Posts Tagged ‘televisione’

Stasera torna Report su Rai 3: si parla dei regali di Berlusconi alla Catania del suo dottore Scapagnini

Report tornerà in onda domenica 15 marzo alle 21.30 su RAI TRE.
La puntata si intitola ”I VICERE”’ di  Sigfrido Ranucci.

Segue Sinossi:
Il professore Umberto Scapagnini, medico di fiducia di Silvio Berlusconi ha amministrato Catania per otto lunghi anni, dal 2000 al 2008. Avrebbe voluto somministrare l’elisir di lunga vita anche alla città oltre che al premier. Non gli è riuscito: ha lasciato un buco di bilancio di oltre 360 milioni di euro e un indebitamento complessivo di circa un miliardo di euro. Lo scorso inverno a causa delle casse vuote, Catania e’ rimasta al buio. L’ha temporaneamente salvata un decreto del Governo che ha destinato i 140 milioni che il CIPE aveva concesso per la realizzazione di alcune opere urgenti, alla copertura dei disavanzi di bilancio degli anni passati evitando cosi’ all’amministrazione siciliana la dichiarazione di dissesto finanziario. Il comune non aveva pagato le bollette all’Enel: il segno piu’ evidente di una citta’ sull’orlo del fallimento. Duecento aziende fornitrici non sono state pagate, gli automezzi del trasporto urbano hanno viaggiato con l’assicurazione scaduta e a singhiozzo perche’ non avevano i soldi per pagare il gasolio, i servizi sociali non erano piu’ in grado di fornire assistenza, ancora oggi uffici giudiziari, scuole, commissariati rischiano lo sfratto perche’ il comune da mesi non paga l’affitto. Come si e’ arrivati a questo? Come sono stati spesi i soldi che hanno provocato il buco? Con una gestione fatta di opere inutili e abbandonate, con milioni di euro spesi per i piccoli appalti alcuni dei quali finiti in mano ai clan, oppure per consulenze e progetti mai realizzati, o con una gestione dei 4 mila dipendenti comunali che ha trasformato l’amministrazione siciliana in un gigantesco pachiderma che costa 400 mila euro al giorno. Umberto Scapagnini e’ stato poi nominato commissario straordinario per il traffico e per l’emergenza sismica: ma ha lasciato l’ufficio con poche opere realizzate, molti debiti causati dall’appetito dei soliti imprenditori. Soldi spesi sempre alla ricerca del consenso elettorale. 
Tutto in una citta’ dove l’informazione e’ in regime di monopolio e ha un nome ben preciso: Mario Ciancio editore e direttore de ”La Sicilia”. La salvera’ la patrona Sant’Agata?     

Per la nuova rubrica L’Emendamento, il titolo e’ ”L’ICI” di Luca Chianca.
A maggio 2008 un decreto legge ha abolito la tassa sulla prima casa, ma in alcuni casi gli obiettivi sono andati oltre le previsioni, non facendo pagare piu’ nulla anche ai proprietari di seconde e terze case. Il risultato? L’anno prossimo i comuni dovranno fare i conti con le minori entrate perche’ la manovra non e’ stata ancora coperta al 100%.

La Goodnews di questa settimana si intitola ”MANGIA CHE TI PASSA” di Giuliano Marrucci.
Prevenire e’ meglio che curare. L’istituto Nazionale dei Tumori da anni lavora ad un progetto alimentare che aiuta non solo le persone ammalate ma anche la prevenzione. Il progetto ”Diana”, ormai giunto alla quinta edizione, vede coinvolti chef di prim’ordine e nutrizionisti e sta per diventare anche un libro di ricette.

Vi informiamo inoltre che sono previste le repliche di questa puntata su Raisat Extra canale 121 piattaforma Sky nei seguenti giorni:
Lunedi’    16/03 alle  10.00 e alle 21.00
Giovedi’   19/03 alle  16.45
Venerdi’   20/03 alle  24.00

Vi ricordiamo che sul nostro sito www.report.rai.it potete trovare la trascrizione integrale dei testi ed i video delle nostre inchieste.

Angela Lucanto e il suo Rapita dalla Giustizia domenica 8 a Domenica In

Ecco l’orario!
Da Facebook vengo a sapere quanto segue: domenica 8 marzo 2009 alle ore 15.10 al termine de "L’Arena" inizierà "Domenica insieme" condotto dalla giornalista Monica Setta.

Saranno presenti in studio Angela, suo papà Salvatore e sua mamma Raffaella.
Guardativillu!!!

