loco di Scandale con l’arrivo del nuovo presidente Gianni Scalise ha acquisito nuova linfa e, in questi mesi, si è data molto da fare organizzando varie iniziative.

La Pro Loco di Scandale a Pallagorio. Foto Pro Loco di Scandale.Domenica 8 luglio, alcuni dei componenti della Pro Loco di Scandale hanno partecipato alla ‘Festa della Mietitura’ di Pallagorio.

Sul blog della Pro Loco è possibile visualizzare le foto scattate a Pallagorio che potete vedere anche direttamente cliccando qui.

I talenti musicali di Scandale e dintorni di ‘Musica x Sempre’ si presentano a Scandale

SCANDALE – Crescono i talenti musicali scandalesi e non, crescono grazie all’associazione ‘Musica x sempre’ che da alcuni anni ha fatto della musica fatta con serietà la propria ragione di vita. Alle spalle quel Gianni Carvelli che a Scandale è la musica per antonomasia.

Se ne sono accorti tutti i presenti domenica 24 giugno, presso il Salone Bella Blu di Scandale, dove si è tenuto il saggio di fine anno dei corsi di ‘Musica per Sempre’.

“Anche quest’anno così come nei precedenti due – ci spiega il presidente di ‘Musica x Sempre’ Gianni Carvelli – si è voluto omaggiare un grande artista scomparso della musica Italiana, dopo Fabrizio De Andrè e  Luciano Battisti è toccato al nostro conterraneo Rino Gaetano del quale sono stati interpretati sei brani eseguiti egregiamente dagli allievi della scuola”.

Il Saggio di Scandale. Foto Musica x Sempre.Lo spettacolo di domenica è stato condotto dalla sempre più brava Elena Cosentini, alla presenza di un numeroso pubblico (nonostante la partita dell’Italia nella stessa serata) intervenuto ad assistere all’esibizione dei 65 allievi della scuola di musica, provenienti da Scandale e da altri paesi dell’hinterland come Cutro, Petilia, Mesoraca, San Mauro e Casabona.

Una giornata particolare quella del 24 giugno per il presidente dell’associazione Gianni Carvelli che in questa data non solo festeggia l’onomastico ma compie anche gli anni.

E i suoi maestri non si sono fatti sfuggire l’occasione e durante la serata hanno fatto una sorpresa a Gianni suonando il brano tanti auguri e incaricando alcuni bambini della scuola di consegnargli dei fiori e una torta con tanto di candeline. Gianni, emozionatissimo ma felice di questo gesto, ha apprezzato tantissimo la sorpresa.

I ragazzi della scuola sono stati tutti molto bravi sia nella parte diciamo classica quando hanno suonato gli strumenti studiati o si sono esibiti in alcune performance ma soprattutto nella seconda parte della serata quando hanno proposto, in formazioni diverse, ben sei canzoni del nostro Rino Gaetano al quale era dedicata la serata.

Gianni Carvelli  nel suo intervento si è detto soddisfatto di come procede il progetto ‘Musica x Sempre’ e, scherzando, che avrebbe potuto festeggiare in un modo migliore la festa del suo compleanno ed invece era lì con i suoi ragazzi. Ha voluto quindi ringraziare tutti i familiari degli allievi per la pazienza e la costanza nel seguire i propri figli nel loro percorso formativo; un encomio è stato rivolto al corpo docenti per il lodevole lavoro che stanno facendo affinché ‘Musica x Sempre’ continui a crescere sempre di più.

Gianni ha voluto lanciare un messaggio agli amministratori pubblici affinché si impegnino a realizzare un auditorium a Scandale che possa ospitare degnamente manifestazioni di questo genere, perché è inaccettabile che nel 2012 si debba ricorrere a locali di fortuna per realizzare manifestazioni artistiche e culturali che richiedano un minimo di caratteristiche logistiche e tecniche per poter meglio programmare e realizzare eventi di questo tipo.

