Posts Tagged ‘us scandale’

Riparte la Seconda Categoria Calabrese: allo stadio 'Luigi Demme' di Scandale in campo Us Scandale – Casabona

Ci siamo!
Oggi, domenica 16 Ottobre 2011, finalmente ricomincia il Campionato di Seconda Categoria Calabrese e l'Us Scandale torna in campo.
Il presidente-calciatore dell'Us Scandale, Domenico Marazzita, mentre sta per battere una punizione. Foto Rosario Rizzuto
La squadra del presidente Domenico Marazzita, inserita nel girone D, girone tutto crotonese (che Dio ci scampi dal presidente della Figc, l'ex arbitro [ed ora anche commentatore tv ad Rti] Pino Talarico e dal presidente dell'Aia Sergio Contarino) oggi, allo stadio "Luigi Demme" di Scandale ospiterà il Casabona.

Ho seguito poco, per non dire per nulla, nei mesi passati, la preparazione della squadra affidata a mister Londino (un mister forestiero che potrebbe dare quel di più, che è mancato lo scorso anno allo Scandale, per ottenere quella tanta agognata promozione in Prima Categoria), e quindi conosco poco della squadra e spero sia una bella sorpresa anche per me.

Ieri non è stata, atmosfericamente parlando, una bella giornata, ora, mentre scrivo, è troppo buio per cercare di capire come sarà il tempo oggi, ma comunque esso sia, oggi non si può mancare allo stadio, quindi dalle 15,15 tutti al "Luigi Demme" per gridare, come una volta: "Olio, petrolio, benzina e minerale, per batter lo Scandale ci vuol la Nazionale!".

Giovanni Daniele litiga col presidente, saluta l'Us Scandale e se ne va!

Dopo Enzo Lucanto accasatosi, nel giro di pochi giorni, prima a Corigliano e poi a Cutro, l'Us Scandale del presidente Domenico Marazzita perde anche il bravo Giovanni Daniele di Crotone.
 

A convincere il difensore crotonese a lasciare lo Scandale pare siano state alcune incomprensioni prima con il neo mister Antonio Londino e poi con il presidente Domenico Marazzita.

Maglietta profetica (allora era nata per scherzo!) per Giovanni Daniele, ex Us Scandale, oggi alla ricerca di un presidente. Foto Rosario RizzutoI fatti, per come ne siamo venuti a conoscenza, sfiorano il ridicolo e forse è appena il caso di cominciare a rimpiangere mister Carmine Drammis (che scritta da me è tutto dire!!!).


Per quanto riguarda Domenico è quello che è e non cambierà MAI: PRENDERE O LASCIARE!!!???

Ecco Antonio Londino, il nuovo allenatore dell'Us Scandale

Si chiama, come ho anticipato qualche giorno fa, Antonio Londino e arriva da Mesoraca.
Mister Antonio Londino, neo allenatore, per la stagione 2011.2012, dell'Us Scandale. Foto Rosario Rizzuto col cellulare
E' lui il nuovo allenatore dell'Us Scandale del presidente Domenico Marazzita che dopo aver fallito, lo scorso anno, ai play off la promozione in Prima Categoria, sta allestendo una squadra per tentare l'impresa e raggiungere quella categoria mai ottenuta dalla squadra scandalese.

Per fare questo si ci sta affidando all'ossatura della squadra dello scorso anno più qualche nuovo innesto.
Si è tirato fuori dalla mischia Claudio Scalise che pare abbia messo la testa a posto (sic!) e quindi non gioca più, come se le due cose fossero correlate!
Antonio Londino con Santino De Cicco. Foto Rosario RIzzuto col cellulare.
Mentre è notizia di ieri (o almeno ieri è uscito sulle pagine sportive del Quotidiano della Calabria) che Enzo Lucanto non è più dello Scandale in quanto si è accasato a Corigliano smentendo di fatto quanto aveva detto qualche giorno fa il presidente Marazzita e cioè che tutti i calciatori di un certo peso che già avevano giocato lo scorso anno sarebbero rimasti a Scandale ma si vede che l'offerta arrivata dalla cittadina jonica non era rifiutabile e quanto offerto da Domenico poco competitivo!!!

Ma sono certo che mister Londino non ne farà un dramma e saprà trovare tra gli uomini che ha a disposizione chi possa sostituire l'attaccante scandalese.

Iniziata la nuova stagione per l'Us Scandale: è Antonio Londino il nuovo mister

Sappiamo tutti come è andata a finire l'anno scorso con la sconfitta della squadra del presidente Domenico Marazzita nei  play off.

L'Us Scandale in questo 2011.2012 disputerà, quindi, nuovamente il campionato di Seconda Categoria.

La squadra è stata praticamente riconfermata in toto, nuovo, invece, e oserei dire per fortuna, l'allenatore.
Scalise & compagni saranno guidati da Mister Antonio Londino che subentra a Carmine Drammis che rimane in società con il ruolo di direttore sportivo.

La società non si nasconde: un campionato alla grande per ottenere direttamente la promozione in Prima Categoria!

Non venduto il biglietto vincente della riffa dell'Us Scandale. La macchina torna in ballo: COMPRATE I BIGLIETTI

Ieri sera c'è stata l'estrazione del Lotto a cui era abbinata la vincita di un auto messa in palio dalla società calcistica dell'' Us Scandale.

La macchina l'avrebbe vinta il biglietto con serie 56 (Primo estratto sulla ruota di Bari) e numero 51 (Primo estratto sulla ruota di Napoli).

Per fortuna dell'Us Scandale, che fino ai ieri con la vendita dei biglietti non aveva  coperto nemmeno le spese della macchina, il biglietto faceva parte di un blocchetto non venduto.
Il presidente dell'Us Scandale, Domenico Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

Ma sono fortunati anche coloro che hanno comprato il biglietto e che non avrebbero vinto perchè la società dell'Us Scandale ha rimesso in gioco la macchina continuando la vendita degli stessi blocchetti e quindi come se l'estrazione di ieri non si fosse fatta; quindi chi ha comprato un biglietto finora non lo butti mentre invitiamo chi non l'abbia fatto a contribuire alla formazione della nuova squadra e società dell'Us Scandale.

Il biglietto si dovrebbe comprare non per vincere ma soprattutto per aiutare l'Us Scandale del presidente Domenico Marazzita! Mi sembra ovvio!

In questi giorni la società deciderà il giorno per la nuova estrazione con la speranza che per quella data tutti i biglietti siano stati venduti così, certamente, ci sarà un vincitore!!!

Urgenze al Comune di Scandale: sistemare amici e pagare debiti agli amici e debiti con l'Us Scandale

C'è fretta al Comune di Scandale per sistemare le cose e tutto quello che non va.
Antonio Barberio, presidente Akros che è riuscito a fare deliberare dalla Giunta Comunale di Scandale, dove è sindaco ombra, il pagamento di una parte del debito - per il quale l'ex sindaco Brescia aveva iniziato una causa viste le inadempienze della stessa Akros - che il Comune ha con la sua ditta. Foto Rosario RizzutoLa Giunta Barberio, ops, Vasovino, in circa un mese di attività ha già mostrato come si svolgeranno questi 5 anni.

 

Infatti dopo aver assunto (a tempo determinato però, mannaggia!!!) l'amico ingegnere Giovanni Frandina di San Mauro Marchesato (che può sempre rivelarsi utile, o forse lo è già stato, in chiave elezioni provinciali; ecco, tanto per far capire il concetto, un commento dal blog di Pingitore:

#29  24 Giugno 2011 – 17:08
 

CARO T.T., HANNO FATTO UN REGALO AL PROF. BARBERIOOOOOOOO

SICCOME HANNO CAMBIATO LE CIRCOSCRIZIONI X LE ELEZIONI PROVINCIALI E SCANDALE CON SAN MAURO E PAPANICE, HANNO DOVUTO FARE UN REGALO A FRANDINA X ACCAPARRARSI I VOTI.
X PAPANICE E' TUTTO A POSTO, PERCHE' BARBERIOOOOOOOOOOO  E' STIMATO  DA QUELLE PARTI X FAVORI FATTI IN PRECEDENZA.
QUINDI,PRIMA HANNO TROVATO IL PERSONAGGIO (FRANDINA) E POI HANNO FATTO IL BANDO AD HOC X LUI.

P.S.: DI SOLITO SI FA AL CONTRARIO), su questa notizia ha parlato anche Gino Pingitore sul suo blog, come abbiamo appreso ieri dalle colonne del Crotonese con un articolo a firma di Giuseppe Pipita, Barberio, ops, Vasovino, ha deliberato il pagamento di una parte dei debiti che il Comune di Scandale aveva con la ditta di Barberio ossia l'Akros. Insomma Barberio paga Barberio e gli amici potrebbe essere il sunto.
 

Delibere, decisioni, sicuramente importanti (per gli interessati si intende!!!), inderogabili che puntualmente sono arrivate.

Ci sarà tempo nei prossimi 4 anni e 11 mesi per sistemare nuovi amici e fare il bene della comunità (logicamente sono ironico), intanto alle urgenze (quando si deve fare una cosa si deve fare!!!) ci hanno già pensato!!!
O, forse, Brescia non ne aveva lasciato di urgenze… forse Brescia ha solo lasciato debiti come vanno dicendo in giro, forse per giustificare la loro inoperosità!!! a parte gli amici si intende!!!

Ma mi faccino il piacere!!!


Ah, forse non c'entra niente, ma mi sovvien, chissà perchè, che ci sono ditte, che hanno fatto lo sponsor, o privati (in alcuni casi la cosa è davvero vergognosa [del tipo persone che guadagnano migliaia di euro al mese che non riescono, o non vogliono, dare un contributo di 100 euro] ma, per ora, evito i nomi, non vorrei fare la fine di Pecorelli, come mi minacciò qualcuno anni fa!!!) che avevano promesso il loro contributo all'Us Scandale non nella precedente stagione (o anche) ma due anni fa, quando ero io segretario, e che ancora mi devono dare i soldi.
Siccome in alcuni casi li ho chiesti anche 5, 6 volte e nada, se tali persone e ditte avessero la compiacenza di pagare il proprio debito dopo essere stati per un anno sulle locandine delle partite della squadra sarebbe cosa buona e giusta, voi che dite? io aspetto!!!