Quanti mafiosi c'erano alla manifestazione anti mafia di Crotone?

Una grande pena per me non essere potuto andare, perchè impegnato nella "Giornata delle Ferrovie Dimenticate", alla manifestazione contro le mafie tenutasi a Crotone domenica 1 marzo; come persona, perchè volevo e dovevo essserci, come fotoreporter perchè avrei voluto fare un bel servizio per il blog e per Area Locale.

Ieri ho visto qualche immagine ad Articolo 21 di Lino Polimenti (del quale ora c’è la replica), poco fa altri servizi sul Tg di Video Calabria 8: fantastico scoprire che "Ma il cielo è sempre più blu" di Rino Gaetano è stata la colonna sonora dell’evento.

Si è detto che la partecipazione è stata inferiore alle aspettative e a quanto questa iniziativa meritasse ma guardando le immagini, il palco delle autorità, le persone in corteo, mi sono chiesto: quanti mafiosi erano presenti alla manifestazione?

Il male in prima pagina…

Possibile che solo le cattive notizie fanno notizia?
I sommari dei telegiornali nazionali sono diventati dei veri bollettini di guerra: morti, morti e ancora morti, non importa come l’importante che siano morti!

Poco fa al Tg 3 delle 14,20 la notizia più bella è stata quella dell’economia italiana all’osso!!! che è tutto dire!
CHE SCHIFO!!!

Per fortuna su Rai 1 c’è Povia!

Su Rete 4 film girato a Scandale

Ho le allucinazioni o quella su Rete 4 è la Chiesa dell’Addolorata e dintorni?
Un film antico con un personaggio che si chiama Michele Rende, ma non mi sembra sia Il Brigante!

Invece, almeno da quanto leggo su Televideo, è proprio il Brigante, e trovo conferma anche su Wikipedia visto che Michele Rende è un personaggio dello storico film girato nel crotonese, ma soprattutto a Scandale, da Renato Castellani nel 1961 e nel quale presero parte, come comparse, molti scandalesi.

Certo che fa una certa impressione vedere l’attuale piazza San Francesco, e tutti i palazzi e le case intorno, in bianco e nero, trasformata in un set cinematografico, vedere il palazzo Drammis, esterno ed interno, i Canali.

Ciao Mino…

Mentre a Porta a Porta, Bruno Vespa, Pupo, Iva Zanicchi, Gigliola Cinquetti, Michele Cucuzza, Edoardo Vianello ed altri parlano di Te, Mino se ne sta andando il primo giorno senza Te!!!

Tempera al posto di Pregadio alla Corrida

Il maestro Pregadio con Michela Coppa. (Foto: http://www.tgcom.mediaset.it)Il maestro Roberto Pregadio della Corrida ha dichiarato di non essersi lui messo da parte ma di essere stato sostituito con Vince Tempera da Gerry Scotti e gli altri: TRADITORI!!!

La pioggia se ne va: salvo il mio Natale a Scandale 2008!!!

La pioggia mi ha svegliato stanotte: per fortuna erano ancora le 02,40.

Mi sono alzato e sul Canale Meteo della Nintendo Wii ho controllato la situazione su Crotone: piogge ad intermittenza.
E poi su Canale 5, Rete 4, Rainews 24…: non c’era molto da stare tranquilli!!!

Ma nonostante tutto ho continuato a sperare (improvvisando la danza della non pioggia) e un bel sole, che proprio ora spunta all’orizzonte, e un cielo privo di nuvole, mi hanno dato ragione.

Le manifestazione di oggi di "Natale a Scandale 2008" sono salve!

Di sicuro il Fotoclick con Babbo Natale che vi ricordo si terrà stamane dalle 10,30 alle 12,30 ma continuo a sperare anche per le altre (il pomeriggio di divertimento dalle 16,00 con Eventur e la serata di intrattenimento dalle 21,00 con l’Associazione Musica x Sempre con Gianni Carvelli e gli altri e con il gradito ospite Vittorio Rocca – cliccate per vedere il blog di Vittorio dove cita anche la serata di Scandale – di Crotone che, oltre a cantare, pare ci farà anche ridere insieme a Mimmo Arena) nonostante le previsioni metereologiche parlino di piogge in serata in Calabria.

Può piovere ma solo dopo che Gianni e gli altri avranno cantato l’ultima canzone e tirato via le apparecchiature!!!