Il saggio di Scandale, in una versione ridotta, mercoledì 27 giugno è stato replicato nell’auditorium della parrocchia di Cotronei, infatti c’è stato un interessamento di alcuni cittadini di Cotronei all’associazione scandalese e con molta probabilità nella prossima stagione la scuola di musica di Scandale avrà una sezione staccata nella cittadina silana, ennesima dimostrazione che quando si lavora bene i risultati arrivano!

ROSARIO RIZZUTO

Spettacolo di fine anno della Isabella Perrone a Scandale

SCANDALE – Non dei saggi ma dei veri spettacoli di fine anno, ci ha tenuto a precisare il direttore artistico, il maestro Fernando Romano,  della scuola di danza “Isabella Perrone”, che venerdì 22 giugno ha tenuto la manifestazione conclusiva in piazza Condoleo a Scandale, dove ha sede una delle filiali della scuola di danza crotonese.

Infatti essa è presente anche a San Mauro Marchesato, Santa Severina, Rocca di Neto e Cirò Marina.

Le varie scuole di danza nei giorni scorsi si sono esibite prima in quattro serate al teatro Apollo e successivamente nelle piazze dei vari paesi.

Le quattro diplomate di Scandale. Foto Rosario RizzutoQuest’anno la scuola di danza “Isabella Perrone” ha diplomato ben 9 ballerine e di queste ben quattro sono di Scandale: Antonella Franco (che ha ballato la variazione “Swanilda” da “Cappella”), Giovanna Grisi (variazione da “Il Corsaro”), Melania Lettieri (variazione da “La Bayadère”) e Ilenia Petrone (variazione “Pas de Trois” da “Il Lago dei Cogni”); le altre sono: Giada Bevilacqua (Cirò Marina), Marika Fiorentino e Denise Marangolo (Rocca di Neto) e Paola Donato e Federica Palmieri (San Mauro Marchesato).

Sulle gradinate di piazza Condoleo venerdì scorso è accorsa tanta gente per vedere i propri beniamini esibirsi in questa asplendida arte che è il ballo.

La rappresentazione principale, con la coreografia della maestra Beatrice Uscatu, era ispirata alla fiaba russa “L’Uccello di Fuoco” e le ballerine scandalesi, affiancate anche da alcune ballerine provenienti da Crotone, sono state tutte molto brave meritandosi tanti applausi, in particolar modo le protagoiniste Angela Rullo ed Antonella Bitonti.

Nelle rappresentazioni si sono esibiti anche i maestri di danza e a tal proposito la scuola di danza “Isabella Perrone”, in seguito ad alcune polemiche nate a tal riguardo, ha tenuto a precisare: “La nostra scuola di danza si avvale di docenti professionisti che hanno danzato nei migliori taeatri europei  e che tuttora esercitano l’attività di ballerini al di fuori della scuola. I docenti ritengono che ballare insieme con gli allievi negli spettacoli sia proficuo e positivo per i ragazzi perché si sentono più coinvolti. Naturalmente non tutti i docenti delle varie scuole di danza sono in grado di esibirsi e mettersi in gioco, può farlo soltando chi si sente sicuro delle proprie capacità e della sua professionalità”.

Un momento dello spettacolo. Foto Rosario RizzutoAl di là delle polemiche i maestri Beatrice Uscatu e Salvatore Oppido sono stati davvero formidabili in tutte le loro esibizioni coinvolgendo la gente presente sulle gradinate.

Dopo la danza più classica c’è stato il momento dedicato alle quattro diplomande di Scandale, per le quattro belle e brave ragazze di Scandale sono arrivati mazzi di fiori e, dopo la visione di alcune foto che percorrevano le loro carriera fin da piccolissime, si sono esibite nelle loro variazioni e poi successivamente anche in un accattivante “Mix Cabaret”.