Al 'Luigi Demme' vince il Rocca di Neto che sogna. Lo Scandale ridimensiona i propri sogni! Ed ora che succederà?

Non si può sperare di vincere una semifinale play off con una punizione del presidente buttato dentro in tutta fretta.

Lo Scandale ha dimostrato di non essere squadra da play off, l'anno scorso ci ha salvatto il ripescaggio quest'anno non può essere possibile e quindi niente Prima Categoria.
La formazione del Rocca di Neto che battendo lo Scandale si è qualificata per la finale play off di Seconda Categoria. Foto Rosario RizzutoChe non sarebbe andata bene ieri, un po' me lo sentivo, ero troppo moscio, non sono riuscito a gridare manco un vaffanculo all'arbitro Orlando di Cosenza, che al massimo potrebbe arbitrare una paartita di calcetto su un campo di ping pong; capace, dopo già tanti piccoli errori da ambo le parti, di negare un rigore netto e fermare un'azione da rete per un fuorigioco inesistente nei momenti clou della gara spegnendo i sogni dello Scandale!

Ieri una partita scialba, che ha risentito del caldo e, come gli ho detto prima della gara, un unico colpevole, mister Carmine Drammis.

Se avesse vinto sarebbe entrato nella storia, perdendo, e poi in quel modo, finisce amaramente la sua avventura con lo Scandale.
Lo si capisce dalle parole scagliategli contro da Flavio Marazzita che aveva una grande voglia di entrare in campo (io lo avrei schierato dal primo minuto nonostante mancasse da tempo in squadra ma non per colpa sua), Flavio non gliele manda a dire e gli dice testuale che è stato lui a rovinare la squadra.
Ma poi che senso ha avuto far tornare Flavio in squadra per poi tenerlo in panchina?!
La formazione dello Scandale sconfitta in casa dal Rocca di Neto. Foto Rosario RizzutoNon so se sia proprio così ma mister Drammis ha vissuto momenti in cui si è creduto Murigno, senza esserlo e nonostante avesse la migliore squadra di Seconda Categoria prima si è fatto superare dalla peggiore squadra che abbia mai vinto un campionato di Seconda Categoria (peraltro di fatto battuta sia in casa che in trasferta) ed ora non arriva nemmeno alla finale provinciale dei Play Off.

Mi dispiace per il presidente Marazzita, per i tanti soldi spesi, per la squadra, che ieri ha cercato di dare il massimo non riuscendoci.
Lo striscione pro Domenico Marazzita. Come andrà a finire? Foto Rosario RizzutoUno striscione sugli spalti chiedeva a Domenico di restare comunque andava a finire; è andata a finire nel peggiore dei modi. Ora non sappiamo cosa succederà dello Scandale, forse dipenderà anche dalla nuova amministrazione comunale (e quale può essere la migliore se non quella guidata da chi è già stato presidente dello Scandale) che uscirà dalle elezioni di domenica prossima, ma sarebbe un peccato perdere quanto di buono realizzato finora.

Comunque sia andata GRAZIE RAGAZZI!!!

Per le ultima foto della stagione dello Scandale, cliccate qui.

Scandale – Rocca di Neto: 90 minuti per la storia! Primo capitolo…

Berlusconi Vaffanculo!

Piccolo inciso per rispondere alle cazzate che dice quando parla di comunismo, lui il re del bunga bunga!
Scandale e Rocca di Neto a centrocampo nella gara di andata della stagione regolare. Foto Rosario Rizzuto
Ma secondo voi la sor Letizia Moratti vi ha mai partecipato?!
Al bunga bunga dico; ve la immaginate in culotte e reggicalze! Oddio devo correre in bagno!!!

Ma questo non c'entra, sono qui, relativamente presto in questa domenica che segue il veleno e poi la pace serena, con un solo pensiero (anche le elezioni passano in secondo piano se mai siano state in primo in queste mie giornate!) nella testa: l'US SCANDALE!!!

Claudio Scalise e compagni, anche solo con un misero pareggio, uno  striminzito 0 a 0 o un pirotecnico 5 a 5, possono volare nella finale provinciale dei play off dove, con ogni provabilità, se la dovrebbero poi vedere con il Casabona.

Quanto fatto dallo Scandale è già storico. Questi play off 2010/11 sono i primi play off di Seconda Categoria della squadra ora di mister Drammis che anni fa, molti anni fa, quando i play off non c'erano, arrivò allo spareggio per salire in Prima Categoria che poi perse.

Ora, invece siamo, a 4 passi dalla storia (eh già è ancora lunga la strada per la gloria) ma è lì, tangibile a 4 passi appunto.

Bisogna stringere i denti e dare il massimo, per il rilassamento c'è tempo.

Alcuni calcitori ieri sera si sono preparati alla gara a pane e salsiccia (se pediamo vi dirò con chi prendervela!): speriamo che il grasso contenuto nell'insaccato dia loro la benzina e la forza per fare 10.000 volte su e giù per il campo, per fermare Apa o le scorribande di Montesano.

Lo Scandale gioca per due risultati, il Rocca di Neto deve per forza vincere, ma la cosa non è detto che sia un vantaggio, almeno durante la gara.

Alla fine, invece, si vedrà!
Una formazione dello Scandale. Gara di Verzino. Foto Rosario RizzutoNessuno a Scandale vuole una gara attendistica (la stessa, per dire, del secondo tempo di Rocca di Neto che ha portato una qualificazione già in tasca – lo Scandale vinceva 0 a 2 – ad una qualificazione da ottenere tra le mura amiche), perciò sono certo che la partita è nelle mani di mister Carmine Drammis.

Cà ti prego non sbagliare partita, per quello c'è tempo e modo, magari in una gara di calcetto; per queste altre 4 partite, perchè io voglio assolutamente la finale regionale del 29 maggio, tira fuori il coraggio e non chiuderti in difesa.

Si può anche perdere ma, almeno, facciamolo con onore!!!

Seconda Categoria. Il Rocca di Neto va ai Play Off dove affronterà lo Scandale

Sarà Rocca di Neto – Scandale la semifinale d'andata dei play off di Seconda Categoria che si disputerà domenica 1 maggio.
Il Rocca di Neto, infatti, poco fa ha battuto il Papanice 7 a 6 dopo i calci di rigore dopo che i tempi regolamentari ed i supplementari erano terminati 1 a 1 con le reti di Scozzafava per il Rocca di Neto e di Nicoscia per il Papanice.

Poi i rigori con varie alternanze fino all'errore di Bonfanti che ha permesso a Fortunato Mauro di realizzare quello vincente quando già si era ai rigori ad oltranza.
Altre informazioni sulla gara su Crotonesport cliccando qui.

Ora che lo Scandale conosce il proprio avversario deve serrare i ranghi e darsi da fare per arrivare in piena forma a questi play off che potrebbero sancire dopo vari spareggi una promozione storica per i ragazzi di Drammis e per tutto il paese.

Nella prima gara lo Scandale dovrà fare a meno di Loris Marino, espulso domenica scorsa proprio contro il Rocca di Neto, in una partita assurda per certi versi, e quindi squalificato per un turno, e di Domenico Sgarriglia squalificato per quarta ammononizione.

Due squalificati per somma di ammonizione anche per il Rocca di Neto che non avrà a disposizione: Pantaleone Marino e Raffaele Cusato.

Questo il regolamento per questa semifinale play off: a conclusione delle due gare, in caso di pareggio dopo le gare di ritorno (senza la disputa dei tempi supplementari), per determinare la squadra vincente si terrà conto della differenza reti (senza attribuire valore  doppio alle reti segnate in trasferta); in caso di ulteriore parità verrà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionatoe quindi, nel nostro caso lo Scandale anche se tutti speriamo che non ci sia bisogno di questa possibilità e di dimostrare sul campo di siamo i più forti.
 
Le due squadre che risulteranno vincenti disputeranno una gara di finale con partite di andata e ritorno.

E ALLORA FORZA RAGAZZI!!!

L'Us Scandale vince contro l'Altilia e torna secondo!

Lo Scandale vince 2 a 1 a Crotone contro l'Altilia e si riprende il secondo posto.
In rete Loris Marino per lo 0 a 1 e poi Enzo Lucanto per l'1 a 2.

A fine gara l'arbitro è stato aggredito da alcuni tesserati dell'Altilia!!! Pare sia stato raggiunto anche da alcuni schiaffi!!!
Niente di nuovo all'orizzonte!!!

Un'altra domenica tra noia, partita e Scandale Democratica

Il riverbero dell'alba comincia a farsi "sentire", sembra una bella giornata da quello che posso vedere dal sottile strato di luce che passa tra la tenda e la finestra frontale qui nella mia mansarda: tra poco il primo spicchio di sole farà capolino e sembrerà di vederlo spuntare dall'orizzonte del mare di Crotone, ma sarà la stessa cosa in tante altre parti del mondo, prima, dopo la nostra fonte di vita si farà vedere.

A Video Calabria stanno parlando del medico pediatrico crotonese Massimo Bisceglie che ha vissuto un'esperienza nella terremotata Haiti, belle parole escono dalla sua bocca, parole di una persona che ha preferito dare una mano dove c'era bisogno e non stare seduto ad una scrivania…

E' Domenica, la prima di Aprile, il primo giorno dopo San Francesco di Paola; ho di nuovo smesso di andare in chiesa ormai da qualche domenica senza di fatto saperne il perchè ma di certo non ho smesso il mio rapporto con Dio a volte vicino, a volte nascosto ma avrà i Suoi motivi.