Gianni Carvelli. (Foto: www.musicaxsempre.it)

Sono felice: certo se pioveva e dovevamo annulare tutto, come dice mia madre non era mica colpa mia, ma dopo il concerto della Banda, saltato per la scomparsa della mamma del Vescovo, se saltava anche oggi non mi sarei proprio potuto definire un assessore fotunato.

Vi aspetto tra poco in Piazza San Francesco (nel caso ci si debba spostare in Piazza Condoleo – mi riferisco al Fotoclich e alle manifestazioni di pomeriggio – troverete delle locandine ad indicarlo),  portate i vostri bambini per scattare una foto ricordo del Natale 2008 e vivere insieme a noi tante altre belle sorprese.

A dopo…

Vi lascio con un video su Vittorio Rocca:

Il bel film su Carnera altro che quello su Rino Gaetano

E da poco terminato su Canale 5 il film sul pugile Carnera: questo sì che è stato un film fatto bene, per ricordare un personaggio non quello su Rino Gaetano trasmesso dalla Rai.

Noi fan di Rino stiamo aspettando ancora le scuse della Rai e che qualcuno ponga rimedio a quello scempio realizzando un nuovo film sulla vita del cantautore crotonese.

Morto l'Ispettore Derrick

L'ispettore Derrick, al secolo HorstTappert, scomparso sabato 13 dicembre 2008. Foto dalla rete

Ciao Ispettore, compagno di tante serate…

Marco Travaglio parla di Berlusconi

Venerdì…

Tallulah Bankhead diceva: "Nessuno può essere esattamente come me. Persino io, a volte, faccio fatica a riusciurci".
(Fonte: Buongiorno.it).

Buon venerdì a tutti; vi ricordo che oggi esce il Crotonese anche se di mio c’è solo il commento sulla Terza Categoria.

Ricoratevi inoltre, se ancora non fa parte dei vostri canali, di sintonizzare, dal Canale 67,  la tv Rete Azzurra con la quale ho iniziato una collaborazione.

Se le immagini, ma soprattutto l’audio sono venuti discretamente, oggi verrà mandato, durante la Rassegna Stampa delle 14,30 (poi vi dirò le repliche), il mio primo servizio sull’inaugurazione della nuova sede del Pdci.

Lentamente muore non è di Pablo Neruda!

Ho appena fatto una segnalazione a Striscia la Notizia: "Nel programma di Rai 1 "Domenica in – 100 e lode" di domenica 23.11.2008 alle 17,05 circa è stato chiesto ad un ragazzo in gara di chi fosse la poesia "Lentamente muore".

Il ragazzo ha risposto Pablo Neruda ed è stata data giusta.

Ma tempo fa ci fu una polemica su questa poesia quando la lesse in Parlamento l’ex ministro Mastella e fu stabilito che non era di Pablo Neruda".

Di chiunque sia siccome è molto bella, la ripropongo:

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell’abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle “i”
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all’errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi e’ infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza
per l’incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge, chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente
chi distrugge l’amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.
Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una

splendida felicità.
Martha Medeiros (giornalista e scrittrice brasiliana)

Insieme… che rumore fa la felicità


Che rumore fa la felicità.
Come opposti che si attraggono,
come amanti che si abbracciano.

Camminiamo ancora insieme,
sopra il male sopra il bene,

Ma i fiumi si attraversano e le vette si conquistano.
Corri fino a sentir male
con la gola secca sotto il sole.

Che rumore fa la felicità

Mentre i sogni si dissolvono
e gli inverni si accavallano
quanti spilli sulla pelle
dentro il petto sulle spalle,
ma amo il sole dei tuoi occhi neri
più del nero opaco dei miei pensieri

e vivo fino a sentir male
con la gola secca sotto il sole.
Corri amore, corri amore.

Che rumore fa la felicità

Insieme, la vita lo sai bene
ti viene come viene, ma brucia nelle vene e viverla insieme
è un brivido è una cura
serenità e paura
coraggio ed avventura,
da vivere insieme, insieme, insieme, insieme … a te.

Che rumore fa la felicità.

Due molecole che sbattono
come mosche in un barattolo
con le ali ferme senza vento
bestemmiando al firmamento.

Mentre il senso delle cose muta
ed ogni sicurezza è ormai scaduta
appassisce lentamente
la coscienza della gente.

Che rumore fa la felicità.

Che sapore ha, quando arriverà sopra i cieli grigi delle città
che fingono di essere rifugio per le anime.
Corri fino a sentir male
con la gola secca sotto il sole.
Corri amore, corri amore.