E’ stata quindi la volta della danza moderna ed il primo momento ha visto in scena il bravo Antonio Cerrelli, unico maschietto a ballare oltre al maestro Oppido. Per il piccolo Antonio, che si è esibito in alcune evoluzioni molto interessanti, tanti applausi e cori da stadio oltre all’affetto di tutte le ballerine che si sono esibite con lui.

Molto belle anche le rappresentazione “I’m a Good Girl” e “Diamonds” nelle quali, oltre ad alcune ballerine già viste nella rappresentazione principale, si è esibita la brava Francesca Marazzita. Brava anche Katia Bitonti nel “Tango di Roxane”. In molti tra i ragazzi di Scandale venerdì hanno invidiato il maestro Salvatore Oppido che ha ballato “stretto stretto” con tre bellissime ragazze: Angela Rullo, Antonella Bitonti e Katia Bitonti. “Beato lui” si è lasciato sfuggire qualcuno!

Nel finale fiori e tante soddisfazioni per la referente locale della scuola di danza, Anna Cerrelli, e per i responsabili Rocco Calarco e Maria Milano.

Un altro successone, dunque, per i talentusosi ragazzi di Scandale che si riconferma paese pieno di artisti e di arte; come abbiamo già scritto altre volte bisognerebbe solo crederci un po’ di più perché, anche se solo “uno su mille ce la fa”, per una volta questo uno non può essere di Scandale?!

I piccoli della scuola Isabella Perrone in scena. Foto Rosario RizzutoPersonaggi della rappresentazione “L’Uccello di Fuoco”: Uccello di fuoco: Angela Rullo; Kasej: Beatrice Uscatu; Principessa: Antonella Bitonti; Principe Ivan: Salvatore Oppido; Piume di fuoco: Melania Aprigliano, Rosita Augenti, Caterina Bitonti, Lucia Costanzo, Angela Marazzita, Angela Pallone, Sara Rizzuto, Maria Angela Rullo, Andrea Tavano; Carla Brescia, Melania Carvelli, Giovanna De Biase, Stella Fiorino, Mary Muscò, Anita Raimondo, Francesca Scalise; le 14 Principesse prigioniere: Nicole Audia, Paola Giona, Teresa Lucà; Arianna Audia, Anna Chiara De Biase, Erika Lettieri, Maria Sofia Squillace; Katia Bitonti, Clementina De Biase, Antonella Franco, Giovanna Grisi, Melania Lettieri, Ilenia Petrone, Maria Concetta Pingitore; Sudditi di Kasej: Tania Astorino, Rosanna Buscema, Mariachiara Cotroneo, Gaia Laterza, Francesca Loiacono, Costanza Manica, Caterina Santoro, Concetta Santoro, Claudia Sicilia, Gilda Tallarico, Alessia Tempestini, Antonella Zoppo. Per la danza moderna oltre ad alcune delle ballerine già citate ci sono: nella sfilata Barbie Girl Friends: Antonio Cerrelli; in I’m a Good Girl – Diamonds: Francesca Marazzita; in Tough Lover: Laura Bennice, Maria Teresa Brescia, Simona Cavallo, Serena Rullo.

I link alle mie foto ed al video su questa manifestazione li trovati su questo post.

ROSARIO RIZZUTO

Rosario Rizzuto a fine giugno 2012 e gli esami del mio piccolo grande Antonio…

Alle 04,53 il riverbero dell’alba è già visibile, tra poco il sole splenderà in tutta la sua magnificenza; ma non c’è bisogno del sole: qua a Scandale, nella mia mansarda, si scunda dal caldo uguale. Sono un bagno di sudori. Basterebbe poco: un condizionatore, anche un ventilatore ma ora non c’è modo e tra poco stacco.

Ero salito per cercare la mia tessera Avis, oggi sono di Donazione Sangue, giusto tre mesi dopo quella del 21 Marzo.