Ieri l'ho incontrato, no no Dio, ma il Suo rappresentante a Scandale (almeno per i cattolici): a volte penso che avremmo bisogno di un parroco che stia più con la gente e meno al telefono mentre cammina in paese ma ormai non ci sono più i canonici di celentana memoria.

Quindi un'altra mattinata così, salvo improvvise ispirazioni, e poi alle 16,00 allo stadio "Luigi Demme" ci sarà  il penultimo impegno della stagione regolare per l'Us Scandale contro il Verzino.
La formazione dell'Us Scandale che all'andata sconfisse il Verzino per 4 a 3. Foto Rosario Rizzuto

Marazzita e compagni, poi, riposeranno domenica prossima in quanto non dovranno disputare la gara contro il Savelli, ritiratosi dal campionato, per salutare, nell'ultima giornata, i propri tifosi contro il Rocca di Neto e quindi prepararsi, si spera con il secondo posto in tasca, ai Play Off.

Subito dopo la partita, alle 18,00, presso l'auditorium della Scuola Primaria di Scandale, ci sarà il primo atto ufficiale della campagna elettorale per le elezioni comunali di Scandale, infatti la Lista SD (Scandale Democratica), che ha come ormai quasi certo candidato a sindaco Carmine Vasovino, si presenterà alla cittadinanza.
Il manifesto che annuncia l'incontro del 03 Aprile 2011 per la presentazione della Lista Sd.

Finalmente saranno resi ufficiali e pubblici, salvo sorprese, i 12 nomi che compongono la lista che sta cercando di riportare al Comune quelle persone, quelle idee, che avevano governato a Scandale prima di Fabio Brescia con Antonio Barberio. In soldoni, come direbbe l'editor Laura Lepri, un ritorno al passato, al vecchio.

Certo ci sono forze nuove, giovani che avanzano e degni di stima nella lista, ma se praticamente tutto il paese parla ancora della "Lista di Totonno Barberio" un motivo ci sarà, che dite?!

Festa a Scandale: ecco i Luminari!

Teresa dà le direttive ed è da brividi come tutti siano a disposizione con allegria consci del proprio ruolo e del proprio compito, ogni tanto qualcuno alza pure la voce ma dovendo dare retta a centinaia di persone, che sembra non mangino da mesi, ce ne vuole di pazienza.
Il Luminario di via Resistenza a Scandale dopo l'accensione. Foto Rosario Rizzuto
Mimma osserva con dolcezza e se ne bea la sua piccola che balla scatenata sulle note irradiate dal bravo Dj Covak; Salvatore, che è arrivato da Cutro anche se ha pure sangue scandalese nelle vene, si gusta alla grande un piatto di cumbitu; i bambini fanno a gara, almeno subito dopo l’accensione del grande luminario, a buttare ramoscelli di frasche nel fuoco: a Scandale è festa, ci sono i Luminari!

Tradizione, anche se in tono minore, rispettata anche quest’anno.
I grandi fuochi che a Scandale, ma anche in altri comuni della Provincia, si accendono la sera della vigilia di San Giuseppe, nel paese collinare crotonese, in questo 2011, non sono stati tanti: quello della Pro Loco in via Resistenza, quella della Parrocchia in piazza San Francesco, uno privato (almeno così ci è stato detto) e quello, molto bello, accesso nel Villaggio Corazzo e curato dai cittadini e dall’Associazione Sviluppo Corazzo presieduta da Valentino Castagnino.
 Un gruppo di amici al Luminario di via Resistenza a Scandale. Foto Rosario Rizzuto
Nella frazione scandalese si sono divertiti con canti, musiche e balli, degustando, con il contributo simbolico di un euro, più che altro per coprire qualche spesa, le varie pietanze preparate dal cumbitu allo spezzatino, dal vino ai dolci e la serata è andata avanti fino a notte inoltrata!

In attesa del dono dell’ubiquità, nella serata di venerdì 18 marzo abbiamo seguito il luminario organizzato dalla Pro Loco di Scandale, presieduta da Teresa De Paola, in collaborazione con l’Us Scandale del presidente Marazzita (alla cui squadra – erano infatti molti i calciatori presenti – il luminario deve aver fatto bene visto che domenica 20 sono tornati a vincere per tenersi stretta la seconda posizione in classifica che vale molto in chiave play off).
 I ceci mischiati alla pasta. Foto Rosario Rizzuto
L’ex campo da tennis di via Resistenza, che nel pomeriggio era stato pulito con grande impegno dai ragazzi della Prociv “Ausilia” di Scandale a cui vanno i ringraziamenti della stessa presidentessa della Pro Loco, è stato riempito all’inverosimile dalle persone accorse nonostante la serata non fosse delle migliori; in un angolo lo stand della Pro Loco e dell’Us Scandale che hanno distribuito, gratuitamente, ogni genere di prelibatezza dagli stuzzicini di pane e sardella, olive ed altro, al cumbitu, alle penne all’arrabbiata, ma anche panini e dolci di più tipi con la chicca finale dei crustuli fatti sul posto che sono andati a ruba nonostante la gente si fosse già rimpizzata delle pietanze precedenti.
 
Un po’ distante è stato sistemato il palchetto della musica con Antonio Timpano, alias dj Covak, a fare il padrone di casa con un mix di musica popolare, più gradita agli anziani e agli adulti (e qualcuno è sceso anche in pista), e tocchi di musica moderna anche ballabile, che hanno fatto scatenare soprattutto le bambine e qualche ragazza.

All’esterno del campo da tennis, intorno ad un “San Giuseppe” (l’albero che sta al centro infilzato nel terreno) mai così alto, che era stato sistemato nel pomeriggio da Francesco Rizzuto ed alcuni amici anche con l’aiuto di un mini scavatoio, il luminario è stato acceso dai volontari della Pro Loco alle 20,10 e il quartiere si è subito accesso di mille colori e migliaia di scintille che hanno riscaldato l’aria.
 Panoramica sull'ex campo da tennis che ha ospitato la festa. Foto Rosario Rizzuto
La festa dei luminari è convivio, vicinanza, comunione (per partecipare ai luminari scandalesi è arrivato anche un pullman con 53 persone residenti a Reggio Emilia e dintorni che si sono fermati un paio di giorni a Scandale) quindi nessuna sorpresa quando più persone, allertate dalla presidentessa De Paola, si sono adoperate per spostare le frasche dall’ingresso principale (che era stato chiuso per motivi di sicuerezza garantendo l’ingresso da un’altra parte) per far in modo che una ragazzo in carrozzina potesse accedere nel piazzale della festa!

Di gente, dal luminario di via Resistenza, ne è passata tanta e molta si è fermata visto che, quest’anno, c’era poco da girare per gli altri luminari essendoci solo quello della Parrocchia (anche qui si è mangiato e cantato in chiave più religiosa all’ombra, si fa per dire, del palazzo baronale Drammis) al quale già prima delle 23,00 non c’era più alcuno!
 Ragazze si divertono al Luminario della Pro Loco di Scandale. Foto Rosario Rizzuto
E’ stata quindi un’altra serata indovinata, organizzata dall’associazione del vicepresidente Gianni Scalise, lui e gli altri della Pro Loco non sbagliano un colpo, nonostante debbano fara i conti con finanze sempre più misere, che rischiano di diventarlo sempre di più se non ariverranno i contributi dell’Amministrazione Comunale, bloccata (proprio in chiusura di mandato) da una giurisprudenza assurda e cieca che, nel tentativo di bloccare gli sprechi, rischia di penalizzare chi i contributi li usa davvero per il bene della gente e lo sviluppo del territorio.

Ma Teresa e gli altri (ma anche le altre associazioni che rischiano di essere penalizzate) hanno le spalle larghe e non si arrenderanno facilmente.
 
[Rosario Rizzuto]

Ecco le foto di Scandale – Belvedere Spinello dello psicopatico Rosario Rizzuto

Beh ormai, grazie all'Us Scandale, mi conoscono tutti. E se mi dessero un euro per ogni mala parola ricevuta per la squadra sarei milionario; tra tifosi della Nuova Torre Melissa ed altri ormai non c'è più conto, anche a distanza.
Mi è stata segnalata una frase di Giuseppe Durante, allenatore dell'Altilia, scritta sul suo profilo Facebook, dopo il bel pareggio della sua squadra con la capolista Nuova Torre Melissa.
 Alcuni giocatori e dirigenti dell'Us Scandale prima della gara con il Belvedere Spinello. Foto Rosario Rizzuto 
Già pensavo alla querela, solo per fare qualche soldino per le case famiglie di Villa Condoleo, ma Giuseppe si è fatto furbo e parla in modo generico impedendomi dunque di denunciarlo e scrive: "
Giuseppe Durante : ‎2-2 con la capolista…. mi dispiace solo aver fatto un mezzo favore ad uno psicopatico oggi.… ahahahahahah cmq sono sicuro che riusciremo a salvarci… parola di mister… ahahahaah".

Ecco, anche secondo la persona che mi ha segnalato la cosa, sarei io lo pscicopatico anche se tra me e lui è una bella lotta che, "senza indubbiamente", lui vincerebbe per distacco!

Devo essere onesto, da qualche parte ho scritto che l'Altilia avrebbe ceduto il passo alla capolista solo per fare un dispetto allo Scandale e non  potete sapere quanto sono felice di essermi sbagliato.

Ora lo Scandale è a meno sei e la rincorsa al vertice, che non ho dubbi raggiungeremo (perchè alla fine tra il diavolo e l'acqua santa vince sempre quest'ultima!!!), può ricominciare dopo punti assurdi lasciati su alcuni campi primo fra tutti proprio il "Luigi Demme"!!!