Che rumore fa la felicità

Insieme, la vita lo sai bene
ti viene come viene, ma brucia nelle vene e viverla insieme
è un brivido è una cura
serenità e paura
coraggio ed avventura,
da vivere insieme, insieme, insieme, insieme … a te.

Dove sei ora?
Come stai ora?
Cosa sei ora?
Cosa sei?
Dove sei ora?
Come sei ora?
Cosa sei ora?
Cosa sei… cosa sei? ma…

Insieme, la vita lo sai bene
ti viene come viene, ma è fuoco nelle vene e viverla insieme
è un brivido è una cura
serenità e paura
coraggio ed avventura,
da vivere insieme, insieme, insieme a te … a te.

I Negrita

(Fonte: xeena.wordpress.com).

Risvegliarsi di colpo dal divano e trovarsi di fronte I Negrita che cantano a "Non perdiamoci di vista" il nuovo programma di Rai 3 con Paola Cortellesi ed altri…

Stasera Report su Rai 3

Gentili telespettatori,
Vi comunichiamo che Report andra’ in onda domenica 16 novembre alle 21.30 su RAI TRE.
La puntata si intitola ”MARE NOSTRUM” di  Sabrina Giannini.

Segue  Sinossi:
Il nostro e’ un paese circondato dal  mare che importa il 70 per cento del pesce che consuma.
E’ la conseguenza di una fallimentare gestione del mare che per due decenni ha consentito uno sfruttamento delle risorse oltre ogni limite.
Che ha tollerato e tollera numerose forme di illegalità.
Nulla di ciò che accade sarebbe consentito se venisse fatto sulla terra ferma: bracconaggio travestito da pesca sportiva, pesca indiscriminata praticata a ridosso della costa che non permette ai pesci di raggiungere l’età della riproduzione, norme e cavilli che consentono da anni l’uso di reti proibite. 
Il fatto è che in tutto il mondo il pesce è in esaurimento e intere economie stanno pian piano collassando.
Ma tutto questo avviene lontano dalle nostre tavole, dove il pesce continua ad essere un cibo a buon mercato, e per questo ne consumiamo molto.
Nessun cartellino del prezzo o nessun menù però riporta il ”costo”, molto più elevato di quel che crediamo.


Per la rubrica Com’e’ andata a finire? andra’ in onda ”TERRA BRUCIATA” – Aggiornamento del 9 marzo 2008 di Bernardo Iovene
Il 18 luglio scorso Berlusconi annuncia: in 58 giorni abbiamo ripulito Napoli e riportato la Campania in occidente. Ma e’ possibile fare tutto in meno di due mesi? Si, perchè qualcuno aveva firmato a marzo il decreto che autorizzava l’apertura delle due discariche. E non si chiamava Berlusconi. A fine agosto siamo andati a vedere se tutto è pulito come viene raccontato, siamo andati anche in provincia e ci siamo ritornati di nuovo due settimane fa.


La Goodnews di questa settimana si intitola ”ECOFUNERAL” di Giuliano Marrucci.
Mentre frequenta l’ultimo anno della scuola di arte di Utrecht, Hans Rademaker perde suo padre. Il trauma della perdita di una persona vicina lo fa riflettere su come la morte viene vissuta in occidente, sull’aspetto freddo e clinico del rituale. Ecco allora l’idea che da’ vita alla sua piccola azienda, una libreria che ti accompagni durante tutta la vita e che al momento della dipartita si trasformi nel tuo feretro.


Vi informiamo inoltre che sono previste le repliche di questa puntata su Raisat Extra canale 120 piattaforma Sky nei seguenti giorni:
Lunedi’ 17/11 alle  10.00 e alle 21.00
Martedi’ 18/11 alle 16.15
Venerdi’ 21/11 alle 24.00
Domenica 23/11 alle 08.00

Vi ricordiamo che sul nostro sito www.report.rai.it potete trovare la trascrizione integrale dei testi ed i video delle nostre inchieste.

Buona Visione!
La Redazione.

Quanta è bella Cristina Capotondi

Qualcuno, a ragione, mi giudicherà un po’ volubile: l’altro giorno la ministra Carfagna ora Cristina Capotondi (in copertina sul numero di ottobre di Psychologies), ma per una ragazza così farei pazzie.
Cristina Capotondi sulla copertina del numero di ottobre di Psychologies.
Non convenite con me?

Il Ministro Mara Carfagna da Mentana

Il Ministro Mara Carfagna. (Foto dalla rete)

Mamma quanto è bella coi capelli corti la Mara Carfagna (anche lei, come la Gelmini, più piccola di me), in questo momento ospite di Mentana a Matrix.