Rosario Rizzuto di Scandale. Foto Alessandro RizzutoUn gesto che non ci costa nulla ma che può essere molto prezioso, e d’estate lo è ancora di più!!! Cosa c’è di più bello di dare qualcosa ad altri, per giunta in modo anonimo, volontario: dare e basta senza se senza ma, senza aspettarsi nulla e poi ci si guadagna anche il giorno in ufficio che non guasta, così, poi, mi resterà solo domani e da domenica FERIEEEEEEEEEE per due settimane.

Credo che saranno sufficienti per allontanarmi da alcuni pensieri e poi sarà solo la prima fase delle mie ferie che quest’anno, raggiunto un certo equilibrio, vorrei godermi alla grande, anche perchè credo di meritarmelo.

Intanto, mentre il mio Alessandro ha avuto tutti 10 in pagella alla Quarta Primaria, oggi pomeriggio il mio piccolo grande Antonio ha l’orale degli esami di Terza Media, che tappa importante per la sua vita, che bello vederlo finalmente studiare come si deve, son soddisfazioni e poi sta facendo tutto da solo. Ieri ripeteva ad un amico. Mi piace!!!

Antonio Rizzuto. Foto Rosario RizzutoAUGURISSIMI TESORO MIO, OGGI HAI LA POSSIBILITA’ DI DIMOSTRARE QUELLO CHE VALI, ANCHE SE, RICORDA, QUESTA E’ SOLO UNA BATTAGLIA, E L’IMPORTANTE, NELLA VITA, E’ VINCERE LE GUERRE!!!

Altri pensieri, altre emozioni, tante paure, invece, 26 anni fa, giugno 1986, ai miei esami di Terza Media, studiavo studiavo, ripetevo, in casa , in macchina (anche allora faceva un gran caldo), così tanto da prendermi una febbre da stress, pazzesco  per la terza media, con il senno di poi, anche se il brutto, della mia vita, il vero brutto, doveva ancora arrivare.

Ma è passato, per ora è passato, ci sono voluti tanti anni, ma la vita è sempre in evoluzione e mentre un giorno puoi sentirti morto poco dopo vorresti mangiarti il mondo.

Ed a piccoli pezzetti me lo sto mangiando il mondo: a luglio 2010 ero finito, a distanza di due anni, se torno indietro con la mente, ho fatto tante piccole cose, tanti piccoli progressi.

A parte la scuola, e la serenità che ho trovato presso l’Istituzione Scolastica Quinto Circolo “Ernesto Codignola” di Crotone dopo quanto successomi all’Istituto Santoni con la Dsga Scalise, al Gravina con la Dsga Gina Mazza e il Ds Alberto D’Ettoris e a Papanice con il Dsga Tonino Garofalo e connessi,  ci sono state tante novità.

Ci pensavo proprio ieri mentre nella sala mensa della Codignola stavamo festeggiando il pensionamento delle colleghe Tonia Pristerà e Laura De Miglio, che è anche mia zia, e della maestra Teresa Passafaro, ed io tutto ispirato giravo per la stanza a fare foto con un’emozione ed una adrenalina fuori dal comune.

In quella stessa stanza il 1 settembre 2010 ero in fondo alla porta, a terra con tutte le ruote, più di là che di qua desideroso solo di vegetare e nulla più, col pensiero che anche una lettera di trasmissione di due righe fosse, per me in quello stato, un ostacolo insormontabile e intanto da dentro mi arrivavano i complimenti della Dirigente Giuseppina Padovano (per me, in quel momento, immeritato ed assurdi!!!) che mi lodava senza di fatto conoscermi o conoscendomi solo di sbritto ed indirettamente. Mi sembrava tutto così assurdo, lei che già faceva progetti su di me ed io che avevo solo voglia di tornare nell’angolino della mia stanza. Poi a fine ottobre 2010 passò tutto e tornò, per l’ennesima volta, il vero Rosario o il Rosario evoluto che si è formato in tanti anni di sofferenza e pene, di solitudine, di parenti ed amici che non ci sono mai stati (salvo davvero delle rarissime eccezioni che un dio cattivo mi ha anche allontanato, come la mia amica Isabella partita quando ne avevo più bisogno verso altri lidi), di gente assurda incontrata nel mio cammino come il dottor Luciano R. e i suoi continui disegnini.