Mi ero promesso di non scrivere nè fare foto ad una squadra, ad alcuni calciatori (tutti) che per certi versi non meritano, che mi hanno lasciato solo nella mia "lotta" contro i tifosi della Nuova Torre Melissa (il famoso post è ancora senza commenti da Scandale!!!) ma mi è stato chiesto e mi è sembrato brutto dire di no anche perchè, se dovessi scongelare la mia candidatura alle prossime elezioni comunali, a chi li vado a chiedere i voti?

E così eccomi di nuovo, dopo qualche giornata al "Luigi Demme" con la mia macchinetta, mentre mio figlio Alex gioca al parco, al cospetto di un arbitro macchietta Rosso Ferrari.
Credevo di aver visto ogni tipo di arbitro sui campi di calcio dove sono stato ma l'arbitro cosentino, o almeno mi hanno detto che era della cittadina bruzia, mi mancava.
Uno con una voglia di protagonismo assoluta, che alla fine non ha arbitrato male ma che su alcune decisioni è stato penoso!
La panchina della gara dello Scandale con il Belvedere Spinello. Foto Rosario Rizzuto
La gara!
Lo Scandale ha dato l'impressione di poter fare della gara quello che voleva passando in vantaggio facendosi poi raggiungere ed affondando nella ripresa con la punizione di Domenico Marazzita (rapporto tra i gol fatti e i metri percorsi in gara più alto d'Italia, mi spiego meglio, riesce a segnare anche una tripletta camminando per 10 metri in tutta la gara!!!) ed il primo gol a Scandale di Gelsomino Garofalo le cui potenzialità sono tutte da esprimere ancora e sul quale faccio ammenda avendolo giudicato prima di vederlo all'opera o, meglio, dopo averlo visto in modo parziale: all'andata a Belvedere Spinello si mangiò un gol che ancora grida vendetta e che coincidenza essersi sbloccato proprio con la stessa squadra!
Il gol del Belvedere Spinello al 92' vale solo per le statistiche e per aver fatto stare sulle spine i tifosi per gli ultimi tre minuti di recupero!
Santino De Cicco, Giovanni Daniele e Luigi Villaverde. Foto Rosario Rizzuto
Prima della partita l'insuperabile, in gara, Giovanni Daniele, ha consegnato un mazzo di fiori all'ex mister dello Scandale Luigi Villaverde che ora allena il Belvedere Spinello.

Mentre vi segnalo che le mie foto sulla gara e dintorni le trovate cliccando qui, questa (Fonte: Crotonesport.com) è la situazione dopo 19 giornate e quando ne mancano sette alla fine (6 punti da recuperare in sette giornate, FORZA RAGAZZI CHE SI PUO' FARE!!!):

Seconda Categoria 2010/2011

Risultati – 19. Giornata (27/02/2011) :

 
Domenica, 27 Febbraio 2011
15:00    SCA Scandale - BEL Belvedere Spinello 3 : 2    
15:00    ALT Altilia - NUO Nuova Torre Melissa 2 : 2    
15:00    CIR Cirò - PAL Pallagorio Calcio - : -    
15:00    ROC Rocca di Neto - PAP Papanice 2 : 1    
15:00    PET Petilia Calcio - REA Real Fondo Gesù - : -    
15:00    CAS Casabona Calcio - ROC Roccabernarda 3 : 1    
15:00    VER Verzino - SAV Savelli 2006 3 : 2    
Classifica
Posizione   Squadra Punti Giocate V N P Reti Diff. Penalità
1 (1) NUO Nuova Torre Melissa 45  19  14  34:16  18 
2 (2) SCA Scandale 39  19  11  44:28  16 
3 (3) CAS Casabona Calcio 37  19  11  40:18  22 
4 (4) ROC Roccabernarda 32  19  33:25 
5 (8) ROC Rocca di Neto 27  19  24:24 
6 (9) VER Verzino 27  19  31:33  -2 
7 (5) PAL Pallagorio Calcio 26  18  25:17 
8 (6) PAP Papanice 25  19  26:22 
9 (7) BEL Belvedere Spinello 25  19  31:38  -7 
10 (10) PET Petilia Calcio 20  18  20:24  -4 
11 (12) ALT Altilia 18  19  27:39  -12 
12 (11) CIR Cirò 17  18  21:24  -3 
13 (13) REA Real Fondo Gesù 10  18  13  23:44  -21  -1 
14 (14) SAV Savelli 2006 19  15  18:45  -27 
Promossa in Prima Categoria Ai play off Ai play out – se 13a e 12a hanno meno di dieci punti di distacco dalla 10a e dalla 11a Retrocessa in Terza Categoria

Una foto al giorno: Domenico Marazzita all'inizio della sua carriera!

Domenico Marazzita, attuale presidente-calciatore dell'us Scandale fotografato da Rosario Rizzuto nella stagione 2003/2004.

Risveglio…

Anche questa domenica è iniziata come gli altri giorni: ho aperto gli occhi alle 03,48 ma non mi andava di andare come al solito al pc, nessuna voglia di scrivere articoli.

Poi mi è venuto in mente l'ultimo libro del mio paesano Iginio Carvelli "Diario di un cane randagio" e visto che mi sentivo sveglio, mi sono detto che quasi quasi era l'occasione per cominciare a leggerlo.
In camera sarebbe stato impossibile e non corretto accendere la luce con lei che dorme e quindi trasferimento in mansarda non prima di essermi preparato una mezza bottiglia si acqua e menta, di aver impostato il mio Doctor Sound Deluxe su Rtl 102,5 ed aver acceso un incenso L'Erbolario all'essenza di Mandarino Cinese & Cassis…

Non sono un grande lettore e nonostante il libro fosse appassionante e simpatiche le avventure del cane Filippo dopo una trentina di pagina mi sono arreso richiamato anche dal pc…

Dal lettino della mansarda, guardando fuori si vedono tante luci dei paesi circostanti: l'albero di Natale creato dalle luci di segnalazioni dei pali eolici di Isola Capo Rizzuto, e poi i profili schiacciati di Cutro, Isola Capo Rizzuto, la zeta mozzata di Papanice, andando oltre anche Crotone e il suo porto…

Un po' di cazzeggio su Facebook con la gente che torna dalle discoteche e sta per andare a letto (lo si legge su Facebook e lo sento dalle telefonate ad Rtl), ma non so se definirli beati…

Come non so che domenica sarà oggi: sarei voluto andare in Sila ma lei non è molto d'accordo e forse in fondo in fondo mi è passata la voglia anche a me; sono quasi le 6,00 oramai, tra poco anche Scandale si comincerà a svegliare.

Alle 14,30 a Pallagorio ci sarà il big match tra lo Scandale e la squadra locale, sfida importante e che potrà dire se lo Scandale è da Prima Categoria, infatti a Torre Melissa la squadra di casa subirà la prima sconfita interna ad opera del forte Casabona anche se io tifo per il pareggio così, lì, nei quartieri alti, si perde un punto!

Un altro interrogativo per stamane è: andare o no a Messa?
Da quando ho ripreso, il giorno di Natale, non sono mai mancato, non succedeva da tanto una mia così continua assiduità, per giunta un mio amico ieri mi ha chiesto se lo passo a prendere che viene con me, quindi, salvo imprevisti, dovrei andarci anche se non so se a quella delle 8,30 o a quelle delle 10,30… Vedremo!

Dramma Torre Melissa: 40 Euro di multa, 3 giornate a Daniele, 1 a Marino e Claudio Scalise. 2 anni di inibizione a Funaro!

… Grazie arbitro Pranno di Cosenza… Grazie davvero. Un anno di cattiva vita per ogni tua bugia ed ogni tuo errore. Se non ne hai fatti allora puoi stare tranquillo!!!

Costa cara la trasferta di Torre Melissa allo Scandale ma anche allo stesso Torre Melissa.

Infatti l'arbitro Pranno di Cosenza, dopo aver rovinato una gara che poteva essere tranquillissima, aver fatto tutti gli errori possibili ed immaginabili, si è vendicato (come sono soliti fare tutti gli arbitri bastardi, e sono tanti, che ci sono in giro) falsando e pompando un referto che di certo sarà pieno di menzogne come quello che fece Francesco Palmieri su di me o l'arbitro di una gara Cotronei – Scandale di qualche anno fa.

Le due volte che ho avuto modo di leggere un referto arbitrale erano entrambi menzogneri e assurdi: sembrava che fossero stati scritti da pazzi, da gente abituata a mentire, da persone assurde e senza scrupoli!!!

Ma si sa gli arbitri sono quasi tutti mezze checche o ricchioni (fermo restando il rispetto che porto per i gay) senza altri sbocchi nella vita, che essendo delle nullità nella propria esistenza si fanno forti e si sentono degli dei quando corrono suoi campi di calcio in divisa nera o colorata.

Vi ricordate cosa fece un arbitro di Crotone l'anno scorso o due anni fa a Cotronei, come prese a parolacce i giocatori dicendo che lui, essendo arbitro, poteva fare quello che voleva?!

Ed in tutto questo il presidente dell'Aia di Crotone, quel Sergio Contarino, pieno di conflitti di interesse e lo stesso presidente della Figc, Giuseppe Talarico, latitano e dormono.

Prima o poi ci scapperà il morto e chiedo fin d'ora che quando succederà Sergio Contarino e Giuseppe Talarico, nonchè tutti i vertici federali della Figc e dell'Aia, siano processati per omicidio colposo con l'ggravante del non intervento quando si poteva intervenire.

L'arbitro Pranno fa comminare una multa sia alla Nuova Torre Melissa che allo Scandale per l'atteggiamento dei tifosi contro di lui, quindi significa che entranbe le tifoserie l'hanno mandato a fanculo e gliene hanno detto alcuna quindi significa che si è comportato male, ha arbitrato male scontentando un po' tutti come avevo già scritto io domenica.