Bella e anche preparata.

Un forum su Mario Nunziante

Vi segnalo un topic, sul forum del sito di Amici di Maria De Filippi, dove si parla del nostro Mario Nunziante, clicca qui per partecipare o solamente leggere.

Chi è Mario Nunziante?

Ma dove vivete?!

Mi raccomando intervenite sul forum e facciamo parlare in positivo di Mario.

Le truffe di Divafutura Channel e Video Calabria 8

Roberta Gemma.( Foto dalla rete)Sugli schermi di Divafutura Channel, trasmessi in analogico da Video Calabria 8, c’è sempre lei, Roberta Gemma, che invita a  chiamare i famosi numeri 899.abc.def (ma non dovevano essere disabilitati?).

Nell’angolo di sinistra del televisore lampeggia la scritta "DIRETTA"; ma è alquanto improbabile che, per la seconda volta in due giorni, un telespettatore possa ripetere la frase: "In 35 anni non ho mai baciato una ragazza" e che lei si avvicini alla camera e gli dia un bacio!!!

QUESTA SI CHIAMA TRUFFA.

Se n’è occupò tempo addietro anche Striscia la Notizia.

Riccardo Schicchi. (Foto dalla rete)Ognuno può spendere i propri soldi come vuole ma nessuno, men che meno Riccardo Schicchi (di Divafutura Channel) e Riga (di Video Calabria 8), ha il diritto di prendere le persone per i fondelli!!!

Mario Nunziante di Crotone ad Amici

Ci risiamo, ma questa volta è un bella notizia.

Dopo Marta Russo lo scorso anno, un altro crotonese sbarca ad Amici di Maria De Filippi (come anticipato ieri da Flaminia nel box messaggi).
Mario Nunziante di Crotone farà parte del cast di Amici. (Foto dalla rete).
Si tratta del cantautore Mario Nunziante, geometra di 21 anni, Mario vive con la nonna e i fratelli.

Così viene presentato su un sito: "Mario Nunziante, di Crotone: si è presentato ai provini sempre con la sua fidanzata (disperata per il suo ingresso); gli è morta la mamma; voluto da Vessicchio, anche se ha doti canore appena sufficienti, ma ha grandi potenzialità. Canta la sua Domani".

A Mario i miei più sinceri auguri affinchè possa dire la sua e portare in alto il nome di Crotone.

La piccola Danila Abate di Crotone domani su Rai 1 a Festa Italiana con Caterina Balivo

Danila Abate di Crotone con Daniele Silvestri. Foto archivio Rosario Rizzuto
La piccola
Danila Abate di Crotone, nella foto con Daniele Silvestri, domani, giovedì 2 ottobre 2008 a partire dalla 14,10, sarà su Rai 1 ospite della trasmissione Festa Italiana condotta da Caterina Balivo.

Danila, nonostante non abbia ancora 10 anni, fin da piccolissima è stata attratta dal palcoscenico e si esibita spesso accompagnata dall’inseparabile mammache in lei crede molto.

Nell’estate 2007 si è esibita anche a Scandale, durante l’estate scandalese, dove ha ricevuto un premio.

Danila Abate a Scandale riceve una coppa. Foto archivio Rosario Rizzuto

Bruno e Federico Vespa: figlio non come il padre

E’ da poco finita "Porta a Porta", la trasmissione di Bruno Vespa su Rai 1; riflettevo tra me e me che più lo guardo è più mi accorgo di quanto Bruno Vespa sia un lecchino di Silvio Berlusconi.
Federico Vespa. (Foto dalla rete)
Davvero in gamba, invece, il figlio Federico: mi è bastato seguirlo un po’ su Rtl 102,5 per capire che non è un raccomandato ma che è veramente bravo!!!

Serata vincolata!

Ehi vi avverto già da ora: non prendete impegni per stasera: c’è Zelig!

E per gradire ecco Dado

 

Lo devo solo a Te…

Da qualche minuto, forse qualcuno in più di qualche, è finito il programma del sabato sera di Pupo ed Ernestino Schinella(che, per chi non lo sapesse, è calabrese): "Volami nel cuore".

Ho visto, si fa per dire, solo la parte finale, prima ero stato un po’ al bar da Gaetano a parlare di preti che vanno e vengono e di statue da sistemare, ma questi sono altri discorsi di cui parleremo e come ne parleremo.

Ma Pupo è con me da alcuni giorni, nel cd della macchina.