Ora sto vincendo la mia battaglia, certo nel mio caso non c’è nulla di certo e magari tra due settimane il mio blog si fermerà di nuovo, ma ora no e sono qui e scrivo scrivo scrivo…

E non solo: mentre continua il mio programma ‘ByRos… sando 2012′ in radio su Radio Delta 2000 (ogni mercoledì dalle 16,00 alle 18,00) da qualche giorno sono tornato a collaborare con una Tv; in passato era stato per Rti (Radio Tele International) e per un po’ anche Tele Diogene ora è per Calabria Uno TvA che potete vedere sul canale 116 della nuova tv digitale terrestre.

Italo Bocchino al suo arrivo alla Provincia di Crotone si toglie la giacca. Foto Rosario RizzutoHo debuttato intervistando il vice presidente nazionale del Fli Italo Bocchino e l’assessore provinciale Salvatore Cosimo e poi realizzando un servizio sulle finali regionali under 13 di pallavolo intervistando Piero Asteriti e Romina Pioli. Questo servizio lo potete vedere anche su internet sul sito della tv cliccando qui (anche se ho la sensazione che il link sia dinamico – devo ancora acquisire alcune nozioni – e tra qualche giorno ci potrebbe essere un servizio diverso ma comunque potete sempre risalire al mio servizio dal sito www.calabriauno.com e selezionando il servizio dal menù di sinistra).

Ma c’è di più: di questa tv dovrei diventare il direttore responsabile ed è una grande gioia perchè, per certi versi, diventerà una tv un po’ scandalese per dare la giusta visibilità alle tante note positive del mio paesello troppo spesso trascurato da un modo strano di fare giornalismo televisivo ed evito di entrare in merito anche perchè a breve, come direttore responsabile, devo acquisire i giusti toni altrimenti, parafrasando Antonino Monteleone dal suo blog, avrà più querele che telespettatori.

Ognuno in casa sua fa quello che ritiene giusto, l’importante è essere chiari ed onesti e non ipocriti!!!

Poi c’è Lei che riempie la mia vita… ma questo è un altro discorso… Ora doccia fredda e via a DONARE IL SANGUE!!!

Sabato 16 Giugno Assemblea Generale della Pro Loco di Scandale

PRO LOCO SCANDALE

Oggetto: Convocazione Assemblea Generale.

La S.V. è invitata ad intervenire all’Assemblea Generale dei Soci della Pro Loco Scandale, che si terrà presso l’Aula Consigliare del Comune di Scandale, Sabato 16 Giugno 2012 alle ore 20:30,

per deliberare sul seguente o.d.g.:

1) Manifestazioni per l’estate Scandalese.

2) Iniziative solidali in favore delle popolazioni terremotate dell’Emilia.

3) Varie ed eventuali.

 

Il Presidente

Giovanni Scalise.

Oggi alle 19,30 Consiglio Comunale straordinario ed urgente a Scandale. Partecipate.

Non lasciate loro continuare a fare quello che vogliono! 

Consiglio Comunale il 13 Giugno 2012 a Scandale

I piccoli della Banda Gaudiosi di Maria di Scandale secondi a Lamezia Terme

Il 20 maggio 2012, a Lamezia Terme, presso il teatro Politeama, per la prima volta  gli allievi della banda Gaudiosi di Maria di Scandale hanno partecipato al CONCORSO NAZIONALE DI MUSICA A.M.A. CALABRIA, giunto ormai alla diciannovesima edizione con l’obiettivo di promuovere la cultura di questo genere musicale, riservato a complessi bandistici e/o orchestre di fiati, senza limiti di numero dei musicisti che li compongono e senza impedimento di età, con l’eccezione di quelli iscritti nella Categoria giovanile.