Tra le squalifiche non aspettate c'è quella di Giovanni Daniele che a me non risultava (aveva cercato di essere ammonito per saltare la prossima gara, ritenuta facile) e che invece si becca ben tre giornate di squalifiche, quattro giornate invece per un giocatore della Nuova Torre Melissa.

Senza fine, invece, la squalifca di Raffaele Funaro, dirigente dello Scandale, che dovrà stare fuori dal campo fino al 27 Gennaio 2013, due anni di squalifca dunque praticamente più di quanti ne ho avuti io della Commisione Territoriale per le vicende legate al mio blog e alle cose che ho scritto soprattuto contro quel verme, quell'essere insano, insulso, bugiardo ed inutile di Francesco Palmieri.

Questo il referto del giudice sportivo, un avvocaticchio di Crotone, che commina le squalifiche, le multe, le inibizioni, ma non si chiede mai il perchè, che pena!!!
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI – GARE DEL 23/01/2011
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.
A CARICO DI SOCIETA'
AMMENDA
Euro 40,00 NUOVA TORRE MELISSA
per comportamento offensivo nei confronti dell'arbitro da parte di propri sostenitori durante la gara.
Euro 40,00 SCANDALE
per comportamento offensivo nei confronti dell'arbitro da parte di propri sostenitori durante la gara.
A CARICO DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA' FINO AL 27/ 1/2013

FUNARO RAFFAELE (SCANDALE)      

per ripetuto comportamento gravemente offensivo e minaccioso e tentativo di aggressione nei confronti dell'arbitro, nonché per procurata rissa negli spogliatoi.
A CARICO DI MASSAGGIATORI
SQUALIFICA. FINO AL 3/ 3/2011

NOCE FRANCESCO (ROCCA DI NETO)      

per comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro.
A CARICO DI ALLENATORI
SQUALIFICA FINO AL 16/ 2/2011

DURANTE GIUSEPPE (ALTILIA KR)      

per comportamento offensivo nei confronti dell'arbitro.
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

DANIELE GIOVANNI (SCANDALE)      

per comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro.
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

SCOPACASA BRUNO (ALTILIA KR)   MALENA MICHELE (NUOVA TORRE MELISSA)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

MANCUSO VINCENZO (CASABONA CALCIO)   MARINO LORIS (SCANDALE)
RIZZO LUIGI (VERZINO CALCIO GIOVANILE)      

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER QUATTRO GARA/E

APA GUERINO (NUOVA TORRE MELISSA)      

per comportamento offensivo e minaccioso nei confronti dell'arbitro a fine gara.
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE IV infr

DEVONA SALVATORE (PAPANICE)   RUGGIERO LUIGI (ROCCA DI NETO)
SCALISE CLAUDIO (SCANDALE)      

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III infr)

APA GUERINO (NUOVA TORRE MELISSA)   GENTILE CARMINE (PALLAGORIO CALCIO)
MAURO FORTUNATO (ROCCA DI NETO)   DOZZI LUCA (SCANDALE)


Da notare che anche in questo Comunicato Ufficiale c'è una squalifica per Giuseppe Durante, allenatore dell'Altilia, che, a mente, mi risulta stare più fuori che in panchina o almeno così dovrebbe essere ma poi nei fatti non è, visto che lui, anche da squalificato, può sedersi tranquillamente in panchina!!!
Ed, anche in questo caso, NESSUNO fa nulla affinchè venga ripristinata la giustizia!!!

Gli insulti di Antonio Gabriele e le telefonate da Torre Melissa

Mentre Antonio Gabriele da Torre Melissa mi insulta così: CICCIAMERDAPALLADIGRASSOINFAMESPORCOCRETINO
STRUNZCACATAIVACCA…

pubblicata da Rosario ByRos Rizzuto il giorno martedì 25 gennaio 2011 alle ore 17.56
  … arriva la seconda telefonata piena diinsulti e minacce da Torre Melissa.

Giorno secondo dopo Nuova Torre Melissa – Scandale.

Stanno continuano ad arrivare commenti ingiuriosi sulla mia nota da dove è iniziato tutto; uno degli ultimi più velenosi è quello di Antonio Gabriele, così dolce con, immagino, il figlio nella foto del proprio profilo Facebook quanto viscido con me, che scrive: “Antonio Gabriele

SIG.RIZZUTI ANZI SIG.GIORNALISTA LEI HA SCATENATO UN VERO PUTIFERIO NON SO SE LE CONVIENE PIU' PASSARE O VENIRE A TORRE MELISSA EPPOI RIVOLGERSI A UNA DONNA CON QUELLE PAROLE VOLGARI NON E' DA UOMO TANTO MENO DA GIORNALISTA EVIDENTEMENTE LEI SUA MOGLIE,SUA MAMMA,SUA SORELLA LE TRATTA COSI IN SINTESI SE LEI E' UN VERO GIONALISTA NOI FAREMO IN MODO DI FAR LEGGERE LE SUE VOLGARITA' ALL'ORDINE DEI GIORNALISTI ENTRO OGGI MANDIAMO IL TUTTO ALLA REDAZIONE DEL CROTONESE .DISTINTI SALUTI SIG.CICCIAMERDAPALLADIGRASSOINFAMESPORCOCRETINOSTRUNZCACATAIVACCA. MA TUA MOGLIE COM SI CI CURCA CU NU PORCU COME E TIA.SPERO TU NON ABBIA FIGLI ALTRIMENTI LEGGENDO LE TUE PORCHERIE TI CANCELLENO COME PADRE. ONORE ALLA NUOVA TORRE MELISSA".

Ho appena fatto la Comunione ad un funerale e mia mamma predica calma quindi evito di dare una risposta a modo mio, da Torre Melissa continuano a prendersela con lamia fisicità senza sapere se sono così a causa di problema ormonale, di tiroide, per l’assunzione di farmaci o cosa! Come se fosse una colpa avere qualche chilo in più. Sono un fervente Cristiano e sono fiducioso che la mia arma è Gesù e che tutte queste persone avranno, prima o dopo, la loro ricompensa.

Antonio Gabriele si domanda come faccia mia moglie ad avvicinarmi, sono io, invece a chiedermi come possa una donna solo toccare un essere così spregevole, come possa permettere il buon Dio che una siffatta persona possa diventare padre. Ma tant è!

Ma a parte Antonio Gabriele e gli altri improvvisati scrittori di Torre Melissa, stamane ho ricevuto la seconda telefonata ingiuriosa e minacciosa da Torre Melissa.

Questa volta il semimafiosetto da strapazzo si è presentato come il padre di Rosanna Curto, una delle commentatrici della famosa nota, ma non credo potesse essere davvero il signor Curto.

Comunque anche questa telefonata è stata registrata nonostante loro (erano tanti e si divertivano a turno a dirmi “merda”), sapessero che la stessi registrando. Poi sono arrivate una terza telefonata, ma stavo mangiando, ed una quarta, ma ero in Chiesa e l’ho vista dopo.

Nella mia idea di paese ideale, i Carabinieri, la Polizia, l’Esercito, sarebbero già dovuti intervenire d’Ufficio, capisco che ci sono cose più importanti di liti per una gara di calcio  oppure, forse, aspettano il morto, per poi dire: “Si poteva intervenire prima”. Pazienza!!!

Intanto sto preparando il cd con le registrazioni delle due telefonate da presentare insieme con la mia denuncia; ma non mi fermerò alle due telefonate, denuncerò anche tutti quelli che hanno lasciato commenti ingiuriosi ed in questi casi non si tratta di anonimi interlocutori ma gente con un nome, un viso, una vita… E ci sarà davvero da divertirsi!!!

Minacce ed insulti da Torre Melissa e non solo!!!

La mia macchina è ancora lì al suo posto; dopo gli insulti e le minacce, nemmeno tanto velate, arrivatemi da Torre Melissa ma anche da Scandale stanotte avevo avuto più di una paura.

Non sono bastati gli insulti su Facebook (ma almeno in questi ci hanno messo la faccia), qualcuno si è preso la briga di scandagliare le info del mio profilo Facebook dove ha trovato il mio numero di cellulare e quindi di chiamarmi.

In anonimo logicamente (vigliacco) anche se lui dice da una cabina (doppiamente vigliacco).

Si è presentato come geometra con lavori anche presso il Comune di Scandale ma non sapeva che di questo comune io sono assessore.

La telefonata l'ho registrata, sto valutando se renderla pubblica in rete o se allegarla alla denuncia che, credo, stamane presenterò presso la Caserma dei Carabiniri di Scandale.

Non posso far passare liscia anche questa avendo il solo torto di scrivere.

Non posso essere attaccato, insultato, mortificato per uno sfogo rivolto all'arbitro: ho riletto decine di volte il mio sfogo: NON C'ERA NULLA MA PROPRIO NULLA DI OFFENSIVO CONTRO LA NUOVA TORRE MELISSA E TORRE MELISSA… NULLA!!!

Il mio post è rimasto tranquillo per molte ore, anche perchè non mi sembra di avere molti amici su Facebook da Torre Melissa, poi una certa Giovanna in qualche modo deve averlo visto o le è stato segnalato e deve essere iniziato il passaparola tra i compatti tifosi della Nuova Torre Melissa che hanno portato ad oltre 40 i commenti sul mio sfogo.

Leggeteveli, l'alta società, il fior fiore di Torre Melissa è tutta lì, insulti anche da donne, parolacce, gente con la foto di pacifisti nel profilo che ne dice di tutti i colori.

E poi la telefonata, gli isulti e le pacate minacce per strada, vicino al comune, mentre sono ancora al telefono (quindi anche questi registrati) di Maurizio Mollura, scandalese portiere della Nuova Torre Melissa, urtato per aver definito papera il suo errore sul primo gol dello Scandale (mamma mia che cosa grave che ho fatto!!!): il tutto è molto mortificante anche se con i bimbi ci siamo fatti un sacco di risate riascoltando la telefonata del "geometra" di Torre Melissa, ma le mie erano risa amare.