Finito il letargo e tolto il cd mai ascoltato (perchè si può sentire una cosa e nello stesso non ascoltarla), il primo cd che ho messo è stato l’ultimo di Jovanotti e quasi subito il primo Live di Pupo registrato in Canada alcuni anni fa (forse qualcuno in più di alcuni).

Un cd stupendo che parte con la bellissima "Lo devo solo a Te", che, a quest’ora tardi, volevo condividere con voi e dedicare alla mia Luce.

Lo devo solo a te
se ho ritrovato il posto mio
e a ripensarci su quello non ero proprio io
lo devo solo a te se rido e lei non c’è.
Quando c’era lei tutto mi sembrava più bello
dentro agli occhi suoi
io vedevo un mondo diverso
quando se ne andò e mi arresi come un bambino
io credevo di non poterne più fare a meno.
Oggi insieme a te voglio ritrovare,
qui vicino a te, tutto di un amore
che se ancora c’è, questo io lo devo
solo a te, solo a te.
Oggi insieme a te, proprio come allora,
oggi insieme a te , per essere felici,
ritrovare ancora tutti i vecchi amici.
Lo devo solo a te, a te io non ho dato mai
l’amore vero che da sempre invece tu mi dai
lo devo solo a te che ancora credi in me.
Quando c’era lei tutto mi sembrava più bello
dentro agli occhi suoi
io vedevo un mondo diverso
ora sempre più vedo quel ricordo svanire
ed il tuo profumo quante cose mi fa capire.

Oggi insieme a te voglio ritrovare
qui vicino a te, tutto di un amore
che se ancora c’è, questo io lo devo
solo a te, solo a te.
Oggi insieme a te, proprio come allora,
oggi insieme a te , per essere felici,
ritrovare ancora tutti i vecchi amici.
Oggi insieme a te voglio ritrovare
qui vicino a te, tutto di un amore
che se ancora c’è, questo io lo devo
solo a te, solo a te.
Oggi insieme a te, proprio come allora,
oggi insieme a te , per essere felici,
ritrovare ancora tutti i vecchi amici

(Fonte: http://angolotesti.leonardo.it)

Serata in bianco con Crimini Bianchi: la nuova serie di Canale 5

Non so voi ma io sto seguendo (sono le 22.30) la nuova serie di Canale 5 "Crimini Bianchi".

Mi sono fatto fregare di nuovo, come con "Distretto di Polizia" (a cui la nuova serie, prodotta sempre dalla Taodue, ha "rubato" l’attore Ricky Memphis), e così i prossimi mercoledì sono sistemati.

Da sx l'avvocato (Ricky Memphis), la dottoressa (Christiane Filangieri) e il medico (Daniele Pecci). Foto dalla reteQuesta nuova serie tv si occupa dei problemi della malasanità, argomento molto scottante ed infatti sono state già molte le polemiche sul film ancor prima che venisse mandato in onda.

Comunque "Crimini Bianchi", secondo me è una buona produzione, tiene il ritmo ed appassiona (ed infatti sto scrivendo molto lentamente) e spero che possa rivelarsi anche utile affinchè certi errori, e noi calabresi ne sappiamo qualcosa, non avvengano mai più.

Voi, se l’avete vista, che ne pensate?

Il comico Beppe Grillo candidato al Senato in Calabria: si tratta di un ominino ma ci casca anche il Tg 3 della Calabria!!!

C’è cascato anche il Tg 3 regionale della Calabria: il comico Beppe Grillo candidato capolista al Senato in Calabria (ma anche nel resto d’Italia) con la lista "No Euro" così ha appena finito di enunciare Gregorio Corigliano.

Ma il brezzolato giornalista calabrese forse non sa usare internet perchè basta scrivere Grillo candidato su Google per capire che c’è sì un Beppe Grillo candidato capolista al Senato un po’ in tutta Italia, ma non si tratta del comico genovese ma di un omonimo imprenditore del Sud.

Leggete l’articolo della Stampa.it per saperne di più non prima di aver fatto insieme a me i COMPLIMENTI ALL’ATTENTO TG 3 REGIONALE E A TUTTA LA REDAZIONE CALABRESE:

"Beppe Grillo candidato al Senato? La notizia arriva dal palazzo di Giustizia di Bologna dove i cronisti dell’Ansa hanno iniziato a scorrere le liste dei candidati alle Politiche. Tra i simboli presentati c’è anche quello «Lista del Grillo-No Euro» e il capolista al Senato è il comico genovese. Candidato premier Renzo Rabellino. Possibile? Possibile: nome e cognome coincidono. I primi ad essere sorpresi sono proprio i grillini di Bologna, la città che ha tenuto a battesimo il Vaffa-day: «Non ci credo. Non può aver detto di non votare e poi presentarsi alle elezioni. Sarebbe incoerente con i principi del V-Day», commenta Lorenzo Alberghini, uno degli organizzatori.