Il Concorso infatti  è articolato in cinque categorie con un programma che prevede per ciascuna di esse l’esecuzione di una marcia  e di un brano a libera scelta, più l’interpretazione di una composizione selezionata fra tre proposte dalla direzione artistica. La commissione giudicatrice è presieduta da esponenti di alto livello, molte delle più importanti personalità musicali operanti in Italia e all’estero .

Alla manifestazione hanno preso parte bande provenienti dalla Calabria e due provenienti dalla Sicilia. I giovanissimi della banda musicale Gaudiosi di Maria Scandale, si sono esibiti, vista la giovane età,  nella seconda categoria, ottenendo il punteggio di 80/100, giungendo al secondo posto. Un risultato eccellente ed inaspettato, considerato il fatto che gran parte dei componenti frequentano la scuola di musica da poco tempo;  bambini di età non superiore ad undici anni che per la prima volta sono saliti su un palcoscenico: Giuseppe Simbari, Giulia Demme, Letizia Pingitore, Antonella Donato, Alessandro Morrone, Anthony Sgarriglia, Raffaele Trivieri, Andrea Pantusa, Maria e Arianna Pignataro, Francesco Marino, Carlo Caligiuri, Claudio Costanzo, Matteo Scalise , Giacomo Lonetto e altri con qualche anno i più, quale Maria Raimondo, hanno eccelso nelle loro perfomance, con i seguenti brani: Suite Forband di Nunzio Ortolani, Menhir di Filippo Ledda, Montefeltro di Michele Mangani.

I piccoli della Banda Guadiosi di Maria di Scandale secondi a Lamezia Terme il 20 Maggio 2012. Foto Banda Gaudiosi di Maria.La gioia dei componenti tutti della banda e dei genitori presenti,  dei maestri Franco Pignataro e Simone Pasculli, i quali entrambi in questi due anni si sono prodigati per raggiungere molti degli auspicabili obiettivi, applicandosi con serietà e duro lavoro, hanno contribuito a rendere emozionante un risultato in cui tutti credevano. In  questi lunghi mesi di prove hanno offerto tanto del loro prezioso tempo per incentivare l’attività musicale del nostro piccolo paese. L’intera esibizione è stata diretta dal maestro Franco Pignataro, direttore dell’intero gruppo bandistico, all’interno del quale collabora il giovane maestro Simone Pasculli che impartisce lezioni ai più piccoli, agli allievi della Gaudiosi di Maria.

Pasculli, con l’aiuto del maestro Pignataro, sta dando vita al nuovo complesso bandistico di Cerenzia che tra l’altro, partecipando alla categoria adulti dello stesso concorso, ha ottenuto il secondo posto. Praticamente il duo Pignataro-Pasculli ha portato in luce le uniche due bande provenienti dalla provincia di Crotone. “ Una provincia che purtroppo in anni d’attività, dopo numerose promesse d’aiuto e sostegno, ci ha lasciati col fumo in bocca, nel più totale abbandono. Chissà perché la cultura, come del resto altro, è messa da parte solo in questa provincia! “. Con questa triste riflessione il presidente Iginio Pingitore rammenta che l’organizzazione in ambiti internazionali ha portato alto il nome della Calabria e del crotonese, come quell’avvenuta in Spagna, dove ha conquistato il terzo posto in una competizione europea. Pertanto è importante un occhio di riguardo per l’organizzazione musicale di Scandale e merita essere incentivato cio che per i nostri giovani è formazione altamente istruttiva e educativa.

Con la gioia dei componenti e dei genitori si è conclusa un’esperienza fantastica. Plauso e ringraziamenti di vero cuore vanno al Maestri Francesco Pignataro e Simone Pasculli per il notevole impegno e la rispettiva determinazione.