La macchina, la mia macchina, quelle della mia famiglia, pare siano al loro posto (ma non le ho controllate da vicino) ma quanta rabbia, quante persone cieche ed insulse che ci sono in giro!!! 

CHE SILENZIO, invece, DA SCANDALE E DALL'US SCANDALE: raggelante!!!

Che porcheria: l'arbitro Pranno di Cosenza evita una sconfitta alla N. Torre Melissa: gol annullato ed espulsione allo Scandale

Che vergogna! Mai visto un arbitro così scandaloso come Pranno di Cosenza. 

Non credevo potesse succedere ma sono riuscito ad incontrare sul mio cammino un arbitro peggiore di Fabrizio Famularo di Rossano, peggiore di Franceco Palmieri di Crotone.

Non ne ha azzeccata una, arbitrando per gran parte della gara sfacciattamente a favore della Nuova Torre Melissa e riuscendo, alla fine, a farsi odiare anche dai tifosi di casa.

Ho perso la voce e mia moglie mi sta facendo una camomilla.

Gli ho gridato di tutto dal "Merda merda merda" a "Tua moglie sta scopando con un marocchino".

Lo Scandale ha dominato la partita per la maggior parte del tempo anche in 10 contro 12.

Se ci fosse stato un arbitro non di parte al 16' la gara sarebbe stata sullo 0 a 2 (la prima rete era stata segnata da Dozzi su una colossale papera di Maurizio Mollura) e quindi virtualmente chiusa invece Pranno di Cosenza ha annullato la rete, regolare, di Antonio Scalise.

Poi ha cercato in tutti i modi di far pareggiare la Nuova Torre Melissa. Nel primo tempo non ha fischiato ai locali nemmeno un fuorigioco cercando di farli rendere pericolosi anche quando la posizione degli avanti locali era platealmente irregolare.

C'è voluto il sole, che ha accecato De Cicco su un calcio d'angolo, per consentire alla culuta capolista di pareggiare quando lo Scandale era già stato ridotto in dieci da quella porcheria d'arbitro.

Infatti, vista l'incapacità della Nuova Torre Melissa di contrastare la forza dello Scandale, l'arbitro ha pensato bene di espellere, dopo pochi minuti del secondo tempo, Loris Marino per un falletto da niente a centrocampo. Merda Merda Merda!!!

Un mezzo errore di Giovanni Daniele consentiva poi quella che sarebbe potuta essere una vera beffa ossia il vantaggio della Nuova Torre Melissa.

Ma ci pensava il presidentissimo che al 95' con una magistrale punizione bucava ancora Mollura consentendo allo Scandale di tenere ancora vivo il campionato che altrimenti sarebbe stato virtualmente chiuso.

D'altra parte se la Nuova Torre Melissa è quella vista oggi non credo possa andare molto lontano…

Alle 14,30 Rocca di Neto – Scandale

Oggi l'Us Scandale gioca a Rocca di Neto; Marazzita e compagni sono obbligati a vincere per stare al passo della Nuova Torre Melissa oppure per avvicinarla (in vista del big match di domenica prossima) se il Roccabernarda, come un suo giocatore mi ha promesso ieri, riuscirà a fermare la squadra di Mollura: speriamo!!!
Quindi forza Scandale e tutti a Rocca di Neto a fare il tifo per i nostri eroi!!!

E' sul blog dello Scandale il mio articolo sulla gara tra Scandale e Savelli

Sul blog dell'Us Scandale, cliccando qui, potete leggere il mio articolo sulla gara di domenica scorsa tra Scandale e Savelli: sono graditi commenti, non solo su questa partita ma sull'andamento della squadra di mister Drammis e del presidente Marazzita in generale che, vi ricordo, è seconda da sola a 6 punti dalla capolista Nuova Torre Melissa.

Le squadre, che lo scorso anno ci hanno precedute nella promozione, salendo direttamente (Papanice) o con i play off  (Altilia), sono dietro di noi e ci guardano dal basso in alto!!!

Cena Unitalsi e Tombolata Us Scandale: ecco le foto!

Un'altra bella giornata di manifestazioni natalizie quella di ieri a Scandale.
Nel tardo pomeriggio, infatti, si è svolta, presso la Fondazione Casa della Carità, la Cena Natalizia dell'Unitalsi di Scandale.
Un gruppo di volontari dell'Unitalsi che ha servito durante la Cena di Natale 2010. Foto Rosario Rizzuto
In serata, invece, presso il salone Bella Blu, si è tenuta la Tombolata del Tifoso, organizzata dall'Us Scandale del Presidente Domenico Marazzita.

Ad entrambe le manifestazioni hanno partecipato tantissime persone come potete vedere nelle foto delle mie due gallery.
Viky Bomparola con alcuni amici alla Tombolata dell'Us Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Verzino sanzionato per i danni all'arbitro Perri di Rossano

Costa cara al Verzino la sconfitta di domenica scorsa contro lo Scandale.
Non ci riferiamo a quanto successo sul campo ma a quello che è avvenuto dopo, cosa che alcuni calciatori dello Scandale mi avevano già anticipato e che io avevo faticato a credere visto che ritenevo Verzino un paese tranquillo e considerato che la vittoria dello Scandale è stata nettissima e che alcunchè può essere addebitato all'arbitraggio.
Una formazione del Verzino. Foto Rosario Rizzuto
In poche parole al termine della gara o, meglio, prima che l'arbitro rientrasse negli spogliatoi gli sono stati bagnati i vestiti e rigata la macchina.

Il giudice sportivo ha deliberato 350 Euro di mnulta alla società più il risarcimento dele spese che dovrà affrontare l'arbitro Perri di Rossano, si legge infatti nel Comunicato Ufficiale: "Con obbligo di risarcire i danni subiti dal direttore di gara, previa esibizione di documentazione fiscale comprovante le spese sostenute per le riparazioni resesi necessarie, a causa del comportamento tenuto da parte di dirigenti e/o sostenitori non identificati che, introdottisi nello spogliatoio arbitrale privo di chiusura con relative chiavi, eseguivano atti vandalici consistenti nel bagnare e sporcare completamente gli indumenti personali del direttore di gara, nonché nel rigare l’autovettura di proprietà dello stesso regolarmente parcheggiata all’interno dell’impianto sportivo".

Cose che non dovrebbero succedere ma che succedono forse perchè il male peggiore non è parlare delle cose come ho fatto io (ed ora rischio di 2 anni di inibizione e 3.000 Euro di multa per lo Scandale); magari se chi ha fatto il danno a Perri avesse avuto un blog avrebbe evitato di rovinargli la macchina sfogando la sua rabbia in rete!!!
Scelga la Figc quale delle due è la cosa migliore!!!

Nello stesso Comunicato viene ufficializzata la diffida per ben tre calciatori delo Scandale: Giovanni Daniele, Domenico Marazzita ed Antonio Scalise: alla prossima ammonizione sono fuori per un turno!

Nottambulando… pensieri, emozioni, racconti, notizie, fatti!!!

Una poco più che leggera spolverata di neve su Scandale (ore 02,50); da avantieri che fiocca ma di "neve vera" poche tracce: sulle macchine, negli spigoli, sulla legna, poco di più!
Non ricordo due giorni di "neve continua" a Scandale ma nemmeno che non attecchisse come questa volta, pazienza!

Ieri sera, comunque, togliendola di sopra sopra dalle macchine, di casa sono riusciuto ad assaggiare quella cosa che è una delle cose che mi fa amare la neve, ossia la scirubetta, neve con vinocotto, un sapore subblime.


Come al solito ho esagerato, due tazzoni pieni e, forse, per quello che ora mi fa male la gola!

***

Alla fine ieri, nella pausa tra il turno mattutino e quello pomeridiano in ufficio, sono riusciuto a scrivere qualcosa in mia difesa in vista della discussione del deferimento della Procura Federale della Figc nei miei confronti.

Dopo aver letto, spero, tutte le mie spiegazioni nelle pagine del blog che a decine hanno stampato, questo mio compedio, nemmeno esaustivo, spero possa schiarire ancora di più le idee a chi dovrà giudicarmi a meno che la condonna da infliggermi non è stata già decise.
Spero che per una volta si ragioni sui fatti: io ho scritto alcune cose (in parte esagerate) oltre perchè non stavo benissimo anche perchè sono stato provocato dagli arbitraggi e dai comportamenti dell'arbitro Francesco Palmieri che, per esempio, ha prodotto un referto assolutamente falso come ho ampiamente dimostrato e solo per questo dovrebbe essere sospeso dall'arbitraggio anche di partite dell'oratorio!!!

Ma questo spero di poterlo dimostrare lunedì 20 Dicembre alle 15,30 davanti la Commissione Disciplinare sperando che non vada a finire come quando mi presentai, insieme a Domenico Sgarriglia, dopo i fatti di Torre Melissa, quando fu negata l'evidenza anche di un video!!!

***

Lei è lì ad un passo, il mio cuore fa bum bum come non accadeva da tempo dal vivo, è lì: la voglia di sfiorarLe la mano è tanta, ci provo con la scusa di prendere una carta…
Faccio l'indifferente, non mostro i miei sentimenti, come sono brave a fare le donne per far proprio un uomo, ma io non lo faccio per questo, non credo che Lei si possa mai innamorare di me, certo ci spero, ma X. non sarà mai mia… non si può!!!

***

Ieri mi sono addormentato presto così eccomi prestissimo al pc, ora sono bello carico, a parte il mal di gola, non stanco come ieri sera, ma dopo quasi 12 ore in ufficio ci poteva stare.
A quest'ora il Crotonese sarà già bello e stampato, per i nottambuli credo che già sia possibile trovarlo al bar Ip sotto il cavalciavia Nord; su questo numero ci sarà, ci dovrebbe essere, il programma delle manifestazioni natalizie che trovate anche sul blog e che spero tra poco di riuscire a pubblicare anche sul nuovo sito della Pro Loco.