E in effetti Alberghini ha ragione. Grillo, raggiunto telefonicamente, cade dalle nuvole e spiega di non saperne niente, e di non essere lui il candidato. Il comico sa solo che sono state presentate liste che richiamano il suo cognome. Chi le ha presentate? Se si seguono le tracce lasciate sul web dalla formazione No Euro si arriva a Torino, in via san Donato, uno dei quartieri più popolari e multietnici della città. E’ lì che da anni lavora quel Renzo Rabellino, ex consigliere della Lega Nord nei primi Anni Novanta, e adesso candidato premier di una composita alleanza di cui fanno parte i pensionati e invalidi, la Lega Padana al Nord e la lista Forza Roma nel Lazio. E ancora: i Moderati, No privilegi politici, la lista dell’Automobilista. E’ lui il regista dell’operazione «Alias». Già, perché il signor Beppe Grillo esiste, di professione non fa il comico ma l’imprenditore, non è nato a Genova ma in una città del Sud e ha una sessantina d’anni.

«L’abbiamo conosciuto – racconta Rabellino – durante uno dei nostri banchetti dove spieghiamo ai cittadini la grande truffa dell’euro. Si è fermato a parlare con noi e poi si è presentato. Piacere: Beppe Grillo». Nella mente di Rabellino e dei suoi è scattato qualcosa: «E’ più di un anno che ci ragioniamo anche perché noi condividiamo il 99% delle posizioni del comico». Nelle scorse settimane l’operazione entra nel vivo e si formalizza la proposta di candidatura: «Ha reagito con grande entusiasmo. E così siamo partiti», racconta Rabellino. L’operazione «Alias» è stata pianificata nei minimi dettagli. I militanti della lista No Euro sono partiti da Torino e per quindici giorni hanno bivaccato davanti al Viminale per essere i primi alle 8 del mattino del 29 febbraio a consegnare un simbolo che si richiama al grillo parlante di Collodi ma che punta a presentarsi come «la voce critica ma veritiera degli italiani e del malcontento che attraversa l’Italia». Il regista spiega: «E’ dal 2003 che noi denunciamo, inascoltati, gli effetti distruttivi dell’euro che ha solo fatto arricchire i banchieri e scavato voragini sociali». Poi è arrivato Grillo e «noi condividiamo buona parte delle sue critiche».

Non è la prima volta che Rabellino si cimenta nella caccia all’Alias. Aprile 2001, elezioni comunali di Torino. Il candidato del centrodestra si chiama Roberto Rosso, è un vercellese, parlamentare e coordinatore regionale di Forza Italia. Il centrosinistra, dopo la scomparsa di Domenico Carpanini, schiera Sergio Chiamparino. I sondaggi parlano di un testa a testa. A sorpresa spunta un altro aspirante primo cittadino e una lista con la scritta Rosso sindaco. Il signore in questione arriva da Milano, il nome di battesimo è Gianfranco e di professione fa il giornalista. Lo sostiene il comitato Torino Libera? Chi c’è dietro? Naturalmente Rabellino. Come finì? A carte bollate – l’azzurro Rosso si rivolse alla procura – e con la vittoria di Chiamparino.

Adesso la storia si ripete. Rabellino non è pentito e a chi gli domanda se non si sente un truffatore o uno che prende per i fondelli gli italiani risponde così: «E’ il sistema che racconta balle e che truffa gli italiani. Se io non avessi trovato un omonimo di Grillo quando mai lei mi avrebbe cercato per parlare del programma politico di No Euro?». E aggiunge: «Siamo contro la casta della politica e contro la casta dei giornalisti. In un sistema scorretto non abbiamo fatto niente di male. Cerchiamo solo di dare visibilità alle nostre idee».".  

Acquistate il Dvd sul V-Day dell'8 settembre per aiutare a preparare quello del 25 aprile

E’ facile esprimere solidarietà a parole, manifestare la propria vicinanza a Beppe Grillo caricando i suoi banner sul proprio blog, ricopiando qualche suo post.

E’ facile, molto facile e non costa nulla.

Certo è un bene ma nulla di più.

Il 25 aprile 2008, però, ci sarà il secondo V-Day, dopo quello dell’8 settembre 2007, questa volta per la Libera Informazione.