Luciano Liberti di Scandale a Striscia la Notizia…

SCANDALE - Tra cellulari e social network la notizia ci ha messo poco a circolare: “Luciano fa il centurione a Striscia la Notizia”.

A destra Luciano Liberti di Scandale, figurante a Striscia la Notizia. Foto da video InternetLuciano di cognome fa Liberti ed è uno strudente universitario di Scandale domiciliato a Roma.

Qui si è iscritto alla agenzia che recluta i figuranti per i vari programmi televisivi e spesso lui fa da pubblico al programma “La Vita in Diretta” della Rai ma l’altra sera c’è stato, se così si può dire, un piccolo salto di qualità e Luciano ha partecipato ad un servizio di Jimmy Ghione a Striscia la Notizia (si trattava di andare ad intervistare un pseudomedico che il giorno prima aveva malmenato lo stesso Ghione).

Lo scandalese era uno dei quattro centurioni che doveva difendere Jimmy dagli eventuli attacchi del medico che però non si è fatto trovare.

Luciano Liberti in una sua foto su Facebook.Più volte inquadrato durante il servizio, con la sua faccia simpatica, la parteciopazione di Luciano, che a Scandale ha tanti amici, ha destato curiosità e lui stesso si è interessato, dopo che il servizio è andato in onda           , per sapere come si era visto e se aveva saputo fare la sua parte.

Insomma per ora un piccolo ruolo ma che potrebbe essere l’inizio di una carriera, magari cinematografica, per lo studente di Scandale.

D’altra parte è anche un modo per guadagnare qualche soldino facendo un’attività divertente e che ti permette di entrare in contatto con il mondo dello spettacolo.

ROSARIO RIZZUTO

Feste per la Juventus: le foto di Rosario Rizzuto

Qualcuno, nei giorni scorsi, mi faceva notare che non ho condiviso sul blog le foto della festa per il 30esimo scudetto della Juventus svoltasi a Scandale, in Piazza Condoleo, domenica 13 maggio; ho appena verificato che in effetti è così e quindi chi non è su Facebook, non conoscendo il link della gallery, non ha potuto visualizzarle.

Festa per la Juventus a Scandale. Foto Rosario Rizzuto

 (Volevo ringraziare la bella Simona Cavallo per aver commentato su Facebook su questa foto in tali termini: “sta foto è spettacolareee”)

Rimedio subito, e così, se volete vedere questa gallery, basta che clicchiate qui!

E, nonostante la sconfitta col Napoli nella finale di Coppa Italia, sempre FORZA JUVE!!!

P.s.: Le foto della prima festa, quella notturna, invece, le trovate qui ed alcuni video sul mio account YouTube.

Oggi, domenica 6 maggio, Sesto Motoraduno di Scandale

Si terrà oggi a Scandale (in provincia di Crotone, Calabria, Italia) il Sesto Motoraduno interregionale.

Nella foto del manifesto che segue potete leggere il programma e le iniziative e gli sponsor che hanno patrocinato la manifestazione:

La locandina del Sesto Motoraduno di Scandale del 06 Maggio 2012
La locandina del Sesto Motoraduno di Scandale del 06 Maggio 2012

Ma la mente crea collegamenti e corre veloce al settembre 2005 quando si tenne il Primo Motoraduno di Scandale (in serata poi ci fu anche la Prima Sagra del Fico d’India).

Una foto di gruppo del Motoraduno del settembre 2005. Foto archivio Rosario RizzutoEd allora un salto nel mio archivio e cliccando qui potete vedere le foto che realizzai quell’anno con la mia vecchia Mv-1 della FujiFilm, presa con i punti Esso.