Con l'uscita sul principale giornale della Provincia in molti sapranno come, quest'anno, sono state brave le Associazioni del paese a mettersi insieme e a preparare un calendario di eventi così bello, variegato e completo che, forse, non si era mai visto a Scandale. In qualità di Assessore alla Cultura, visto anche il modesto contributo che sono riusciuto a dare come Comune (e senza soldi, di solito, messe non se ne cantano!!!), volevo ringraziare tutti per l'impegno già profuso e per quello che metteranno per rendere queste feste indimenticabili!
Permettemi, non riesco proprio a tenermelo dentro, di ringraziare su tutti, l'irrefrenabile presidentessa della Pro Loco, Teresa De Paola: l'indomani e il giorno seguente aveva due esami (Te ma come sono andati? anche se non ho dubbi!!!) e lunedì pomeriggio fino a quasi le 19,00 era in tipografia a far preparare, praticamente sola, il manifesto delle manifestazioni che trovato affiso in giro per Scandale.
Grazie Terry!!! 
Buonanotte, anzi Buongiorno a tutti…

Dal Blog dello Scandale: Lucanto arriva all'Us Scandale, la squadra ora è al completo!

Tra le novità della stagione 2010/11 il presidente dell'Us Scandale, Domenico Marazzita ha dato vita al Blog della squadra che potete visualizzare all'indirizzo: http://usscandale.splinder.com/, oppure dai miei link nella barra di sinistra o cliccando qui.

In questa stagione non sono dirigente della squadra visto che quando è stata costituita ero nell'altro mondo e così, da quando sto meglio, ho accettato volentieri di occuparmi del blog.

Ieri pomeriggio, così, mi sono trovato a dover dare una notizia che i tifosi della squadra aspettavano da tempo, eccola:

Enzo Lucanto, a sx, con Galasso e il presidente Marazzita. Foto Rosario Rizzuto

Enzo Lucanto è dell'Us Scandale!!!

Bella notizia per i sostenitori dell'Us Scandale che da stasera sogneranno ancora di più per la propria squadra e cominceranno a vedere come reale l'obiettivo Prima Categoria.

Infatti poche ore fa si è conclusa la trattativa tra Scandale e Corigliano (squadra che milita nel campionato di Promozione) e, da qualche manciatab di minuti, Enzo Lucanto è passato alla squadra del Presidente Marazzita, la squadra del suo paese, dove, se non andiamo errati, giocherà per la prima volta.

Quindi non vediamo l'ora di vederlo in campo ed all'opera già domenica prossima a Verzino!

postato da byros alle ore dicembre 15, 2010 18:05 | link | commenti
categorie: acquisti, us scandale, enzo lucanto

Seconda Categoria Calabrese. Lo Scandale annienta l'Altilia e vede il secondo posto!

SCANDALE 5
ALTILIA 1

Marcatori: 9' e 74' Antonio Scalise, 20' Castagnino, 49' P. Marazzita, 65' Parisi, 77' Dozzi.
Scandale: De Cicco, Sgarriglia, Scaramuzzino, C. Scalise, Daniele, Chiaravalloti (81' Sammarco),  Marino (27' Bomparola), Dozzi, Castagnino, P. Marazzita (76' Galasso), A. Scalise. A disposizione: Noce, G. Marazzita, Rizzuto, De Paola.
Allenatore: Drammis.

Altilia: Sotero, Montalcini (12' Squillace), Parisi, Sansone, (53' Franco) F. Ambrosio (56' Ussia), Manica, Siciliani, Fiorenza, M. Ambrosio, Facente, Scopacasa. A disposizione: Bertè, Geremicca, Carvelli.
Allenatore: Durante.

Arbitro: Leone di Catanzaro.
 

SCANDALE – Annientata!!! Lo Scandale annienta l'Altilia e, grazie al pareggio del Pallagorio, si avvicina al secondo posto in classifica, ora solo ad un punto.
Al "Luigi Demme" è andata in scena la rinvinciata dei play off dello scorso anno; i ragazzi di Drammis hanno vendicato, con gli interessi, il pesante 4 a 0 subìto nell'andata degli spareggi ma soprattutto hanno dimostrato ancora una volta che tutte le squadre di Seconda Categoria dovranno fare i conti con loro.
Scandale ed Altilia entrano in campo agli ordini dell'arbitro Leone di Catanzaro. Foto Rosario Rizzuto
Lo Scandale comincia bene ma all'8' rischia di prendere il gol su un'azione solitaria di Siciliani ma il suo tiro non è fortunato. La paura sveglia i locali che al 9' vanno a segno: palla
al limite dell'aria per Antonio Scalise che si beve un paio di difensori, il secondo con uno stupendo sombrero, e mette in rete.
Al 15' ci prova Pietro (detto Flavio) Marazzita su punizione ma Sotero toglie la palla da sotto la traversa e al 19' Sgarriglia prova il tiro della domenica non a segno per poco!
Ma per il raddoppio dello Scandale bisogna attendere poco: al 20' contropiede micidiale concluso da Castagnino sottoporta con il suo solito tocco debole!
Il primo tempo nonostante qualche azione da ambo le parti, anche De Cicco durante la gara ha a vuto il suo da fare e si è distinto in alcuni interevnti, finisce così.
La ripresa inizia con lo Scandale sempre bello pimpante e pronto a ripartire; al 49' Castagnino recupera un pallone nella trequarti avversari e lancia un veloce contropiede con una bella triangolazone che porta Flavio Marazzita a gonfiare ancora la rete.
Lo Scandale spreca e al 65' rivede i fantasmi: due difensori stringono Parisi in area e l'arbitro concede il rigore che lo stesso Parisi trasforma.
Poco dopo si fa male Giovanni Daniele che, dopo qualche minuto seduto in panchina, decide di tornare in campo e al 29' lo Scandale chiude la gara: palla a sinistra per Antonio Scalise che entra in area, supera il portiere e gonfia la rete: 4 a 1!
Al 75' ancora un'azione pericolosa dello Scandale che colpisce la traversa dalla distanza con un tiro di capitan Flavio Marazzita che subito dopo lascia il campo.
Ancora gloria per i locali al 77' con una bella discesa di Sgarriglia che lancia Dozzi che buca per la quinta volta Sotero grazie anche ad una leggera deviazione di un difensore. La gara non ha più storia, da tempo, anche se nel recupero l'Altilia colpisce una traversa.
Insomma un grande Scandale che comincia a far sognare i propri tifosi sempre più convinti che la squadra del presidente Marazzita, raggiante in tribuna  per la sua squadra e non in campo a causa di una squalifica, sarà una protagonista del girone!
E domenica a Verzino, forse, arriva Lucanto!!!
Santino De Cicco festeggia alla Bella Blu. Foto Rosario Rizzuto

ROSARIO RIZZUTO

 

Domenica impegnativa e meno 1 alla fine di Berlusconi!!!

Mi sono preso invidia di mia moglie e stanotte me lo sono fatto anche io un bombone, più piccolo ma sempre un bombone.
Solo che mentre lei tempo fa cadde a terra io sono sbattuto con la fronte ad un mobile.

Non per sbaglio ma perchè addormentatomi all'impiedi sono andato contro la libreria di tutta forza… e non ridete che vi vedo!!!

Non c'ho capito più nulla, ho visto qualche milione di stelle e piano piano sono sceso sotto e mi sono messo a letto.

Ora risalendo in mansarda ho trovato luci e pc accesi quindi dovevo essere stato proprio incazzonito stanotte dopo la bella botta!!!

La fronte fa un po' male ma poteva andare peggio visto che non ho sbattuto con gli occhiali per pochi millimetri.
I bambini della Polisportiva Giovanile Scandale con il capitano del Crotone Antonio Galardo. Foto Rosario Rizzuto
Prima della botta, ieri è stata una giornata molto piena: la mattina a Crotone con Alex (Antonio) e la Polisportiva Giovanile Scandale per Via Roma in Festa: davvero una bella mattinata tra vedere giocare il mio campioncino sempre più bravo e far qualche piccolo acquisto biologioco o di beneficenza, in più nella Libreria Mondadori da poco trasferitasi più avanti di dove era prima (ed insieme a Golden Point) ho preso il nuovo libro di Iginio Carvelli "Diario di un cane randagio" e il calendario della Roma a mio figlio Antonio.
Alessandro Salvatore Rizzuto prova a battere un rigore. Foto Rosario Rizzuto
I bambini si sono divertiti a giocare a calcio e tutte hanno avuto la medaglia "Stradacalciando" Figc – Coni.
Tra i presenti ed organizzatori il presidente della Figc di Crotone, Giuseppe Talarico al quale ho chiesto cosa intende fare la Figc per il mio deferimento e cosa avessi fatto io di male, spallucce e richieste di foto.
Presente anche il capitano e "mio amico" dell' Fc Crotone, Antonio Galardo con la sua squadra di bimbi piccolissimi.

Di corsa a casa a mangiare qualcosa e quindi subito al "Luigi Demme" per la goduta (calcistica) più grande della mia storia; benchè avessi pronostico un 6 a 0, vincere davvero sul campo per 5 a 1 contro l'Altilia, che tanti problemi calcistici, ed a me personali, ci ha creato la scorsa stagione, non può che far bene al molare e fare andare a 1.000 l'adrenalina.
Lo Scandale ora è sempre quarto ad un punto delle due seconde (Pallagorio e Papanice); la Nuova Torre Melissa, dove c'è un po' di Scandale con i fratelli Maurizio e Franco Mollura, sta facendo, per ora, campionato a sè!
Domenica 19 Dicembre lo Scandale va a Verzino e bisogna andarci per vincere, se si vuole insediare la capolista i pareggi non servono più!