Organizzare una manifestazione simile ha dei costi e per finanziare il tutto Beppe Grillo ha realizzato un Dvd sul primo V-Day tenutosi a Bologna: "Parlamento Pulito", che viene messo a disposizione sul sito di Grillo.

Per questo Dvd il prezzo lo decide ognuno di noi (anche gratis pagando solo 4,05 Euro per le spese di spedizione se acquistato con carta di credito altrimenti c’è da pagare anche il balzello del contrassegno ma sono soldi che non vanno a Grillo sia chiaro), un Dvd ad offerta libera insomma.

Il mio è arrivato Mercoledì 5 Marzo ed ho offerto alla causa 10 euro più le spese di spedizione (grazie alla carta di credito di mia sorella Maria ho risparmiato il contrassegno).

Se volete anche voi contribuire alla causa, diventare parte attiva per cercare di cambiare le cose, potete acquistare il Dvd cliccando qui.

Per di più il Dvd è anche interessante e molto bello, con interventi oltre che di Grillo anche di Marco Travaglio, Sabina Guzzanti, Massimo Fini, Maurizio Pallante, i ragazzi di Ammazzatecitutti con Aldo Pecora, Luciano Ligabue, Alessandro Bergonzoni, il commovente intervento di Lino e Patrizia Aldrovandi (cliccate sui loro nomi per aprire il blog dedicato al loro figlio che non c’è più e per conoscere la vera storia di un omicidio di Stato o meglio realizzato da animali di Stato), genitori di Federico il ragazzo ucciso da quattro poliziotti di MERDA!!! (quelli non tutti) e tanti altri.

Contribuiamo tutti assieme perchè solo insieme ce la possiamo fare!

Quando la verità fa male!!!

Mi stavo chiedendo perchè quando sono un attimino tranquillo, felice, ci deve essere sempre qualcosa che arriva a turbarmi.

Oggi pomeriggio per la prima volta il mio programmasu RTI, "Goleada show – Terza Categoria e Dintorni", è andato in onda in diretta.

Non che cambiasse molto; finora raramente abbiamo interotto le registrazioni quindi, in un certo senso, ci ero abituato.

Infatti è andato tutto bene e a fine programma Claudio Regalino ha fatto i complimenti a tutti.

Nemmeno il tempo di godermeli che Domenico Marazzita, che era ospite del programma, riceve la chiamata di Gaetano Fiore che chiede di parlare con me.

Gaetano ha voglia di dirmi che non è vero che i giocatori di Crotone e Papanice ci tengono alla squadra più di quelli di Scandale, che è colpa dell’allentore se alcuni di loro si sono allontanati.

Sempre le stesse storie!

Dovrei fare finta di nulla, invece la telefonata di Gaetano, mi fa pensare: forse ho esagerato, forse ho sbagliato a dire certe cose; è da un po’ che ci penso e non mi hanno tranquillizzato nemmeno le parole che lo stesso Domenico Marazzita ha detto a Fiore dandomi ragione.

Però alla fine sono arrivato alla conclusione che avevo ragione io; certo non bisogna generalizzare ma oltre ai fatti sono i numeri a parlare e quando una persona che viene da Crotone (o da Papanice) senza essere pagata è presente agli allenamenti e quindi alle partite di più degli scandalesi di certo non odia la squadra e di conseguenza è attaccato alla maglia più di chi dovrebbe esserlo per diritto-dovere.

Non ho detto un’eresia durante la trasmissione, ho solo detto la verità, che come tale FA MALE A QUALCUNO!!!

Imperdibile!!!

Oggi tra le 19 e le 19,30 sulle televisioni private calabresi sarà trasmesso IL MESSAGGIO AI CALABRESI DEL PRESIDENTE LOIERO che parlerà ai calabresi appunto dell’attuale situazione politico-istituzionale.

Le televisioni che manderanno in onda il messaggio sono: RTI Crotone, Video Calabria, Telediogene, Telespazio, 7 Gold Calabria, Calabria Channel, Calabria Tv, RTC Telecalabria, Metrosat, Reggio Tv, Rete Kappa Vibo, Tele Cassano, Telemia, Telereggio, TEN e TeleJonio.

Mi raccomando distite gli impegni e tutti davanti alla tv, che sia il giorno delle dimissioni?!

Non ci credo ma non si sa mai, così potrete gioire in diretta!!! 

Che pagliaccio!!!

Volete ridere?

METTETE SUL TG 4 DI EMILIO FEDE!!!