Altri tempi: i miei Principi, Antonio ed Alex, erano piccoli, e non solo loro (d’altra parte sono trascorsi quasi 7 anni), Don Renato, che si vede in una foto, era ancora vivo e la crisi, che stiamo vivendo oggi,  era lontana…

Primo Maggio a Scandale animato da un torneo di calcio balilla. L’amministrazione Vasovino continua a DORMIRE!!!

SCANDALE – Trascorre in silenzio il primo Primo Maggio dell’amministrazione Vasovino a Scandale: nessuna iniziativa!

I due vincitori, da sx Domenico Raimondo e Orlando Coniglio durante una partita. Foto Rosario RizzutoChe si potesse tornare ad un periodo “oscurantista” ancor peggio di quello vissuto anni fa con Antonio Barberio non ci credeva nessuno, ma dopo quasi un anno di amministrazione bisogna dire che questa è l’amara realtà e, a parte le solite passarelle di partito fatte in casa (siano esse quelle dei grandi o quelle dei giovani), il nulla.

E così mentre in giro per la provincia le manifestazioni legate alla festa del lavoro o ad altre tradizioni si sprecavano, a Scandale ad animare il pomeriggio di questa giornata di festa ci pensava la salagiochi di Luigi Crudo detto Nenè.

Infatti qui è stato organizzato un torneo di Calcio Balilla che ha tenuto impegnati alcune coppie di giocatori provenienti da Scandale ma anche da Petilia Policastro e Papanice dalle 16,00 ad oltre le 21,00.

Un torneo appassionante, svolto con la modalità di gioco denominata Doppio Ko, che ha visto la partecipazione di ben 13 coppie di varie età.

Nel tabellone di gara prendevano il soppravvento la giovane coppia formata da Orlando Coniglio e Domenico Raimondo che con quattro vittorie consecutive guadagnavano la finale.

Nell’altra parte del tabellone, quello denominato perdente, dopo l’uscita della coppia Tommaso Brescia-Vincenzo Marino (tipografo), in finale la coppia formata da Luca Buonaccorsi di Papanice e Vincenzo Marino (entrambi ex judochi) trovava il duo Francesco Crudo ed Ernesto Demme.

I vincitori del torneo di Calcio Balilla a Scandale. Foto Rosario RizzutoDopo una gara tirata avevano la meglio i primi e quindi solo un terzo posto per Crudo e Demme.

Così si andava alla finalissima dove la coppia proveniente dal tabellone dei perdenti per vincere il torneo avrebbe dovuto battere ben due volte la coppia imbattuta formata da Coniglio e Raimondo.

Ma non c’era bisogno della seconda finale perché una delle coppie più giovani del torneo, dopo una fase inizale di studio, aveva la meglio aggiudicandosi il torneo.

Festa per Coniglio e Raimondo e complimenti anche per Buonaccorsi-Marino arrivati anche un po’ stanchi (avendo dovuto recuperare dal tabellone perdenti) alla finalissima.

Le tre coppie vincenti si dividevono un montepremi di 390 euro (200, 150 e 40 euro) mentre Luigi Crudo, titolare della salagiochi ed ideatore ed organizzatore (insieme con altri ragazzi) del torneo, consegnava ad ognuno anche una coppa.

Queste le 13 coppie che hanno preso parte alla manifestazione: Luigi Crudo – Raffaele Galasso I, Francesco Crudo – Ernesto Demme, Raffaele Galaso II – Alessandro Lazzaro, Luca Buonaccorsi – Vincenzo Marino II, Vincenzo Marino I – Tommaso Brescia, Andrea Ierardi – Paolo Rizza, Salvatore Fico – Loris Marino, Stefano Rullo – Mario Scalise, Federico Greco – Antonio Scalise (bomber), Alessandro Giovinazzi – Antonio Scalise (Zidane), Orlando Coniglio – Domenico Raimondo, Fabrizio Elia – Leo Praticò, Franco Lazzaro – Maurizio Riolo.

Tutte le mie foto del torneo cliccando qui.

ROSARIO RIZZUTO