Dopo la partita, di corsa a Crotone per trovare mia suocera e per fare una capitana a Via Roma ancora in festa, ma dopo essere andati via dalla clinica, qualche gocia di pioggia ci ha fatto riflettere che forse era meglio rientrare ancvhe perchè io dovevo andare alla festa dell'Us Scandale alla Bella Blu.

Mi sono portato il mio Antonio e mamma quanto ho mangiato, quasi un matrimonio e ci siamo anche divertiti, certo, per quanto ne sappia io, c'era qualche faccia (forse la mia per prima?!) che non c'entrava nulla ma quando è festa è festa per tutti!!!

Il rientro a casa, lo scoprire che la Juventus ha vinto nel finale (Giovà hai visto? è arrivato il 2 a 1 ma per la Juve e non per la tua lazio!!!) la propria partita, il dormiveglia e la libreria investita poi la quiete del letto…

Oggi è un altro giorno… un'altra settimana (mentre su Rti il Sindaco Vallone parla parla parla…) che ci avvicina al Natale.

Ma soprattutto: MENO 1: domani giornata storica: spero cadi il governo Berlusconi (che così potrà dedicarsi a tempo pieno alle sue puttane!!!) e l'Italia possa ricominciare a correre!!! ne abbiamo proprio bisogno!!!

Intanto, e chiudo, 15 anni fa a quest'ora stavo per arrivare a Pomigliano d'Arco, metà d'arrivo della fuitina che ha cambiato la mia vita!!!

Buona settimana a tutti!!!

Lo Scandale torna a vincere: battuto il Cirò per 2 a 0

SCANDALE     2
CIRO'              0
Marcatori: 1' Antonio Scalise senior, 40' Castagnino.
Lo Scandale che ha battuto il Cirò. Foto Rosario Rizzuto
Scandale: De Cicco, Sgarriglia, Scaramuzzino, C. Scalise, Chiaravalloti, Rullo, Marino, Dozzi, Castagnino (82' Galasso), D. Marazzita, A. Scalise senior (89' Perziano). A disposizione: Bomparola, Cozza, G, Marazzita, De Paola, Garofalo.
Allenatore: Drammis (squalificato).

Cirò: Grillo, Naccari, Arcuro, Nicastri, Rota, Marincola (64' Sessa) Affatato, Le Rose (53' Farao), Pugliese, Maietta, Blefari. A disposizione: Bruno.
Allenatore: Artese.
Il Cirò sconfitto dallo Scandale. Foto Rosario Rizzuto

Arbitro: Paparo di Locri.

SCANDALE - Bella prestazione dello Scandale che torna alla vittoria battendo il Cirò del presidente Sculco per 2 a 0 e riprendendo quota in classifica dove torna in zona play off.
In rete vanno Antonio Scalise senior e Valentino Castagnino.
Nello Scandale debutto per il nuovo tesserato Loris Marino, scandalese purosangue  che ha giocato anche in serie superiore (lo scorso anno, con poche presenze causa infortunio, ha giocato a Cutro); ultima in tribuna, invece, per mister Drammis, che, scontata la squalifica inflitta nei play off della passata stagione, nella prossima gara potrà tornare in panchina.
La lancetta del cronometro del signor Paparo di Locri non ha fatto nemmeno un giro quando Marazzita (si narra in paese che pare abbia perso 6 chili in una settimana) con uno dei suoi giochi di prestigio serve Antonio Scalise in area, l'attaccante scandalese si defila e tira superando Grillo, che riesce solo a toccare, e mandando in visibilio tutto lo stadio!
La gara si mette bene per lo Scandale, ma la rete cambia volto alla gara cosicchè la squadra che avrebbe dovuto attaccare e fare la partita si ritrova a difendersi e il Cirò prende in mano il pallino del gioco.
Occasioni pericolose per lo Scandale non ce ne sono ma al 25' dalla distanza Maietta mette i brividi a De Cicco (e a tutti i presenti) che vola per respingere un gran tiro del sempre pericoloso attaccante cirotano.
Lo Scandale agisce di rimessa ma per loro fortuna al 40' arriva la seconda rete: serie di scambi da grande squadra con la palla che filtra in area per Valentino Castagnino che supera Grillo come potete vedere nella foto.
La rete del 2 a 0 realizzata da Valentino Castagnino. Foto Rosario Rizzuto
Il Cirò deve recuperare lo svantaggio e si espone ai contrattacchi e alle ripartenze dello Scandale; tra il 57' e il 59' Antonio Scalise va per due volte vicino al gol: prima il suo tiro destinato in porta viene ribadito da Castagnino in chiara posizione di fuorigioco e subito dopo il suo bel pallonetto sbatte vicino la linea e si alza oltre la traversa!
Le occasioni che lo Scandale spreca davanti alla porta diventano numerose mentre nel finale c'è un palo per gli ospiti che per dovere di cronaca bisogna dire sono arrivati a Scandale con gli uomini quasi contati e con 6 titolari assenti!

La gallery fotografica della giornata potete visualizzarla cliccando qui.

Questi, da crotonesport.com, i risultati e la nuova classifica:

Domenica, 28 Novembre 2010
10:30    REA Real Fondo Gesù - ROC Rocca di Neto 6 : 1    
14:30    BEL Belvedere Spinello - CAS Casabona Calcio 0 : 2    
14:30    NUO Nuova Torre Melissa - VER Verzino 3 : 0    
14:30    PAL Pallagorio Calcio - ALT Altilia 5 : 2    
14:30    PAP Papanice - SAV Savelli 2006 2 : 0    
14:30    ROC Roccabernarda - PET Petilia Calcio 1 : 2    
14:30    SCA Scandale - CIR Cirò 2 : 0    
 
Posizione   Squadra Punti Giocate V N P Reti Diff. Penalità
1 (1) NUO Nuova Torre Melissa 21  18:6  12 
2 (2) PAL Pallagorio Calcio 16  17:6  11 
3 (3) CAS Casabona Calcio 15  14:7 
4 (4) PAP Papanice 14  13:7 
5 (6) SCA Scandale 13  13:10 
6 (5) CIR Cirò 11  10:8 
7 (10) PET Petilia Calcio 11  9:9 
8 (6) ROC Roccabernarda 10  12:12 
9 (8) VER Verzino 10:13  -3 
10 (9) ROC Rocca di Neto 10:15  -5 
11 (11) ALT Altilia 13:20  -7 
12 (13) REA Real Fondo Gesù 12:17  -5  -1 
13 (12) BEL Belvedere Spinello 13:21  -8 
14 (14) SAV Savelli 2006 6:19  -13 

Buona domenica… a Scandale!

Una Buona Domenica ai miei e-lettori, vi ricordo che alle 14,30 allo stadio "Luigi Demme" ci sarà la gara tra Scandale e Cirò, quindi tutti a tifare anche perchè quasi tutto lo Scandale mi ha promesso di tornare a vincere (PROMESSA MANTENUTA!!!).

Si parte da questa situazione:

Domenica, 28 Novembre 2010
10:30    REA Real Fondo Gesù - ROC Rocca di Neto - : -    
14:30    BEL Belvedere Spinello - CAS Casabona Calcio - : -    
14:30    NUO Nuova Torre Melissa - VER Verzino - : -    
14:30    PAL Pallagorio Calcio - ALT Altilia - : -    
14:30    PAP Papanice - SAV Savelli 2006 - : -    
14:30    ROC Roccabernarda - PET Petilia Calcio - : -    
14:30    SCA Scandale - CIR Cirò - : -    
 

« Giornata Precedente   05 06 07 08 09 10 11 12   Giornata Successiva »
Classifica

Posizione   Squadra Punti Giocate V N P Reti Diff. Penalità
1 (1) NUO Nuova Torre Melissa 18  15:6 
2 (2) PAL Pallagorio Calcio 13  12:4 
3 (3) CAS Casabona Calcio 12  12:7 
4 (4) PAP Papanice 11  11:7 
5 (5) CIR Cirò 11  10:6 
6 (6) ROC Roccabernarda 10  11:10 
- (6) SCA Scandale 10  11:10 
8 (8) VER Verzino 10:10 
9 (9) ROC Rocca di Neto 9:9 
10 (10) PET Petilia Calcio 7:8  -1 
11 (11) ALT Altilia 11:15  -4 
12 (12) BEL Belvedere Spinello 13:19  -6 
13 (13) REA Real Fondo Gesù 6:16  -10  -1 
14 (14) SAV Savelli 2006 6:17  -11 
Promossa in Prima Categoria Ai play off Ai play out – se 15a e 14a hanno meno di dieci punti di distacco dalla 12a e dalla 13a Retrocessa in Terza Categoria

(Fonte: www.crotonesport.com)

Inoltre stasera non perdetevi la puntata di Report  su Raitre dedicata anche alle pale eoliche della Provincia di Crotone e all'intervista surreale dell'Assesore Franco Senatore ormai diventata un cult di internet!!!
 

Consiglio di Hermann Hesse: "Stare a riflettere e scervellarsi conta poco, perchè poi non si fa ciò che si pensa, ma ogni passo, in fondo, è senza riflessione, così come lo vuole il cuore" (Hermann Hesse)


Consiglio mio della domenica: cominciate a guardarvi intorno, le elezioni sono vicine: non credete a chi dice… ma seguite chi fa!!! con il cuore!!!

BUONA DOMENICA…

Un altro pareggio per i ragazzi di mister Drammis

Casabona – Scandale 1 a 1.
Finisce con un pareggio la gara tra due sicure protagoniste del girone crotonese di Seconda Categoria.

Alla fine il pari sta addirittura stretto allo Scandale che dopo il fortunato pareggio di Antonio Scalise I, ha avuto un paio di occasioni per portarsi in vantaggio ma anche i locali si sono resi pericolosi dalle parti di De Cicco.

Anche se a piccoli passi, lo Scandale continua a salire in classifica ed arriva alla doppia cifra di 10 punti, la vetta si allontana ma è ancora presto per fare calcoli!!!